Santa LuciaPresenta

Gnocchi alla sorrentina

Ricetta creata da Galbani
Prova con
Mozzarella Santa Lucia
Mozzarella Santa Lucia
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

In questa ricetta vi invitiamo a provare una variante della ricetta degli gnocchi che vi farà davvero leccare i baffi. Sono gli gnocchi alla sorrentina, una pietanza tipica della gastronomia napoletana, uno dei numerosi piatti che incorona la città di Napoli a “patria” del gusto.

Fatti con farina, patate e acqua
, dopo esser stati bolliti in una pentola contenente abbondate acqua, vengono conditi con ragù, basilico, parmigiano e fiordilatte e vengono infornati nella parte media del forno, dopo essere stati messi nel “pignatiello” (un tegame di coccio tipico dell'arte culinaria campana). Infine vengono serviti caldi.

Nel caso specifico della ricetta che vi state accingendo a realizzare, l'ingrediente fondamentale è la Mozzarella Santa Lucia.
 

Facile
4
40 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 800 g di gnocchi di patate
  2. 800 g di passata di pomodoro
  3. 2 Mozzarelle Santa Lucia
  4. ½ cipolla
  5. basilico fresco
  6. 200 g di parmigiano grattugiato
  7. olio extravergine
  8. sale

Preparazione

La nostra ricetta degli gnocchi alla napoletana è davvero irresistibile. Venite a scoprire tutti i passaggi del suo facile procedimento.

01
Per la preparazione degli gnocchi alla sorrentina dovete prima di tutto tritare la cipolla, quindi farla soffriggere a fuoco medio in padella con olio extra-vergine d’oliva.
02
Tagliate la Mozzarella Santa Lucia a cubetti.
03
Quando la cipolla avrà assunto il caratteristico colore biondo, aggiungete la passata di pomodoro e il sale (volendo ottenere un gusto piccantino unite un pizzico di pepe macinato al momento).
04
Fate cuocere per circa 25 minuti girando di tanto in tanto, poi aggiungete il basilico fresco.
05
Nel frattempo fate bollire gli gnocchi in abbondante acqua salata per pochi minuti e scolateli non appena risalgono a galla.
06
Mettete gli gnocchi in una pirofila da forno, cospargeteli con il sugo di pomodoro preparato in precedenza e spolverate con il parmigiano.
07
Aggiungete i cubetti di Mozzarella. Infornate la pirofila a una temperatura del forno di 200° per 10-15 minuti circa: gli gnocchi alla sorrentina saranno pronti quando il parmigiano assumerà un colore dorato e la mozzarella sarà fusa. A cottura raggiunta serviteli caldi, in modo che la mozzarella risulti bella filante.

Varianti

Quella degli gnocchi alla sorrentina gratinati è una ricetta campana adatta a tutta la famiglia, ideale da portare in tavola in occasione delle feste o per reinventare la tipica pasta al forno per il pranzo della domenica.

Questa saporita versione degli gnocchi al forno è conosciuta anche con il nome di chicche alla sorrentina, una variante del formato di pasta preparata con lo stesso procedimento, diversamente dagli gnocchi alla romana, che sono realizzati con semolino e sotto forma di dischi.

Il sugo per gli gnocchi alla sorrentina può essere cucinato in tanti modi diversi
: oltre alla passata, potreste preparare la salsa di pomodoro a partire da pomodori pelati oppure pomodorini freschi, da cuocere con un cucchiaio di olio, uno spicchio d'aglio e foglie di basilico. Va benissimo anche un semplice ragù che saprà rendere il piatto ancora più gustoso.

Tutti i sughi rossi sono perfetti per condire questo tipo di preparazione, e nulla vi vieta di renderli ancora più invitanti aggiungendo un ingrediente molto usato nelle migliori ricette del Sud Italia: il peperoncino, che vi suggeriamo di non usare secco.

Al posto del condimento con pomodoro e mozzarella, potete provare anche la versione in bianco, come quella con besciamella (volendo anche senza lattosio) e scamorza a dadini (o altri formaggi tipo gorgonzola): questo sugo può essere poi arricchito ulteriormente con carne macinata, funghi, olive nere denocciolate oppure verdure come carciofi o zucchine.

Un'altra ottima variante in bianco prevede di condire gli gnocchi con una golosa crema al gorgonzola, che può essere arricchita con noci, verdure o fettine di pera.

Quale che sia il gusto del composto, dopo averlo amalgamato alla pasta e trasferito nella teglia o nei tegamini mono porzione, ricordate sempre di ricoprirlo con un mestolo di besciamella e di spolverizzare il tutto col parmigiano: così facendo otterrete una leggera crosticina dorata in superficie e una consistenza piacevolmente cremosa all'interno.

Curiosità

Si ritiene che gli gnocchi siano di origine italiana, ma se ne trova traccia anche nella tradizione gastronomica dei paesi austro-ungarici e tedeschi. Sono preparazioni fatte a base di patate, farina, semolino, pane o altro ingrediente base.

Fatti in casa o comprati pronti, gli gnocchi solitamente vengono lessati e gustati con salse e condimenti vari, il più delle volte di tradizione gastronomica popolare.

Sono inoltre un piatto molto diffuso e proposto in tante varianti. Tra quelli con verdure sono famosi gli gnocchi di zucca, ma sono molto noti anche gli gnocchi fatti con formaggi e aromi vari.