Come fare gli gnocchetti sardi

Galbani
Galbani
Come fare gli gnocchetti sardi
La cucina italiana è famosa per la pasta fatta in casa, un vanto che eleva la gastronomia dello stivale e la porta in tutto il mondo. Tra tutte le specialità dello scenario gastronomico italiano, ci sono gli gnocchetti sardi, un tipico formato di pasta sardo che appartiene alla buona cultura culinaria contadina ma che oggi si serve con condimenti prelibati e arriva in tavola nelle occasioni speciali.

Preparato senza uova, è un formato di pasta che si presta a essere condito con sughi davvero saporiti, come ad esempio con il pesce o con i frutti di mare, con il pesto, con le verdure, con il ragù e in tanti altri modi. Oggi vi daremo consigli su come prepararli in casa e sulle tante ricette con cui si possono gustare durante un bel pranzo in famiglia o con gli amici. Siete pronti?

Come fare gli gnocchetti sardi in casa

Come fare gli gnocchetti sardi in casa Gli gnocchetti sardi sono un tipo di pasta fresca dalla forma a conchiglia. Tipici della Sardegna, dove vengono chiamati malloreddus (vitellini) perché ricordano anche la pancia di un toro per la loro forma bombata, sono preparati con farina di grano duro. Una curiosità: la forma incavata e il dorso rigato si ottenevano, in passato, utilizzando per la lavorazione un cesto di paglia chiamato ciuliri.

La loro superficie rigata e la loro forma a conchiglia, permettono ai sughi usati per il condimento di essere assorbiti dalla pasta e di regalare un boccone dopo l'altro un sapore davvero delizioso. Nella cucina sarda, gli gnocchetti si preparano durante i pranzi delle feste, ma sono adatti anche a pranzi domenicali in famiglia o a occasioni in cui, semplicemente, si vuole dedicare del tempo alla buona cucina e ottenere ottimi risultati.

Per preparare in casa gli gnocchetti sardi vi serviranno: 500 g di farina di semola di grano duro; 250 ml di acqua; sale q.b.

Versate a fontana la farina sulla spianatoia utilizzando un setaccio, quindi formate un buco al centro e versatevi a filo l’acqua. Mescolate con una forchetta, aggiungete anche un pizzico di sale e continuate a lavorare a mano fino a ottenere un impasto morbido e omogeneo. Trasferitelo su un vassoio, spolverizzatelo con un po’ di semola e lasciatelo riposare per circa 30 minuti, coprendolo con un canovaccio di lino pulito.

Trascorsi i 30 minuti, mettete l’impasto su una spianatoia e stendetelo con un mattarello, quindi formate tanti filoncini di pasta e tagliateli in tocchetti da 2 cm di lunghezza. A questo punto, dovete prendere l’apposito attrezzo per ottenere la superficie rigata degli gnocchetti. Spolverizzateli con la semola e con le dita muovete i tocchetti di pasta avanti e indietro. Ottenuti tutti gli gnocchetti, disponeteli su un vassoio spolverizzato con la semola, coprite con un canovaccio e lasciate riposare fino al momento di cominciare a preparare il vostro piatto.

Come fare gli gnocchetti sardi con il pesce

Come fare gli gnocchetti sardi con il pesce Se siete alla ricerca di una pasta che si abbini egregiamente al pesce, oltre ai tipici spaghetti o alle gustose linguine, decidere di preparare gli gnocchetti sardi è un’idea vincente. Perfetti con il pesce spada o con il tonno, si abbinano anche con ortaggi e verdure e diventano un buon primo piatto per un pranzo estivo.

Per questa ricetta vi serviranno: 2 tranci di tonno da 250 g; 300 g di pomodorini; 1 cucchiaio di capperi; 1 ciuffo di prezzemolo; 1 melanzana; 1 ciuffo di foglioline di menta; 1 spicchio d’aglio; olio extravergine d’oliva q.b.; olio di semi q.b.; sale e pepe nero q.b.

Per prima cosa, affettate le melanzane, tagliatele a dadini e lasciatele sotto sale per circa 1 ora. Dopodiché, sciacquatele bene, asciugatele e friggetele in abbonante olio di semi. Scolatele e lasciate che perdano un po’ dell’olio di cottura su un vassoio ricoperto di carta assorbente.

Nel frattempo, affettate il tonno a tocchetti, dividete a metà i pomodorini e schiacciate l’aglio. In una padella capiente, versate 5 cucchiai di olio extravergine d'oliva e fate soffriggere l’aglio, quindi aggiungete i pomodorini e lasciateli cuocere per circa 5 minuti. A questo punto spolverizzate con un pizzico di sale e unite il pesce e il prezzemolo tritato, aggiungete in padella anche le melanzane fritte e lasciate insaporire. Eliminate l’aglio, aggiungete le foglioline di menta e cuocete la pasta al dente. Infine, versatela nella padella, amalgamate bene tutti gli ingredienti e servite subito.

Un consiglio per una variante gustosa: prima di servire aggiungete granella di pistacchi sui vari piatti: vedrete che bontà! E se volete continuare il pranzo al profumo di pesce, potete servire un gustoso piatto di pesce spada alla pizzaiola con un contorno di carciofi.

Come fare gli gnocchetti sardi alla campidanese

Come fare gli gnocchetti sardi alla campidanese Gli gnocchetti sardi alla campidanese che si gustano sia nei menù realizzati in casa, sia durante le numerose sagre all’insegna del buon cibo, sono un piatto tipico molto saporito del Campidano, una pianura della Sardegna che porta in tavola tutto il sapore del ragù di salsiccia esaltato da una buonissima crema di Pecorino Sardo D.O.P.

Per prima cosa, dovete preparare gli gnocchetti sardi, o malloreddus, come indicato nel paragrafo precedente. Preparatene circa 500 g e metteteli da parte, coprendoli con un canovaccio di lino.

Per il sugo, invece, vi serviranno: 400 g di salsiccia; 250 g di Pecorino Sardo D.O.P.; 1 cipolla bianca; 300 ml di passata di pomodoro; ½ cucchiaino di zafferano; 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro; 4 foglie di basilico; olio extravergine d’oliva q.b.; sale e pepe nero q.b.

Affettate finemente la cipolla, poi fatela soffriggere in una padella capiente con 5 cucchiai di olio e, nel frattempo, sbriciolate la salsiccia su un tagliere e trasferitela in padella. Aggiungete anche la passata e il concentrato diluito in una tazzina di acqua tiepida con lo zafferano e fate cuocere il ragù con il coperchio per 1 ora a fuoco basso.

Fate bollire abbondante acqua salata in una pentola e cuocete i vostri gnocchetti. Nel frattempo, in una ciotola grattugiate il pecorino, aggiungete 1 mestolo di acqua di cottura della pasta e frullate tutto con un frullatore a immersione al fine di ottenere una crema liscia e omogenea. Scolate al dente la pasta, trasferitela in padella, aggiungete la crema di formaggio e profumate con le foglie di basilico. Mescolate, amalgamate bene e portate in tavola gli gnocchetti alla campidanese ben caldi.

Come fare gli gnocchetti sardi al pesto

Come fare gli gnocchetti sardi al pesto Gli gnocchetti sardi sono irresistibili anche preparati con il buonissimo pesto alla genovese.

Rigorosamente preparato in casa, un buon pesto deve essere realizzato con foglie di basilico di Pra’ e, se non disponete di un mortaio, potete preparare il pesto in un frullatore.

Per questa ricetta vi serviranno: 50 g di foglie di basilico; 50 g di parmigiano grattugiato; 10 g di Pecorino Sardo D.O.P. grattugiato; 2 cucchiai di pinoli; 3 spicchi d'aglio; 1 cucchiaio di sale grosso; olio extravergine d’oliva q.b.

Staccate delicatamente le foglie di basilico dallo stelo, lavatele sotto l’acqua corrente e tamponatele con un canovaccio di lino. Lasciatele nel canovaccio e sistematele su un piano di lavoro, cercando di distanziarle un po’ tra loro. Dopodiché mondate gli spicchi d’aglio e metteteli nel mortaio, pestateli con il pestello fino a ridurli in poltiglia, quindi aggiungete le foglie, il sale grosso e schiacciate gli ingredienti con un movimento rotatorio fino a ottenere un composto omogeneo. Unite il formaggio e versate 3 cucchiai di olio a filo.

Amalgamate bene e fate subito bollire abbondante acqua salata in una pentola per la cottura degli gnocchetti sardi. Scolateli al dente, metteteli in una ciotola e conditeli con il pesto. Infine aggiungete un filo d’olio e servite.

E se volete una dolce variante, gli gnocchetti sardi si fanno condire anche da un delizioso pesto di zucchine, davvero facile da preparare e anche veloce.

Come fare gli gnocchetti sardi ai frutti di mare

Come fare gli gnocchetti sardi ai frutti di mare Gli gnocchetti sono un tipo di pasta che si abbina molto bene anche ai frutti di mare e ai legumi. Sono tante le ricette da provare con questo tipo di pasta così versatile. Se volete prendere per la gola i vostri ospiti o la famiglia durante il prossimo pranzo importante, preparate gli gnocchetti sardi ai frutti di mare unendo anche la bontà dei fagioli.

Vi serviranno: 500 g di gnocchetti sardi fatti in casa; 700 g di vongole; 700 g di cozze; 350 g di fagioli precotti; 1 spicchio d’aglio; 1 ciuffo di prezzemolo; 3 pomodorini; olio extravergine d’oliva q.b.; sale e pepe nero q.b.

Per prima cosa, fate spurgare le vongole e pulite molto attentamente le cozze. Una volta che i molluschi sono pronti, metteteli in una padella con 3 cucchiai di olio e lasciate che si aprano a fuoco vivace. Una volta che le vongole e le cozze sono pronte, trasferite i molluschi in una ciotola e nella padella fate saltare i fagioli con i pomodorini per qualche minuto. Nel frattempo, sgusciate alcuni molluschi ed eliminate i gusci, quindi riunite tutto in padella. Intanto cuocete gli gnocchetti sardi in una pentola con abbondante acqua salata, poi scolateli al dente, uniteli al condimento e serviteli in tavola con una spolverizzata in superficie di prezzemolo tritato.

Come fare gli gnocchetti sardi al cartoccio

Come fare gli gnocchetti sardi al cartoccio Belli da vedere e buonissimi da mangiare, gli gnocchetti al cartoccio sono un’idea gustosa e divertente per portare in tavola un primo piatto diverso dal solito.

Vi serviranno: 400 g di gnocchetti; 200 g di salsiccia; 400 g di polpa di pomodoro; 80 g di pecorino grattugiato; 2 scalogni; ½ cucchiaino di zafferano; 4 foglie di alloro; olio extravergine d’oliva q.b.; sale e pepe q.b.

Affettate gli scalogni e cuoceteli dolcemente in una padella con 5 cucchiai di olio, poi rosolate anche la salsiccia sbriciolata e unite il pomodoro. Cuocete per circa 20 minuti, quindi aggiustate di sale e spolverizzate con il pepe nero macinato a momento. A questo punto aggiungete anche il formaggio grattugiato e, nel frattempo, cuocete gli gnocchetti al dente. Sistemate su una leccarda 4 fogli di carta forno, scolate la pasta, poi conditela con il sugo e sistematela sui quattro fogli. Richiudeteli a cartoccio e infornate a 180°per 10 minuti circa. Dopodiché togliete i cartocci dal forno e serviteli subito, aprendo i fogli di carta davanti ai commensali.

Come fare gli gnocchetti sardi al ragù

Come fare gli gnocchetti sardi al ragù Tra i primi piatti più indovinati per una domenica speciale in famiglia ci sono gli gnocchetti al ragù.

Immaginate la scena: un buon profumo che si spande per tutta la casa e all’ora di sedersi a tavola una grande frenesia per un assaggio che sicuramente sarà seguito da un bis.

Per preparare un buon ragù da gustare con gli gnocchetti sardi, perfetti per inglobare i pezzetti di carne nella loro pancia a righe, vi serviranno: 800 g di carne macinata; 200 g di pancetta; 700 ml di salsa di pomodoro; 150 g di polpa di pomodoro; 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro; 2 carote; 1 cipolla; 2 coste di sedano; 1 bicchiere di vino bianco; 1 noce di burro; 70 g di parmigiano grattugiato; olio extravergine d’oliva q.b.; 1 foglia di alloro; sale e pepe nero q.b.

In un tegame capiente preparate un soffritto con le verdure e 6 cucchiai di olio; aggiungete la carne, fatela rosolare, quindi sfumatela con il vino. Aggiungete la salsa, la polpa, il concentrato e il burro, aggiustate di sale e pepe, coprite con un coperchio e lasciate sobbollire per circa 1 ora, avendo cura di mescolare ogni tanto. A cottura quasi ultimata, tuffate la pasta in abbondante acqua salata, cuocetela e scolatela al dente. Dopodiché trasferitela in una ciotola capiente, aggiungete il ragù e mescolate. Mettete al centro altro ragù, spolverizzate con il parmigiano e portate in tavola.

Come fare gli gnocchetti sardi alla norma

Come fare gli gnocchetti sardi alla norma Dalla Sardegna alla Sicilia, due isole che non smettono mai di stupire, i sapori della cucina regionale sono davvero intensi e se uniti insieme promettono uno dei matrimoni culinari meglio riusciti. È il caso degli gnocchetti sardi alla norma: una pasta dalle radici sarde, condita con un sugo famoso in tutto il mondo che arriva dalla Sicilia, perfetto per accontentare i gusti di tutti.

Per preparare la tipica ricetta degli gnocchetti sardi alla norma vi serviranno: 500 g di gnocchetti sardi; 3 melanzane; 500 g di pomodori ramati; 2 spicchi d’aglio; 6 foglie di basilico; ricotta stagionata q.b.; olio di semi q.b.; olio extravergine d’oliva q.b.; sale q.b..

Lavate le melanzane e tagliatele a fette di 1 cm; mettetele sotto sale in uno scolapasta e lasciatele riposare per circa 1 ora affinché perdano il sapore amaro.

Nel frattempo, tagliate a quarti i pomodori, poi schiacciate gli spicchi d’aglio e metteteli in una padella capiente e dai bordi alti. Fateli soffriggere con 5 cucchiai di olio extravergine d'oliva, aggiungete i pomodori a pezzi, aggiustate di sale e mescolate. Cuocete il sugo per 10 minuti e poi, una volta eliminato l’aglio, passatelo in un passaverdure, raccogliendo la salsa in una ciotola. Versatela di nuovo in padella e fatela cuocere per pochi minuti, finché non otterrà la consistenza di una crema.

Friggete le melanzane sciacquate, asciugate e tagliate a pezzetti in una padella per fritti con abbondante olio di semi, quindi scolatele con un ragno da cucina e sistematele su un piatto rivestito di carta assorbente. Nel frattempo, fate bollire l’acqua per la pasta corta, poi scolatela al dente e trasferitela nella padella con il sugo. Aggiungete il basilico e le melanzane, amalgamate bene e servite la pasta portandola in tavola in un bel piatto da portata. Decorate con foglie di basilico e grattugiate la ricotta su tutta la pasta per uno tra i primi piatti più gustosi di tutta la cucina italiana.

Come fare gli gnocchetti sardi con verdure

Come fare gli gnocchetti sardi con verdure Gli gnocchetti sardi si sposano molto bene anche con le verdure. Un sugo ai peperoni o base di carciofi e besciamella, oppure un sugo con melanzane, o asparagi e speck, piselli e prosciutto, sono perfetti per questa pasta corta così buona e gustosa. Le possibilità sono davvero infinite: sperimentatele tutte!

Inoltre, è davvero semplicissimo. Un esempio? Scegliete le verdure per il condimento, quindi cuocetele, conditele in padella con olio extravergine d'oliva, pomodoro, besciamella, formaggio, panna e aggiungete tutto a un buon piatto di gnocchetti sardi: un piatto veloce e facile per un pranzo informale in famiglia.