Come fare le fettuccine

Galbani
Galbani
Come fare le fettuccine
Le fettuccine sono un tipo di pasta fresca, con un formato molto simile a quello delle tagliatelle, ma leggermente più sottili: sono, infatti, larghe dai 3 ai 5 millimetri, a differenza delle tagliatelle che possono essere larghe anche 10 millimetri. Questa pasta è realizzata con una sfoglia sottile a base di uova e farina e, in cucina, si presta a tantissime ricette di primi, soprattutto se condita con un sugo molto saporito, come quello ai funghi o al salmone. Non solo condito con i sughi, questo formato di pasta è adatto anche per timballi e sformati.

Realizzare le fettuccine a mano, anche in casa, è davvero molto facile. Vediamo insieme consigli, idee e abbinamenti giusti per primi piatti buonissimi.

Come fare le fettuccine a mano

Come fare le fettuccine a mano La pasta all’uovo fatta in casa è un piatto tipico che ci ricorda immancabilmente i pranzi della domenica, in famiglia. Per prepararla bisogna iniziare scegliendo gli ingredienti, avendo poi a disposizione una tavola di marmo o di legno, molto liscia, e un matterello. Anche se occorre un po’ di fatica, è un procedimento molto semplice che dopo vi darà tantissima soddisfazione.

Per circa 5 persone, occorrono più o meno 500 g di fettuccine fatte in casa. Iniziate scegliendo una tavola molto liscia, di marmo o di legno, o una spianatoia infarinata, e realizzate la classica fontana con 500 g di farina 00 o, in alternativa, 500 g di semola di grano duro.

All’interno della fontana rompete 1 uovo ogni 100 g di farina (in questo caso, quindi, occorrono 5 tuorli). Mescolatele con le dita, o aiutatevi con una forchetta, e condite con 1 pizzico di sale. Pian piano, mentre state iniziando a impastare, aggiungete la farina ai lati della fontana, fino a ottenere un composto omogeneo ed elastico. Una volta che il vostro impasto ha raggiunto il livello giusto di elasticità, impastatelo per altri 5 minuti, facendo un po’ più di pressione, formate una palla e avvolgetelo in un foglio di pellicola trasparente e lasciatelo riposare per una decina di minuti. Poi, iniziate a rimpastare nuovamente la pasta e tiratela per almeno 10 minuti.

Spolverizzate una manciata di farina sulla tavola e, dopo aver schiacciato con le mani l’impasto, iniziate a stenderla con il matterello. Se volete una pasta molto liscia, dovete realizzare una sfoglia dallo spessore di circa 2 millimetri, per una pasta più ruvida, che trattiene maggiormente il sapore dei sughi, realizzate un impasto più spesso (circa 4-5 millimetri).

Una volta stesa la sfoglia, lasciatela asciugare per qualche minuto, aggiungendo ancora un po’ di farina sulla superficie. Con un coltello grande e affilato, con la lama liscia, iniziate a tagliare delle striscioline. Le fettuccine devono avere una larghezza di massimo 4 millimetri.

Una volta finito di tagliare tutta la sfoglia, stendete su un tavolo un canovaccio pulito o una tovaglia, e allargate la pasta con le mani. Copritela con un altro canovaccio, mentre, nel frattempo, fate bollire l’acqua. Quando l’acqua bolle, aggiungete il sale e fate cuocere le fettuccine per 5 minuti.

Alla fine della cottura, scolatele e saltatele in padella con il sugo che avete scelto e precedentemente preparato.

Come fare le fettuccine integrali

Come fare le fettuccine integrali Un buon piatto di pasta fresca è ottimo anche realizzato con diversi tipi di farine. La farina integrale è una di queste e vi permetterà di fare delle fettuccine in casa davvero ottime.

Per circa 500 g di pasta occorrono: 250 g di farina integrale, 250 g di farina 00 e 5 uova. Create le fontana di farina con la cavità al centro, al cui interno andrete a rompere le uova una per una. Aggiungete anche 1 pizzico di sale e poi cominciate a impastare il tutto. Se vi rendete conto che l'impasto è troppo asciutto, aggiungete mezzo bicchiere di acqua tiepida. Dovrete ottenere un impasto soffice ed elastico. Fatelo riposare mezz'ora prima di stendere la pasta con il matterello o con il tira pasta e procedete a realizzare le strisce come descritto in precedenza.

Condite le fettuccine integrali con sughi di verdure o con salse corpose.

Come fare le fettuccine verdi

Come fare le fettuccine verdi La pasta verde agli spinaci è un tipo di impasto, veloce da realizzare, che può essere utilizzato per preparare diversi tipi di pasta, come le fettuccine, le pappardelle, i tagliolini, gli spaghetti e persino i ravioli, gli gnocchi e le lasagne!

Per 300 g di fettuccine, lavate e scolate per bene 60 g di spinaci, poi lessateli in una pentola insieme a 2 cucchiai di acqua e 1 pizzico di sale grosso. Lasciateli cuocere per almeno 10 minuti con il coperchio e poi tritateli per qualche minuto, per ottenere un composto molto morbido. In una ciotola capiente versate 300 g di farina 00 o di semola, e rompete 3 uova (a temperatura ambiente). Iniziate a mescolare l’impasto con un cucchiaio di legno, poi aggiungete la crema di spinaci e amalgamate per bene tutti gli ingredienti. Impastate a lungo il composto, fino a quando non avrete ottenuto una pasta liscia ed elastica.

Spolverizzate una spianatoia con qualche cucchiaio di farina e stendete l’impasto con le mani. Se dovesse risultare molto duro, unite all’impasto qualche cucchiaio di acqua tiepida, viceversa, se dovesse risultare troppo morbido, unite ancora qualche cucchiaio di farina. Quando siete soddisfatti del risultato, avvolgete l’impasto in una pellicola e fatelo riposare mezz’oretta in un luogo fresco.

Dopo, stendetelo con un matterello e poi tagliate con un coltello affilato le fettuccine, che sono pronte per essere prima cotte e poi condite con il sugo che avete scelto!

Tra i primi piatti, da non perdere, ci sono sicuramente le fettuccine verdi alla pancetta, che sono un classico piatto autunnale della Toscana. Preparate 250 g di fettuccine e, nel frattempo, dedicatevi alla preparazione del sugo. Friggete in 2 cucchiai di burro 100 g di pancetta affumicata, tagliata a pezzettini, insieme a mezza cipolla tritata. Fate sfumare con mezzo bicchiere di vino e, una volta evaporato del tutto, mettete il tutto da parte in un piatto e preparate gli altri condimenti. Tagliate 2 porri a rondelle e lasciateli cuocere, a fuoco basso, in 2 cucchiai di olio, fino a quando non diventeranno quasi trasparenti.

Aggiungete 3 cucchiai di panna, 1 pizzico di sale e di pepe e circa 4 grammi di noce moscata grattugiata. Cuocete le fettuccine in una pentola con abbondante acqua salata e, quando sono pronte, scolatele e saltatele direttamente in padella, aggiungete la pancetta e il formaggio grattugiato. Servite con un’ulteriore spolverizzata di pepe nero, se amate i gusti intensi, e accompagnate il piatto caldo con qualche crostino di pane.

Come fare le fettuccine senza uova

Come fare le fettuccine senza uova Chi ha detto che per fare la pasta fresca, fatta in casa, bisogna usare necessariamente le uova? Degli ottimi impasti, infatti, possono essere realizzati anche senza! La pasta all’uovo, infatti, è tipica soprattutto delle regioni meridionali, mentre esistono tanti impasti a base di semola di grano duro e acqua, diffusi soprattutto nelle regioni insulari e veloci da preparare.

Su una spianatoia infarinata o su una tavola di marmo, impastate circa 400 g di farina di semola con 200 ml di acqua fredda, con 1 pizzico di sale e 1 cucchiaio di olio d’oliva. Alla farina potete unire 1 pizzico di curcuma o di zafferano, se volete che abbia un bel colore giallo intenso. Fate una fontana con la farina e versateci l’acqua e l’olio un po’ per volta. Iniziate a impastare con la punta delle dita, mentre, pian piano, incorporate il resto della farina verso il centro. Impastate fino a quando non avrete ottenuto una pasta morbida soda e, soprattutto elastica. Lasciate l’impasto a riposare, coperto da un canovaccio, in una ciotola capiente. Trascorso il tempo di riposo, con un coltello affilato, tagliate le fettuccine e preparate il sugo che più preferite.

In particolare, le fettuccine senza uova sono l’ideale se volete preparare un ragù di carne, senza appesantire troppo la vostra ricetta. Sono buonissime anche per realizzare una carbonara, già a base di uova e pancetta, o per essere condite da tante verdure tagliate a tocchetti e leggermente saltate in padella, come zucchine, tocchetti di zucca, carciofi e asparagi. Invitanti e fantasiose.

Come fare le fettuccine ai funghi porcini

Come fare le fettuccine ai funghi porcini Le fettuccine sono squisite in qualsiasi salsa, soprattutto se sono accompagnate da un sugo molto saporito, ai quattro formaggi o anche ai funghi porcini.

Per realizzare le fettuccine ai funghi porcini, dopo aver preparato la pasta fresca, mentre quest’ultima sta riposando, avvolta in un foglio di pellicola trasparente, iniziate a preparare i funghi porcini. Lavate accuratamente circa 500 g di funghi porcini, facendo attenzione a togliere tutti i residui di terriccio. Per eliminare eventuali tracce di terra, utilizzate un panno leggermente umido. Una volta lavati, tagliateli a fettine sottili e in un’ampia padella iniziate a far sciogliere lentamente, a fuoco dolce, circa 50 g di burro.

Nel burro fuso, versate 30 ml di olio extravergine d’oliva e aggiungete i funghi con 1 spicchio d’aglio. Condite con sale e pepe e lasciateli cuocere per almeno 10 minuti, lasciando il coperchio fino a metà cottura. Se amate i sapori corposi, versate anche 20 g di prezzemolo fresco tritato finemente. Fate insaporire il sugo, tagliate la pasta e mettetela a bollire in una pentola in abbondante acqua salata. Dopo circa 5 minuti, scolatela e versatela direttamente nella padella dove avete preparato il sugo. Aggiungete ancora una manciata di prezzemolo o, per un gusto più fresco, qualche fogliolina di menta o di basilico, e servite con 1 cucchiaio di pecorino o di parmigiano grattugiato. In alternativa al burro, potete utilizzare anche qualche mestolo di brodo.

Le fettuccine ai funghi porcini possono essere realizzate anche in alcune varianti, con aggiunta di pomodoro fresco o piselli. Il procedimento è molto semplice e, anche in questo caso, il risultato sarà davvero soddisfacente.

In una padella, fate sbollentare 500 g di pomodori pelati, tagliati a pezzettoni. Aggiungete 300 g di funghi, lavati e tagliati a fettine sottili e 2 cipolle, tritate grossolanamente con 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva. Lasciate cuocere con il coperchio per circa 15 minuti poi aggiungete qualche spezia, ad esempio il timo, e condite con sale e pepe. Cuocete 300 g di fettuccine, scolatele e disponetele in una pirofila con un filo d’olio e abbondante formaggio grattugiato. Conditele a strati con il sugo di pomodoro e cuocete in forno per 20 minuti a 180°. Servite il piatto quando è ancora caldo.

Come fare le fettuccine al tartufo

Come fare le fettuccine al tartufo Le fettuccine al tartufo sono un piatto golosissimo da preparare durante la domenica in famiglia. Per realizzarle, iniziate portando a ebollizione abbondante acqua salata, dove fate cuocere 350 g di fettuccine integrali, scolandole quando sono ancora al dente. Mentre cuocete la pasta, occupatevi del tartufo. Pulitelo con uno spazzolino, per eliminare tutti i residui terrosi, poi, privatelo della scorza esterna e grattugiatene circa la metà. In un pentolino fate sciogliere circa 50 g di burro e conditelo con il tartufo appena grattugiato, una volta scolata la pasta, conditela con il burro al tartufo e aggiungete anche una manciata di formaggio grattugiato. Lasciate insaporire la pasta per qualche minuto, mescolandola lentamente con un cucchiaio di legno. Servite la pasta quando è ancora calda, con una spolverizzata di tartufo nero e un po’ di pepe.

Per un piatto più sfizioso, potete anche aggiungere un ragù di salsiccia o qualche verdura saltata in padella, come per esempio 2-3 patate (circa 150 g). Sempre a base di tartufo non potete perdervi questa deliziosa pasta da realizzare con crema al formaggio spalmabile e tartufo.

Come fare le fettuccine al salmone

Come fare le fettuccine al salmone Per preparare le fettuccine al salmone, iniziate a preparare il pesce. Spellate e spinate, con cura, circa 200 g di filetto di salmone fresco. Tagliatelo a pezzetti della grandezza che preferite, poi aggiungete 1 pizzico di sale e conditelo con una manciata di pepe verde in grani.

In una padella capiente, fate sciogliere circa 30 g di burro con il succo di mezzo limone. Una volta che il burro si è fuso totalmente, fate cuocere nella stessa padella i pezzetti di salmone e lasciateli scottare per qualche minuto per lato. Aggiungete 2 cucchiai di yogurt greco e altri 20 g di burro. Assaggiate a aggiustate di sale e di pepe. Fate cuocere le fettuccine (circa 350 g) in abbondante acqua salata, scolatele al dente e saltatele in padella con il sugo a base di salmone, che avete preparato in precedenza. In alternativa allo yogurt, potete utilizzare anche 60 g di panna da cucina.

Servite il piatto quando è ancora caldo, con una manciata di prezzemolo fresco e per una nota di colore una fogliolina di menta e una manciata di mais.

Ottima anche la versione con la ricotta e il salmone.