I dolci americani

Galbani
Galbani
I dolci americani

L’Europa, e noi Italiani in particolare, abbiamo sempre guardato agli U.S.A. come a un continente pieno di sogni, un paese che fin dagli anni ’50 ha lanciato dettami in termini di moda, cultura, musica, cinema.

E tante sono le immagini che ricordiamo di quei fantastici dolci americani dai sapori unici, pieni di dolcezza. Ebbene sì, anche nella pasticceria l’America si impone con ricette esclusive che girano il mondo riscuotendo sempre un enorme successo.

Tanti sono i dolci della tradizione statunitense che, oltre ai piatti salati, si sono spostati oltreoceano e oggi arricchiscono di idee particolari i menu europei, e non, con ricette made in U.S.A.

I dolci americani sono pieni di gusto, colore, fantasia, dolcezza e sapore. La lista di ricette dolci americane è lunga... è bene cominciare!

Pancake

Pancake

Gli americani amano fare una colazione con specialità dolci e salate e tante sono le ricette che si possono imparare per portare in tavola qualcosa di speciale, con una tazza fumante di caffè americano e un bel bicchiere di spremuta d’arancia.

Cominciamo dai pancakes, ormai entrati anche nelle nostre abitudini. Sono delle dolci frittelle, che in America vengono servite guarnite con il tipico sciroppo d’acero o con una più tradizionale marmellata fatta in casa, ma che possono essere accompagnate anche con altri golosi ingredienti, a seconda dei gusti. Le potete infatti decorare con degli sbuffi di panna, con del caramello o con del cioccolato fondente fuso: saranno deliziose in tutte le versioni.

I pancakes sono delle preparazioni molto facili e veloci da preparare e buonissime da gustare, in grande quantità. Cuocetene in quantità fino a ottenere una dolce torre di pancakes pronta per essere abbattuta a tavola!

Muffin

Muffin

Come pensare alla colazione americana senza ricordarsi dei muffin? Piccole, soffici, torte monoporzione racchiuse in pirottini di carta che, ultimamente, riempiono anche i tavolini dei bar italiani.

I più famosi sono i muffin ai mirtilli e quelli al cioccolato, ma ne esistono versioni più particolari e gustose, che possono essere realizzate per delle occasioni speciali. Sono facilissimi da preparare e una volta pronti, metteteli a raffreddare su una gratella. La vostra colazione americana vi aspetta!

Restando in tema di colazione, sulle tavole americane sicuramente non passano inosservati i deliziosi e coloratissimi donuts: se volete sbizzarrirvi potete colorare la glassa a vostro gusto e poi godervi queste leccornie inzuppate nel latte caldo.

Cookies

Cookies

Insieme ai muffin, siamo abituati a vedere, sul grande schermo, i banconi di queste pasticcerie americane dominati da grandissimi contenitori di vetro pieni di golosi biscotti giganti che, in genere, riempiono i cestini da pranzo di tutti i bambini*.

Ed ecco la ricetta dei Peanut Butter Cookies, biscotti con burro di arachidi, una ricetta davvero molto americana!

In una terrina lavorate 100 g di burro, 130 g di burro di arachidi, 180 g di zucchero e 20 g di melassa fino a ottenere un composto spumoso. Quindi, unite un uovo e continuate a mescolare. In un’altra terrina, setacciate 150 g di farina 0, ½ cucchiaino di bicarbonato, ½ cucchiaino di lievito e una presa di sale, aggiungete alla crema di burro e mescolate con un cucchiaio di legno per amalgamare bene. Unite 75 g di arachidi salate tritate e con un cucchiaio formate delle palline e sistematele su una leccarda rivestita di carta da forno. Appiattitele aiutandovi con una forchetta bagnata e formate un disegno a linee incrociate su ogni biscotto. Infornate a 180° per circa 10 minuti. Sfornateli, lasciateli intiepidire, quindi metteteli a raffreddare su una gratella.

* sopra i 3 anni

Brownies

Brownies

Altri biscotti americani per eccellenza sono i brownies, piccoli dolcetti di cioccolato che fanno la felicità dei più golosi e perfetti anche per il momento del tè insieme al dolce americano per eccellenza, la mitica Apple Pie, un vero piacere per il palato.

Data la semplicità di preparazione, li potete servire in occasione di eventi e feste di compleanno, rendendoli ancora più golosi con l'aggiunta di frutta secca, per esempio nocciole tritate, all'interno del morbido impasto.

Se poi volete osare, perché non proporre una versione bicolore? Oltre al tipico brownie al cioccolato, variando un po' gli ingredienti, potete servire il blondie, sostituendo il cacao con il cioccolato bianco.

Apple Pie

ApplePie

Alzarsi la domenica mattina e trovare una Apple Pie fa subito "American breakfast". Questa torta ha una crosta croccante e un ripieno morbido di frutta e crema.

Per seguire la ricetta tipica, preparatela impastando velocemente 300 g di farina 00, una presa di sale, un cucchiaino di zucchero, 200 g di burro freddo a pezzi. Unite a filo un cucchiaio di aceto di mele e quattro cucchiai di acqua fredda e impastate ancora per un minuto. Quindi, trasferite l’impasto su una spianatoia, appiattitelo, avvolgetelo nella pellicola da cucina e mettetelo in frigo per un’ora.

Per la farcia, mescolate in una terrina 8 mele (tra granny smith e fuji) tagliate a spicchi, con lo zucchero, il succo di un limone, una presa di sale, un cucchiaino di cannella, uno di noce moscata e uno di chiodi di garofano in polvere. Lasciate riposare per 30 minuti. Quindi, scolate e mettete il succo in un pentolino con 50 g di burro, fino a ottenere uno sciroppo. Aggiungete alle mele 20 g di maizena e unite lo sciroppo. Quindi, rivestite una tortiera con metà dell’impasto e riempitela con il ripieno, coprite con l’altra sfoglia di pasta e lasciate la torta in frigo per mezz’ora.

Prima di infornarla, spennellate con un uovo sbattuto e spolverizzate con lo zucchero. Fate quattro tagli al centro della torta per far uscire i il vapore durante la cottura e infornate a 215°, sul livello più basso del forno per 45-55 minuti. Servitela tiepida con una pallina di gelato alla crema. È una versione americana della nostra torta di mele che riscuoterà sicuramente un gran successo!

Se poi volete provare una variante molto amata di questa torta, potete cucinare in maniera simile la Blueberry Pie, che altro non è che la tipica torta di mirtilli americana.

Le torte

torte

Le tipiche torte americane (american cakes) sono un altro fiore all’occhiello della pasticceria statunitense: strati di bontà che si alternano in un tripudio di colori allegri e divertenti.

A seconda dell'occasione, la cucina USA propone ricette semplici e deliziose, come la golosa marshmallow pie o la tipica pumpkin pie: dato il suo impasto morbido a base di zucca, viene in genere preparata nella stagione autunnale come dolce del ringraziamento, ma voi potete riproporla sulla vostra tavola in occasione di halloween.

Famosissima poi la cheesecake, che con una base di biscotti secchi e crema al formaggio, si presta a farciture con salse alla fragola, alle albicocche, alle amarene ed è perfetta per una merenda in giardino. Anche se nel nostro paese va di moda la versione fresca e senza cottura, che ne dite di mettervi alla prova e di stupire i vostri ospiti, preparando la cheesecake California bakery tanto famosa a New York? Con la cottura in forno diventerà ancora più fragrante.

I cupcakes, che si sono catapultati verso un successo planetario, sono mini tortine tutte ricoperte di buonissime glasse colorate, perfetti per essere serviti a colazione o a merenda. La base è simile a quella del muffin e una volta che avrete preso dimestichezza con il frosting vedrete che riuscirete a creare dei dolcetti belli da vedere oltre che buonissimi.

E poi americana è la chiffon cake, detta anche torta degli angeli; il tipico ciambellone americano alto e soffice.

Più vicino al nostro plumcake che al ciambellone, un altro dolce americano per colazione che dovete provare almeno una volta nella vita è il banana bread, perfetto per l'inzuppo e per riciclare in maniera golosa le banane troppo mature.

Infine, se volete stupire con effetti speciali, mettetevi alla prova preparando la Red Velvet. È una torta di colore rosso intenso perfetta per le occasioni più importanti come il Natale, la Pasqua o, visto il suo colore particolare e il suo gusto così intenso, anche per una cena speciale tête-à-tête, perché si può preparare anche nella versione muffin red velvet e risultare un dolce ancora più intimo!