I dolci austriaci

Galbani
Galbani
I dolci austriaci
Cominciamo un goloso viaggio tra i dolci della tradizione austriaca, ricchi di gusto e di bontà. A ogni angolo delle città di questo paese, si possono incontrare buonissime pasticcerie, cuore della cultura gastronomica e si possono scorgere, attraverso le loro vetrine, dolci bellissimi, un vero tripudio di colori e di profumi che arrivano fino in strada e rapiscono immediatamente.

Un lungo elenco di ricette che non potrete non provare, almeno una volta nella vostra cucina!

I Krapfen

Krapfen Per la gioia di grandi e piccini*, arrivano i Krapfen, ormai conosciuti in tutto il mondo e tipici, in Austria, del periodo di carnevale. E' un dolce che nasce in Austria, fino ad arrivare in Italia attraverso il Trentino. Sono adatti per diventare una gradita sorpresa per una colazione un po' speciale o per una merenda per i vostri bambini* durante una festa in maschera.

*sopra i 3 anni

Lo Strudel

Strudel Lo strudel di mele è tra i dolci austriaci più conosciuti e più preparati anche in Italia, tipico anche della tradizione culinaria del Trentino alto Adige. Uno scrigno di pasta frolla che racchiude un cuore di sapori intensi di frutta e spezie, perfetto se servito con una pallina di gelato alla crema. Esistono anche altre varianti dello strudel come quella con l’aggiunta di mirtilli rossi o quella con le pere, ma di certo nessuno può dire quale sia la più buona!

La Sachertorte

Sachertorte E se si parla di ricette di dolci di origine austriaca il posto d'onore è sicuramente dedicato alla torta viennese per eccellenza, la Torta Sacher. Si racconta che il pasticcere che diede vita a questo capolavoro fu un apprendista che, all'epoca, aveva solo sedici anni e che stupendo tutti con il suo talento, a causa di un'indisposizione del primo cuoco fu incaricato di preparare un dolce per un occasione ufficiale. Decise di realizzare questa torta al cioccolato, farcita di marmellata di albicocche, speziata e ricoperta di una golosa glassa, destinata a rimanere per sempre un classico della pasticceria. Oggi, anche se la ricetta originale è custodita gelosamente, sono moltissime le varianti della torta elaborate dai pasticceri italiani. La Sacher è una torta composta da due strati di torta al cioccolato farcita con marmellata di albicocche, non facilissima da preparare e, proprio per questo, una sfida e una vera gioia per il palato. Vista la sua consistenza, nei bar viennesi viene sempre accompagnata con la panna montata e una buona tazza di caffè.

La Linzertorte

Linzertorte Tra le torte austriache spicca senza ombra di dubbio anche la Torta Linzer, originaria della città di Linz. E’ una crostata molto buona e molto facile da preparare, con una base di pasta frolla al gusto di nocciole o al cioccolato, aromatizzata alle spezie e che si mangia soprattutto, nel rispetto delle tradizioni, durante le feste di Natale.

I Kipferl e l'Apfelstrudel

KipferlApfelstrudel I kipferl sono deliziosi dolcetti che, generalmente, vengono preparati nel periodo natalizio.

Austriaco è anche l'Apfelstrudel, una variante di un piatto turco, la Baclava. E' un dolce a base di mele e pasta sfoglia. Per prepararlo, amalgamate in una ciotola 250 g di farina, un uovo, un cucchiaio di zucchero, un pizzico di sale, 50 g di burro fuso e impastate con un po' di acqua. Formate una palla liscia e copritela con una pentola riscaldata senza che questa tocchi l’impasto. Unite in una terrina l’uvetta bagnata e strizzata, 600 g di mele renette tagliate a pezzettini e due cucchiai di pangrattato fritto nel burro. Prendete la pasta e stendetela fino a uno spessore di 2 mm circa, quindi farcitela con il composto di frutta, spolverizzate con lo zucchero, la cannella e la scorza grattugiata di un limone. Arrotolate la pasta e sigillate i bordi. Spennellate con il burro fuso e mettete il vostro dolce austriaco su una leccarda rivestita di carta da forno e infornate a 160° per un’ora. Fatelo riposare in forno spento e servitelo, ancora caldo, con una spolverizzata di zucchero a velo.

La Torta Mozart

TortaMozart Dedicata a un grande musicista è la torta Mozart composta da una pasta frolla sablée, farcita con una mousse di nocciole, una mousse di cioccolato e una mousse di pistacchi. E dedicati a Mozart ci sono anche le Mozartkugeln, meglio conosciute come palle di Mozart, cioccolatini di copertura fondente, pasta di mandorle e crema di torrone.

Il Kaiserschmarren

Kaiserschmarren Altro piatto tipico della cucina austriaca è il kaiserschmarren (o kaiserschmarrn) un dolce nato per errore. La storia narra che l'imperatore d'Austria non interrompeva il suo lavoro per recarsi a cena; chiedeva quindi ai cuochi di portargli da mangiare nel suo studio. Quando fu rivolta al cuoco la richiesta del suo sovrano di ricevere, alla svelta, una crêpe, ecco che una semplice ricetta, con un po' di distrazione, si è trasformata in un vero capolavoro, marchio di fabbrica della cucina imperiale asburgica. Lo chef incaricato della preparazione indugiò, probabilmente in altre ricette, lasciando che la crêpe si bruciasse ma, accortosi dell'errore troppo tardi e dovendo portare la cena all'imperatore in tutta fretta, decise di rimediare trasformando la crêpe in una frittata pasticciata (tanto che alcuni la chiamano stracciata imperiale), coprì così le parti più bruciate con lo zucchero a velo e la servì, in un piatto, accompagnata da una marmellata di mirtilli. Il successo che questo piatto riscosse fu enorme tanto da diventare il piatto preferito dall'imperatore.

Spesso accade, soprattutto in pasticceria, che un errore si trasformi in un vero capolavoro e, sicuramente, questo è uno di quei casi! Provate anche voi a fare questo pasticcio in cucina, otterrete lo stesso successo dello chef dell'imperatore.

La Cheesecake

Cheesecake La cheesecake che più facilmente troverete nel vostro dolce viaggio austriaco è la cheesecake foresta nera, leggermente più elaborata di altre preparazioni, ma molto scenografica e piena di sapore!
Imburrate una tortiera a cerniera, coprite il fondo con un trito di biscotti al cacao mescolato con il burro fuso e lasciate riposare in frigo; nel frattempo, sciogliete a bagnomaria 200 g di cioccolato fondente e unitelo a una crema che avrete realizzato con il formaggio spalmabile e 25 g di zucchero a velo; aggiungete anche gli albumi montati a neve ben ferma con lo zucchero; scaldate in un pentolino due cucchiai di panna e scioglietevi due fogli di colla di pesce e, una volta che la panna si sarà raffreddata, unitela al composto di cioccolato. Prendete la base dal frigo, versateci metà della crema e rimettete in frigo per un’altra mezz’ora. Ora dedicatevi alla salsa di ciliegie sciroppate: mettete da parte lo sciroppo, scioglietevi un foglio di colla di pesce e mescolate bene. Versate sulla cheesecake lo sciroppo con le ciliegie e mettete di nuovo in frigorifero. Montate la panna a neve con lo zucchero lasciandone da parte due cucchiai in cui scioglierete, in un pentolino, un foglio di colla di pesce precedentemente ammorbidita in acqua. Quindi, una volta fredda, unitela delicatamente alla panna montata che dovete distribuire sulla torta lasciandola ancora riposare in frigo. Versate l’ultimo strato di crema al cioccolato rimasta, livellandola bene, e procedete con l’ultimo passaggio in frigorifero. Prima di portarla in tavola, dedicatevi alla decorazione della cheesecake con scaglie di cioccolato, ciuffi di panna montata, ciliegie e tutto quello che vi suggeriscono le vostre idee golose. E' una torta molto adatta per un'occasione speciale o se volete sorprendere i vostri ospiti con le vostre qualità da pasticceri!