GalbaninoPresenta

Uova affogate al pomodoro e Galbanino

Ricetta creata da Utente Galbani Club
Prova con
Galbanino l'originale
Galbanino l'originale
Galbanino. Il tuo genio in cucina!
Vota
Media0

Presentazione

Tra le ricette facili e veloci, che permettono però di gustare un pranzo completo, le uova affogate al pomodoro cotte al tegamino, la fanno certo da padrone.

Condite con una gustosa salsa di pomodoro e una copertura filante di Galbanino, il risultato è garantito. Rigorosamente accompagnato da qualche fetta di pane tostato, sarà un piatto che potete servire sia a pranzo, che a cena e che si presta a numerose golose varianti.

Se poi amate, o volete provare la colazione continentale, le uova saranno immancabili, magari unite a fagioli, della frutta e del bacon.

Possono essere anche uno sfizioso finger food da servire durante un buffet, magari adagiate su una fetta di pane casereccio con una foglia di basilico fresco per decorare e del peperoncino per un gusto piccante e aromatico.

Da sempre un cibo base della cucina italiana, presente nella cucina della nonna come in quella di ogni chef, le uova sono un alimento indispensabile per preparare ricette sia dolci che salate.

Possono essere la base per antipasti, primi piatti, secondi e contorni. La regola vuole, che le uova in cucina non manchino davvero mai!

Che siano di gallina, di oca o di quaglia, sono un cibo per ogni singola stagione, facile da cucinare e dal basso costo che ci permetterà di realizzare piatti per tutti i palati, anche quelli più esigenti.

Facile
6
20 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 250g Galbanino
  2. 8 uova
  3. 1 bottiglia di passata di pomodoro
  4. uno spicchio di aglio
  5. due cucchiai di olio
  6. origano q.b.
  7. sale q.b.

Preparazione

Le uova al pomodoro sono un piatto sfizioso e morbido, dal sapore delicato. Facili da preparare. Semplici e gustose, sono ottime per un pranzo veloce e buono.

01

In una padella grande mettere l'olio, l'aglio e la passata di pomodoro, preparare la salsa, aggiungere sale e origano a piacimento.

02

Aprire le uova direttamente in padellae strapazzare velocemente insieme al pomodoro.

03

Tagliare il Galbanino a fette e adagiare sul composto di uova e pomodoro, aspettare che si sciolga un po', aggiungere una spolverata di origano ed è pronto per essere impiattato.

04

Servite le uova ben calde accompagnandole, magari con del croccante pane tostato. Buon appetito.

Varianti

Ricetta davvero versatile, infatti, sono veramente numerose le varianti alla ricetta delle uova al pomodoro.

Un piatto tipico della cucina regionale campana, sono le uovaal purgatorio. Sempre con la base di un buon sugo, cucinato con passata e concentrato di pomodoro, le uova saranno cotte intere. Coprite il tegame con il coperchio per pochi minuti e cuocete a fiamma bassa. In uscita, in base ai gusti, potete aggiungere del prezzemolo fresco tritato e dei granelli di sale.

Un’altra gustosa alternativa, sono le uova alla contadina. Preparate il sugo in un tegame, con una base di olio extravergine d’oliva e, a seconda dei gusti, delle cipolle e del peperoncino. Inserite le uova intere e ricoprite con un altro strato di salsa di pomodoro. Fate cuocere le uova e aromatizzate a piacere. Gustate le uova così, oppure facendo sciogliere del Galbanino, per rendere il piatto più stuzzicante.

Più complesse nella preparazione, ma sicuramente dal gusto più ricercato, sono le uova alla fiorentina. Ricetta tipica della cucina regionale della Toscana, le uova in camicia saranno ricoperte di spinaci e guarnite con la golosa salsa Monray, a base di burro, formaggio, noce moscate e uova. Da servire ancora calde, vi faranno certamente ben figurare con i vostri commensali o nei pranzi e nelle cene in famiglia. Preparatevi a ricevere una cascata di complimenti!

Suggerimenti

Se amate gusti più forti, condite le uova al pomodoro con del peperoncino piccante, che darà un gusto ancora più deciso al piatto. Ricordate di scegliere un peperoncino che non copra il sapore del piatto, ma lo esalti in tutte le sue qualità.

Se utilizzate solo una parte dell’uovo, ricordate di non buttare l’altra. Infatti sono tanti in modi in cui tuorlo e albume possono essere utilizzati anche singolarmente.

I piatti a base di uova si prestano anche ad essere presentati in tavola in modo da accontentare tanto il palato, quanto la vista. Potete sbizzarrirvi nella decorazione dei piatti e nel posizionamento degli alimenti, e renderete il pasto divertente, oltre che gustoso.

Avete mai pensato ad esempio a far sembrare le uova due grandi occhi e utilizzare spezie e verdure per completare il resto del viso?

O perché no, per gli appassionati di motori, potrebbero essere due ruote fiammanti di una moto o di una macchina. Non date limiti alla vostra creatività!

Trovare delle idee carine su come cucinare le uova non è difficile. Sono un ingrediente base di molte ricette e vengono usate nelle cucine di tutto il mondo, da sempre. Possono essere cotte da sole, o come collante per tantissimi piatti, come cotolette, polpette, salse e pastelle. Possono essere fritte, cotte al vapore o bollite. Potete utilizzarle per primi piatti saporiti o fresche insalate.

Curiosità

Le uova sono presenti nella nostra alimentazione, da sempre. Si dice che l’origine della pollicultura, risalga ad oltre due millenni fa, in particolare nella Valle dell’Indo, nell’attuale Cina. Inizialmente utilizzati in ambito sportivo e ricreativo, galli e galline, già nella cultura greca e romana, sono da sempre parte fondamentale della cucina, ovviamente uova incluse.

Basti pensare che nel trattato sull’agricoltura romana, del I secolo dopo Cristo, Lucio Giunio Moderato Columella, descrisse in maniera dettagliata la difficile arte dell’allevamento di galli e galline.

L’uovo di gallina è solo uno dei tanti che viene utilizzato in ambito alimentare. La lista è molto lunga, e spazia da quelle di oca, a quelle di piccione, alle generose uova di struzzo, il cui singolo uovo può saziare anche 10 persone. Nel corso dei secoli, a seconda delle  culinarie, le uova hanno trovato il loro utilizzo in tantissime ricette e sono cotte in tanti modi diversi e succulenti.

Prima di cuocerle, è bene toglierle dal frigo e farle stemperare. Potete cuocerle in una padella antiaderente per evitare che restino attaccate al fondo. Potete farle sode, facendole bollire in un pentolino per 10 minuti, o provarle alla coque. Basterà bollirle e toglierle prima che il tuorlo si solidifichi del tutto. Gustatele rompendole con un cucchiaino e assaporando il tuorlo morbido e caldo. Non ci resta che augurarvi, buona preparazione e buon appetito!

Prova anche

Ti potrebbe interessare anche