Gli antipasti

Galbani
Galbani
Gli antipasti
L'antipasto è un piacevole modo italiano per iniziare un pranzo o una cena in compagnia. Ha un vero e proprio ruolo di intrattenimento: a seconda dell'occasione si può scegliere se degustarlo a tavola o in piedi, magari sorseggiando un prosecco di benvenuto, mentre si attende l'arrivo degli altri invitati o di offrirlo freddo (con prosciutto, formaggio pecorino e parmigiano, verdure sott'olio) o caldo (come delle mini porzioni di riso alla zucca o delle verdure grigliate). Può essere servito in piatti unici individuali, preparati ad arte, oppure in una elegante antipastiera, posta al centro del tavolo.

Per preparare questa portata non occorre essere dei grandi chef, ma una buona dose di fantasia e creatività.
A differenza delle altre portate che vengono consumate quotidianamente, gli antipasti vengono preparati in vista di grandi occasioni, come feste, pranzi di famiglia, incontri speciali, eventi importanti. Possiamo lasciarci ispirare dai piatti tipici della cucina italiana o delle occasioni speciali: per esempio a Natale e a Capodanno non può mancare il Panettone Gastronomico o a Pasqua una torta rustica.

La presentazione degli antipasti è molto importante, perché può aiutare a risvegliare i sensi e l'appetito, ma bisogna prestare attenzione non solo all'accostamento di sapori e consistenze presenti durante questa portata ma verificare anche che le scelte funzionino bene con il resto del menù.

È importante tenere in mente che il nostro palato deve adattarsi gradualmente ai sapori, meglio non offrire subito pietanze troppo condite o piccanti, per evitare che i sapori delicati di eventuali altre portate vengano poi sottovalutate.

Le varie tipologie di antipasto

TipologieL'antipasto è un'abitudine che avevano già gli antichi Romani, veniva chiamato “gustatio” e venivano serviti piatti a base di verdure con diverse salse e uova sode, ancora presenti in diversi antipasti regionali.

Secondo la tradizione della cucina italiana, l'antipasto più comune è composto da un piatto unico di salumi come prosciutto, speck e altre specialità regionali, tipico della Toscana.

L'antipasto italiano viene anche nominato “di mare” (con cozze, cocktail di gamberetti, gamberi grigliati, piccole fritture di alici) e “di montagna” (con affettati, uova, verdure sott'olio).

Antipasti facili

Antipasti faciliCreare un antipasto non è difficile, soprattutto partendo da una base di ingredienti che vanno serviti crudi. È possibile seguire le ricette della cucina regionale o si può inventare qualcosa di nuovo che nulla ha da invidiare ai grandi ristoranti.

Per preparare dei piatti sfiziosi ci si può munire anche di pochi ingredienti, l’importante è che siano freschi e di qualità: su delle fettine di pane tagliate sottilmente, ad esempio, è possibile spalmare un sottile strato di burro e adagiare delle strisce di salmone fresco o affumicato, il sapore sarà molto delicato e vellutato, oppure potete preparare della pasta brisée (o, se non ci va di cucinare troppo, acquistarla già pronta nei supermercati) con la quale è possibile ottenere delle preparazioni davvero originali.

Sempre al supermercato è possibile acquistare dei vol-au-vent da riempire come si preferisce, magari con ricotta ed erbe aromatiche, molto semplice e dal gusto leggero, oppure con una mousse di tonno; e ancora, si possono tagliare dei pomodorini in due e farcirli con del riso o, se si preferisce, preparare dei piccoli assaggi di riso venere (dal particolare colore viola scuro) con dei tocchetti di zucca.

Sempre utilizzando la zucca, si possono tagliare delle fettine da grigliare e da condire semplicemente con un filo di olio o aggiungerla all'impasto di piccoli e soffici panini che faranno contenti anche i bambini*.
Un altro piatto gustoso, che ha molto successo tra i più piccoli, sono anche le frittelle di patate, le ricette con fritti conquistano sempre tutti.
Per accompagnare le varie preparazioni, oltre al pane, si possono preparare delle focacce, magari alle olive o ai pomodorini.

Un altro aiuto molto valido per preparare antipasti facili e veloci è dato da creme spalmabili, che si trovano in commercio, da distribuire su tartine, come il Formaggio Fresco Spalmabile Santa Lucia da distribuire su tartine con olive o cipolla di Tropea, per rallegrare con colore la tavola.

Oppure si possono preparare delle creme fatte con verdure ad esempio una crema di zucchine, delicata e fresca, o di legumi, utilizzando un barattolo di ceci precotto e qualche goccia di limone. Le creme si possono accompagnare con delle verdure con cottura al dente e croccanti, per creare un gioco di consistenze particolare per non annoiare.

Anche le torte salate sono molto gradite come antipasto, come la torta salata con patate. Le torte possono essere farcite con gli ingredienti che più preferiamo.

Una delle particolarità dell'antipasto è che si possono eseguire con facilità tante ricette vegetariane, in modo da accontentare tutti. Per eventuali ospiti vegetariani, possiamo pensare a un antipasto a base di formaggi, olive, carciofi e altre verdure.

Con dei piccoli consigli ereditati in famiglia o da amici è possibile creare davvero degli antipasti semplici, diversi dalla solita insalata russa ,ma che allo stesso tempo stuzzicano la curiosità e l'appetito.

Antipasti di stagione

Antipasti di stagioneAnche le stagioni ci suggeriscono cosa è meglio portare in tavola e cosa no: in estate l'insalata caprese è rinfrescante e poco invasiva, profumata da una generosa aggiunta di basilico, può essere presentata su delle bruschette o disposta su degli stecchini di legno intervallando pomodoro, mozzarella e basilico in modo da ottenere degli spiedini sfiziosi e facili da mangiare.

In autunno o in inverno anche la polenta si dimostra molto utile e versatile, provate la Lasagnetta di polenta integrale con funghi porcini e Galbanino, gustosissima e filante.

Gli abbinamenti

Gli abbinamentiMolto importante è anche l'abbinamento dei vini che devono avere, però, il giusto peso: per gli antipasti vegetariani, dal gusto più leggero e delicato, si consigliano dei vini bianchi e rosé; per antipasti a base di frutti di mare o di carni è meglio scegliere un vino bianco più corposo. Un buon prosecco andrà comunque bene, l'importante è che riesca a sostenere il livello di acidità o un eventuale forte aroma dei piatti che va ad accompagnare.
Anche la frutta può accompagnare il prosciutto crudo e i formaggi (come il melone o le pere).

Come servirli

Come servirliPer servire degli antipasti in modo adeguato, ci si può aiutare con la classica antipastiera da posizionare al centro del tavolo o con ciotoline, da riempire singolarmente. In commercio si trovano prodotti che permettono di creare porzioni monouso, come bicchierini e piccole barchette di bambù: sono molto pratiche e carine e una volta utilizzate si possono anche buttare.
Le ciotole, di forma e colori diversi, aiutano molto ad abbellire la tavola, creando a volte dei giochi di contrasto molto simpatici.
Se si hanno delle salsiere è consigliato utilizzarle per le varie creme o, in alternativa, vanno bene anche delle teiere: originali e simpatiche. Per disporre alcuni cibi in modo ordinato, utilizzare dei coppapasta: si creeranno dei volumi interessanti e il cibo resterà raccolto, soprattutto per le preparazioni a base di pesce. Inoltre, i piatti di portata possono essere guarniti con delle foglioline di erbe aromatiche, come l'erba cipollina o il prezzemolo o qualche goccia di aceto balsamico, che vi aiuterà a coprire anche eventuali aloni presenti sul piatto.

I cibi freddi devono essere disposti sul tavolo prima dell'arrivo degli ospiti, mentre quelli caldi vanno serviti appena tolti dal forno. Per non creare troppa confusione in tavola, disporre i vari antipasti per categorie: quelli vegetariani (con frutta, verdura e altri stuzzichini), gli amidacei (panini, pizzette, focacce), salumi e formaggi, snack (patatine, noccioline, olive).
È molto carino accogliere gli ospiti anche con qualche fiore sulla tavola o dei segnaposto e, in questo caso, far accomodare gli ospiti vegetariani il più vicino possibile alle portate adatte a loro.
Creare degli antipasti può essere molto divertente e semplice, bastano solo delle piccole accortezze e non farsi prendere dal panico. Ciò che più conta è accogliere gli ospiti in una casa in cui si respira armonia e serenità. Basta un po' di attenzione e cura per rendere un pranzo o una cena indimenticabile.

* sopra i 3 anni