GalbaninoPresenta

Sformato di frittata mista

Ricetta creata da Galbani
Prova con
Galbanino l'originale
Galbanino l'originale
Galbanino. Il tuo genio in cucina!
Vota
Media0

Presentazione

Questo sformato di frittata è la pietanza perfetta per un aperitivo a buffet tra amici, o come antipasto, prima di altre pietanze: la ricetta infatti è leggera. La sua preparazione infatti è davvero semplice, ma il risultato gustoso e invitante. 

Avrete bisogno di pochi e semplici ingredienti, da abbinare alle spezie ed erbe aromatiche che preferite. Assicuratevi di avere a disposizione delle uova, il Galbanino e il prosciutto cotto a fette: sono questi i fondamentali per la preparazione del piatto. Se volete invece variare il contenuto delle frittate optate per ingredienti freschi. 

Il segreto per la riuscita della frittata è quello di montare bene le uova con sale e parmigiano grattugiato e cuocerla a fuoco lento e con il coperchio, così da farla uscire spumosa e morbida! In questa preparazione vedremo come assemblare tra di loro più frittate che verranno arricchite con altri ingredienti. Per un risultato filante è importante alternare ogni strato con le fette di Galbanino

Potete inoltre aggiungere le verdure che preferite, per un risultato davvero speciale e che rispetti i vostri gusti! 

Prima di servire lasciate intiepidire il piatto così da non farlo sfaldare, e decorate la superficie con qualche fogliolina di basilico fresco.

Facile
4
30 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 8 uova
  2. 2 cucchiai di spinaci lessati e sminuzzati
  3. 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  4. 2 cucchiai di erbe aromatiche tritate
  5. una patata
  6. 1 confezione di Galbanino da 270 g
  7. 50 g di prosciutto cotto a fette
  8. 2 cucchiai di formaggio grattugiato
  9. 4 cucchiai di pangrattato
  10. olio extravergine di oliva,sale e pepe q.b.

Preparazione

Iniziate la preparazione dello sformato con frittata preparando le verdure: 

01

Sbucciate la patata e tagliatela a dadini, rosolatela in poco olio e sale. Lasciate raffreddare e mescolate con 2 uova leggermente sbattute

02

Sbattete altre 2 uova e mescolatele con gli spinaci, 2 con il concentrato di pomodoro e due con le erbe miste.

03

Aggiungete ad ognuno dei 4 composti 1/2 cucchiaio di grana e un cucchiaio di pangrattato. Salate, pepate e amalgamate bene.

04

In una padellina antiaderente (diametro 20 cm circa) unta di olio extra vergine, cuocete separatamente i composti in modo da ottenere 4 frittate

05

In una teglia rivestita di carta da forno disponete la frittata di spinaci e quindi copritela con il Galbanino tagliato a fettine, poi mattete sopra la frittata di patate, il prosciutto, la frittata al concentrato di pomodoro e altro Galbanino tagliato a fettine. Poi per ultima la frittata alle erbe

06

Infornate il tutto a 180° per circa 10-12 minuti. Servite lo sformato caldo o tiepido.

Varianti

Questo sformato con frittata si compone di più frittate assemblate insieme, le varianti possibili quindi sono davvero numerose. 

Potete ad esempio preparare una frittata a base di cipolla. Tagliate le cipolle in striscioline molto sottili e fatele cuocere in una padella con olio extravergine d'oliva, fino a che non risulteranno dorate. Aggiungetele al composto a base di uova e cuocete il tutto secondo le indicazioni

Per un risultato davvero filante si può provare ad aggiungere, tra gli strati, della scamorza affumicata che renderà sfiziose le vostre frittate. 

In alternativa potete provare a realizzare anche un tortino, usando come base questi ingredienti. Invece di cuocere quindi il composto in padella, in una ciotola mescolatelo insieme al Galbanino, al prosciutto, al parmigiano grattugiato e al pan grattato. Trasferite poi il tutto all'interno di piccoli stampini e applicate sulla superficie dei fiocchi di burro per una doratura perfetta. 

Un'alternativa gustosa è semplice può essere la frittata con fiori di zucca, preparata con fiori di zucca, ricotta Galbani, Galbanino e panna da cucina. 

Se la frittata è la vostra passione allora dovete assolutamente provare lafrittata di pasta. Abbinerete così due preparazioni e darete vita a un piatto unico gustoso e irresistibile.

Suggerimenti

Tra i consigli utili per la realizzazione di questo piatto c'è quello di sbattete bene le uova. Rompete le uova in una ciotola e sbattetele con l'aiuto di una forchetta, facendo attenzione nel tenere inclinata la ciotola. Per un risultato più morbido e vellutato potete aggiungere alle uova qualche cucchiaio di latte o in alternativa di panna. 

Non dimenticate di aggiungere sale e pepe, ma se gradite, anche noce moscata o prezzemolo. Un altro consiglio è quello di cuocere le frittate in una padella a fiamma lenta e con il coperchio, così che diventino gonfie e spumose. Fate attenzione però a non tenere per troppo tempo la frittata sul fuoco perché potreste ottenere l'effetto contrario: potrebbe seccarsi. 

Prima di servire, lasciate intiepidire e assestare lo sformato: tiepido è davvero perfetto. 

Potete anche decidere di cuocere la frittata in forno. Dopo aver preparato il composto a vostro piacere, foderate una teglia con della carta forno e infornate per almeno 20 minuti, fino ad avvenuta doratura. Con questo procedimento la frittata risulterà davvero leggera e spumosa! 

Se volete un'alternativa a base di uova da sostituire alla frittata potete preparare delle morbide omelette, piatto francese perfetto per una colazione salata, ma anche per un pranzo o una cena veloci. Le differenze rispetto alla frittata è che il composto non va girato, ma dopo averlo riempito, magari con Galbanino a fette e prosciutto cotto, va ripiegato su sé stesso. La chiusura è simile a quella di una piadina, all'interno così le uova risulteranno morbide e avvolgenti.

Curiosità

Con il termine frittata si indica generalmente qualsiasi preparazione a base di uova sbattute e cotte in padella. La frittata si dice che sia nata in Italia ma spesso è stata confusa con l'omelette francese, di cui abbiamo già sottolineato le differenze. 

La ricetta tipica vede la presenza di uova, olio, sale e formaggio, ma spesso a questi ingredienti ne sono aggiunti altri, come il pangrattato, il latte. Ci sono poi, come abbiamo visto, vari modi di riempire la frittata: questo dipende dai gusti di ognuno. 

Esistono però delle preparazioni tipiche, come ad esempio la frittata rognoso, nata in Piemonte, dove alle uova e al formaggio viene aggiunto del salame sbriciolato, fatto rosolare in padella. Un'altra frittata, tipica in questo caso della cucina lucana, è la rafanata, a base di uova, pecorino e rafano, radice dal sapore piccante. Per concludere non si può non citare la frittata di pasta napoletana, detta di scammaro, a base di pasta, che la ricetta vuole avanzata dal pranzo o dalla cena precedente. 

Una preparazione simile alla frittata è presente anche in Spagna ed è la tortilla di patate. Si prepara con patate e cipolle, che vengono cotte in una padella dai bordi alti con abbondante olio, in modo che risultino stufate e ben morbide. Una volta cotte vengono scolate e a queste si aggiunge il composto a base di uova sbattute e sale, da versare in una padella oliata. La tortilla deve cuocere meno di una frittata perché il suo interno deve risultare morbido e cremoso. Meglio è cuocerla con un coperchio e girarla di frequente.

Prova anche

Ti potrebbe interessare anche