Santa LuciaPresenta

Risotto carciofi e salsiccia

Ricetta creata da Galbani
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

Oggi vi proponiamo la ricetta di un piatto molto appetitoso, il risotto carciofi e salsiccia, accompagnato dalla morbidezza del Galbanino: un piatto perfetto per un menù di terra capace di far apprezzare la verdura anche ai bambini*.

*sopra i 3 anni

Media
4
30 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 400 g di riso per risotti
  2. 5 carciofi
  3. 2 pezzi di salsiccia
  4. brodo vegetale
  5. 1 cipolla
  6. 50 g di Burro Santa Lucia Galbani
  7. 200 g di Galbanino Galbani
  8. olio extra vergine d’oliva
  9. sale

Preparazione

Pronti per mettervi all'opera e portare un tavola un goloso risotto con carciofi e salsiccia? Il procedimento non potrebbe essere più facile: vediamolo insieme.
01
Per preparare il risotto carciofi e salsiccia cominciate tritando finemente la cipolla e fatela rosolare in una pentola con il Burro Santa Lucia e un po’ d’olio. Aggiungete la salsiccia a pezzetti e lasciate rosolare a fiamma bassa.
02
Pulite i carciofi, tagliateli a fettine sottili e aggiungeteli in pentola, coprendo il tutto con un mestolo d’acqua. Dopo aver lasciato cuocere qualche minuto, unite il riso al condimento e aggiungete poco alla volta il brodo vegetale, mescolando e regolando di sale.
03
Una volta arrivato a cottura, aggiungete il Galbanino tagliato a cubetti e amalgamate il tutto. Servite il risotto carciofi e salsiccia caldo e filante.

Varianti

Questo risotto alla salsiccia con carciofi è un primo davvero ottimo, ideale per tutta la famiglia grazie alla sua consistenza cremosa e delicata. Volete qualche consiglio per personalizzare la ricetta?

Oltre alla salsiccia potete utilizzare anche della gustosa pancetta a dadini: fatela rosolare in una casseruola insieme alla salsiccia e alla cipolla (potete sostituire eventualmente quest'ultima con uno spicchio d'aglio) e sprigionerà un fantastico sapore. Se invece preferite sperimentare una versione di mare, provate il risotto carciofi e gamberetti o magari quello con il salmone affumicato.

Per mantecare il risotto noi abbiamo utilizzato del Galbanino a cubetti, ma potete impiegare anche un po' di ricotta oppure un paio di cucchiai di parmigiano grattugiato. Per rendere la pietanza ancora più saporita potete aggiungere nel tegame anche altre verdure, tipo polpa di zucca a tocchetti, piselli, pomodoro o rucola finemente sminuzzata.

In alternativa, sostituite i carciofi con altri ortaggi e preparate un risotto con zucchine e salsiccia, quello con melanzane oppure quello con le patate. Non dovrete fare altro che tagliare le verdure a pezzetti e rosolarle con un filo d'olio extravergine d'oliva insieme alla salsiccia: aggiungete il riso Carnaroli per farlo tostare e infine portate a cottura con un mestolo di brodo alla volta.

Se non volete preparare il brodo in casa, potete anche sciogliere un dado vegetale: ricordate che il brodo non dovrà essere mai freddo, ma sempre bollente o al massimo tiepido.

Curiosità

Il carciofo è un alimento tipico di molti piatti tradizionali italiani. Si tratta di un ortaggio estremamente versatile: può essere cucinato al vapore, al forno, saltato in padella o fritto, ma si può anche consumare crudo, marinato con olio, sale, pepe, succo di limone e prezzemolo tritato.

Originario dell’area mediterranea, il carciofo è un prodotto non solo gustoso, ma anche leggero: è povero di calorie e ricco di fibre e minerali, ha proprietà antiossidanti, digestive e diuretiche.