Risotto allo zafferano

Risotto allo zafferano
Primi Piatti
Primi PiattiPT20MPT20MPT40M
  • 4 persone
  • Facile
  • 40 minuti
Ingredienti:
  • 2 tazze di riso
  • 6 tazze di brodo vegetale
  • 1 cipolla
  • 1 bustina di zafferano
  • 150 g di Galbanino Galbani
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • olio extravergine d'oliva q.b.

presentazione:

La ricetta che oggi abbiamo scelto per voi è quella di un primo piatto che pur nella sua semplicità risulta davvero molto gustoso. È il risotto allo zafferano, da non confondere con il più famoso risotto alla milanese.

Un vero e proprio classico della gastronomia italiana, si presenta come una pietanza delicata grazie all'uso del bordo vegetale, arricchita in gran finale da un formaggio che renderà tutto filante e gustoso: il Galbanino.

Preparazione:

Una specialità, quella che state per preparare nella vostra cucina, che oltre che per il sapore vi conquisterà per il suo profumo, così come per l'aspetto finale.

  1. 1.Per preparare il risotto allo zafferano dovete prima di tutto mondare, lavare e affettare la cipolla.
    s1_risotto_zafferano
  2. 2.In un tegame fatela rosolare a fuoco basso con l'olio extravergine d'oliva.
    s2_risotto_zafferano
  3. 3.Una volta rosolata, aggiungete il riso. Quindi, fatelo tostare fino a quando non sarà divenuto trasparente. A questo punto, aggiungete poco a poco anche il brodo bollente. Salate e pepate.
    s3_risotto_zafferano
  4. 4.Continuate ad aggiungere brodo tenendo la fiamma bassa, in modo che il riso lo assorba fin quando sarà quasi cotto. Dunque, 5 minuti prima del termine della cottura unite anche lo zafferano. Poi, spegnete il fuoco.
    s4_risotto_zafferano
  5. 5.A questo punto, aggiungete il Galbanino tagliato à la julienne e amalgamate il tutto. Otterrete un piatto gustoso e filante! Mettete il coperchio e lasciate riposare il vostro risotto allo zafferano per 5 minuti circa. Ora è pronto per essere servito.
    s5_risotto_zafferano

Varianti:

Una volta visto come fare il risotto allo zafferano nella sua versione più semplice, è arrivato il momento di scoprire tutte le varianti che possono rendere questo piatto davvero ottimo e irresistibile.

Il primo passaggio che potete modificare riguarda il soffritto nel quale andrete a tostare il riso: noi vi abbiamo suggerito di affettare solo una cipolla, ma potete sostituirla con lo scalogno se preferite un gusto più delicato oppure potete aggiungere un trito di carota e sedano per rendere il tutto più saporito.

L'ingrediente principale di questo risotto giallo è ovviamente lo zafferano ma basta poco per trasformare un piatto semplice in una ricetta speciale. Per esempio, a metà cottura del riso potreste aggiungere nella casseruola dei gamberi interi sgusciati, dello speck a dadini rosolato in una padella a parte, dei funghi porcini oppure dei piselli surgelati.

In base agli alimenti che andrete ad utilizzare, potete cuocere il risotto con zafferano utilizzando dei mestoli di brodo di carne o di pesce (sempre ben caldo), che renderà la pietanza proprio succulenta. Potete infine mantecare con una manciata di parmigiano grattugiato o di grana, avendo cura di mescolare spesso a fuoco spento.

Consigli:

Per la preparazione di un buon risotto bisogna prestare attenzione a determinati particolari sia nel procedimento che nella scelta degli ingredienti. Ecco i nostri consigli, grazie ai quali potrete preparare un perfetto risotto.

Innanzitutto, è fondamentale scegliere accuratamente la varietà di riso più adatta. Per questo, noi vi consigliamo di scegliere il riso carnaroli, più compatto e solido rispetto al riso arborio e, quindi, più adatto alla cottura nel brodo (ve ne occorrerà almeno mezzo litro).

Il secondo elemento che farà la differenza nel gusto del vostro risotto è la scelta del condimento. Il risotto, proprio per la sua natura semplice e poco elaborata, si sposa perfettamente con ingredienti di carne, pesce o verdure. Provate ad esempio a condirlo con funghi e salsiccia, un connubio classico e sempre apprezzato, o nella stagione estiva, con carciofi e zucchine.

Prima di aggiungere il brodo con il mestolo, potete insaporire il riso tostato con un bicchiere di vino bianco. Grazie alla sua leggera acidità, il vostro risotto sarà ancora più gustoso. Prima di servirlo, potrete mantecarlo aggiungendo al riso, direttamente in pentola, una noce di Burro Santa Lucia e un cucchiaio di parmigiano grattugiato.

Infine, lo zafferano conferirà anche un aspetto molto gradevole al vostro piatto. Se preferite, potrete utilizzare lo zafferano in pistilli: lasciateli in infusione per qualche minuto nell'acqua calda o nel brodo, quindi aggiungeteli al risotto, preferibilmente a fine cottura. Servite guarnendo ogni porzione con dei pistilli rossi in superficie.

La colorazione giallo oro che gli conferisce lo zafferano dona infatti al piatto un tocco di eleganza che lo rende adatto ad essere servito in tutte le occasioni, anche in quelle più importanti. La preparazione è ottima da servire, in particolare, se avete intenzione di cucinare un secondo a base di frutti di mare.


Curiosità:

Il riso allo zafferano è un piatto davvero saporito e se preparato con l'aggiunta di midollo di bue diventa tipico della cucina regionale della Lombardia, assieme all'ossobuco.

Lo zafferano è una spezia che si presenta sotto forma di pistilli di colore rosso, che una volta fatti sciogliere in acqua o brodo regalano un composto dalle note dorate. Si tratta di un prodotto ideale per insaporire diverse pietanze, dai primi piatti a base di spaghetti, riso o altri cereali, ai secondi di pesce, fino ai contorni di verdure e ortaggi tipo le patate.


I vostri commenti alla ricetta: Risotto allo zafferano

Lascia un commento

Massimo 250 battute