Riso in cagnone

Primi Piatti
Primi PiattiPT25MPT0MPT25M
  • 4 persone
  • Facile
  • 25 minuti
Ingredienti:
  • 350 g di riso arborio
  • 100 g di Burro Santa Lucia Galbani
  • 100 g di Galbanino l'Originale Galbani
  • 2 spicchi d'aglio
  • 6 foglie di salvia
  • 80 g di formaggio grattugiato
  • olio extravergine d'oliva q.b.
  • sale q.b.

presentazione:

Oggi vi parliamo di un piatto tipico della cucina lombarda, il riso in cagnone, o "ris an cagnòn". Il nome, che significa letteralmente "baco", deriva all'aspetto simile a larve di insetto che assumono i chicchi di riso dopo la cottura.

Per chi non ne avesse mai sentito parlare, si tratta di un primo in bianco molto cremoso, a base di riso mantecato nel Burro Santa Lucia, aromatizzato con salvia, aglio e formaggio grattugiato.

Alcune varianti, diffuse per lo più in Piemonte, prevedono l'aggiunta di formaggio fondente, per un risultato filante, ancora più morbido e gustoso. Per la nostra ricetta, abbiamo scelto di usare del buon Galbanino a cubetti.

Seguite passo per passo il seguente procedimento e portate in tavola un appetitoso piatto di riso in cagnone: facile da preparare.

Preparazione:

Per preparare il riso in cagnone, per prima cosa portate a bollore una pentola con abbondante acqua salata e lì lessate il riso per 10-15 minuti.

Sbucciate e schiacciate gli spicchi d'aglio e fateli rosolare in una padella antiaderente con le foglie di salvia, il Burro Santa Lucia e un paio di cucchiai di olio.

A cottura ultimata, scolate il riso e unitelo in padella, dopo aver eliminato l'aglio. Mantecate per qualche minuto e aggiungete il formaggio grattugiato, amalgamando bene il tutto.

Prima di portare in tavola, unite il Galbanino precedentemente tagliato a cubetti e servite il riso in cagnone ancora bollente e filante.



I vostri commenti alla ricetta: Riso in cagnone

Lascia un commento

Massimo 250 battute