Polpette di ricotta

Polpette di ricotta
Secondi Piatti
Secondi PiattiPT15MPT10MPT25M
  • 4 persone
  • Facile
  • 25 minuti
Ingredienti:
  • 250 g di Ricotta Santa Lucia Galbani
  • 1 uovo
  • 3 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • pangrattato q.b.
  • 1 spicchio d'aglio
  • un pò di prezzemolo fresco
  • sale e pepe

presentazione:

Le polpette di ricotta al forno sono una gustosa e delicata variante alle classiche polpette di carne. Per realizzarle si parte da un impasto a base di Ricotta Santa Lucia in alternativa alla carne macinata, con l’aggiunta poi di parmigiano, uovo e pangrattato per amalgamare il tutto.

Le polpette di ricotta sono una pietanza da portare in tavola sia in occasioni importanti, come il pranzo di Natale o quelli di compleanno, sia in occasioni meno formali.

Preparazione:

Realizzate insieme a noi delle sfiziose polpettine di ricotta: il procedimento è più facile di quanto crediate.

  1. 1.Per la preparazione delle polpette di ricotta pulite il prezzemolo e tritatelo finemente assieme all’aglio.
    s1_polpette_ricotta
  2. 2.Lavorate poi, dentro una ciotola e con l'ausilio delle mani, la Ricotta Santa Lucia con l’uovo, aggiungete il trito di erbe, un pizzico di sale e pepe.
    s2_polpette_ricotta
  3. 3.Unite all’impasto il parmigiano grattugiato e un po’ di pangrattato.
    s3_polpette_ricotta
  4. 4.Lavorate bene per amalgamare il tutto fino ad ottenere un composto morbido e compatto.
    s4_polpette_ricotta
  5. 5.In un piatto a parte versate dell’altro pangrattato. Con l’impasto di ricotta appena preparato, formate delle polpette e passatele nel pangrattato. Fate riposare in frigorifero per circa 25-30 minuti. Riprendete le polpette e passatele ancora nel pangrattato.
    s5_polpette_ricotta
  6. 6.A questo punto potete deporre le polpette su una placca coperta di carta forno e cuocerle per 15 minuti in forno preriscaldato a 180° gradi. In alternativa, potete friggerle in abbondante olio caldo, facendo poi perdere l’eccesso di unto su carta da cucina.
    s6_polpette_ricotta

Varianti:

Queste palline di ricotta salate sono davvero buonissime, ideali per grandi e piccini* come secondo o piatto unico ricco di gusto. Vediamo in quante deliziose varianti è possibile prepararle.

Sono ottime, ad esempio, le polpette di ricotta al sugo: fate rosolare uno spicchio d'aglio in un tegame antiaderente con qualche cucchiaio d'olio, quindi eliminate l'aglio e unite la passata di pomodoro; regolate di sale e pepe, profumate con qualche foglia di basilico e portate ad ebollizione; preparare le porzioni di polpettine senza passarle nel pangrattato e immergetele nella salsa; lasciate cuocere per 10-15 minuti e servite. Le delizie che preparerete si consumano preferibilmente calde.

Inoltre, queste polpette non si servono solo nelle dimensioni canoniche. Infatti potete anche realizzarle molto piccole e servirle come antipasto abbinate a una fresca insalatina, oppure infilzate su degli stecchini con dei pomodorini tagliati a metà, diventando così anche uno sfizioso e veloce stuzzichino con cui accompagnare l’aperitivo a buffet.

E per gli amanti delle classiche polpette fritte, in alternativa alla versione preparata al forno, potete cuocerle per alcuni minuti in abbondante olio di semi caldo, per poi scolarle su un foglio di carta assorbente prima di servire. Vedrete che non rimarrete delusi da queste invitanti polpette di ricotta!

*sopra i 3 anni

Consigli:

Per la preparazione delle vostre polpette di ricotta fritte o al forno, vi suggeriamo di scolare accuratamente la ricotta mettendola in un colino (anche per tutta la notte) affinché perda la propria acqua: in questo modo otterrete un impasto molto più compatto. Anzi, come ulteriore passaggio, potete anche mettere la ricotta in un canovaccio pulito e strizzarla nel lavandino.

A seconda delle vostre preferenze, potete utilizzare sia ricotta vaccina che ricotta di pecora, ma anche quella di bufala è molto saporita. Ci sono poi vari condimenti da aggiungere all'impasto delle polpette: provatele con pane raffermo, aglio tritato e prezzemolo, insaporitele con una generosa quantità di pecorino grattugiato e assaporatele con l'aggiunta di tonno o con l'abbinamento di ricotta e spinaci.

Le dosi con cui condire i vostri bocconcini dipendono da quanto gusto volete aggiungere alle polpette. In ogni caso, mescolate tutti gli ingredienti con un cucchiaio o una forchetta fino ad ottenere un composto ben omogeneo. Se deciderete di cuocerle al forno, ricordatevi sempre di foderare la teglia con un foglio di carta da forno per non bruciarle; sfornatele quando risulteranno dorate e croccanti.


Curiosità:

Questo è un piatto di origine contadina tipico della Calabria, fatto di ingredienti molto semplici ma di grande sapore. Sono diversi i metodi di cottura per questa preparazione: si possono cuocere in padella con il sugo di pomodoro e basilico, ma le troviamo anche cotte in modo semplice (ad esempio al forno), oppure impanate con pane grattugiato o farina di riso e fritte in olio extravergine d'oliva.

Queste polpette esistono anche in una versione dolce, chiaramente da friggere. Una preparazione appetitosa in cui la ricotta viene lavorata a crema insieme ad altri ingredienti (che variano a seconda della ricetta), formata in palline della dimensione di una noce e, una volta preparate, portate a cottura in olio bollente; possono essere guarnite con semplice zucchero a velo o caramellate con un tocco di miele.


I vostri commenti alla ricetta: Polpette di ricotta

Lascia un commento

Massimo 250 battute