Pesto di peperoni

Pesto di peperoni
Primi Piatti
Primi PiattiPT45MPT0MPT45M
  • 4 persone
  • Facile
  • 45 minuti
Ingredienti:
  • 600 g di peperoni rossi
  • 300 g di peperoni gialli
  • 1 spicchio d'aglio
  • una confezione di Formaggio Fresco Spalmabile Santa Lucia Galbani
  • 130 g di pinoli
  • 80 ml d'olio extravergine d'oliva
  • 25 g di basilico
  • sale q.b.
  • 350 g di pasta tipo penne

presentazione:

Il pesto di peperoni è una preparazione golosa, pratica e davvero ottima da portare in tavola per condire primi piatti o per accompagnare le vostre bruschette. Una ricetta molto diversa dal più noto pesto alla genovese, ma realizzata ugualmente con basilico, aglio, pinoli e olio extravergine d'oliva. Il tutto viene poi arricchito dal Formaggio Fresco Spalmabile Santa Lucia, e dal sapore importante dei peperoni.

Preparazione:

Irresistibile e cremosa, questa preparazione si rivelerà un vero e proprio jolly in cucina, ma anche un alleato della vostra creatività che vi suggerirà nuove idee per abbinamenti golosi.

  1. 1.Per realizzare il pesto di peperoni dovete prima di tutto lavare i peperoni, quindi arrostiteli al forno per 30 minuti a circa a 200°; una volta arrostiti, metteteli in un sacchetto di carta, chiudeteli per bene e lasciateli riposare per 15 minuti circa.
  2. 2.Spellate i peperoni quindi privateli dei filamenti e dei semi interni, infine tagliateli in falde e ponete nel mixer insieme all'aglio mondato, ai pinoli, al basilico precedentemente lavato ed asciugato, i panetti di Formaggio Fresco Spalmabile Santa Lucia, al sale e all'olio extravergine d'oliva.
  3. 3.A questo punto, azionate la macchina e frullate gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso. Portate ad ebollizione abbondante acqua, salate leggermente e fate cuocere la pasta seguendo le indicazioni riportate sulla confezione.
  4. 4.Sistemate in un wok parte del pesto di peperoni, fate scaldare leggermente e, una volta scolata la pasta, unitela al sugo, mescolate con cura qualche minuto, quindi servite. Potete conservare in frigorifero il pesto di peperoni avanzato dentro un vasetto a chiusura ermetica per 3-4 giorni.

Varianti:

Con questo condimento potete condire tutti i tipi di pasta: ottimi sono gli spaghetti, che potrete lessare al dente e finire la cottura in padella assieme al sugo ai peperoni, parmigiano grattugiato e un pizzico di pepe nero grattugiato fresco. Non perdetevi poi i fusilli freschi al pesto di peperoni con salsiccia sbriciolata, piselli e prezzemolo tritato, un primo a dir poco delizioso.

Questo semplice condimento fatto in casa può essere usato anche per arricchire zuppe di verdure o per preparare ottime bruschette con pane abbrustolito e poi impreziosito con quest’ottima salsa. Una volta preparati i vostri crostini con pesto ai peperoni potete insaporirli ulteriormente aggiungendo dei filetti di acciuga, delle olive nere denocciolate oppure spruzzando il tutto con un goccio di aceto balsamico.

Tuttavia per rendere la vostra cucina più varia e dinamica, per cambiare velocemente il gusto del pesto ed esaltare in modo diverso il sapore del peperone, potete sostituire i pinoli con delle mandorle spellate e tritate oppure delle noci sgusciate.

Preparare il pesto di peperoni e noci è davvero facilissimo: una volta cotti i peperoni in forno, riduceteli in pezzi e metteteli in una ciotola insieme a uno spicchio d'aglio o due, una manciata di noci, una di mandorle pelate e una di grana, delle foglie di basilico, un filo d'olio e un pizzico di sale; a quel punto azionate il frullatore a immersione fino ad ottenere la consistenza di una crema e utilizzatela per condire la pasta.

Un altro modo di personalizzare questa ricetta consiste nel realizzare un pesto peperoni e ricotta, un condimento perfetto per un primo piatto estivo: affettate una cipolla e rosolatela in pentola con qualche cucchiaio di olio, unite un pomodoro e due peperoni tagliati grossolanamente in pezzi e fate cuocere finché le verdure non risulteranno morbide, dopodiché riducete il tutto in purea e amalgamatelo con la ricotta, una manciata di pecorino e un pizzico di peperoncino in polvere.

Consigli:

Ecco ora i nostri consigli per un ottimo pesto di peperoni. Sia che decidiate di arrostirli su una piastra di ghisa bollente sia in forno, il modo migliore per eliminare la pelle è quello di chiuderli per un quarto d'ora in un sacchetto per alimenti mentre sono ancora caldi: il vapore prodotto dalla polpa farà in modo che la pellicina esterna inizi a tirarsi via da sola, facilitando così di molto questa operazione.

Volendo, potete cuocere i peperoni anche sbollentandoli per 10 minuti in una pentola di acqua bollente e aceto, oppure in microonde per circa 15 minuti alla massima potenza.


Curiosità:

Il bello dei peperoni è che portano subito in tavola una nota di colore: esistono infatti diverse varietà di questo ortaggio, ognuna con un diverso tipo di consistenza e di sapore. I peperoni verdi, ad esempio, sono quelli colti prima della maturazione e hanno un gusto più aspro, quelli rossi sono più croccanti e robusti, mentre quelli gialli sono dolci e teneri. Tutti e tre sono ottimi per la preparazione di una buona peperonata o per accogliere un ripieno di riso o altri cereali.


I vostri commenti alla ricetta: Pesto di peperoni

Lascia un commento

Massimo 250 battute