Pasta al pesto

Pasta al pesto
Primi PiattiPT20MPT10MPT30M
  • 4 persone
  • Facile
  • 30 minuti
Ingredienti:
  • 320 g di pasta tipo linguine
  • 250 g di Ricotta Santa Lucia Galbani
  • 1 mazzetto di basilico
  • 2 spicchi d’aglio
  • 40 g di pinoli
  • 250 g di pomodorini
  • olio extra vergine di oliva
  • sale e pepe
  • semi di finocchio

Inventatene un'altra

presentazione:

La pasta al pesto è un primo piatto semplice e gustoso, condito con una salsa preparata a crudo che fa onore alla cucina ligure. In questa pagina troverete la ricetta per preparare la pasta al pesto utilizzando prodotti come la Ricotta Santa Lucia.



Preparazione:

Regalatevi un primo piatto di pasta con un irresistibile e profumatissimo sugo al pesto. Ecco passo dopo passo tutte le istruzioni da seguire per questa golosa ricetta.



  1. 1.Per preparare la pasta al pesto lavate e asciugate le foglie di basilico, mettetele in un mixer insieme ad uno spicchio d’aglio, i pinoli e generoso olio extravergine di oliva. Frullate e aggiungete olio quanto basta per ottenere una salsa fluida e profumata.
  2. 2.In una padella antiaderente mettete 5 cucchiai di olio extravergine, i semi di finocchio tritati, lo spicchio d’aglio rimanente e ancora un paio di foglie di basilico: fate insaporire un paio di minuti e aggiungetevi i pomodorini lavati e tagliati in metà. Salate, pepate e cuocete per 10 minuti a fiamma media.
  3. 3.Cuocete le linguine molto al dente in acqua bollente insaporita con un cucchiaio di sale grosso, scolatele, e conservate un bicchiere di acqua di cottura, poi versatele nella padella con il pesto, i pomodorini, e aggiungete la Ricotta Santa Lucia. Amalgamate bene aggiungendo l’acqua di cottura prelevata e portate a cottura. Servite la vostra pasta al pesto ben calda.

Varianti:

p>Dato il successo di questo condimento, ne sono nate diverse varianti: per esempio, vi è chi preferisce non utilizzare l'aglio, chi decide di miscelare il parmigiano con un pizzico di pecorino grattugiato, e perfino chi sostituisce i pinoli con le mandorle. Il risultato finale è comunque una salsa deliziosa, che può essere usata per condire sia un buon piatto di fusilli caldo e fumante, sia una deliziosa pasta fredda, perfetta per l'estate.

 

Ci sono molti modi per personalizzare la ricetta che vi abbiamo appena mostrato. Per esempio, al posto dei pomodorini freschi da saltare in padella potreste usare piccole dosi di pomodori secchi sminuzzati, oppure aggiungere sapore con dei cubetti di pancetta o speck da rosolare con un filo d'olio.

Se amate i fusilli al pesto, provate a condire questa qualità di pasta con altri sughi pestati: potete provare il delicato pesto di mandorle al profumo di limone e basilico o il pesto di zucchine da gustare in abbinamento a dei gamberi saltati. C'è poi il pesto di rucola, quello di pistacchi o ancora quello di melanzane e noci: ognuna di queste varianti vi permetterà di portare in tavola un primo incredibilmente saporito e dalla consistenza cremosa. Potete realizzarle anche direttamente nel frullatore, se non avete a disposizione un mortaio.



Consigli:

Per la ricetta della pasta al pesto e pomodorini potete scegliere la varietà di pasta che preferite: sono ottime le penne ma anche le linguine, nonché certi tipi di pasta fresca come gli gnocchi o le trofie.

Tra i consigli che possiamo darvi per un ottimo risultato, vi è quello di cuocere la pasta che avete scelto in una pentola con abbondante acqua salata, quindi di scolarla al dente e di finire la cottura in padella a fuoco medio, facendo cuocere la pasta assieme al pesto e a un po' di ricotta, che renderà la preparazione più sfiziosa e meno salata. Solo all'ultimo momento regolate eventualmente con un pizzico di sale.


Curiosità:

Il pesto è un condimento che si ottiene, come dice la parola, “pestando” in un mortaio gli ingredienti con un pestello. La peculiarità di questo tipo di salse è che si ottengono a freddo: si inseriscono gli ingredienti nel mortaio, e con delicatezza si inizia a pestarli fin quando si riduco a crema, mantenendo inalterate le proprietà.

La salsa più nota realizzata con questo metodo, è senza dubbio il pesto alla genovese, una salsa a base di basilico che assume connotazioni diverse a seconda della zona della Liguria in cui viene prodotto. Il pesto alla genovese può essere poi arricchito dalla presenza di patate e di fagiolini, che contribuiscono a dare sostanza al piatto; i pinoli possono essere sostituiti con le noci e l’aglio può essere omesso. Queste sono tutte varianti che col tempo hanno modificato e integrato la preparazione originale.


I vostri commenti alla ricetta: Pasta al pesto

Lascia un commento

Massimo 250 battute