Pasta pasticciata

Pasta pasticciata
Primi Piatti
Primi PiattiPT45MPT0MPT45M
  • 6 persone
  • Facile
  • 45 minuti
Ingredienti:
  • 500 g di pasta tipo penne
  • 50 g di Burro Santa Lucia Galbani
  • 50 g di farina
  • 500 ml di latte
  • 600 g di ragù
  • 1 confezione di Galbanino Galbani da 270 g
  • 100 g di parmigiano grattugiato

presentazione:

La pasta pasticciata è un primo piatto davvero goloso che nasce principalmente come piatto del riciclo: si può preparare quindi con la pasta avanzata dal girono prima o anche cuocendo la pasta per l’occasione.

In questa pagina troverete la ricetta per preparare una golosissima pasta pasticciata, preparata con Galbanino e Burro Santa Lucia.

Preparazione:

Penne pasticciate in arrivo: venite a scoprire quali sono i passaggi del nostro facile procedimento.

  1. 1.Per preparare la pasta pasticciata, riscaldate i forno a 200°, poi prendete una pentola e sciogliete il Burro Santa Lucia, unite la farina setacciata e mescolate vigorosamente con una frusta. Aggiungete il latte e continuando a mescolare, cuocete fino a quando la salsa si sarà addensata.
  2. 2.Intanto cuocete la pasta molto al dente in abbondante acqua salata, scolatela e conditela con il ragù. Affettate il Galbanino a fettine sottili e tenete da parte.
  3. 3.Prendete una pirofila e sporcatene il fondo con un cucchiaio di besciamella. Versate all’interno della pirofila parte della pasta al ragù, ricoprite con parte della besciamella e disponete sopra alcune fettine di Galbanino, poi spolverizzate con il parmigiano grattugiato. Ricoprite con altra pasta e procedete con gli strati fino ad esaurimento degli ingredienti; l’ultimo strato deve essere di besciamella e parmigiano grattugiato.
  4. 4.Infornate a forno caldo per 15 minuti, poi fate riposare fuori dal forno per 5 minuti. Servite la vostra pasta pasticciata calda.

Varianti:

La pasta pasticciata è un piatto facile e gustoso da realizzare, piace indistintamente sia ai grandi che ai più piccoli* e può essere anche considerato il piatto delle feste. Nella pasta pasticciata si può aggiungere qualsiasi ingrediente la nostra fantasia ci suggerisca, come ad esempio prosciutto cotto o formaggio, ma non solo.

Parliamo innanzitutto dei possibili tipi di carne capaci di arricchire questa pietanza: se al posto dei maccheroni pasticciati al ragù preparate la pasta in versione bianca, potete usare dei dadini di pancetta (anche affumicata), della salsiccia sbriciolata oppure delle polpettine, ma vanno benissimo anche würstel, speck e addirittura il tonno, per una squisita versione di pesce.

Se invece volete una variante a base di verdure, provate la pasta pasticciata al forno con l'aggiunta di piselli cotti in padella con cipolla tritata e olio extravergine d'oliva, radicchio tagliato a striscioline e stufato con uno spicchio d'aglio, zucchine tagliate a rondelle oppure melanzane fritte.

Apriamo ora una piccola parentesi sui formaggi: noi vi abbiamo mostrato come realizzare la pasta pasticciata con la besciamella e il Galbanino, ma le opzioni possono essere anche molto diverse. Se non siete amanti dei latticini preparate la besciamella utilizzando il latte vegetale, in modo da conferire comunque al pasticcio una consistenza simile a una crema. Se invece non sapete dire no al tocco filante del composto, sbizzarritevi tra mozzarella, scamorza, provola affumicata e ricotta: potete anche utilizzare varietà diverse di formaggio e preparare così una pasta pasticciata ai 4 formaggi.

Anche per quanto riguarda il formato di pasta avete ampia scelta: potete usare la pasta corta come i tortiglioni, i maccheroni o gli gnocchi di patate, ma anche quella lunga si presta molto bene alla realizzazione di questo timballo, tipo gli spaghetti o le tagliatelle.

Infine, per dare al vostro piatto un tocco ancora più sfizioso, provate la versione della pasta pasticciata in crosta. Vi serviranno due rotoli di pasta sfoglia o brisée: adagiate il primo sul fondo di una pirofila e punzecchiatelo con i rebbi di una forchetta, adagiatevi sopra la pasta condita e coprite con il secondo foglio. Eliminate l'eccesso di pasta e sigillate con cura i bordi, praticate un buco al centro per la fuoriuscita del vapore e spennellate la superficie con un uovo sbattuto, quindi infornate a 180° per 45 minuti in forno preriscaldato statico. Et voilà, ecco pronto un piatto unico a dir poco irresistibile.

*sopra i 3 anni

Consigli:

Tra i nostri suggerimenti per la buona riuscita della pasta pasticciata, c'è quello di realizzare la besciamella cuocendola in un pentolino a fuoco basso: la salsa infatti deve addensarsi molto delicatamente, meglio ancora se avrete l'accortezza di mescolarla spesso; per darle una nota di sapore in più, utilizzate un pizzico di noce moscata.

Per la preparazione del ragù, invece, preparate un soffritto di aglio, cipolla, carota e sedano e fatevi rosolare a lungo la carne macinata, dopodiché sfumate con mezzo bicchiere di vino rosso. Una volta evaporato, unite la passata di pomodoro, i pomodori pelati o i pomodorini freschi e profumate il sugo con delle foglie di basilico o con un ciuffetto di prezzemolo tritato. Lasciate sobbollire per circa un'ora, fino a quando la salsa non si sarà ristretta.

Una volta amalgamata la pasta con il condimento e trasferita nella teglia, ricordate di ricoprire sempre il tutto con la besciamella e il parmigiano, i quali faranno sì che le vostre porzioni di pasticcio acquistino una stuzzicante doratura. Tirata fuori la teglia dal forno, provvedete a cospargere la pasta fumante e croccante con una manciata di pepe e portate in tavola.

Nel caso in cui vi avanzi una parte del nostro timballo, quando lo riscalderete fatelo in modo veloce usando una padella con un solo filo d’olio. In questo modo tornerà ad essere squisito e non si seccherà troppo.


Curiosità:

Il bello della nostra cucina è che certi piatti, sia con avanzi sia con ingredienti freschi studiati appositamente, diventano dei piatti squisiti. Infatti la preparazione della pasta pasticciata ha dato origine a numerose ricette che si differenziano tra loro solo per usi e prodotti tipici delle varie regioni. La pasta pasticciata ricorda le lasagne alla bolognese, con le quali ha in comune il condimento, ossia il sugo al ragù di carne e la besciamella.

Per realizzare questi piatti si deve avere a disposizione un sugo di pomodoro semplice, preparato con un fondo di cipolla, passata e basilico e la pasta, in un formato simile ai rigatoni o maccheroni, da cuocere al dente in abbondante acqua con una presa di sale.

Tutti gli ingredienti che compongono il resto della ricetta variano a seconda del nostro gusto: formaggi freschi o stagionati, verdure come patate, funghi, peperoni, zucchine e piselli, salsiccia o salumi, prosciutto crudo e salame sono tra i più saporiti. Gli ingredienti vanno tagliati a cubetti e aggiunti alla pasta cotta molto al dente. Si creano degli strati in una teglia da forno fino a terminare con una spolverizzata di parmigiano o con delle uova sode sbriciolate per far formare una succulenta crosticina durante la gratinatura in forno.


I vostri commenti alla ricetta: Pasta pasticciata

Lascia un commento

Massimo 250 battute