GalbaninoPresenta

Involtini alla calabrese

Ricetta creata da Galbani
Involtini alla calabrese
Prova con
Galbanino l'originale
Galbanino l'originale
Galbanino. Il tuo genio in cucina!
Vota
Media0

Presentazione

Quella che vi proponiamo è una facile e saporita versione stuzzicante e golosa della ricetta tipica della Calabria, degli involtini alla calabrese.

Si tratta di gustosi involtini di carne, in questo caso di tacchino, che racchiudono un ripieno sfizioso fatto con Galbanino e salame piccante. Dopo averli preparati, gli involtini si cuociono al forno insieme a delle patate tagliate a tocchetti. Questa cottura darà ai vostri involtini una crosticina croccante davvero gustosa facendo del piatto un'esperienza unica e indimenticabile.

Il risultato è un secondo piatto pieno di gusto, adatto a tutta la famiglia, che potete portare in tavola anche per il pranzo della domenica o per una cena diversa dal solito che potete preparare con largo anticipo. Se ci sono dei bambini*, e avete paura che il salame con il peperoncino sia troppo piccante per i loro palati, potete utilizzare qualche altro salume a vostra scelta per il ripieno: dal prosciutto allo speck, dalla fesa di tacchino al salame dolce. Li farete contenti comunque.

Scoprite quanto è semplice e veloce preparare gli involtini alla calabrese! Vediamo insieme come prepararli con la ricetta passo passo:

 

Media
2
60 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 4 fettine di tacchino
  2. 4 Galbanino a fette
  3. 4 patate
  4. un cipollotto fresco
  5. 4 fette di salame piccante calabrese
  6. olio, sale, pepe e condimento per arrosto quanto basta

Preparazione

Per realizzare gli involtini di carne alla calabrese dovrete, per prima cosa, occuparvi della preparazione del ripieno:

01

Fate scaldare l'olio in una padella antiaderente e mettete a soffiggere il cipollotto, o la cipolla che avete a disposizione, tritato finemente. Quando inizierà ad essere leggermente appassito, nella stessa padella, aggiungete e fate scaldare il salame. Mettete in un tegame le patate tagliate a fettine sottili, conditele con un pizzico di sale e gratinatele in forno.

02

Nel frattempo stendete le fette di tacchino su un tagliere e mettete un pizzico di sale, pepe e condimento per arrosto su ciascuna fettina, che fungerà da base per gli involtini di carne ripieni.

03

Adesso dovete adagiare sopra ogni fetta di tacchino una fetta di Galbanino spessa all'incirca 1 cm e una fetta di salame col cipollotto scaldato in precedenza.

04

Ora arrotolate gli involtini in modo da avvolgere il ripieno. Per chiudere i rotolini ripieni ed evitare che il contenuto fuoriesca servitevi degli stecchini: dovrete incastrare uno stuzzicadenti ai lembi.

05

Quando le patate nel forno saranno quasi pronte non vi resterà che adagiare nello stesso tegame gli involtini, spargere sopra di esse il restante olio e il restante cipollotto e tenere in forno altri 15 minuti. Appena il vostro piatto risulterà pronto estraetelo dal forno, adagiatelo su un piatto da portata e servitelo caldo.

Varianti

La ricetta degli involtini alla calabrese può variare da una zona all'altra della Calabria, e, addirittura, da una famiglia all'altra. Se volete realizzarne la versione più gettonata, dovete usare la carne di maiale al posto di quella di tacchino. Ecco cosa dovete fare per preparare gli involtini alla calabrese con carne di maiale:

4 fette di carne di maiale; 50 g di soppressata calabrese piccante; 30 g di caciocavallo; 200 g di cipolle rosse di Tropea; 1/2 bicchiere di vino bianco secco; 4 cucchiai di olio extravergine; sale q.b.; pepe q.b.

Mettete le fettine di carne su un tagliere, salatele, pepatele e passatele nel pangrattato, avendo cura di impanare entrambi i lati.

Disponete al centro di ogni fettina un pezzetto di soppressata calabrese piccante e una spolverizzata di caciocavallo grattugiato, poi arrotolatele e fermatele con degli stecchini.

Mettete a scaldare in un tegame l’olio e le cipolle sbucciate e tagliate a fettine sottili. Lasciatele appassire per qualche minuto, poi aggiungete gli involtini. Quando saranno rosolati su tutti i lati, sfumate con il vino bianco e, se occorre, aggiustate di sale.

Coprite il tegame con un coperchio, abbassate la fiamma e lasciate cuocere gli involtini alla calabrese per circa 30 minuti, mescolando di tanto in tanto. Se occorre, aggiungete del brodo di verdure per evitare che risultino troppo secchi.

A cottura ultimata, trasferite il fondo di cottura nel bicchiere del frullatore e frullate le cipolle insieme a del brodo vegetale per creare una salsa di accompagnamento per gli involtini. Se dovesse risultare troppo liquida, aggiungete un cucchiaio di amido di mais, mettetela in un pentolino e fatela scaldare a fiamma bassa per addensarla.

 

Suggerimenti

Per preparare degli ottimi involtini alla calabrese dovete usare delle fette di carne non troppo spesse e di spessore uniforme. Se non fossero abbastanza sottili, battetele con il batticarne per conferirgli il giusto spessore.

È importante anche disporre con attenzione il ripieno all'interno del tagliato: allargate bene le fettine di carne sul tagliere e mettete la farcitura al centro di ognuna in modo uniforme, avendo cura di lasciare un po' di spazio sui lati per evitare che il ripieno fuoriesca quando arrotolate gli involtini.

Se non amate gli stuzzicadenti, per fermare gli involtini potete anche usare del comodo spago da cucina che potrete trovare in qualsiasi supermercato se non lo avete già disponibile.

Per rendere gli involtini alla calabrese ancora più saporiti e ridurre il tempo di cottura, fateli rosolare in padella per qualche minuto insieme a uno spicchio d'aglio e a 2 o 3 cucchiai di olio extravergine di oliva, dopodiché proseguite la cottura in forno come indicato nella ricetta. Semplici e veloci!

Gli involtini alla calabrese possono essere serviti con il contorno di verdure che preferite: in estate, ad esempio, potete accompagnarli con delle zucchine trifolate, o con una caponata di verdure con le olive.

Curiosità

Gli involtini di carne sono una specialità che si ritrova nella cucina regionale di tutta Italia. Possono essere preparati con carne di vitello, manzo, pollo, tacchino e maiale e anche con le frattaglie.

Gli involtini devono il loro nome al fatto che le fette di carne vengano arrotolate su sé stesse per racchiudere il ripieno che sta all'interno. Ripieno che può essere realizzato con tantissimi ingredienti diversi, dai salumi alle verdure.

Tra le ricette degli involtini di carne più famose ci sono non solo quella degli involtini alla calabrese, ma anche la ricetta degli involtini siciliani,  che si preparano con la carne di vitello.

In Puglia si possono gustare gli involtini di trippa, mentre in Basilicata ci sono gli gnummareddi, che si preparano sempre con le frattaglie.

Spostandosi un po' più a nord, in Liguria, gli involtini di carne prendono il nome di Tomaxelle o Tomaselle, che vengono farcite con un ripieno di carne, pinoli e funghi secchi.

In Lombardia, invece, gli involtini di carne prendono il nome di uccelletti scappati e si preparano con carne di maiale farcita con pancetta e salvia.

Prova anche

Ti potrebbe interessare anche