GalbaninoPresenta

Crocchette di patate e baccala'

Ricetta creata da Galbani
Crocchette di patate e baccala'
Prova con
Galbanino l'originale
Galbanino l'originale
Galbanino. Il tuo genio in cucina!
Vota
Media0

Presentazione

Croccanti e deliziose le polpette di baccalà e patate sono facili e veloci da preparare. Un modo diverso e gustoso di mettere in tavola il merluzzo essiccato e stagionato sotto sale, dal gusto unico e particolare. Adatto per la preparazione di tanti piatti, si presta benissimo anche alla realizzazione di queste saporite polpettine. Potrebbe essere, inoltre, un modo nuovo e diverso di proporre questo alimento ai bambini*.

Sfiziose, divertenti e dal gusto unico, le polpette di baccalà saranno lì quando avrete voglia di servire un secondo piatto originale e saporito o vorrete arricchire il vostro buffet salato.

Molto pratiche da portare anche a lavoro il giorno dopo o per un picnic all'aperto, questi bocconcini fritti vi delizieranno morso dopo morso. L'impasto che le costituisce è fatto di patate, che le renderanno morbide, baccalà, che darà loro un gusto unico e, infine, di Galbanino, che sarà ciò che le farà diventare irresistibili.

La lavorazione è un po' lunga ma non per questo difficile, anzi! Anche se non siete dei cuochi esperti, grazie ai nostri consigli completerete alla perfezione la realizzazione di questo piatto e non vedrete l'ora di prepararlo ancora.

Non perdete neanche un minuto, scoprite come rendere reali e sfiziose queste polpette di baccalà.

Facile
4
70 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  • 270 g di Galbanino Galbani
  • 500 g di patate
  • 500 g di baccalà ammollato
  • 3 uova
  • 3 cucchiai di farina 00
  • 100 g di pangrattato
  • sale
  • pepe
  • olio di oliva o di arachide per friggere

Preparazione

Per preparare la ricetta vi consigliamo, di acquistare in caso dei filetti di baccalà dissalato, altrimenti prima della preparazione dovete effettuare diversi ammolli in acqua fredda e numerosi risciacqui per eliminare l’eccesso di sale. Poi proseguite con la ricetta, passo passo.

01

Per preparare le polpette di baccalà pelate per prima cosa le patate, tagliatele in due o in quattro pezzi e lessatele in acqua salata in ebollizione.

02

Mettete il baccalà in una casseruola, copritelo di acqua fredda, mettete il coperchio e portate a ebollizione regolando la fiamma a metà. Appena l'acqua bolle, ritirate la casseruola dal fuoco e lasciate intiepidire il baccalà, completamente immerso nell'acqua.

03

Quando le patate sono pronte, scolatele, passatele allo schiacciapatate e lasciatele raffreddare.

04

Scolate il baccalà, spellatelo, spinatelo perfettamente e tritatelo non troppo finemente. Mettetelo in una ciotola, unitevi le patate schiacciate, il Galbanino a dadini, due tuorli d'uovo, poco sale (solo se necessario) e una generosa macinata di pepe.

05

Amalgamate bene il tutto lavorando il composto con le mani quindi formate delle crocchette e passatele prima nella farina poi nell'uovo sbattuto e infine nel pangrattato.

06

Friggete le crocchette in abbondante olio caldo e scolatele dopo 4-5 minuti quando avranno preso un bel colore dorato. Passate le polpette di baccalà su un doppio foglio di carta da cucina e servitele calde o fredde.

Varianti

Le polpette di baccalà, sono degli stuzzichini sfiziosissimi che è possibile preparare anche con alcune particolari varianti. Possono essere consumate come goloso antipasto, da servire come finger food per un buffet, o un’occasione speciale, oppure possono completare dei secondi piatti di pesce dando quel tocco di sapore in più.

Potete realizzarle senza patate, provando a fare delle deliziose Crocchette di baccalà, con la Ricotta Santa Lucia, oppure usando del pane raffermo precedente bagnato nell’acqua e poi strizzato bene.

Una variante con le verdure può essere quella alle melanzane e potete portare così in tavola delle speciali polpette di baccalà e melenzane.

Per farle lavate e tagliate con un coltello un paio di melanzane, facendole a dadini. Prendete una padella antiaderente, versate un filo d’olio extravergine di oliva e fate imbiondire uno spicchio d’aglio. Versate i dadini di melanzana, salate e pepate. Fate cuocere, aggiungendo un filo d’acqua per una leggera stufatura. Quando saranno pronte, unitele al baccalà cotto precedentemente, aggiungete un po’ di prezzemolo tritato, un uovo, del pane raffermo precedente ammorbidito nell’acqua e del formaggio grattugiato. Fate un impasto omogeneo, formate le polpette, passatele nella farina, poi nell’uovo e nel pane grattugiato. Friggetele in abbondante olio bollente. Quando saranno pronte, toglietele aiutandovi con una schiumarola e poi fatele asciugare sulla carta assorbente.

Un’altra sfiziosa variante, da portare in tavola durante una cena un po’ più elegante, è quella delle polpette agrodolci di baccalà. Potete utilizzare la stessa ricetta di quelle con le melanzane, ma al loro posto aggiungete la scorza grattugiata di un’arancia e dell’uvetta passa. Per un sapore ancora più gustoso, usate anche del formaggio pecorino.

Suggerimenti

Le polpette di baccalà sono buonissime fritte, ma sono ottime anche cotte al forno. Dovrete sistemarle su una teglia rivestita di carta forno, conditele con un filo d’olio e infornatele per una ventina di minuti, o comunque fino a doratura. Saranno lo stesso buonissime ma dal gusto più leggero.

Le polpette di pesce sono ottimi e croccanti finger food da servire in occasione di feste, di aperitivi con gli amici, o per le occasioni più disparate. Potete prepararle, non solo a base di baccalà, ma potete provare delle semplici polpette di tonno, salmone, o alici. Insomma potete sbizzarrirvi come volete. Potete anche fare dei mix di polpettine con gusti diversi e con impanature diverse!

Un’altra ricetta interessante per servire di golosi bocconcini a base di baccalà è quella delle frittelle di baccalà. Innanzitutto, il baccalà deve essere dissalato. Lavatelo, pulitelo, togliete la pelle e tagliatelo prima a dadini e poi cercate di triturarlo grossolanamente. Conditelo con un filo di olio e della maggiorana. Nel frattempo in una ciotola, versate circa 100 g di farina, del lievito istantaneo per preparazioni salate, un pizzico di sale e qualche granello di pepe nero. A filo unite circa 200 ml di acqua ghiacciata e amalgamate con una frusta, senza formare grumi. Unite alla pastella il baccalà triturato.

Prendete una padella antiaderente dai bordi alti, mettete abbondante olio di semi e quando l’olio sarà bollente, con un cucchiaio prendete un po’ di composto e adagiatelo nell’olio con delicatezza. Friggete le frittelle, fatele asciugare su carta assorbente e servitele ancora tiepide.

Curiosità

Il baccalà è del semplice il merluzzo, pescato e trattato tramite un processo di salagione e successiva stagionatura che fa si che la carne di questo pesce prenda un gusto tutto particolare. È molto odoroso e aromatico ed è l’ingrediente base di molte ricette gustose della cucina italiana. Usato per creare sfiziosi antipasti, primi piatti e secondi, il baccalà è spesso protagonista di deliziose portate tipiche della Vigilia di Natale.

Se volete preparare un antipasto particolare, potete servire in tavola delle gustose fette diPolenta e baccalà. Cuocete il baccalà tagliato a pezzetti in padella con della cipolla e degli aromi e poi servitelo insieme alla polenta rappresa.

Se invece cercate un’idea delicata per un secondo piatto dal sapore morbido e rotondo, provate il Baccalà al pomodoro.

Volete provare a realizzare un piatto diverso per la Vigilia di Natale? Un secondo piatto con contorno tipico della Calabria è il baccalà fritto con patate e olive nere. Per prepararlo, tagliate il filetto dissalato del baccalà a pezzi di grandezza media. Asciugateli per bene e passateli nella farina di semola. A parte tagliate le patate a bastoncini piuttosto spessi e friggetele a parte, insieme alle olive nere. Friggete i pezzi di baccala e asciugateli per bene. Sistemate i pezzi di baccala in un piatto da portata e contornateli con le patate e le olive nere. Servite ben caldi e conquisterete davvero tutti.

Prova anche

Scopri di più