Carpaccio di carne

Carpaccio di carne
Carpaccio di carne
Carpaccio di carne
Antipasti PT15M PT0M PT15M
  • 4 persone
  • Facile
  • 15 minuti
Ingredienti:
  • 400 g di filetto di manzo fresco tagliato a fettine sottilissime
  • 2 limoni
  • sale
  • 2 Mozzarella Santa Lucia
  • rucola in abbondanza
  • olio extravergine d'oliva

Galbani

Mozzarella Santa Lucia

Gusto di latte avvolgente e una consistenza morbida e succosa rendono protagonista Mozzarella S.Lucia in tutti i tuoi piatti, ma anche per assaporarla così com'è. Scopri le curiosità

presentazione:

Oggi la protagonista della vostra cucina sarà la ricetta del carpaccio di carne: una portata pratica e veloce, ottima se accompagnata da golose fettine di Mozzarella Santa Lucia.

In poche e semplici mosse otterrete un secondo piatto dal gusto fresco e delizioso, a prova di bis. Un piatto che nasce dall'arte culinaria della tradizione gastronomica piemontese, e che deve essere realizzato acquistando dell'ottimo filetto fresco tagliato a fettine sottilissime. In questo modo la carne marinata potrà sprigionare tutti i suoi umori, regalando alla portata un sapore delicato ma definito.

Nella preparazione della ricetta è importante prestare attenzione alla disposizione delle fette di manzo, che dovranno essere perfettamente estese nel senso della lunghezza. In questo modo la marinatura risulterà efficace.

Preparazione:

Per realizzare il carpaccio di carne dovete prima di tutto prendere un contenitore piuttosto capiente. Disponete al suo interno le fette di carne ed eseguitene la marinatura: spremete sul manzo abbondante succo di limone e condite il tutto con un pizzico sale.

A questo punto lasciate insaporire il vostro carpaccio di carne in frigorifero per 10 minuti. Trascorso il tempo indicato, prelevate il manzo dal frigo, disponetelo su un piatto di portata e cospargetelo con fettine di Mozzarella Santa Lucia e con abbondante rucola.

Concludete il piatto condendo con un filo d'olio extravergine d'oliva.

  1. 1. Per realizzare il carpaccio di carne dovete prima di tutto prendere un contenitore piuttosto capiente. Disponete al suo interno le fette di carne ed eseguitene la marinatura: spremete sul manzo abbondante succo di limone e condite il tutto con un pizzico sale. A questo punto lasciate insaporire il vostro carpaccio di carne in frigorifero per 10 minuti.
  2. 2. Trascorso il tempo indicato, prelevate il manzo dal frigo, disponetelo su un piatto di portata e cospargetelo con fettine di Mozzarella Santa Lucia e con abbondante rucola.
  3. 3. Concludete il piatto condendo con un filo d'olio extravergine d'oliva.

Varianti:

Al di là delle numerose varianti, la ricetta tipica del carpaccio di carne è quella con rucola e scaglie di grana. Si tratta di un piatto semplice in cui viene esaltato tutto il sapore della carne cruda.

Iniziate preparando un'emulsione a base di succo di limone, olio, sale e pepe nero. Mettete la rucola su un piatto da portata, adagiate la carne tagliata a fettine sottili, condite con la salsa e cospargete con grana o parmigiano a piacere.

Per dare un sapore più intenso al vostro carpaccio di manzo, aggiungete nella salsa anche un cucchiaio di senape o aceto balsamico, oppure condite con salse particolari, come la salsa Worcestershire o la maionese.

Potete accompagnare il vostro carpaccio anche con un contorno a base di pomodorini e rucola o anche funghi champignon. L'importante è realizzare sempre una marinatura con le erbe aromatiche che preferite, per esaltare il sapore della carne.

Ricordate di comprare sempre carne bovina buona.



Consigli:

Il carpaccio, che può essere anche di pesce, viene solitamente preparato con un'emulsione. Gli ingredienti che vengono utilizzati per la marinatura e o anche per accompagnare il carpaccio non devono però coprire il sapore del piatto principale, che deve risaltare in tutta la sua golosità.

Inoltre, poiché si tratta di un piatto che va servito crudo, la carne, oltre ad essere di qualità, deve essere freschissima.

Per preparare il carpaccio, è sempre meglio optare per un taglio magro che non abbia quindi molta trafilatura. Si sceglie, solitamente, la carne di vitello, che è la migliore per realizzare questo piatto. Tra i tagli migliori per il carpaccio vi suggeriamo il filetto e il controfiletto, ma anche la fesa e la noce.

Potete servirlo come un originale antipasto, ma anche come un gustoso e soddisfacente secondo piatto.


Curiosità:

Il termine "carpaccio" indica un piatto, che può essere a base di carne o pesce, che viene serviti crudo. Viene condito con pochi ingredienti, solitamente olio extravergine d'oliva e formaggio parmigiano a scaglie.

Il nome "carpaccio" si deve all'imprenditore Giuseppe Cipriani, nonché proprietario dell’Harry’s Bar a Venezia. Nel 1950 preparò questo piatto a base di carne cruda per una sua amica, la contessa Amalia Nani Mocenigo, poiché le era stato proibito dai medici di mangiare carne cotta.

Il nome era un tributo al pittore Vittore Carpaccio, i cui quadri erano esposti in quel periodo nel Palazzo Ducale di Venezia. Le tonalità principali dei quadri del pittore erano il colore rosso e il bianco, che sono appunto i colori di questo piatto: la carne cruda e la salsa chiamata "universale" perché ben si adatta sia alla carne che al pesce e che altro non è che la maionese.


I vostri commenti alla ricetta: Carpaccio di carne

Lascia un commento

Massimo 250 battute