Carne salada come si mangia

Galbani
Galbani
Carne salada come si mangia
La carne salada è una specialità del Trentino Alto Adige, regione che vanta montagne e verdi pascoli, le cui terre sono perfette per l’allevamento di bovini dalla carne tenera e dal gusto eccezionale.

Il taglio del manzo che si usa per cucinare la carne salada è generalmente la fesa, una parte molto pregiata. La preparazione della carne salada avviene secondo criteri precisi che prevedono come prima cosa l’eliminazione di tutta la parte grassa.

In secondo luogo, viene fatta una prima marinatura, definita “a secco”, da fare con il sale grosso, l’aglio e il pepe nero, aggiungendo anche chiodi di garofano e cannella se si vuole dare un sapore un po’ più dolce.

La carne viene quindi fatta stagionare in salamoia, immersa insieme alle erbe aromatiche e alle bacche di ginepro per un mese circa. Il processo di lavorazione della carne è molto accurato: ogni 3 o 4 giorni la carne viene massaggiata in modo scrupoloso, per far sì che gli aromi di cui è impregnata penetrino per bene al suo interno: il profumo e la morbidezza, infatti, sono due delle caratteristiche essenziali della carne salada.

Sono tanti i modi pensati per gustare tutto il sapore della carne salada: la ricetta tipica vuole che si gusti cruda, preparata al carpaccio, con un condimento semplice e allo stesso tempo gustoso a base di olio extravergine d'oliva e scaglie di grana. Tuttavia, sono tanti i modi per godere al meglio della carne salada. Pronti a conoscerli tutti?

Come si prepara la carne salada

Come si prepara la carne salada La carne salada è un tipo di taglio molto pregiato, diverso dal maiale. Si sceglie sempre la fesa o la coscia, che hanno il pregio di essere talmente morbide da sciogliersi in bocca. Se desiderate realizzare in casa la carne salada, seguite i consigli che seguono.

Gli ingredienti da utilizzare sono: 1,5 kg di carne di fesa di manzo; 5 spicchi d’aglio; 5 bacche di ginepro; ½ cucchiaio di pepe nero in grani; 7-8 foglie di alloro; 75 g di sale grosso; 1 rametto di rosmarino.

Tagliate la carne, eliminate le eventuali parti adipose con l’aiuto di un coltello dalla lama affilata. Passate la carne nel sale, facendo attenzione alle dosi: 50 g di sale ogni kg di carne. Insaporite con gli aromi e mettete a marinare in un recipiente di terracotta. Fate attenzione durante questo procedimento perché c’è un metodo preciso da seguire. Il coperchio con cui chiudete il recipiente, infatti, deve essere schiacciato da un peso. In questo modo la carne verrà pressata, ciò favorirà la fuoriuscita dell’acqua e consentirà una penetrazione degli aromi. Lasciate marinare da 10 a 20 giorni nella parte più fredda del frigorifero a una temperatura di circa 4°.

Trascorso il tempo della marinatura, tagliate la carne a fette sottili e inumiditela nell’olio extravergine di oliva. Scottatela appena sulla piastra e servite con un contorno di fagioli, proprio come nei migliori ristoranti!

Cucinare la carne salada in padella

Cucinare la carne salada in padella La carne salada, oltre ad essere gustata cruda, si può mangiare scottata in padella.

Essendo un taglio di carne molto pregiato, si presta a essere preparata in tantissimi modi e a essere abbinata a vari prodotti. Le ricette che la vedono protagonista sono sempre molto raffinate, capaci di deliziare tutti i palati, anche quelli dei più piccoli.*

Provate a seguire la ricetta che vi proponiamo della carne salada in padella.

Per realizzarla vi serviranno: un unico pezzo di carne di fesa di manzo dal peso di 1 kg; 4-5 foglie di alloro; 3-4 bacche di ginepro; 3 spicchi d’aglio; ½ cucchiaino di pepe nero in grani; 1 rametto di rosmarino; 1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva; 50 g di sale grosso.

Iniziate con l’eliminazione di tutta la parte grassa della carne, aiutandovi con un coltello da cucina dalla lama affilata. Tagliate quindi la carne in 2 parti uguali e passatela nel sale grosso, aggiungendo anche gli aromi.

Sistemate la tagliata di manzo in un recipiente di vetro e fate marinare in frigorifero a una temperatura di 6° per un minimo di 10 giorni a un massimo di 20 giorni.

Passato il tempo della marinatura, tagliate la carne a fettine sottili con l’aiuto di un coltello dalla lama affilata. Potete servirla sin da subito portandola in tavola come tipico antipasto, accompagnata da un contorno di verdure al forno light o da un’insalata verde. Altrimenti, se desiderate mangiarla cotta, passatela nell’olio extravergine d'oliva e scottatela su una padella antiaderente già calda, cuocendo a fiamma alta per alcuni secondi, un pezzo alla volta. Ricordatevi che non serve portarla a cottura, basta una semplice e veloce passata sulla piastra calda.

Servite con un contorno di polenta con formaggio dal cuore caldo e un abbondante vassoio di salumi affettati.

Un altro modo per portare in tavola la carne salada? Tagliatela a fettine sottili sottili, proprio come si fa con la bresaola, disponetela su un vassoio con del pane caldo abbrustolito e servite con un’insalata di spinaci e uova sode!

*sopra i 3 anni

Tartare di carne salada

Tartare di carne salada Essendo un piatto dal gusto molto delicato, la carne salda si presta a essere servita sia come secondo piatto sia come antipasto, come nel caso della tartare di carne salada, da abbinare ad altri piatti tipici della cucina trentina, apprezzata per la sua gastronomia dal sapore delizioso e raffinato. Sono un esempio i canederli speck e formaggio, una ricetta perfetta da abbinare alla carne salada.

La tartare di carne salada è un piatto davvero prelibato, molto veloce e facile da preparare. Imparate la ricetta e date un tocco di stile alla vostra cucina!

Per realizzarla vi serviranno pochi ingredienti: 250 g di carne salada tritata; 25 g di erba cipollina; 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva; ½ cucchiaio di pepe nero macinato; 1 cucchiaio di capperi.

Mettete la carne tritata in una ciotolina, aggiungendo anche l’olio, il pepe e l’erba cipollina, e amalgamate con cura il composto.

Procuratevi delle formine tonde, come ad esempio le pirofile da forno utilizzate per preparare i muffin. Spennellatele con un filo d'olio o, in alternativa, con un tocchetto di burro. Mettete la carne salada all’interno, livellate e compattate.

Potete servire il piatto a temperatura ambiente, accompagnato da morbide salse a base di spezie. Un esempio? Procuratevi 250 g di fagioli cannellini, sciacquateli, scolateli e disponeteli in una terrina. Aggiungete anche ½ limone e 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva, 1 cucchiaio e ½ di paprika, 1 cucchiaino di sale e 1 cucchiaino di pepe. Mescolate il composto e poi mettetelo in un frullatore. Frullate fino a ottenere una morbida crema, da servire per accompagnare le vostre tartare di carne salada!

Involtini di carne salada

Involtini di carne salada La carne salada, chiamata così proprio perché marinata e salata, può essere cucinata in modi davvero sfiziosi. Uno fra questi è quello con i pomodorini pachino e le verdure.

Per realizzarla vi serviranno: 1 kg di carne salada; 60 g di pomodorini pachino; 3 zucchine; 80 g di scaglie di parmigiano; 4 foglie di salvia; 1 mazzetto di rucola; 6 foglie di basilico; 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva; sale e pepe.

Lavate e tagliate a fettine sottili le zucchine; poi lavate e tagliate a metà i pomodorini. Mettete in un recipiente i pomodori, le zucchine e le scaglie di parmigiano tritato grossolanamente. Salate e pepate a piacere, aggiungete l’olio e mescolate con cura.

Distendete su un tagliere le fette di carne. L’importante è che siano tagliate a fettine davvero sottili, come quelle di qualsiasi altro salume, come il prosciutto, per intenderci, o il salame.

Farcite le fettine di carne salada con il composto realizzato; arrotolate le fettine e formate degli involtini. Infine, chiudeteli con uno stuzzicadenti di legno e disponeteli su un vassoio.

Guarnite con una salsa speciale a base di rucola e basilico frullato. Mentre la preparate nel robot da cucina versate anche l’olio e un pizzico di sale, per rendere la crema saporita. Stendete la salsina sugli involtini e portate in tavola.

Ricordatevi di impreziosire gli involtini con un contorno di patate cotte al forno.

Lavatele e sbucciate 5 patate, tagliatele a cubetti e sistematele su una teglia da forno precedentemente imburrata. Spolverizzate con noce moscata e aghi di rosmarino e, dopo aver preriscaldato il forno a 180°, infornate per 30 minuti. Prima di servire, guarnite con un tocchetto di burro e lasciate sciogliere. Buon appetito!