Come fare il pesto alla siciliana

Galbani
Galbani
Come fare il pesto alla siciliana
Il pesto alla siciliana è un sugo aromatico e gustoso che conserva tutto il sapore inconfondibile della sua terra d'origine, la Sicilia. Viene chiamato anche pesto trapanese perché la sua ricetta nasce in tempi antichi al porto di Trapani, dove le navi liguri di passaggio portavano il famoso pesto alla genovese che i siciliani modificarono introducendo anche i prodotti tipici della loro terra, ovvero i pomodorini, le mandorle e la ricotta vaccina. Vediamo insieme come realizzarlo, nella ricetta originaria e nelle sue molte varianti, e come utilizzarlo per preparare pasta, lasagne e gnocchi. Tutti in cucina, si parte!

Come fare il pesto di basilico alla siciliana

Come fare il pesto di basilico alla siciliana Preparare un buon pesto di basilico alla siciliana richiede pochi e facili passaggi. Basta munirsi di un mortaio con pestello o, più semplicemente di un mixer, e circondarsi degli ingredienti giusti. Cominciate lavando con cura 450 g di pomodori e dividendoli a metà, poi rimuovete la parte interna, spremeteli per eliminare i semi e frullateli nel mixer per 1 minuto insieme a 50 g di pinoli, 50 g di mandorle pelate e una manciata di foglie di basilico lavate e asciugate con un panno. In alternativa potete armarvi di buona volontà e pestare tutti gli ingredienti dentro al mortaio aiutandovi con un pestello: sarà un lavoro leggermente più lungo e faticoso ma vi darà una grande soddisfazione, soprattutto se amate le ricette e i procedimenti culinari di una volta!

Proseguite sbucciando 2 spicchi d'aglio, poi divideteli a metà e uniteli al composto insieme a 120 g di grana o parmigiano grattugiato, 150 g di Ricotta Santa Lucia, sale, pepe nero macinato e ½ bicchiere di olio extravergine d'oliva. Azionate nuovamente il frullatore a bassa velocità e controllate spesso la consistenza del composto, finché non raggiungerà la cremosità desiderata. Se dovesse risultare troppo denso potete aggiungere un po' d'acqua, altrimenti gustatelo così. Il vostro delizioso pesto trapanese è pronto per condire i migliori primi piatti e per arricchire la vostra conoscenza della cucina tipica siciliana.

Come fare il pesto alla siciliana con arance

Come fare il pesto alla siciliana con arance Quella con le arance è una squisita variante del pesto alla siciliana, dal gusto rinfrescante e dal sapore agrumato, ideale per il condimento di ottimi primi estivi a base di pasta o couscous, ma perfetta anche come sfiziosa salsa d'accompagnamento per antipasti di mare, insalate miste, formaggi stagionati o arrosti.

Per realizzarla vi basterà frullare in un mixer la polpa di 4 arance mature (preferibilmente siciliane), 1 mazzetto di basilico lavato e asciugato, 200 g di mandorle pelate (o 100 g di mandorle e 100 g di pinoli), 1 spicchio d'aglio, 100 g di Ricotta Santa Lucia e ½ bicchiere di olio extravergine d'oliva, fino ad ottenere una crema il più possibile omogenea. Volete personalizzare il vostro pesto arricchendone il profumo aromatico? Allora aggiungete anche qualche fogliolina di menta e la polpa di ½ limone: porterete l'estate in tavola in poche mosse!

Come fare il pesto alla siciliana con pomodori secchi

Come fare il pesto alla siciliana con pomodori secchi Se desiderate un pesto alla siciliana dal sapore intenso, allora non potete rinunciare ad aggiungere tra gli ingredienti i pomodori secchi, bontà tipica siciliana. Preparare questo pesto rosso è semplice e veloce: frullate per 1 minuto nel mixer 150 g di pomodori secchi, 100 g di Ricotta Santa Lucia, 50 g di mandorle pelate, 20 g di pinoli, alcune foglie di basilico e 1 spicchio d'aglio. A questo punto aggiungete 100 g parmigiano o di pecorino (in base ai vostri gusti), ½ bicchiere di olio extravergine d'oliva, un pizzico di sale e pepe e una spolverizzata di peperoncino, se volete che la vostra salsa sia anche piccante. Frullate per un altro paio di minuti fino ad ottenere un composto denso e non troppo vellutato. Potete utilizzare questo pesto per condire la pasta o, se volete, per preparare dei deliziosi crostini capaci di allietare qualunque pranzo in famiglia o cena tra amici!

Come fare il pesto alla siciliana con melanzane

Come fare il pesto alla siciliana con melanzane Come si fa a parlare di Sicilia senza pensare alle melanzane? La celebre caponata o gli gnocchi alla norma, ad esempio, non esisterebbero senza questa specialità della terra particolarmente diffusa e utilizzata nelle ricette siciliane. Allora provatela anche come ingrediente aggiuntivo del vostro pesto rosso, magari per condire delle penne o dei fusilli.

Ecco come fare: in una ciotola amalgamate con un mestolo di legno 10 foglie di basilico lavate e asciugate con cura, 100 g di ricotta vaccina, 150 g di pomodorini tagliati a pezzetti, 100 g di parmigiano, 50 g di mandorle pelate, 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva, un pizzico di sale e una macinata di pepe nero. Dopodiché frullate tutti gli ingredienti con l'aiuto di un mixer.

Tagliate 1 melanzana grande a listarelle, cospargetele di sale e lasciatele riposare per almeno 30 minuti a temperatura ambiente (o in frigorifero, se fa molto caldo) prima di risciacquarle sotto acqua fredda corrente. Trascorso il tempo necessario, mettete a friggere le listarelle di melanzana in una pentola capiente con olio extravergine d'oliva. Quando risulteranno dorate, lasciatele scolare su carta assorbente da cucina. Nel frattempo, cuocete la pasta scelta in abbondante acqua bollente non troppo salata, scolatela al dente e mantecatela a fiamma dolce con il vostro pesto alla siciliana e ½ bicchiere di acqua di cottura. A cottura ultimata, spegnete il fuoco e aggiungete le melanzane fritte e qualche foglia di basilico, continuando a mantecare. Concludete il lavoro tostando una manciata di mandorle pelate in una padella calda per un paio di minuti, poi riducetele in granella con un tritatutto e mescolatele alla salsa. Successo saporito e garantito!

Come fare il pesto alla siciliana senza pinoli

Come fare il pesto alla siciliana senza pinoli Se non amate i pinoli o volete che ci sia altra frutta secca a dominare il vostro pesto rosso alla siciliana, nessun problema: potete sempre sostituirli con una dose maggiore di mandorle oppure con delle noci o, ancora meglio, dei pistacchi, delizia tipica dell'isola di Sicilia. Realizzare un ottimo pesto di pistacchi è davvero facile: basta frullare in un mixer 200 g di pistacchi di Bronte sgusciati insieme a ½ bicchiere di olio extravergine d'oliva, 100 g di ricotta, sale, pepe nero macinato al momento e 100 g di parmigiano grattugiato. Potrete regolarne la consistenza in base alle preferenze, così da ottenere una crema morbida e vellutata oppure una salsa che consenta di gustare i pistacchi a pezzetti più o meno grandi.

Cercate idee sfiziose per l'utilizzo di questo pesto? Mettetelo in una ciotola come salsa d'accompagnamento per dei croccanti arancini al pistacchio sul vostro buffet di stuzzichini natalizi: i vostri ospiti se ne innamoreranno!

Come fare il pesto alla siciliana senza formaggio

Come fare il pesto alla siciliana senza formaggio Se non amate i formaggi o desiderate un pesto alla siciliana diverso, la soluzione c'è: anche senza formaggio questa salsa rossa mantiene la sua bontà regalando un sapore davvero delicato. Che aspettate a provarla? Nel vostro mixer unite 100 g di mandorle bianche pelate, 50 g di pinoli, 1 vasetto di pomodori secchi o, se preferite, 150 g di pomodorini tagliati a metà o in quattro, 1 mazzetto di basilico lavato e asciugato con cura, 1 spicchio d'aglio, 50 ml di olio extravergine d'oliva, sale e pepe nero a piacere.

Nel caso in cui amiate particolarmente il gusto piccante vi consigliamo di aggiungere anche un filo d'olio al peperoncino e, se volete sostituire il pomodoro con un altro ortaggio rosso ma dal sapore più deciso, provate con i peperoni: variante insolita ma gustosa che conquisterà tutti, soprattutto se accompagnata da una buona focaccia messinese!

Come fare la pasta al pesto alla siciliana

Come fare la pasta al pesto alla siciliana Preparare in casa una squisita pasta al pesto alla siciliana è semplicissimo, basta far tesoro dei consigli che vi abbiamo già dato nei precedenti paragrafi e metterli a frutto scegliendo la variante che fa per voi o, perché no, inventandone altre! Qualche esempio? Fatevi ispirare dalla ricetta del pesto di zucchine o da quella del pesto di rucola, se amate particolarmente le verdure. Per realizzare quest'ultima variante, non dovrete far altro che aggiungere 100 g di rucola ben lavata e asciugata agli altri ingredienti nel mixer e otterrete un pesto alla siciliana sfizioso e dal gusto irresistibile! Oppure potete sostituire la ricotta vaccina con quella salata o di capra, per un sapore più pungente, o aggiungere ingredienti extra come capperi e olive per un gusto davvero deciso: le possibilità sono tante, basta aver voglia di sperimentare con la propria creatività!

Se invece preferite attenervi alla ricetta tipica del pesto rosso alla siciliana, limitatevi a scegliere il tipo di pasta: se preferite la pasta lunga, optate sempre per linguine o spaghetti oppure, se siete amanti della pasta corta, scegliete dei fusilli bucati o delle corpose casarecce che sapranno sposarsi al meglio con il vostro pesto, soprattutto qualora vogliate preparare una pasta fredda estiva. Non dimenticate mai di scolare la pasta al dente e di mantecarla velocemente insieme al pesto alla siciliana che, per mantenere il suo gusto e la sua semplice bontà, non dovrà cuocere per più di un paio di minuti.

Come fare le lasagne al pesto alla siciliana

Come fare le lasagne al pesto alla siciliana Uno dei modi più golosi per gustare il pesto rosso alla siciliana è sicuramente con un buon piatto di lasagne: se non le avete mai provate così, è arrivato il momento di farlo!

Innanzitutto preparate la besciamella, versando 600 ml di latte intero in un pentolino e portandolo a bollore mentre in un'altra pentola fate sciogliere 50 g di burro insieme a 50 g di farina bianca, mescolando a fiamma dolce per 5 minuti. Aggiungete un pizzico di noce moscata in polvere, condite con sale e pepe nero e unite il latte bollente a filo, continuando a mescolare per evitare che si formino grumi. Quando la besciamella comincerà ad addensarsi, continuate a girare gli ingredienti amalgamandoli per altri 5 minuti e infine toglietela dal fuoco lasciandola intiepidire.

A questo punto prendete 1 melanzana, lavatela, tagliatela a fette sottilissime, grigliatele e mettete da parte su un piatto. Quindi cominciate a stratificare la vostra lasagna: in una pirofila rettangolare versate un mestolo di besciamella, poi uno strato di sfoglia di lasagna, che non ha bisogno di essere prima sbollentata, alcune fettine di melanzane grigliate, il pesto rosso siciliano, precedentemente preparato secondo la variante scelta, e di nuovo la besciamella, proseguendo fino all'esaurimento di tutti gli ingredienti e terminando con una bella quantità di pesto rosso sulla superficie delle lasagne. Cuocete in forno già caldo a 200° per 30 minuti e servitele ben calde.

Come fare gli gnocchi al pesto alla siciliana

Come fare gli gnocchi al pesto alla siciliana Siete stufi delle solite salse con cui condire gli gnocchi? Provate allora a portarli in tavola con il pesto alla siciliana e, ne siamo certi, non ve ne pentirete!

Vi basterà far soffriggere in una padella con poco olio extravergine d'oliva 2 spicchi d'aglio e poi unire 450 g di pomodori tagliati a pezzetti insieme a qualche foglia di basilico, lasciando cuocere per pochi minuti a fiamma media. Trascorso questo tempo, spegnete il fuoco e, in un mixer, frullate i pomodori insieme a 50 g di pinoli o di mandorle bianche pelate, 150 g di ricotta e 100 g di parmigiano grattugiato. Salate e pepate secondo il vostro gusto (potete scegliere del pepe rosa, bianco o verde al posto di quello nero, se volete), magari aggiungendo anche un pizzico di peperoncino o di paprika, e quando gli gnocchi saranno cotti fateli saltare in questo pesto rosso cremoso e profumato. Serviteli con una spolverizzata di ricotta secca grattugiata.