Come cucinare le taccole

Galbani
Galbani
Come cucinare le taccole
Si chiamano taccole, piselli mangiatutto o fagioli piattoni e potete usarli in tante preparazioni gustose.
Qualche esempio? Usate le taccole per condire la pasta, per portare in tavola un risotto primaverile oppure per servire contorni originali per i vostri piatti di carne e di pesce.
Questa varietà di piselli è ideale per preparare vellutate, creme e insalate. Potete usarle anche come ingrediente per creare delle polpette croccanti di legumi.
Scoprite le ricette più gustose e trovate le idee migliori per i vostri piatti a base di questo ortaggio primaverile.

Come cucinare le taccole con la pasta

Come cucinare le taccole con la pasta Potete cucinare le taccole con la pasta in diversi modi. Potete scegliere di cuocere taccole e pasta insieme oppure preparare il condimento a parte.

Ecco una ricetta molto semplice che piacerà anche ai vostri bambini*: spaghetti con taccole, pomodorini e tonno. Le dosi sono per 4 persone.
Lavate 300 g di taccole e tagliate l'estremità. Sbollentate in acqua salata per 4-5 minuti. Affettate e soffriggete una cipolla in padella con 5 cucchiai d'olio extravergine d'oliva. Lavate 10 pomodorini maturi.
Sminuzzate 100 g di tonno nella padella, salate e fate insaporire. Aggiungete le taccole tagliate in pezzi, i pomodorini e 4 foglie di basilico.
Nel frattempo cuocete 280 g di spaghetti in acqua salata. Scolate la pasta al dente e saltatela in padella.

Potete preparare un altro sfizioso sugo per la pasta con taccole, salmone e panna. Usate il formato di pasta che preferite oppure gnocchi di patate.
Lessate 150 g di taccole in acqua salata, scolatele e tagliatele in pezzi più piccoli. Tagliate 100 g di salmone affumicato a listarelle e insaporitelo in padella con 30 g di burro. Aggiungete 150 ml di panna e infine le taccole. Regolate di sale e pepe. Cuocete 400 g di gnocchi e scolateli appena salgono in superficie.
Se vi piacciono i sapori più decisi sostituite il salmone con prosciutto cotto o pancetta a dadini oppure con un altro tipo di pesce.

Un altro primo piatto a base di pasta e taccole potete prepararlo con zucchine e ricotta.
Sbollentate 150 g di taccole, scolatele e tagliatele a pezzetti. In una padella fate un soffritto con 1 cipolla e 4 cucchiai d'olio d'oliva, unite 2 zucchine piccole lavate e tagliate a rondelle e le taccole e cuocete 10 minuti con un coperchio. Aggiungete un pizzico di sale e delle foglie di menta.
Cuocete 280 g di pasta in acqua salata bollente, scolatela e conditela con 80 g di ricotta e il sugo di verdure.
Per ottenere un piatto dal gusto saporito aggiungete una salsiccia sbriciolata al soffritto e insaporite con pepe nero prima di portare in tavola.

*sopra i 3 anni

Come cucinare le taccole al pomodoro

Come cucinare le taccole al pomodoro Voglia di verdura in umido? Se non sapete cucinare le taccole, questa ricetta veloce e gustosa vi conquisterà! Vediamo insieme come cucinare le taccole al pomodoro.

Ecco gli ingredienti: 200 g di pelati o 5 pomodori maturi, 500 g di taccole, 1 carota, 1 cipolla e 1 piccola costa di sedano, 300 ml di brodo vegetale, sale e pepe.
Pulite le taccole eliminando le estremità e lavatele in acqua fredda.
Preparate un trito gli odori e soffriggete il tutto con 4 cucchiai d'olio d'oliva.
Aggiungete i pomodori maturi sbollentati o i pelati. Salate e cuocete 10 minuti.
Aggiungete le taccole, 100 ml di brodo, coprite con un coperchio e cuocete 20 minuti.

Per una versione piccante della ricetta usate solo 2 cipolle per il soffritto e insaporite con peperoncino in polvere.
Se volete preparare un contorno di taccole e patate, tagliate a dadi 4 tuberi e cuocete tutto insieme.

Volete una ricetta veloce con le taccole? Provate a replicare la ricetta in umido appena descritta con la pentola a pressione. Fate cuocere 7-8 minuti a partire dal fischio.

Qualsiasi ricetta scegliate, ricordatevi di accompagnare questo contorno con del pane fresco. Non vorrete mica fare a meno della scarpetta?

Come pulire e cucinare le taccole

Come pulire e cucinare le taccole In questa sezione trovate informazioni su come pulire le taccole e qualche idea per i vostri piatti.

Le taccole si puliscono in modo molto semplice, come si fa per i fagiolini verdi. Prendete una ciotola e ponetela accanto alle taccole. Prendete ciascun baccello ed eliminate le due estremità del legume: tagliate con le mani o con un coltello la parte iniziale e tirate delicatamente il filamento laterale del baccello, poi tagliate l'estremità finale. Procedete così per ogni taccola e sistemate quelle già pulite nella ciotola. Lavatele con acqua fredda e scolatele. Adesso sono pronte per essere cucinate. Le taccole si cucinano intere, senza sgranarle. Proprio come dice il loro nome potete mangiare tutto di questa varietà di piselli.

Non sapete come cucinare le taccole? Ecco qualche ricetta veloce.

Potete bollire le taccole crude in acqua bollente salata per 10 minuti. Se volete preparare un contorno di verdure miste aggiungete anche altri ortaggi.
Le taccole bollite sono un ingrediente ottimo per condire insalate fredde di farro, oppure, se seguite un'alimentazione senza glutine, di quinoa o riso.

In alternativa potete cuocere le taccole nel microonde o al vapore.
Lavate, pulite e sistemate i baccelli in un contenitore adatto, aggiungete una tazzina d'acqua, sale e spezie a piacere. Cuocete le verdure per 10 minuti a 900 Watt.
Se volete cuocere le taccole al vapore potete usare l'apposito cestello per la cottura in pentola oppure la vaporiera elettrica. Nel primo caso vi serviranno circa 20 minuti di cottura, nel secondo caso potete impostare il programma per le verdure.

Avete mai provato le taccole alla piastra? Sono perfette per accompagnare hamburger e grigliate di carne e pesce. Conditele con olio, sale e succo di limone e arrostitele sulla piastra da entrambi i lati per 5-6 minuti.

Ecco qualche idea per le vostre insalate di taccole lesse o cotte al vapore. Potete servirle come piatti unici o come sfiziosi antipasti.

Usate 300 g di taccole bollite. Ponete 3-4 uova in un pentolino d'acqua fredda e cuocetele per 4 minuti a partire dalla bollitura. Fate raffreddare prima di sgusciare le uova.
Lavate 2 mele verdi con la buccia, tagliatele a fettine sottili e bagnate con succo di un limone. Tagliate le uova sode a fettine e disponetele sull'insalata di taccole e mele verdi. Condite tutto con olio, sale e 2 cucchiai di yogurt.

Utilizzate circa 300 g di taccole bollite. Preferite un'insalata a base di frutta? Provate l'insalata di taccole con arance e mozzarella.
Tagliate una mozzarella a dadini. Sbucciate un'arancia e tagliatela a pezzetti.

Create un'emulsione con olio d'oliva e succo d'arancia e condite il tutto con l'aggiunta di un pizzico di sale e pepe nero.

Siete ancora indecisi? Ecco una carrellata di ricette in cui potete usare le taccole.

Provate a realizzare delle croccanti polpette di legumi, vi basterà sostituire i piselli con le taccole. Date un'occhiata anche alla ricetta delle frittelle di spinaci.
Volete provare un antipasto sfizioso finger food? Accompagnate le polpette con salse gustose, qualche esempio? Provate la salsa allo yogurt o la salsa rubra.

Chi ama le insalate può usare le taccole al posto dei fagiolini nella ricetta dell'insalata di patate e fagiolini con bocconcini di mozzarella.
Se invece volete sperimentare una torta salata insolita lessate le taccole e seguite il procedimento illustrato nella ricetta della torta salata con i fagiolini.

Come cucinare le taccole surgelate

Come cucinare le taccole surgelate Le taccole surgelate vi permettono di cucinare questo alimento fuori stagione, quando non si trova allo stato fresco.

Potete cucinare le taccole appena tolte dal freezer in diversi modi, vediamoli da vicino.

Come abbiamo già detto le taccole bollite si preparano in pochi minuti. Potete versare le taccole surgelate direttamente nell'acqua bollente e cuocere per 8-10 minuti.
In alternativa potete cuocere le taccole al microonde per 8 minuti a 600 Watt.
Ricordate di usare un contenitore adatto a questo tipo di cottura e di aggiungere un po' d'acqua.
Questo tipo di cottura è più indicato se volete consumare le taccole surgelate come contorno, perché mantiene croccante e gustosa la verdura.

Se avete poco tempo, ma volete portare in tavola un piatto gustoso, provate le taccole al forno con formaggio filante.
Potete cuocere 450 g circa di taccole surgelate in acqua bollente. Appena risultano tenere scolatele e trasferitele in una pirofila imburrata.
Insaporite con sale, pepe e 4 cucchiai d'olio. Tagliate 100 g di formaggio a fette e distribuitelo sopra le taccole.
Gratinate in forno per 10 minuti a 180°.

Se amate questo tipo di verdura e siete stanchi del solito contorno date un'occhiata a queste ricette.

La vellutata di piselli è un ottimo piatto da servire sia come piatto unico che come primo piatto. Potete realizzarla anche con le taccole, vi basterà seguire il procedimento per portare in tavola una vellutata calda, cremosa e sfiziosa.

Se vi piacciono le vellutate dal sapore delicato date un'occhiata anche alla preparazione della vellutata di zucca e gorgonzola.

State organizzando una cena con i piatti della cucina spagnola? Le taccole sono tra gli alimenti più utilizzati nella paella valenciana, seguite la ricetta passo passo. Potete usare le taccole surgelate per questa preparazione e, se non vi piacciono, sostituire i gamberi alle lumache.

Come cucinare le taccole in padella

Come cucinare le taccole in padella Infine, vediamo come cucinare le taccole in padella in modo semplice, gustoso e veloce.

Ecco come realizzare un contorno davvero gustoso a base di taccole e formaggio. Lavate, pulite e sbollentate 450 g di taccole in acqua salata. Scolate la verdura e tenetela da parte.
In una padella sciogliete 40 g di burro con 1 spicchio d'aglio intero. Fate insaporire qualche minuto, poi aggiungete le taccole, eliminate l'aglio e aggiungete mezzo bicchiere d'acqua.
Coprite con un coperchio e cuocete 10-15 minuti.
Nel frattempo grattugiate 50 g di parmigiano e, a cottura ultimata spolverizzate sulle taccole.

Che ne dite di un risotto di primavera con taccole, asparagi e carciofi?
Usate 2-3 carciofi puliti, 2 asparagi tagliati a rondelle e 7-8 taccole a pezzetti, 1 l di brodo vegetale.
In una padella capiente preparate un soffritto con una cipolla e 50 g di burro e fate appassire. Unite 80 g di prosciutto cotto tagliato a dadini, poi tostate 300 g di riso per risotti. Sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco, unite le verdure tagliate e regolate di sale.
Bagnate con 200 ml di brodo fatto con 1 costa di sedano, 2 carote e 1 cipolla e portate il risotto a cottura a fuoco medio. Mantecate con una noce di burro e parmigiano grattugiato.

Volete sperimentare un piatto ispirato alla cucina asiatica? Provate la ricetta delle taccole con pollo, funghi e riso fritto.

Tagliate a straccetti un petto di pollo e marinatelo con 20 g di zenzero fresco grattugiato, 2 cucchiai di salsa di soia, 1 cucchiaio di farina di riso, 1 scalogno tagliato a pezzi e 1 spicchio d'aglio.
Nel frattempo sbollentate 300 g di taccole in acqua salata e bollite del riso a chicco lungo in un'altra pentola. Scolate anche il riso e disponetelo su di un vassoio a raffreddare.
Tritate 1 cipolla, 1 spicchio d'aglio e un pezzetto di zenzero. Scaldate mezzo bicchiere d'olio di semi e soffriggete il trito di aromi in una padella o in un wok.
Scolate il pollo dalla marinata e cuocetelo nella padella ben calda. Saltatelo diverse volte e cuocete a fiamma bassa per 20 minuti con un po' d'acqua.

Nel frattempo preparate il riso fritto con 1 cucchiaino di curcuma e 20 g di zenzero grattugiato. Scaldate un'altra padella, unite 6 cucchiai d'olio e unite spezie e riso.
Friggete per diversi minuti fino a quando risulta di un bel colore giallo.
Togliete la carne dalla padella, alzate la fiamma e unite le taccole sbollentate, 100 g di funghi e cuocete 10 minuti. Insaporite con sale e pepe e servite il cibo con il riso fritto.

Amate i secondi piatti dai gusti tradizionali? Provate una ricetta facile e dal gusto saporito: taccole stufate in padella con salsicce.
Cuocete la verdura direttamente in padella con un soffritto di una cipolla e 4 cucchiai d'oliva. Portate a cottura con 200 ml di brodo vegetale.
In un'altra padella arrostite 4 salsicce con un filo d'olio e cuocete a fiamma viva.
Appena la carne risulta rosolata, abbassate la fiamma e coprite con un coperchio per 10 minuti.

Per un contorno ricco di sapore provate le taccole con prosciutto, anche questa ricetta si prepara in padella in modo semplice e veloce.
Sbollentate 300 g taccole, preparate un trito con una cipolla e rosolate in padella insieme a cubetti di prosciutto cotto e 4 cucchiai d'olio. Unite le taccole e cuocete 15 minuti a fiamma bassa.

Se avete bisogno di una panoramica sulle tecniche di cottura della verdura potete leggere come cucinare le verdure.

Come cucinare le taccole al vapore

Al vapore Un'altra tecnica di cottura facile e veloce, che vi aiuterà a cuocere le taccole mantenendo il loro gusto delicato, è la cottura al vapore. Potete utilizzare il pratico cestello da sistemare dentro la pentola piena d'acqua, e in una ventina di minuti scarsi otterrete una cottura perfetta. Le taccole cotte in questo modo possono poi essere gustate subito, condite in modo semplice con olio, aceto e sale, o impiegate in altre preparazioni.

Una volta cotte al vapore, le taccole possono infatti diventare l'ingrediente principale di squisiti piattoni gratinati, come un bello sformato alle taccole verdi: potete tagliarle a pezzetti e miscelarle con della carne di vitello, della ricotta, delle uova e un po' di prezzemolo, per aggiungere un tocco profumato. Una volta ottenuto un composto omogeneo, potete versarlo in una teglia, dopo averla unta con del burro o foderata di carta forno. A questo punto potete affidare il tutto alla cottura del forno: basteranno 20 minuti per un risultato ottimale. Se volete che si formi la speciale crosticina croccante, sfiocchettate sulla superficie un po’ di burro e spolverizzatela con il pangrattato.

Sono molte e semplici le ricette con le taccole verdi che potete preparare, dopo averle cotte al vapore o in una semplice padella antiaderente, vi basterà usare un po' di fantasia. Dai flan alle torte salate, dai contorni ai primi di pasta e di riso, provate la versatilità di questo ingrediente e sicuramente non resterete delusi.