Come cucinare le costolette di maiale

Galbani
Galbani
Come cucinare le costolette di maiale

Un piatto che riscalda, declinato in tante ricette, sono le costolette di maiale e si preparano quando si vuole portare in tavola sapore, gusto e tanta bontà.

La carne di maiale, caratterizzata dal suo colore chiaro, se cotta bene diventa molto morbida e saporita. Oggi vi daremo consigli e vi sveleremo trucchi per cucinare costolette di maiale diverse e sempre sfiziose.

Da oggi, riuscirete a cucinare costolette morbide, saprete come prepararle a forno, al barbecue e alla brace e vi daremo indicazioni su come procedere ad una corretta affumicatura.

Non mancheremo di svelarvi la ricetta delle costolette di maiale in umido, vi diremo come preparale in padella per una cena veloce e come portarle in tavola con un saporitissimo contorno di patate.

Come cucinare le costolette di maiale morbide

Come cucinare le costolette di maiale morbide

Le costolette di maiale, chiamate anche braciole, sono un secondo di carne che si presta a tante preparazioni e sono adatte a diverse occasioni. Per portare in tavola costolette di maiale morbide dovrete ricorrere ad alcune accortezze. Pur essendo molto buona, infatti, la carne di maiale ha bisogno di un pochino di attenzione durante la cottura per evitare che risulti stopposa.

Seguendo i nostri consigli, sarete certi di servire ai vostri ospiti o alla vostra famiglia costolette di maiale sempre morbide e succulente.

Per prima cosa, se volete essere sicuri che le vostre costolette risultino morbide, dovete utilizzare un batticarne prima di procedere alla cottura. Coprite le costolette con un foglio di carta forno e battete molto delicatamente.

Un altro metodo prevede una lunga marinatura che preceda la cottura della carne. Ci sono diversi ingredienti che si possono usare per marinare le costolette, tutto dipenderà dalla ricetta finale che avete intenzione di preparare.

Potete utilizzare aceto, latte, succo di limone o di arancia, vino rosso e, addirittura, yogurt.

Più semplicemente, potrete immergere le costolette in una ciotola con acqua salata e aggiungere anche altri ingredienti.

Per preparare un’ottima salamoia che renda la vostra carne più tenera dovete unire in una ciotola 2 l di acqua, 70 g di zucchero semolato, 2 cucchiai di sale fino e una macinata di pepe nero.

Se avete il tempo di lasciare le costolette, per almeno 12 ore immerse in questo composto, otterrete un risultato sorprendente.

Inoltre, ricordatevi che la cottura delle costolette di maiale dovrà sempre avvenire a fuoco basso: in questo modo anche l’interno della carne avrà tutto il tempo di cuocersi e di non disperdere i succhi che la rendono tenera.

Come cucinare le costolette di maiale al forno

Come cucinare le costolette di maiale al forno

Cucinare le costolette di maiale al forno è un modo davvero molto pratico per portare in tavola un piatto dal sapore unico, dal profumo inebriante e che si abbina con tantissimi contorni.

Il procedimento è semplice e vi basterà davvero poco per servire un secondo piatto di carne che piacerà a tutti, adulti e bambini*.

Vi serviranno solo pochi ingredienti: 700 g di costolette di maiale; 1 spicchio d’aglio; 1 rametto di rosmarino; 1 cipolla bianca; pepe in grani; 1 l di vino rosso; sale grosso.

Per prima cosa, in un mixer tritate gli aghi di rosmarino con un’abbondante macinata di pepe nero e una presa di sale grosso. Dividete in quarti la cipolla e mettetela in una pirofila.

In una grande ciotola, disponete le costine, aggiungete il trito aromatico e coprite tutto con il vino. Lasciate marinare per una notte intera, quindi scolate la carne e disponetela in una teglia capiente. Infornate in forno preriscaldato a 200° e lasciate cuocere per circa 10 minuti. A questo punto, aprite lo sportello del forno e bagnate le costolette con il liquido della marinata. Chiudete e proseguite la cottura per altri 45 minuti, sempre bagnando di quando in quando la carne con il vino.

Servite le costolette al forno portandole in tavola con una serie di contorni che ne esaltino il sapore.

Immancabili, sicuramente, delle golose patate al forno che faranno la gioia di tutti, o un bel piatto di patate duchessa. Ma potete pensare di abbinare alle costolette anche la polenta con funghi porcini per gustare un piatto unico adatto alla stagione fredda.

Un suggerimento: in alternativa, per una buona marinatura delle costine al forno potete scegliere anche la birra o aggiungere un peperoncino piccante.

*sopra i 3 anni

Come cucinare le costine di maiale al barbecue

Come cucinare le costine di maiale al barbecue

Una partita in TV, una informale cena tra amici e l’idea si può dire che arrivi da sola: costine di maiale al barbecue.

Perfette anche per un pranzo all'aperto nelle prime giornate primaverili, le costine di maiale preparate al barbecue sono davvero deliziose. Mangiate con le mani, poi, diventano un peccato di gola al quale non si può rinunciare.

Vediamo insieme il modo migliore e più semplice per prepararle. Si tratta di un piatto che si abbina molto bene con il sapore delle spezie, quindi vi daremo consigli su quali scegliere per un equilibrio di sapori perfetto.

Per preparare gustose costine di maiale al forno, vi serviranno: 1 kg di costine; sale; pepe nero; 2 spicchi d’aglio; 1 cucchiaino di cumino; 1 cucchiaino di paprika dolce; ½ cucchiaino di zenzero in polvere; 12 ml di aceto di mele; 2 cucchiaio pieno di zucchero di canna; 2 cucchiai di ketchup.

Per prima cosa, dovete procedere alla marinatura: questa farà in modo che la carne si insaporisca bene e che in cottura diventi tenere a succosa, sprigionando tutto il suo sapore.

In una ciotola dai bordi alti e molto capiente, sistemate la carne. Dopo aver tritato finemente gli spicchi d’aglio, in una terrina a parte, mescolate tutti gli ingredienti secchi della marinata tranne lo zucchero, quindi versateli sulle costine. Non abbiate paura di sporcarvi e con le mani cominciate a massaggiare la carne. Fatelo per circa 5 minuti, coprite tutto con un foglio di pellicola trasparente e lasciate riposare almeno per 2 ore in frigorifero le vostre costolette speziate.

Una volta trascorso questo tempo, sistemate le costine sulla griglia del vostro barbecue rovente e fatele cuocere, girandole spesso per 10 minuti.

In questo tempo, preparate la salsa barbecue: mettete in un pentolino sul fuoco il ketchup, lo zucchero di canna e l’aceto di mele. Potete aggiungere anche del miele d’acacia. Portate a ebollizione e con un pennello da cucina in silicone glassate le costine; quindi proseguite la cottura fino a quando le costolette non diventano lucide e dorate sulla loro superficie croccante.

Se vi resta spazio sulla griglia, aggiungete melanzane, peperoni e zucchine a fette, fatele grigliare per pochi minuti, conditele con sale, olio extravergine d’oliva e basilico e servitele in un piatto da portata in accompagnamento alla carne.

Buonissime insieme alle costine di maiale alla griglia sono anche le patate al cartoccio. Le costine di maiale, a differenza delle costolette che possono essere definite anche bistecche o braciole di maiale e sono più piene di carne, si possono cuocere anche senza dividerle: questo taglio permetterà alla carne di rimanere ancora più tenera. Ottime anche le costine al forno.

Come cucinare le costine di maiale alla brace

Come cucinare le costine di maiale alla brace

Se siete fortunati e avete un camino nella vostra casa di città o in campagna, potete cucinare le costine di maiale direttamente sulla brace. Il profumo che la carne assumerà sarà davvero particolare e saprà di famiglia.

Dovrete solo avere l’accortezza di far spegnere il fuoco e di raggiungere una fase ottimale delle condizioni della brace. La brace adatta a cuocere la carne è, infatti, quella che diventa bianca. Sistemate una griglia direttamente sulla brace e procedete con la cottura. Anche nel caso della cottura alla brace, vi consigliamo di fare una prima marinatura delle costolette.

Per 1 kg di carne, potete preparare un composto con: 1,5 l di vino rosso; 2 rametti di rosmarino; 3 foglie di salvia; 2 foglie di alloro; 3 chiodi di garofano; 1 cucchiaio di pepe in grani.

Immergete la carne in una ciotola con la marinatura, coprite come di consueto con la pellicola da cucina e lasciate riposare per almeno 8 ore. Trascorso questo tempo, potrete sistemare le costine di maiale sulla brace e lasciarle lì per 25 minuti di cottura.

Ricordatevi di rigirare spesso le costine di maiale e se volete cucinare anche un contorno speciale, potete mettere sotto la brace delle patate tagliate a metà, farcite con un burro alle erbe aromatiche e richiuse in un foglio di alluminio.

Saranno buonissime cotte sulla brace anche fantasiose bruschette di pane casereccio.

Come cucinare le costolette di maiale affumicate

Come cucinare le costolette di maiale affumicate

L’affumicatura è un processo che rende la carne delle costine di maiale ancora più saporita. Dovete disporre di un barbecue con coperchio e vano laterale sarà davvero facile portare in tavola un piatto saporito e invitante.

Per prima cosa, anche nel caso dell’affumicatura, è necessario marinare la carne per arricchirla di gusto. Nel paragrafo in cui abbiamo parlato di come cuocere le costolette di maiale alla griglia, vi abbiamo dato indicazioni precise su come marinare la carne. Procedete con la stessa operazione, quindi, una volta trascorso il tempo di marinatura, sistemate le costine sulla griglia del barbecue. La temperatura interna del vano laterale dovrà essere di 50°.

A questo punto, spruzzate dell’acqua nel vano in modo da far fuoriuscire più fumo. Chiudete il coperchio del barbecue e lasciate affumicare la carne per circa 4 ore, avendo cura di continuare a vaporizzare l’acqua per questo tempo. Una volta che l’affumicatura si è conclusa, potete procedere alla cottura delle costine affumicate sulla griglia.

Come cucinare le costolette di maiale in padella

Come cucinare le costolette di maiale in padella

Un altro metodo per preparare deliziose costolette di maiale è quello di cuocerle in padella. Si tratta di una ricetta facile, ideale per una conviviale serata tra amici. Dovrete solo avere a disposizione una buonissima materia prima.

Gli ingredienti che vi servono, sono: 4 bistecche di maiale l’una; 50 g di burro chiarificato; 1 spicchio d’aglio; 1 ciuffo di prezzemolo; 1 rametto di rosmarino; 1 cucchiaio di origano; 1 rametto di timo; sale e pepe.

In base all'appetito dei commensali, il peso delle costolette può variare ma non dovrà mai superare lo spessore di 2 cm se volete ottenere una cottura perfetta.

Per prima cosa, in un mixer preparate un trito con le erbe aromatiche. Prendete una padella che sia capiente e comoda, fatevi sciogliere il burro e aggiungete l’aglio schiacciato in camicia. Nel frattempo, massaggiate la carne per farla insaporire con il trito di erbe a cui avrete aggiunto anche qualche granello di sale grosso.

Vi sveliamo un trucco: potete battere leggermente le bistecche con un batticarne per renderle più tenere, come spiegato all'inizio dell’articolo, ma anche per far penetrare meglio nella carne gli aromi delle erbe. Sistematele in padella e cuocetele 3 minuti per lato a fuoco basso; quindi, coprite con un coperchio così da far formare il vapore all’interno e proseguite la cottura per altri 10 minuti.

Queste costolette potranno arrivare in tavola accompagnate da un contorno di peperoni arrostiti o da un buon piatto di friggitelli.

Come cucinare le costolette di maiale in umido

Come cucinare le costolette di maiale in umido

Cuocere le costolette di maiale in umido significa volersi davvero bene. Sono un piatto gustosissimo, pieno di sapore, caldo e avvolgente.

Il procedimento non è tra i più veloci, ma quando porterete in tavola il vostro piatto succulento, scoprirete che ne è valsa la pena.

Per preparare ottime costolette in umido, vi serviranno: 500 g di costine di maiale; 500 g di verza; 400 ml di brodo vegetale bollente; 1 cucchiaio di farina; 3 cucchiai di concentrato di pomodoro; 1 scalogno; 2 carote grandi; 1 costa di sedano; 2 spicchi d’aglio; 1 bicchiere di vino bianco; 2 mele; olio extravergine di oliva; sale

Tritate carote, scalogno, sedano e aglio; trasferite tutto in una capiente casseruola e aggiungete 4 cucchiai di olio. Soffriggete per qualche minuto, aggiungete la carne leggermente spolverizzata con la farina, fatela rosolare per qualche minuto, quindi sfumate con il vino. In questo caso, se volete, potete utilizzare anche il vino rosso.

Una volta che questo sarà evaporato completamente, aggiungete la verza precedentemente tagliata a listarelle e le mele a pezzetti. Fate cuocere per 3 minuti, mescolando con un cucchiaio di legno, quindi aggiungete il concentrato diluito nel brodo, coprite e lasciate cuocere per 2 ore, aggiungendo un po’ d’acqua se la carne dovesse asciugarsi troppo.

Bagnate spesso la carne con il fondo di cottura, aggiustate di sale e servite le costolette in umido nel loro sugo, con un buon contorno di polenta.

Come cucinare le costine di maiale con patate

Come cucinare le costine di maiale con patate

Un piatto che parla di domenica in famiglia, di antichi sapori, di coccole, di gusto e di estrema bontà: sono le costine di maiale con patate. Un piatto pieno di tutto il sapore sfizioso dei piatti preparati in casa, quando fuori c’è una fredda giornata invernale. Il menu prevede primi piatti sostanziosi, costine con patate e dessert. Non vi serve altro per stare bene!

Il sapore della carne e quello delle patate si mescolano insieme per regalarvi quello che potremmo definire il boccone perfetto. Sostenuti dal sapore e dal profumo degli aromi scelti per arricchire questo piatto, le costine con patate sono un secondo di carne che non può mancare nel vostro ricettario. Vi daremo consigli per cucinarlo al meglio e fare sempre una bellissima figura.

Per prima cosa, vi consigliamo di procedere alla preparazione delle patate. Per una cottura perfetta, infatti, dovrete prima sbucciarle, tagliarle a spicchi e poi immergerle per 2 o 3 minuti in acqua bollente salata.

Questa operazione farà in modo che l’amido della parte esterna degli spicchi si disperda nell'acqua rimanendo solo all’interno. In questa maniera, le patate si cucineranno con la carne rimanendo croccanti fuori e molto morbide all’interno.

Per realizzare questo piatto, vi serviranno: 1 kg di costolette; 5 patate gialle grosse; 2 rametti di rosmarino; 2 spicchi d’aglio; 1 bicchiere di vino bianco; sale in fiocchi; pepe nero in grani.

Dopo aver preparato le patate come indicato, sistematele insieme alle costine in una pirofila; aggiungete gli spicchi d’aglio schiacciati, una presa di sale in fiocchi e una spolverizzata di pepe nero. Quindi condite con 3 o 4 cucchiai di olio e mescolate tutto usando le mani.

Infornate in forno preriscaldato a 200° e, a 5 minuti dall'inizio della cottura, sfumate con il vino. Fate cuocere per altri 20 minuti, fino a quando la carne si stacca dall'osso, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno.

Servite le costine con le patate quando ancora sono fumanti. Si tratta di un piatto che si classificherà sul podio dei secondi piatti di carne preferiti da tutta la famiglia.