Come cucinare il bacon

Galbani
Galbani
Come cucinare il bacon
Se volete preparare un brunch sfizioso o un’abbondante colazione, non potete fare a meno di qualche fetta di bacon croccante, che sfrigola in padella, accompagnato da uova fritte e pane tostato. Il bacon è un salume che si ottiene dalla carne di maiale e che, a differenza della pancetta, proviene da diversi tagli, aromatizzati prima con il sale e poi con la salamoia, anche per molti mesi. Il bacon è davvero veloce e semplice da preparare, la cottura richiede, infatti, pochissimi minuti. Qualsiasi ricetta, se tra gli ingredienti ha il bacon, è sicuramente da provare.

Continuando a leggere potete trovare molte ricette con il bacon a fette, dalle insalate, ai panini farciti, agli antipasti, e anche preparazioni più particolare, come piatti e ricette con il bacon affumicato, per aggiungere quel tocco in più e scoprire ogni giorno nuovi abbinamenti di gusto.

Vediamo insieme i consigli e i trucchi per cucinare il bacon e ottenere una cottura perfetta.

Come cucinare bene il bacon

Come cucinare bene il bacon Il bacon è tra i cibi che più ci ricordano il mondo anglosassone. Può essere preparato con tecniche diverse, al forno, al microonde, in padella. Per prepararlo bene bisogna seguire solo qualche accorgimento, per renderlo croccante e cotto al punto giusto.

Senz’altro, il metodo di cottura più utilizzato è quello che prevede semplicemente l’uso di una padella antiaderente, così potete evitare di friggere, aggiungendo olio o burro e potete far sfrigolare le strisce di bacon direttamente nel loro stesso grasso.

In alternativa potete utilizzare il vostro forno di casa o anche una piastra, decidendo in base alla ricetta che volete preparare. Se avete dei dubbi su come fare il bacon croccante, affidatevi ai nostri consigli e otterrete un risultato impeccabile che si scioglierà al palato. Il bacon croccante è perfetto per accendere di gusto i vostri primi per una cenetta a due, o anche per preparare una colazione originale e sfiziosa, che vi darà la sensazione di essere in vacanza.

Il bacon è un salume ricco di gusto, che facilmente si amalgama con gli altri ingredienti di una ricetta. Anche se di solito nella cucina italiana si usa solitamente la pancetta, in realtà si può, in molti casi, sostituirla. Per esempio, con il bacon può essere anche condita la pasta. Se avete voglia di un primo piatto, potete preparare le farfalle con zucchine e bacon.

Innanzitutto, lavate 2 zucchine grandi, eliminate le estremità tagliatele in 4 parti, seguendo il senso della lunghezza e successivamente a fettine molto sottili. Prendete circa 5 fette di bacon e tagliatele a pezzetti. Fate bollire 3 uova medie in una casseruola, per circa 3 minuti. Dopo averle fatte raffreddare, sgusciatele, tagliatele a pezzetti e frullatele (con l’aiuto di un mixer) con formaggio pecorino e 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva. Mettete momentaneamente da parte la salsa e in una padella antiaderente fate rosolare il bacon, senza aggiungere altri condimenti. Lasciatelo, poi, asciugare su un foglio di carta assorbente. Nella stessa padella cuocete le zucchine, bagnandole con 2 cucchiai di acqua. Aggiungete 1 pizzico di sale e cuocetele per circa 3 minuti a fiamma viva. Fate bollire l’acqua in una pentola capiente e versateci 300 g di farfalle (o del formato di pasta corta che preferite). Con un po’ di acqua di cottura, diluite la salsa a base di pecorino e uova.

Scolate la pasta, versatela nella padella delle zucchine, e aggiungete il condimento con uova, pecorino, zucchine e bacon e, se vi va, spolverizzate con una manciata di pecorino e pepe nero. La preparazione è semplice ma il successo a tavola è garantito e piacerà sicuramente anche ai bambini*.

*sopra i 3 anni

Come cucinare il bacon per hamburger

Come cucinare il bacon per hamburger La ricetta americana per eccellenza, perfetta per quando non sapete cosa mangiare a pranzo o a cena, è sicuramente il panino con l’hamburger e il bacon croccante, che lascia tutti soddisfatti, e piace soprattutto ai bambini*.

Tra le molte ricette con il bacon a fette questa è forse la più semplice e la più gustosa; con un po' di maestria e l'uso di ingredienti di piccole dimensioni può anche diventare un piatto gourmet perfetto per un buffet o una cenetta speciale.

Per preparare un panino buonissimo, iniziate tagliando 1 cipolla, di media grandezza, a rondelle sottili, e saltatela in padella con un filo d’olio d’oliva. Prendete, poi, 2 pomodori grandi e 2 - 3 foglie di lattuga e lavateli accuratamente. Tagliate, poi, ogni pomodoro a fette sottili e conditele con un pizzico di sale. Scaldate bene una padella antiaderente o una piastra e fate cuocere gli hamburger (considerando un hamburger e un panino a testa). Quando sono quasi pronti, mettete sugli hamburger una fettina sottile di formaggio, meglio se di tipo Emmenthal. Mentre si cuociono gli hamburger, in un’altra padella fate cuocere, con poco olio, 3 fette di bacon tagliato a striscioline, fino a quando diventa croccante.

Accendete il forno a 200° e scaldate i panini tagliati in due. Dopo quest’ultimo passaggio, potete creare il vostro panino con hamburger bacon.

Disponete ogni hamburger su un panino e farcitelo con tutti gli ingredienti che avete preparato, aggiungendo anche le vostre salse preferite: maionese, ketchup o senape. Se al panino desiderate anche aggiungere dei contorni, avete soltanto l’imbarazzo della scelta. Potete sia preparare delle patatine fritte, delle patate al cartoccio o ancora delle verdure sottolio, come per esempio funghi, pomodori secchi e carciofini, per un contorno da gourmet.

Se invece non avete degli hamburger preconfezionati, potete realizzarli seguendo questo facile procedimento: occorrono pochissimi ingredienti.

In una ciotola capiente, mescolate circa 400 g di carne macinata per comporre i vostri hamburger con 2 cucchiai di olio, circa 100 g di formaggio grattugiato, 1 uovo e 1 spicchio d'aglio tagliato a pezzetti piccolissimi. Condite con sale e pepe nero, in alternativa potete aggiungere altre spezie o erbe aromatiche, come per esempio l’erba cipollina o, per un gusto più piccante, anche peperoncino e paprika. Dopo aver scelto tutte le vostre spezie, impastate accuratamente per ottenere un composto omogeneo. Quando l’impasto è pronto, dividetelo in 4 burger di uguale dimensione e cercate di appiattirli con le mani. Preriscaldate il forno a 200°, prendete una teglia e foderatela con carta forno.

Posizionate gli hamburger sulla teglia, distanziandoli un po’ tra loro, aggiungete un filo d’olio su ognuno di essi e lasciate cuocere per circa 20 minuti. Dopo, sulla stessa teglia, aggiungete anche il bacon (considerando almeno 2 fette per panino), e cuocete per almeno 10 minuti per un risultato croccante. A cottura ultimata, potete anche aggiungere degli aromi per insaporire i vostri hamburger, oppure se vi va potete utilizzare qualche salsa, come per esempio quella barbecue, l’ideale per chi ama il sapore agrodolce.

Quando la carne è quasi pronta, prendete dei panini morbidi (uno per hamburger) e tagliateli in due parti. Su uno dei due lati, cospargete la salsa che avete scelto, sull’altra, invece, disponete una fetta di formaggio cheddar. Togliete hamburger e bacon dal forno e assemblate il panino, formando strati di formaggio e bacon a cui potete aggiungere altri cucchiai di salsa, per un risultato più goloso. Servite ogni panino, ancora caldo, con un contorno di patatine croccanti, sicuramente farete a gara per chi mangerà le ultime rimaste.

*sopra i 3 anni

Come cucinare il bacon e le uova

Come cucinare il bacon e le uova Il bacon con le uova è un piatto tipico sia della colazione inglese che di quella statunitense. Nel mondo anglosassone, infatti, è diffusa per tradizione la cosiddetta “full english breakfast”, di cui esiste più di una versione, che si compone normalmente di uova e bacon, fagioli con salsa di pomodoro, una salsiccia (che può essere di diverso tipo di carne), pomodori (crudi o grigliati), funghi e toast, ossia fette di pane tostato.

Questa tipologia di pasto non è servita soltanto durante la colazione, ma anche per il brunch a metà mattinata. Le uova, inoltre, possono essere preparate adottando il metodo che si preferisce. Possono essere cucinate a omelette, a occhio di bue, sode, strapazzate, alla coque o anche in camicia, mentre le fette croccanti di bacon, a volte, possono essere sostituite da vari salumi come speck, pancetta affumicata o qualche fetta di prosciutto affumicato.

Se poi volete essere fedeli e utilizzare il bacon, il nostro consiglio è di utilizzare quello affumicato, che renderà la preparazione ancora più aromatica. Una volta presa confidenza con questo ingrediente, scoprirete che ci sono molte ricette con il bacon affumicato che potete provare e di cui non riuscirete più a fare a meno.

Per preparare una omelette a base di bacon, fate rosolare 2 cucchiai di olio in una padella, poi lasciate friggere il bacon per 2 minuti su ciascun lato. Prendete del bacon, tagliato molto sottile, e considerate almeno 3 fettine a testa. In una ciotola capiente, nel frattempo, sbattete 2-3 uova con sale e pepe e cuocetele come preferite, strapazzate, fritte, all’occhio di bue. Se le volete strapazzate, il consiglio è quello di utilizzare un mestolo di legno e di mescolarle velocemente per non farle attaccare alla padella. In ultimo, tostate 4 fette di pancarré nel tostapane, altrimenti cuocetele 2 minuti per lato utilizzando una padella antiaderente.

Le uova con il bacon non sono ideali soltanto per preparare delle ottime e abbondanti colazioni, ma anche per realizzare le uova al tegamino. Prendete 8 uova, 4 fette di bacon sottile, 40 g di burro, lasciato a temperatura ambiente per qualche minuto, sale e pepe.

In una padella antiaderente fate sciogliere la metà del burro, e sgusciate 4 uova delicatamente senza rompere il tuorlo. Cuocetele per circa 6 minuti, poi disponetele su un piatto e ripetete l’operazione con le altre 4 uova. Salate e pepate e poi, nella stessa padella, fate cuocete le 8 fette di bacon e 8 fette di pancetta affumicata, saltandole a fiamma molto vivace, così da ottenere un risultato croccante. Una volta cotte, adagiatele sulle uova. Come contorno, scegliete una verdura a foglie verdi, come per esempio un'insalata, con mais e pomodori, o degli spinaci. Servite appena tutto sarà pronto, perché le uova con il bacon sono da gustare ancora calde.

Come cucinare il bacon al forno

Come cucinare il bacon al forno Se non vi va di utilizzare i fornelli per cuocere il bacon, potete utilizzare anche il forno. Iniziate a preriscaldarlo a 200°, nel frattempo lasciate fuori dal frigorifero il bacon per qualche minuto.

Prendete una teglia da forno e rivestitela con carta stagnola, facendo attenzione ad alzare un po’ i bordi per non far fuoriuscire il grasso. Adagiate sulla teglia le fette di bacon, disponendole distanti l’una dall’altra. Lasciate cuocere per almeno 15-20 minuti. A cottura ultimata, disponetele sulla carta assorbente per asciugare un po’ di olio.

Al posto del forno, potete utilizzare anche il microonde. Adagiate le fettine di bacon su un piatto, adatto alla cottura al microonde e rivestito con carta assorbente, per evitare schizzi in fase di cottura. Anche in questo caso, disponete le fette, lasciando uno spazio tra l’una e l’altra. Cuocete il bacon, alla massima temperatura, considerando un minuto a fetta. Continuate la cottura fino al raggiungimento del risultato desiderato.

Come cucinare il bacon in padella

Come cucinare il bacon in padella Il bacon preparato in padella può essere aggiunto a tantissime ricette gustose e in particolare può essere utilizzato anche per condire la pasta, le pizze o le torte salate. Un primo piatto ottimo e gustoso, assolutamente da non perdere, sono i paccheri con pesto di ricotta e bacon.

Per prepararli, prendete 200 g di ricotta di pecora, 1 cucchiaio di scorza di limone grattugiata, 100 g di pecorino (ma vanno bene anche altri formaggi, come per esempio il parmigiano), 4 fettine di bacon croccante e pepe bianco in grani. Se vi va, aggiungete anche 60 g di olive nere e 50 g di pomodorini secchi. Preparate il bacon, cuocendo per qualche minuto per lato, in una padella antiaderente. Poi, un po’ alla volta, con l’aiuto di un mixer, mescolate insieme tutti gli ingredienti, fino a ottenere una salsa molto densa.

Fate bollire 300 g di paccheri in abbondante acqua bollente e scolateli al dente. Versateli in una pirofila e conditeli con la salsa. Infornate per circa 15-20 minuti in forno preriscaldato a 200°. Per un piatto ancora più gustoso, spolverizzate la superficie dei paccheri con formaggio grattugiato e pepe bianco.

Se invece di un primo piatto, volete gustare un fantastico secondo, preparate gli involtini di pollo con ripieno di bacon. Il procedimento è davvero molto semplice. Considerate una fettina di pollo e una fettina di bacon a testa. Prendete una fetta di pollo, appiattitela con il batticarne e cospargetela con della senape. Stendeteci sopra una fettina di bacon, arrotolate il pollo e formate un involtino, chiudendolo con uno stuzzicadenti. In una padella, iniziate a scaldare un filo d’olio con mezza cipolla. Rosolate gli involtini, conditeli con sale e pepe e sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco e fate cuocere per almeno 15 minuti.

Come cucinare il bacon croccante

Come cucinare il bacon croccante Se volete stupire il vostro partner preparando una colazione originale, potete seguire l'esempio anglo-americano e i nostri consigli su come fare il bacon croccante, per servirgli un piatto gustoso e saporito. Ottenere delle fettine di bacon croccante è davvero molto semplice e veloce, e ci possono riuscire anche i cuochi alle prime armi.

Per una cottura perfetta, prendete 5-6 fettine di carne e lasciatele fuori dal frigo un po' prima di cuocerle. Adagiatele, dopo qualche minuto, sulla padella antiaderente (senza preriscaldarla). Il risultato, infatti, sarà migliore se lascerete riscaldare la carne insieme alla padella. Adagiate, quindi, quante più fette potete sulla padella, senza però sovrapporle e senza far piegare i bordi, e accendete la fiamma, lasciandola a temperatura media. È meglio aggiungere quante più fette potete, così, la padella sarà ben unta e il bacon non rischierà di bruciarsi o di diventare troppo secco.

Quando le fette inizieranno a colorarsi e a raggrinzirsi, giratele dall’altro lato, aiutandovi con una pinza da cucina. Quando diventeranno di colore scuro, toglietele dalla padella e ponetele su un piatto ricoperto di carta assorbente, importante per assorbire il grasso in eccesso. Un trucchetto da provare per mantenerle calde e umide nell'attesa di sistemarle nel piatto, è quello di lasciarle in attesa nel vostro forno, spento ma preriscaldato, all'interno di un piatto capiente.

Una volta pronte, potete servire le fette di bacon croccante nei piatti assieme a delle uova strapazzate e a dei golosi pancake da farcire con gusto e golosità.