pizza salsiccia e friarielli

pizza salsiccia e friarielli
pizza salsiccia e friarielli
pizza salsiccia e friarielli
Piatto Unico PT20M PT25M PT45M
  • 4 persone
  • Facile
  • 45 minuti
  • 180
Ingredienti:

Per la pasta:

  • 1 kg farina;
  • 30 g lievito di birra fresco;
  • 20 g di sale;
  • 10 g di zucchero;
  • olio q.b.
  •  

Per la farcitura:

  • 800 g di friarielli;
  • 400 g di salsiccia;
  • 2 confezioni di Mozzarella Cucina Santa Lucia Galbani;
  • 1 spicchio d'aglio;
  • 1 peperoncino;
  • olio q.b.

Galbani

Mozzarella Cucina

La mozzarella per pizza S.Lucia è ideale in cucina. Gustosa mozzarella filante e ottime performance in cottura senza rilascio di acqua sorprenderanno tutti i tuoi ospiti! Scopri le curiosità

presentazione:

La pizza salsiccia e friarielli è considerata la pizza napoletana per eccellenza.
In questo piatto il sapore della salsiccia viene esaltato grazie a un ortaggio caratteristico della zona campana: i friarielli, più comunemente noti come cime di rape.

A Napoli i friarielli sono una sorta di istituzione e la pizza con salsiccia e friarielli è una proposta immancabile nei menù delle pizzerie partenopee.

Si tratta di una pizza bianca la cui ricetta prevede l'impiego di un formaggio a scelta fra mozzarella o provola. Nella versione che oggi vi proponiamo useremo la Mozzarella Cucina Santa Lucia Galbani.



Preparazione:

La preparazione della pizza salsiccia e friarielli richiede una fase in più: la rosolatura degli ingredienti principali. Eccovi il procedimento fase per fase.



  1. 1. Per prima cosa sciogliete il lievito di birra in un bicchiere di acqua tiepida. In una ciotola capiente versate la farina, lo zucchero, il composto di acqua e lievito e poco alla volta aggiungete altra acqua. Lavorate l’impasto aggiungendo il sale e dopo aver maneggiato la pasta per qualche minuto versate l’olio a filo. Continuate a lavorare finché non avete ottenuto una palla omogenea
  2. 2. A questo punto coprite con un canovaccio pulito e lasciate lievitare per circa 2 ore. Nel frattempo, lavate e mondate i friarielli, e sbriciolate la salsiccia.
  3. 3. In una padella versate un filo di olio extravergine d’oliva, uno spicchio d’aglio intero e un peperoncino. Saltate prima i friarielli, precedentemente lavati, e dopo qualche minuto fate rosolare anche la salsiccia sbriciolata. Se necessario aggiustate di sale.
  4. 4. Dopo aver diviso l’impasto lievitato in 4 panetti di egual misura stendeteli ciascuno su una teglia unta d’olio. Quindi preriscaldate il forno fino a fargli raggiungere la temperatura di 200°.
  5. 5. Condite ciascuna base prima con i friarielli, poi distribuendo la salsiccia e infine la mozzarella. Per essere fedeli alla ricetta potete concludere con un filo d’olio. Infornate per 20 minuti circa.
  6. 6. Quando la salsiccia risulterà cotta e il bordo dorato la vostra pizza sarà pronta per essere servita.

Varianti:

La pizza salsiccia e friarielli ha un gusto già di per sé unico, che può essere reso ancora più goloso con alcune variazioni sul tema che vi suggeriamo qui di seguito.

Per realizzare l’impasto della vostra pizza potete utilizzare una farina alternativa rispetto al tipo “00” che viene abitualmente impiegato. Potreste miscelare quest’ultima con la farina manitoba che aiuta a rendere l’impasto più elastico. Particolarmente apprezzata è la ricetta della pizza con farina di mais, soprattutto da chi preferisce mangiare alimenti senza glutine. Se volete ottenere una base più rustica e leggera la farina integrale potrebbe fare al caso vostro.

Alcune versioni di questa pizza prevedono l’uso della provola anziché della mozzarella. In questo caso, invece di aggiungerla prima di infornarla insieme agli altri ingredienti, potete spezzettarla sulla superficie della pizza appena uscita dal forno e ancora fumante. Questo trucchetto farà sì che il formaggio risulti ancora più filante.

Una variante che sicuramente stuzzicherà il palato dei più golosi è quella col bordo (o cornicione) ripieno di formaggio. Solitamente viene utilizzata la ricotta. Per potere riempire il cornicione la pasta deve essere stesa completamente e in maniera uniforme. A questo punto disponete la ricotta formando un cerchio lungo il perimetro della base e riservandovi circa 2 centimetri per poter poi ripiegare il bordo. Una volta creato il cornicione ripieno assicuratevi di chiuderlo bene con le dita affinché il formaggio non fuoriesca durante la cottura. Per insaporire la ricotta potete condirla con un pizzico di sale e di pepe schiacciandola con una forchetta rendendola così più cremosa. Mentre, per distribuirla con maggiore precisione potete utilizzare una sacca da pasticcere.



Consigli:

L'idea di una buona pizza fa sempre venire l'acquolina in bocca e se non si ha il tempo di prepararla perché rinunciare a farne una in casa? Per una preparazione più rapida o, come direbbero a Napoli, “sciuè sciuè”, potete ridurre i tempi di lavorazione ricorrendo a validissimi prodotti che vi aiutano a snellire tutto il procedimento.


L’opzione salva cena più veloce è comprare l’impasto già pronto che si può facilmente trovare al supermercato o in gastronomia, o a volte anche dal vostro panettiere di fiducia.
Quando avete un margine di tempo per cucinare e avete voglia di mettere le mani in pasta calcolate circa 30-40 minuti per impastare al volo una buona base, condire e infornare. Basterà utilizzare il lievito istantaneo disidratato in sostituzione dei cubetti di lievito di birra. O, se proprio siete sprovvisti di lievito, lanciatevi nella sperimentazione della pizza con bicarbonato.

Se andate in visibilio per una pizza soffice come il pane, fatta a regola d’arte, potete cimentarvi in una vera e propria impresa gastronomica: preparare una pizza con lievito madre (fatto in casa naturalmente). In questo caso dovete pianificare per bene la vostra “serata pizza” e dedicarvi quotidianamente alla cura del lievito. La preparazione del lievito madre richiede alcuni giorni e non è per nulla impegnativa. Vale la pena sperimentare almeno una volta nella vita e state sicuri che il risultato ripagherà l’attesa.

Della pizza salsiccia e friarielli esiste anche una versione coperta, una sorta di pizza ripiena, che abitualmente viene considerata più casalinga. Il procedimento è semplice: calcolate il doppio dell'impasto da dividere poi realizzate due dischi di pasta, uno per la base e uno per la copertura.


Curiosità:

La degustazione di una pizza salsiccia e friarielli rientra a pieno titolo fra le cose da provare assolutamente se si è in visita a Napoli. Questa varietà di pizza col tempo ha riscosso così tanto successo da aver superato i confini regionali ed essere considerata una delle pizze più famose.

Il sapore amarognolo dei friarielli si sposa perfettamente con quello più dolciastro delle salsicce di maiale. Questi due ingredienti fanno coppia fissa non solo come farcitura per la pizza, ma anche per i panini, come condimento sulla pasta o semplicemente come secondo piatto.


Un tempo i friarielli rappresentavano un cibo povero, alla portata di tutti, e a ciò si deve la loro diffusione in cucina. Il nome di questo ortaggio varia di regione in regione (broccoli di rapa, broccoletti, rapini) e anche il loro uso nelle varie portate è diversificato in base al territorio.

Adesso che ne conoscete la ricetta potete sbizzarrirvi a preparare la vostra pizza coi friarielli scegliendo fra la versione originale e le sue molteplici varianti. E chi non gradisce la salsiccia, ha comunque scoperto una verdura in più per la sua pizza ortolana.


I vostri commenti alla ricetta: pizza salsiccia e friarielli

Lascia un commento

Massimo 250 battute