Braciole di vitello

Braciole di vitello
Secondi PiattiPT45MPT0MPT45M
  • 4 persone
  • Facile
  • 45 minuti
Ingredienti:
  • 4 braciole di vitello
  • 30 g di Burro Santa Lucia Galbani
  • 100 ml di vino bianco
  • 4 foglie di salvia
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 rametto di rosmarino
  • farina q.b.
  • sale e pepe q.b.

Tutto X Me

presentazione:

Seguite le nostre indicazioni per portare in tavola le braciole di vitello: in questa pagina vi mostreremo come prepararle in modo molto semplice e, al contempo, gustoso.

Nella nostra ricetta, abbiamo scelto di impanare le braciole nella farina, in modo tale da far formare in cottura un delizioso sughetto con cui condirle prima di portarle in tavola. La carne sarà poi insaporita con un trito di erbe aromatiche rosolate nel Burro Santa Lucia. Durante la cottura in forno, le braciole assorbiranno tutti questi aromi, compreso quello del vino bianco, e rimarranno tenere.



Preparazione:

Servite le braciole di vitello come secondo piatto, accompagnandole con un contorno a base di patate arrosto o insalata. Provatele!



  1. 1.Iniziate la preparazione delle braciole di vitello tirando fuori la carne dal frigo almeno 30 minuti prima della cottura. Battete la carne con un batticarne (nel caso sia presente del grasso, incidetelo con un coltello) e passatela nella farina.
  2. 2.Tritate a parte l'aglio con le foglie di salvia e il rosmarino. In una pirofila fate sciogliere il Burro Santa Lucia e fatevi rosolare il trito di aromi.
  3. 3.Quindi adagiatevi le braciole e fatele cuocere su entrambi i lati. Conditele con sale e pepe, quindi versate il vino fino a ricoprirle tutte (se non dovesse bastare, potete utilizzare dell'acqua).
  4. 4.Mettete la pirofila in forno e cuocete a 200° per 20 minuti. Sfornate e servite le braciole di vitello condendole con il sughetto di cottura.

Varianti:

Le braciole di vitello al forno rappresentano un secondo perfetto per una domenica in famiglia: semplici da preparare ed estremamente saporite, conquisteranno il palato di tutti i commensali grazie alla loro tenera consistenza e al loro gusto aromatico.

Che siano di manzo o di vitello, le braciole sono un ottimo secondo a base di carne che si può cucinare in modi diversi e con alimenti sempre nuovi. Di seguito, alcuni consigli a proposito di questo cibo gustoso.

Una delle possibili varianti consiste nell'avvolgere le fette di carne sotto forma di involtini, avendo cura di sistemare al centro una fettina di pancetta testa, di speck, di prosciutto cotto oppure di lardo: una volta chiuse le vostre porzioni ripiene con uno o due stuzzicadenti, non dovrete fare altro che rosolarle in padella con un filo d'olio, una manciata di olive nere e un trito di sedano e cipolle (potete sfumarle a piacere anche con un goccio di vino bianco o di aceto).

Potete cucinarle anche alla brace spennellando ogni lato con olio extravergine di oliva e poi aromatizzando con alcuni rametti di rosmarino. Oppure potete preparare deliziose braciole al sugo: in questo caso vi può essere utile chiedere al macellaio di battere le fettine di carne per renderle più sottili. Dovrete infatti farcirle con sale, uno spicchio d'aglio tritato, pinoli, formaggio grattugiato (va bene sia il parmigiano che il pecorino) e prezzemolo tritato e infine arrotolarle. Chiudete ogni braciola con un filo di spago e fatele rosolare in un soffritto di olio, aglio e cipolla. Sfumate con il vino bianco e infine aggiungete la passata di pomodoro e basilico.

Trasformando questo taglio di carne in bocconcini più piccoli potrete dar vita anche a un appetitoso spezzatino, magari con contorno di piselli o di patate, oppure a degli sfiziosi spiedini: in questo caso alternate i pezzetti di carne a quelli di verdure come melanzane, peperoni, zucchine e cavolo (tagliate tutti gli ingredienti in pezzi delle stesse dimensioni), insaporite a piacere con foglioline di menta, noce moscata o peperoncino, spolverizzate il tutto con un velo di pangrattato e cuocete in forno preriscaldato a 180° per una ventina di minuti.



Consigli:

Che decidiate di utilizzare le costolette, un'arista intera o magari l'ossobuco bovino, ricordate sempre di tirare fuori la carne dal frigo una mezz'ora prima di mettervi ai fornelli e di batterla con cura.

Se lo gradite, potete anche mettere a marinare la carne: vi basterà massaggiarla con un mix di olio, limone ed erbe aromatiche a piacere, lasciarla insaporire nell'intingolo per 30 minuti almeno e infine spennellarla con quel che ne resta prima di cuocere le braciole di vitello in padella, in forno o alla brace.


Curiosità:

Le braciole sono una parte molto apprezzata del vitello e del maiale. Possono essere cucinate in molti modi: alla piastra, grigliate, al sugo, alla pizzaiola, alle erbette, ognuno ha la propria ricetta di fiducia.

Sono ideali anche per dare più sapore al vostro sugo di pomodoro, specie se ci aggiungerete anche delle polpette: una volta assaporata questa salsa non potrete fare a meno di inserirla tra i vostri condimenti preferiti per un corposo primo piatto di pasta.


I vostri commenti alla ricetta: Braciole di vitello

Lascia un commento

Massimo 250 battute