Come usare il peperoncino

Galbani
Galbani
Come usare il peperoncino
Il peperoncino, con il suo gusto inconfondibile e il suo colore rosso, ha il pregio di rendere vivaci e saporite tantissime ricette e conferisce gusto a pasta, carne, dolci e a tanti altri piatti.

Le 5 specie domestiche più comunemente coltivate dagli appassionati di peperoncino sono: il Capsicum Annuum, che comprende il pepe di Cayenna e lo Jalapeño; il Capsicum Chinense, di cui fa parte l'Habanero; il Capsicum Frutescens, che include il Tabasco; e il Capsicum Baccatum, che comprende il cosiddetto Bishop Crown.

La piccantezza dei peperoncini viene calcolata attraverso la scala di Scoville, che prende il nome dallo scienziato che la inventò, e tiene in considerazione la percentuale di capsicina presente nei diversi tipi di peperoncino.

Scoprite gli usi del peperoncino, le varietà e apprendete i consigli necessari per utilizzarlo al meglio nei vostri piatti.

Come usare il peperoncino

Come usare il peperoncino Il peperoncino crudo può essere usato in tantissimi modi ed è ottimo per la preparazione di conserve, creme e marmellate. Uno dei più modi più versatili e sfiziosi di usare il peperoncino è per la preparazione della crema al peperoncino, una salsa calabrese perfetta per condire sughi, per farcire pane tostato e bruschette e per realizzare antipasti dall’aroma saporito e indimenticabile.

Realizzare la crema di peperoncini è molto facile. Vi serviranno: 300 g di peperoncino crudo; 1 spicchio d’aglio; 90 ml di olio extravergine d'oliva, 140 g di sale grosso.

Per prima cosa, rivestite con un canovaccio una teglia abbastanza capiente, poi cospargetela di sale, avendo cura di metterne esattamente 70 g.

Lavate i peperoncini, tagliateli a metà, eliminate il picciolo, la polpa e i semi e metteteli nella teglia con il sale, poi cospargeteli in superficie con l’altra metà di sale, ricoprite con un vassoio o con un canovaccio e fateli essiccare: i peperoncini dovranno rimanere così coperti per 2 giorni al massimo, in modo che eliminino tutta l’acqua.

Passato questo tempo, con l’aiuto di un pennello eliminate il sale rimasto dai peperoncini e metteteli in un frullatore da cucina. Tagliate poi a metà lo spicchio d’aglio, spolpatelo e aggiungetelo nel frullatore insieme ai peperoncini. Aggiungete anche l’olio e poi frullate fino a quando non otterrete una crema morbida e profumata. Una volta pronta, potete utilizzarla subito per aromatizzare le vostre preparazioni.

Il peperoncino si sposa particolarmente bene con il cacao ed è perfetto per la preparazione della torta cioccolato e peperoncino e di mousse davvero sorprendenti.

Inoltre, il peperoncino è ottimo per la preparazione di bevande e tisane, come ad esempio l'imperdibile cioccolata calda aromatizzata al peperoncino o la tisana allo zenzero e peperoncino. Per realizzarla, mettete a bollire in un pentolino 500 ml d'acqua, ½ radice di zenzero tagliata a fettine sottili, ½ limone tagliato a fette, ½ limone spremuto e 1 cucchiaino di peperoncino. Fate bollire, poi spegnete il fuoco, lasciate in infusione per 10 minuti e infine aggiungete 2 cucchiaini di miele per dolcificare.

Come usare il peperoncino secco

Come usare il peperoncino secco I peperoncini secchi sono molto piccanti e hanno un gusto più deciso rispetto agli altri peperoncini crudi. In particolare, è bene che sappiate che i peperoncini di dimensione più piccola hanno un grado di piccantezza più elevato rispetto agli altri. Vengono spesso usati nei salumi serviti in vassoi abbondanti e accompagnati da sfiziosità come formaggi o buonissime salse al peperoncino.

Se volete preparare una salsa piccante da tirare fuori all’occorrenza per condire diverse pietanze, quali formaggi, crostini, pizza e bruschette, provate a fare quanto segue.

Prendete una ventina di peperoncini, metteteli in forno preriscaldato in modalità grill e lasciateli finché non diventeranno neri in superficie. Una volta raggiunto questo risultato, mettete i peperoncini in un sacchetto di plastica trasparente e lasciateli per 10 minuti all’interno: il vapore che si genererà, renderà possibile eliminare la pelle in modo semplice e veloce. Una volta eliminata, pestate la polpa interna e mettetela in un barattolo. Aggiungete anche un cucchiaio di olio extravergine d'oliva, chiudete il tappo e mettete in frigorifero. Usatela tutte le volte che vi sarà utile per preparare deliziosi manicaretti!

Il peperoncino secco sta molto bene con ortaggi e verdure: peperoni lessi, melanzane, zucchine a vapore, acquistano tutto un altro sapore se portati in tavola conditi con una spolverizzata di peperoncino in polvere!

Con i peperoncini secchi potete preparare anche un deliziosissimo olio piccante da usare come condimento per insaporire le vostre pietanze.

Per preparare l’olio al peperoncino, iniziate tagliando a listarelle una decina di peperoncini essiccati, a cui dovrete eliminare il picciolo. Metteteli nel fondo di un barattolo e aggiungete 500 ml di olio extravergine d’oliva. Prima di consumare l’olio, lasciatelo riposare per almeno una settimana.

Come usare il peperoncino dolce

Come usare il peperoncino dolce Il peperoncino dolce è semplicemente perfetto per realizzare uno dei secondi piatti più amati della cucina italiana: i peperoncini ripieni, da farcire con il tonno o con le alici sottolio.

Per prepararli, per prima cosa svuotate 300 g di peperoncini di forma tonda, eliminate tutti i semi, poi metteteli in una pentola in cui avrete versato 500 ml di aceto, 500 ml di vino bianco e 1 l di acqua per almeno 12 ore.

Passato questo tempo, sciacquateli, disponeteli su un ripiano ricoperto da un canovaccio e fateli riposare per altre 24 ore. Nel frattempo, preparate il ripieno con 300 g di tonno o 10 filetti di alici sottolio, in base ai vostri gusti. Mescolate il pesce con 30 g di capperi, 1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva ed erbe aromatiche a vostra scelta, ad esempio prezzemolo tritato, menta, alloro e basilico.

Riempite i peperoncini uno ad uno, disponeteli poi in un barattolo e ricopriteli d’olio extravergine d'oliva, regolando la quantità a seconda della grandezza del barattolo.

Come usare il peperoncino con la pasta

Come usare il peperoncino con la pasta Questo ingrediente, si sa, regala un tocco in più al popolare piatto di spaghetti aglio, olio e peperoncino. Sapevate però che si sposa benissimo anche con il passato di verdure, le zuppe di legumi e le minestre? Proprio così: grazie al peperoncino questi piatti acquistano una sferzata di vitalità che li renderà irresistibili!

Potete usarlo in maniera molto semplice già solamente con una spolverizzata sulle vostre pietanze, ma per usarlo in maniera più elaborata, seguite le ricette che vi proponiamo di seguito.

Se desiderate preparare una ricetta per un primo piatto dal sapore delicato ma allo stesso tempo pieno di carattere, dovete assolutamente provare la pasta al peperoncino, gamberi e carciofi.

Per prepararla per 4 persone vi servono i seguenti ingredienti: i cuori di 15 carciofi; 200 g di code di gambero; 3 peperoncini; 150 g di asparagi; ½ bicchiere di vino bianco; 1 cipollotto; un mazzetto di prezzemolo; 500 ml di brodo vegetale; 450 g di paccheri; il succo di 1 limone; una spolverizzata di peperoncino in polvere.

Tagliate a spicchi i cuori di carciofo e metteteli in ammollo in una pentola piena d’acqua, aggiungendo anche il succo di limone. A questo punto pulite gli asparagi e tagliateli a pezzetti, tritate il cipollotto e il peperoncino e infine sgusciate i gamberi e puliteli.

Preparate l’acqua della pasta, fatela bollire e cuocete i paccheri seguendo i minuti di cottura indicati sulla confezione.

Nel frattempo, in una padella preparate il soffritto con il trito di peperoncino, i carciofi, l’olio, il vino bianco e il cipollotto, aggiungete il brodo e lasciate cuocere per 10 minuti. Passato questo tempo, aggiungete le code di gambero e gli asparagi, salate e fate cuocere per altri 8 minuti.

Non appena la pasta è pronta mettetela in padella, poi mescolate, aggiungete una spolverizzata di peperoncino e il prezzemolo tritato e servite ben calda!

Come usare il peperoncino con la carne

Come usare il peperoncino con la carne Con i peperoncini potete dare vita a una salsa buonissima che proviene dal Messico: la salsa chili. Potete utilizzarla per condire tutti i tipi di carne, ma nulla vieta di usarla per accompagnare l’insalata verde o l’insalata di patate e fagioli.

Per prepararla vi servono: 2 peperoncini piccanti secchi; 1 peperoncino piccante crudo; 1 peperoncino dolce; 4 pomodori; 2 cucchiai di paprika; 2 spicchi d’aglio; 2 chiodi di garofano; 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva; ½ cucchiaino di sale; ½ cipolla; il succo di 1 lime.

Spremete il lime e versate il succo in un frullatore. Tagliate a rondelle i peperoncini, i pomodori e le cipolle e metteteli nel frullatore insieme agli altri ingredienti. Frullate, aggiungendo poco a poco l’olio extravergine d'oliva, fino a ottenere una salsa dalla consistenza morbida e omogenea.

Questa salsa saporita, oltre a essere ottima con la carne, può andare bene anche con il pesce, ad esempio con un buon piatto di gamberi.

Se volete stupire i vostri ospiti, provate a realizzare un mix di spezie unendo 1 cucchiaino di peperoncino in polvere, 1 cucchiaino di curcuma, ½ cucchiaino di rosmarino e ½ cucchiaino di cannella e usatelo per insaporire l’arrosto.

Anche il pollo al curry acquista tutto un altro sapore se accompagnato dal peperoncino. Vi basterà unire al curry in polvere anche il peperoncino in polvere: ciò darà al piatto un sapore più deciso, pieno di calore e lo renderà incredibilmente buono. Accompagnatelo con del riso in bianco per smorzare la piccantezza e realizzare un contrasto di sapori davvero speciale.