Come utilizzare la paprika dolce in cucina

Galbani
Galbani
Come utilizzare la paprika dolce in cucina
Potete preparare qualsiasi cosa utilizzando la paprika dolce, dagli antipasti ai contorni di verdure, dai primi ai secondi piatti a base di carne, di pesce o di pollo, dalle zuppe di legumi e uova fino ai dessert come le ganache al cioccolato e al pepe rosa.

La paprika è una spezia in polvere dall’aroma e dal profumo unico, che deriva da diversi tipi di peperoni dolci essiccati, macinati e privati della parte bianca in cui la percentuale di piccantezza è molto concentrata.

Siete pronti a imparare tante ricette un po’ piccanti e di facile preparazione? Tutti ai fornelli!

Come utilizzare la paprika dolce in cucina

Come utilizzare la paprika dolce in cucina La paprika dolce si presenta con un pigmento di colore rosso vivo e un gusto aromatico, dolce e delicato per via del suo grado di piccantezza basso a differenza della paprika piccante e della paprika forte.

Viene associata in particolare all’Ungheria, dove è considerata la spezia nazionale, viene usata molto anche in Oriente oltre che in Europa e in America, ed è conosciuta conosciuta all’estero grazie al gulash.

La paprika dolce viene utilizzata in cucina non solo per aromatizzare o preparare piatti, ma anche per creare miscele di spezie ed erbe aromatiche come il garam masala, famosa miscela nella cucina indiana, che comprende anche il coriandolo, il cumino, il pepe nero, la cannella, il cardamomo, la curcuma, i semi di senape, il macis, lo zenzero, l’aglio, i chiodi di garofano, le foglie di alloro e le foglie di coriandolo.

Altre miscele famose con la paprika dolce sono il chili fatto con paprika dolce, peperoncino, cumino e origano messicano, il cajun che ha tra gli altri ingredienti il pepe nero, il cumino, il pepe di cayenne e il timo. Il ras el hanout invece comprende oltre la paprika dolce, il cardamomo, il cumino, i chiodi di garofano, la cannella, la curcuma, il pepe nero e la noce moscata.

Come utilizzare la paprika dolce in cucina per preparare primi piatti

Come utilizzare la paprika dolce in cucina per preparare primi piatti La paprika dolce si presta molto bene per preparare primi dal gusto saporito e anche belli da vedere per il colore rosso vivace che che caratterizza questa spezia. Alcuni esempi particolarmente gustosi possono essere il riso allo zafferano con funghi e prezzemolo o l’hummus di ceci speziati alla paprika dolce.

Una ricetta semplice e deliziosa che vi suggeriamo è la pasta con melanzane e salsiccia.

Gli ingredienti sono per 4 persone e facili da reperire: 1 g di paprika dolce, 320 g di spaghetti, 320 g di melanzane, 400 g di salsicce, 120 g di carote, 100 g di porri, 60 g di sedano, olio extravergine d’oliva q.b., basilico q.b. sale e pepe q.b.

Lavate e tagliate le melanzane a fette lunghe e poi formate dei piccoli cubetti. Dopodiché mettete le melanzane tagliate su una leccarda rivestita con un foglio di carta da forno, versate poi un filo d'olio e aggiungete sale, pepe e basilico mescolando il tutto. Mettete le melanzane così condite per 10 minuti in forno preriscaldato a 220°. Nel frattempo, tagliate le carote e il sedano a listarelle e poi a dadini. Affettate anche il porro e mettete il tutto a rosolare in una padella con un filo d’olio. A questo punto, riempite una pentola d’acqua e mettetela sul fuoco per la pasta. Aggiungete nella padella le salsicce tagliate a pezzetti e lasciate cuocere per circa mezz’ora, rigirando ogni tanto gli ingredienti.

Terminata la cottura aggiungete una spolverizzata di paprika dolce, un po’ di basilico spezzettato e le melanzane. Non appena la pasta sarà pronta, scolatela, versatela nella padella e saltate il tutto prima di servire, aggiungendo magari un po’ di formaggio grattugiato per insaporire ulteriormente il piatto.

Come utilizzare la paprika dolce in cucina per preparare secondi piatti

Come utilizzare la paprika dolce in cucina per preparare secondi piatti I secondi piatti in cui inserire come ingrediente speciale la paprika dolce sono davvero tanti! Qualche esempio? Gli hamburger di zucchine alla paprika, le polpette di ceci, sesamo e paprika, le polpette di quinoa, verdure e mele, il petto di pollo ai peperoni e il petto di pollo alla paprika, il salmone alla paprika affumicata con mango e avocado o il merluzzo paprika dolce e limone.

Ma adesso scopriamo come preparare il timballo di quinoa con formaggi e paprika dolce: una vera delizia!

Ecco gli ingredienti: 20 g di paprika dolce, 100 g di quinoa, 300 g di spinaci, 200 g di formaggio di fossa, 100 g di formaggio pecorino, 100 g di parmigiano, 2 uova, olio extravergine d'oliva, sale e cipolla q.b.

Prendete i semi di quinoa, metteteli in una pentola ricoprendoli con acqua salata e fate bollire per circa 15 minuti. Nel frattempo, lavate e pulite gli spinaci e fateli cuocere per qualche minuto in una pentola con poca acqua e, nel frattempo, fate riscaldare in una padella l’olio con la cipolla e l’aglio tritati. Dopodiché aggiungete gli spinaci, dopo averli strizzati e tritati insieme a sale, e fate rosolare il tutto per circa 5 minuti. Passato questo tempo, aggiungete i formaggi e spolverizzate con la paprika.

A questo punto adagiate il tutto in una terrina imburrata e aggiungete la quinoa con le uova sbattute. Mettete la terrina nel forno per circa mezz’ora a 200° dopo averla cosparsa di pangrattato e un poco d’olio e, una volta pronto, lasciate raffreddare e servite tiepido.

In alternativa, se preferite, potete utilizzate la pasta sfoglia per la preparazione del timballo.

Come utilizzare la paprika dolce in cucina nelle zuppe

Come utilizzare la paprika dolce in cucina nelle zuppe Un piatto tipico ungherese in cui è protagonista la paprika dolce è sicuramente il gulash, preparato con bocconcini di carne di manzo, patate, semi di finocchio e rosmarino.

Per realizzare 4 porzioni vi serviranno i seguenti ingredienti: 500 g di manzo, 100 g di lardo di maiale, 2 cipolle, 1 cucchiaino di paprika, sale q.b., 1 cucchiaino di cumino, 1 cucchiaino di maggiorana, 2 cucchiaini di passata di pomodoro, 3 patatine, 1 l di brodo di carne.

Per iniziare, mettete in una padella il lardo di maiale e aggiungete la cipolla fino a farla appassire, dopodiché aggiungete i bocconcini di manzo e le spezie.

Nel frattempo, in una pentola aggiungete il brodo di carne e la passata di pomodoro e lasciate sobbollire il tutto per 1 ora e mezza circa, fino a rendere tenera la carne. Dopodiché, aggiungete le patatine tagliate a pezzi e fatele cuocere per circa 30 minuti, mescolando di tanto in tanto.

Una volta cotto, servite il gulash accompagnandolo a dei pezzetti di pane tostato e aromatizzato.

Come utilizzare la paprika dolce in cucina nelle pietanze fritte

Come utilizzare la paprika dolce in cucina nelle pietanze fritte Con la paprika dolce potete preparare diverse pietanze fritte, come ad esempio i ceci fritti speziati o il pollo fritto.

Per preparare il pollo fritto alla paprika dolce per 4 persone vi serviranno questi gli ingredienti: 2 cucchiai di paprika dolce, 12 coscette di pollo, 150 ml di latte, 50 ml di panna da cucina, 250 g di farina, olio extravergine d'oliva q.b., sale e pepe q.b.

In una terrina versate il latte e la panna. Aggiungete un pizzico di sale e mescolate il tutto fino a formare una salsa amalgamata.

Mettete le coscette di pollo nella salsa di latte e panna e fate riposare il tutto in frigo per circa mezz’ora.

Mettete in un vassoio la farina e aggiungete la paprika. Passate le coscette di pollo per la panatura alternando un passaggio nel latte e panna e l’altro nella farina con la paprika.

Mettete le coscette impanate in una padella con olio abbondante. Lasciatele fino a completa doratura rigirandole su ciascun lato ogni tanto. Dopodiché mettete le coscette in forno a 180° per circa 15 minuti.

Servitele calde aggiungendo un pizzico di sale e paprika dolce a piacimento.

Come utilizzare la paprika dolce in cucina per insaporire le verdure

Come utilizzare la paprika dolce in cucina per insaporire le verdure Per portate di verdure insaporite con la paprika dolce le ricette sono tante e tutte sfiziose come l’orzo con curry di verdure, l’insalata di pomodori speziata con aneto, curry, paprika, vaniglia e pepe rosa e l’insalata di patate, paprika dolce e scalogno.

Una ricetta da provare sono le polpettine di orzo, avena e verdure.

Ecco gli ingredienti: 120 g di orzo, 1 zucchina, 1 limone, 120 g di peperoni, 50 g porro, 1 cucchiaino di paprika dolce, 60 g di farina di mais, 2 cucchiai di fiocchi d’avena, olio extravergine d’oliva q.b., sale q.b.

Versate in una pentola con acqua abbondante l’orzo dopo averlo sciacquato e lasciatelo cuocere per circa 40 minuti.

Tagliate a cubetti la zucchina eliminando le estremità. Procedete tagliando anche i peperoni e il porro in piccoli pezzi e dopo aggiungete la scorza di limone.

Create le polpettine dal composto ottenuto aggiungendo un cucchiaino di farina di mais all’impasto. Ripassate le polpettine in una ciotola con del pangrattato e i fiocchi d’avena.

Mettete le polpettine su una teglia adagiandole su un foglio di carta forno e spennellatele con un filo d‘olio extravergine d’oliva. Infornate le polpettine in forno preriscaldato a 190° per circa 20 minuti. In alternativa potete cuocere le polpettine anche in una padella antiaderente per circa 10 minuti a fiamma bassa.
Scopri le altre ricette Galbani