Santa LuciaPresenta

Torta camilla

Ricetta creata da Galbani
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

Chi direbbe mai che un ortaggio come la carota si presta per la preparazione di una deliziosa torta?!

E invece sì, ecco a voi la buonissima torta camilla con carote e mandorle.

Da gustare al naturale oppure cosparsa di zucchero a velo, la torta camilla sprigiona a ogni boccone il sapore intenso delle carote e delle mandorle racchiuso in un impasto soffice, gustoso e invitante.

Facile
6
50 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 250 gr di farina 00
  2. 200 gr di carote
  3. 100 gr di mandorle sgusciate
  4. 180 gr di zucchero
  5. 100 gr di Burro Santa Lucia Galbani
  6. 100 ml di latte
  7. 2 uova
  8. 50 gr di fecola di patate
  9. 1 bustina di vanillina
  10. sale
  11. zucchero a velo
  12. 1 bustina di lievito per dolci

Preparazione

La torta di carote è una ricetta semplice da realizzare e buona da mangiare. Una delizia per il palato adorata da grandi e bambini* per la sua morbidezza e delicatezza nei sapori e profumi.

E' una torta, infatti, che rimane morbida e umida al punto giusto, grazie all'unione tra le carote e le mandorle.

* sopra i 3 anni
01
Per la preparazione della torta camilla dovete preriscaldare il forno a 180° dopodiché passate alla preparazione dell’impasto. Prendete le carote, pelatele e lessatele a vapore in una pentola; con l’aiuto di una forchetta o nel mixer schiacciatele fino a ottenere una crema omogena.
02
Ammorbidite il Burro Santa Lucia in una ciotola e tritate le mandorle (dovrete ottenere una vera e propria farina di mandorle).
03
Quindi in una terrina setacciate la farina, la vanillina e la fecola di patate. Incorporate le mandorle tritate, lo zucchero, le uova, il Burro Santa Lucia, un pizzico di sale, il latte e la purea di carote precedentemente preparata. Lavorate con la frusta e amalgamate bene il composto fino a ottenere una crema liscia e senza grumi.
04
Munitevi adesso di una teglia o di una tortiera (va bene anche uno stampo da plumcake), imburratela e versatevi l’impasto livellandolo con l’aiuto del bordo di un cucchiaio. Infornate la vostra torta camilla per 35 minuti controllando la cottura con uno stuzzicadenti (se lo stecchino uscirà pulito dalla pasta della torta la vostra preparazione sarà pronta).
05
A cottura ultimata, fatela raffreddare e servitela al naturale oppure se preferite con una spolverizzatina di zucchero a velo.

Varianti

Esistono diverse varianti di questa ricetta. Tra le tante, una versione prevede la sostituzione del burro con l'olio di semi (il procedimento resta lo stesso).

Parte della farina 00 può essere sostituita con quella di mandorle, di carote o di cocco.

Se non amate il sapore della vanillina, potete aromatizzare la vostra torta usando succo e buccia grattugiata di arancia o limone (nel caso del succo d’arancia o limone, ricordatevi di filtrarlo).

Per rendere l’impasto ancora più goloso potrete incorporare anche delle gocce di cioccolato e delle noci tritate.

Per quanto riguarda le uova, potrete rendere la consistenza dell’impasto più soffice dividendo i tuorli dagli albumi e montando quest’ultimi a neve.

Se volete realizzare dei dolci sfiziosi, potete suddividere lo stesso impasto di questo dessert e preparare dei golosi cupcake da mangiare durante la giornata.

Curiosità

L'accostamento tra verdura, frutta secca e un impasto dolce è ciò che rende unica e inconfondibile questa torta, perfetta in ogni occasione.

Pare che la torta camilla si sia diffusa intorno agli anni ‘70/’80 e da allora è diventata una torta frequentemente riprodotta nelle case italiane, insieme ad altri classici della pasticceria casalinga come la torta della nonna, quella al cioccolato e l'altra versione di torta di carote. Perché non provarle tutte?