GalbaninoPresenta

Scaloppine al vino bianco

Ricetta creata da Galbani
Galbanino. Il tuo genio in cucina!
Vota
Media0

Presentazione

Le scaloppine sono un piatto tipico della cucina italiana: fettine sottili di maiale o di vitello infarinate, cotte in padella e sfumate con il vino bianco. Per la loro semplicità, le scaloppine si prestano a molte variazioni e possono essere trasformate in un piatto ancora più gustoso e saporito.

In questa pagina troverete la ricetta per preparare le classiche scaloppine al vino bianco, insaporite con l'aggiunta del Galbanino Fior Di Fette, il quale, fondendo, formerà una deliziosa cremina al gusto di formaggio e vino bianco.

Una ricetta ideale per un secondo veloce e sfizioso, che piacerà sia a pranzo che a cena. Accompagnate la carne con un contorno di patate al forno, carciofi o insalata e avrete un piatto ricco, completo e davvero delizioso.

Non lasciatevi sfuggire l'occasione di portare in tavola la bontà delle nostre scaloppine al vino bianco.


Facile
4
15 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 8 fettine di vitello
  2. farina q.b.
  3. 50 g di Burro Santa Lucia Galbani
  4. 1 bicchiere di vino bianco
  5. 8 fette di Galbanino Fior Di Fette Galbani
  6. sale q.b.

Preparazione

Iniziate la preparazione delle vostre scaloppine al vino bianco battendo bene la carne per renderla sottile.

Vi consigliamo di utilizzare della lonza di vitello, tenerissima e perfetta per questa preparazione. Per battere la carne utilizzate un batticarne; se non l'avete, potete usare il fondo di un pentolino.

Versate la farina in un piatto e infarinate le fettine da entrambi i lati. Scuotete la farina in eccesso.

Fate sciogliere il Burro Santa Lucia in una padella e cuocete le fettine. Salate esfumate con il vino bianco.

Scegliete un vino bianco secco e non troppo aromatico per non alterare il sapore della carne. Lasciate rosolare per qualche minuto la carne avendo cura di lasciarla rosa all'interno.

A fine cottura mettete su ciascuna fettina di carne 1 fetta di Galbanino Fior Di Fette. Spegnete il fuoco, mettete il coperchio e lasciate sciogliere il formaggio.

Servite le vostre scaloppine al vino bianco fumanti.

Curiosità

Il termine "scaloppina" si riferisce alla tipologia di taglio di qualunque tipo di carne (bovina, suina o pollame). Il termine deriva dal francese "escalope" che, oltre alla tipologia di taglio, si riferisce all'azione della battitura della carne, tipicamente effettuata con un batticarne, necessaria per rompere le fibre del tessuto connettivo e renderla così più tenera.

La cottura delle scaloppine prevede, oltre alla carne, una componente acida o alcolica (come limone, Marsala o vino) per sfumare la carne e una componente amidacea (farina, amido di riso o di mais) per addensare i succhi della carne e creare un effetto cremoso, tipico di questa ricetta.

Se in casa cucinate per i vostri bambini*, preparate una versione sfumata con del succo di limone e aggiungete a fine cottura anche un po' di scorza grattugiata. Per gli adulti amanti del limone a tutto tondo, invece, potete pensare di sfumare la carne con del limoncello.

Qualunque sfumatura scegliate, il contorno perfetto per queste scaloppine sono i funghi trifolati. Preparateli in questo modo: fate rosolare 1 spicchio d'aglio in padella con un filo d'olio extravergine d'oliva. Rimuovete l'aglio dopo un paio di minuti e aggiungete i funghi lavati, asciugati e tagliati a listarelle. Fate cuocere per qualche minuto e aggiungete del prezzemolo, infine salate e pepate a piacimento. Se non vi piace il prezzemolo, potete sostituirlo con qualche fogliolina di salvia o con della menta tagliata al coltello.

Per un effetto cremoso aggiungete qualche mestolo di brodo poco prima di aggiungere il formaggio. La scarpetta è garantita! Provare per credere.

*sopra i 3 anni