Risotto radicchio e salsiccia

Primi Piatti
Primi PiattiPT0MPT40MPT40M
  • 4 persone
  • Facile
  • 40 minuti
Ingredienti:
  • 320 g di riso
  • 400 di radicchio
  • 20 g di Burro Santa Lucia Galbani
  • 1 scalogno
  • 250 g di salsiccia
  • brodo vegetale q.b
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva q.b.
  • sale q.b.

presentazione:

Dal sapore inconfondibile e molto particolare, si presenta come un misto di amaro, dolce, fresco e pungente: stiamo parlando del radicchio. Oggi vi permettiamo di godere al meglio di questo prodotto e ve lo presentiamo come ingrediente indispensabile per la realizzazione di una ricetta che è un classico della gastronomia: il risotto radicchio e salsiccia.

Un connubio vincente per chi ama i piatti rustici e saporiti, ma anche un primo piatto appetitoso che viene arricchito dall'impiego di un burro delicato: il Burro Santa Lucia.

Preparazione:

Il nostro risotto salsiccia e radicchio rosso è una pietanza semplice da realizzare, ma dal gusto davvero pieno e goloso. Provare per credere!

  1. 1.Per realizzare il risotto radicchio e salsiccia dovete prima di tutto spellare e tritare la salsiccia. Dopodiché mondate, lavate e tagliate finemente il radicchio e lo scalogno.
  2. 2.A questo punto, mettete l’olio extravergine d'oliva e il Burro Santa Lucia in un tegame. Quindi fatelo sciogliere. Una volta sciolto, unite lo scalogno e lasciatelo appassire a fuoco basso per 10-15 minuti. Trascorso il tempo indicato, aggiungete la salsiccia sbriciolata in precedenza. Dunque, fatela sbollentare.
  3. 3.Una volta fatto, uniteci il radicchio. A questo punto, fatelo appassire a fuoco dolce mescolando di tanto in tanto. Una volta che il radicchio sarà appassito, aggiungete alla preparazione anche il riso. Quindi, lasciatelo tostare per alcuni minuti.
  4. 4.Quando il riso risulterà bello tostato, sfumatelo con il vino bianco secco. Solo dopo che il liquido sarà evaporato completamente, continuate la cottura del vostro risotto radicchio e salsiccia aggiungendo un mestolo di brodo alla volta, fino al totale assorbimento del liquido precedente. Dunque salate e pepate. Ora portate il riso a cottura. Una volta cotto, lasciatelo riposare per un minuto e poco più, prima di servirlo.

Varianti:

Il risotto con salsiccia e radicchio è un primo tipico trevisano, cremoso e saporito: una perla della cucina regionale italiana che da oggi potete portare sulle vostre tavole senza difficoltà, conquistando così il palato di tutti i vostri commensali.

Per rendere questo piatto davvero buonissimo, potete sfumare il riso con un bicchiere di vino rosso o addirittura con un po' di birra, e infine mantecarlo con aggiunta di formaggio filante, tipo scamorza o taleggio a dadini: ne otterrete un vero e proprio tripudio di sapori.

Al posto della salsiccia (o in abbinamento ad essa) potete usare della pancetta o dello speck; insieme alle foglie del cespo di radicchio, poi, potete cuocere in pentola anche qualche altra verdura, tipo melanzane o polpa di zucca tagliata a piccoli tocchetti.

Se volete aggiungere alla vostra preparazione una nota vagamente speziata, provate a sciogliere nel brodo una bustina di zafferano in polvere. Volendo, potete sostituire lo scalogno con la cipolla o con dei porri tagliati a rondelle.

Consigli:

La scelta della salsiccia è molto importante: per preparare un ottimo risotto, chiedete la salsiccia da riso trevigiana, più delicata e con meno spezie rispetto a quella usata per ricette di secondi piatti. Prima di farla rosolare nella casseruola, privatela del budello e sbriciolatela grossolanamente con le mani.

A fine cottura mantecate il riso (vi suggeriamo di utilizzare il riso carnaroli) con una generosa manciata di parmigiano grattugiato e con un tocchetto di burro: il Burro Santa Lucia ha un sapore che esalta il gusto della salsiccia e del radicchio, mitigando l’amaro del radicchio e rendendo il tutto molto più gustoso.

Tuttavia, potete usare anche altri formaggi: ottimi Gorgonzola D.O.P. Gim per un sapore intenso o la Certosa per un gusto vellutato e delicato. Il procedimento è sempre il medesimo: si aggiunge il formaggio e si mescola energicamente il composto con il cucchiaio di legno per formare la tipica cremina del risotto. Oltre alla noce di burro ed eventualmente al formaggio, completate il tutto con una macinata di pepe.

In alternativa al risotto con radicchio di Treviso e salsiccia, vi consigliamo di provare anche la versione del risotto radicchio e speck oppure la pasta al radicchio e salsiccia (ottima ad esempio con gli gnocchi).


Curiosità:

La regione del Veneto è piena di preparazioni molto interessanti e il risotto con radicchio e salsiccia è proprio uno dei più noti piatti veneti. L’olio extravergine d’oliva, la cipolla, il vino rosso da fare evaporare bene e le noci, sono degli ingredienti indispensabili per accompagnare il radicchio tardivo e il riso. Anche se può essere usato il tipo carnaroli, la regione del Veneto è conosciuta per il riso vialone nano del veronese.

Il radicchio poi è un ortaggio che incarna perfettamente l'energia autunnale, e dal mese di ottobre non dovrebbe mai mancare nelle tavole di tutti. Questo prodotto è assai versatile, da consumarsi crudo o in alternativa cotto, senza però sottoporlo a lunghe cotture. L'ortaggio in questione è sicuramente un componente prezioso per arricchire le insalate, ma bisogna precisare che in cucina si presta ai più svariati impieghi; questo grazie al suo particolare sapore: è infatti perfetto per dar vita a un insolito pesto.


I vostri commenti alla ricetta: Risotto radicchio e salsiccia

Lascia un commento

Massimo 250 battute