GalbaninoPresenta

Pomodori secchi ripieni

Ricetta creata da Galbani
Pomodori secchi ripieni
Prova con
Galbanino l'originale
Galbanino l'originale
Galbanino. Il tuo genio in cucina!
Vota
Media0

Presentazione

I pomodori secchi ripieni sono una ricetta tipica della Sicilia che racchiude tanti ingredienti del Sud, comprese le erbe aromatiche della cucina mediterranea.

L'elemento principale è il pomodoro secco, la base da cui partire per realizzare questo antipasto gustoso che mette d'accordo proprio tutti, grandi e piccini*.
Scopriamo come cucinare questo piatto semplice ma d'effetto, da inserire nel menu di Natale o in un buffet a base di finger food caldi e super sfiziosi.

*sopra i tre anni

Facile
5
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 40 pomodori secchi;
  2. 140 g di formaggio grattugiato;
  3. Galbanino; 250 g di pangrattato;
  4. 120 g di acqua;
  5. 60 g di aceto di vino bianco;
  6. 1 mazzetto di prezzemolo fresco;
  7. 4 cucchiaini di olio extravergine di oliva;
  8. 1 pizzico di peperoncino;
  9. sale e pepe q.b.

Preparazione

Di seguito, ecco per voi la ricetta passo dopo passo dei pomodori secchi ripieni, un antipasto sfizioso da arricchire con i prodotti Galbani e Santa Lucia per un tocco di classe.

01

Come prima cosa, è necessario far rinvenire i pomodori secchi sbollentandoli per qualche minuto in acqua bollente, in modo che diventino un morbido guscio che accoglierà il ripieno.
Dopo averli recuperati con una schiumarola, fateli asciugare su un foglio di carta assorbente, o su un canovaccio pulito, all'aria aperta.

02

Pensate ora alla farcitura: impastate in una ciotola il pangrattato, assieme al prezzemolo, al formaggio grattugiato, al Galbanino tagliato a cubetti e all'acqua, salando leggermente. Dovrete realizzare delle piccole quenelle, una sorta di polpette compatte che andranno a farcire l'interno del pomodoro secco.

03

Ora potete procedere alla cottura: disponete i pomodori secchi su una padella precedentemente unta con poco olio extravergine d'oliva, o con una noce di burro. Spolverizzate con il peperoncino e unite uno o due spicchi di aglio, assieme al prezzemolo tritato.

04

Ponete la padella sulla fiamma viva per un minuto, in modo da sigillare ogni pomodoro, e poi chiudete con il coperchio e lasciate cuocere per qualche minuto a fuoco molto dolce.

05

Non girate i pomodori secchi in cottura, in modo che non perdano il loro ripieno: per aiutarvi, toccandoli dolcemente con un leccapentola in silicone, così da evitare che si attacchino al fondo della padella.

06

Dopo 10 minuti sono pronti, e li potete servire in vari modi, ancora caldi e fumanti, oppure tiepidi, disposti su un piatto di portata arricchito da una spolverizzata di prezzemolo e di timo tritati.

Varianti

Potete aggiungere un tocco di classe, da scegliere fra i tanti prodotti Galbani: noi vi consigliamo la mozzarella, in tutte le sue varianti.

Ad esempio, potete utilizzare la versione Santa Lucia Fette di Mozzarella, da adagiare direttamente sopra ai pomodori secchi ripieni appena sfornati o ancora dentro alla padella, oppure la Mozzarella Santa Lucia senza lattosio; se volete aggiungere, invece, una nota super golosa, soprattutto per i vostri bambini*, unite le Fette Santa Lucia alla Mozzarella o le Ciliegie di Mozzarella Santa Lucia, così da ottenere un effetto super filante.

I pomodori secchi ripieni si prestano a tante variazioni sul tema, a partire dal metodo di cottura.
Vi proponiamo tre alternative, adatte a tre menu differenti e a tre diversi impiattamenti.

Li potete farcire con polpette di tonno, precedentemente sgocciolato con cura e unito a pangrattato e formaggio grattugiato. Bagnate le mani per ottenere delle quenelle sode e compatte con cui andrete a farcire ciascun pomodoro.

Basta lasciare riposare in frigorifero per qualche ora e spolverizzare con aglio e prezzemolo tritati: ecco pronto un delizioso finger food semplice, un antipasto facile da realizzare a casa con cui imbandire un aperitivo in terrazza o a bordo piscina.

In alternativa, li potete gratinare al forno, spolverizzando sopra una dose generosa di Galbanino precedentemente riposto in freezer per 20 minuti. Attivate la funzione grill per ottenere quella deliziosa crosticina dorata che fa tanto pranzo della domenica, e un effetto filante "al telefono" che piace tanto ai bambini*.

O ancora, un'altra variante interessante sono i pomodori secchi farciti alla siciliana, con un ripieno di polpa di melanzane e una grattugiata di pecorino o caciocavallo stagionati. Li potete fare sempre al forno in modalità ventilata-grill e spolverizzare sopra una generosa dose di cous cous che darà quel sentore esotico e marocchino.

*sopra i tre anni

Suggerimenti

Scegliete i pomodori secchi migliori, magari quelli provenienti da un agriturismo o fatti in casa, come vuole la cucina regionale siciliana.

Noi vi consigliamo di presentare i pomodori secchi farciti in una maniera molto sfiziosa, adatta per i bambini*: prendete i pomodori e infilzateli su uno spiedo, alternandoli con le Ciliegie di Mozzarella Santa Lucia. Otterrete degli spiedini di pomodori secchi farciti davvero golosi, dei saltimbocca talmente gustosi che uno tira l'altro!
Presentati in questo modo, sono più facili da prendere in mano e non occorre utilizzare le posate: questo impiattamento è l'ideale per degustare i finger food in piedi, magari in occasione di un buffet, di un brunch per una una riunione di lavoro o di un aperitivo.

Vi suggeriamo di servire i pomodori secchi ripieni caldi o ancora tiepidi, da abbinare a tante altre pietanze stuzzicanti, come tartare di tonno, di pesce spada e di salmone. I pomodori secchi ripieni si abbinano molto bene anche al sashimi e al crudo di branzino, al carpaccio tagliato sottile di carne e di pesce, a una battuta di carne fassona, oppure al sushi.

Per aggiungere un tocco più ricco, le possibilità sono davvero tante: vi consigliamo di usare i prodotti Galbani, tra cui i formaggi e le ricottine, il Formaggio Fresco Zero oppure la Certosa, in accompagnamento o sopra, fuori dal forno. Otterrete degli sfiziosi finger food, dei pomodori secchi davvero golosi, da servire agli amici o durante i pranzi in famiglia.

*sopra i tre anni

Curiosità

Sapete come si realizzano i pomodori secchi?
La ricetta tipica siciliana prevede vengano tagliati a metà, privati dei semi, lavati e asciugati, quindi lasciati essiccare al sole su un telaio o su una tipica gratella, in modo che rilascino l'acqua, si disidratino e non assorbano la loro acqua.

Vengono lasciati al sole dal mattino presto e per tutto il giorno, a diretto contatto con i raggi solari; quindi, al tramonto si ritirano per non far incamerare umidità.

Di solito, ci impiegano una settimana a diventare secchi: quindi, si possono usare così o mettere sotto vaso, dopo averli trattati con acqua e aceto.

La ricetta dei pomodori secchi farciti fa parte della cucina povera siciliana: i pomodori vengono conditi con tante erbe aromatiche tipiche dell'orto mediterraneo, e di seguito farciti con pane raffermo, quello del giorno prima che non si butta via.

*sopra ai tre anni

Prova anche

Scopri di più