Santa LuciaPresenta

Pizza bianca con taleggio, funghi e mirtilli

Ricetta creata da Galbani
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

I sapori tipici dell'autunno arrivano direttamente sulla vostra tavola con la ricetta della pizza con taleggio e funghi porcini. Un'esplosione di sapori e profumi che conquisteranno amici e parenti grazie a questa preparazione semplice e gustosa.

Potete preparare questa ricetta anche con poco tempo in anticipo, in quanto bastano solo 20 minuti per la sua realizzazione. Nella nostra ricetta, infatti, abbiamo scelto di utilizzare un panetto di pasta per pizza già pronto, in modo da consigliarvi di dedicarvi solo alla stesura della pasta e alla sua farcitura.

Noi vi proponiamo la versione preparata con uno strato di salsa di pomodoro, condito poi con fette di Mozzarella Santa Lucia Galbani, funghi, taleggio tagliati a pezzetti e con l'aggiunta di una nota aspra data dai mirtilli. In alternativa, potete preparare la stessa ricetta anche nella sua versione di pizza bianca, senza pomodoro.



Facile
1
20 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. un panetto di pasta per pizza da 180 g
  2. 150 g di Mozzarella Cucina Santa Lucia
  3. 50 g di Taleggio
  4. due cucchiai di funghi porcini sott'olio
  5. un cucchiaio di mirtilli freschi

Preparazione

Preparate questa gustosa pizza taleggio e funghi porcini con l' aggiunta di mirtilli, seguendo questa ricetta:
01
Lavate i mirtilli, tagliate i formaggi a cubetti e mettete da parte.
02
Stendete il panetto di pizza sottilmente, distribuitevi sopra la Mozzarella Cucina Santa Lucia alternata al Taleggio, ai funghi porcini scolati dall’olio e ai mirtilli freschi. Cuocete in forno caldissimo (220°) finché sarà dorata in superficie.
03
I tempi di cottura vanno stabiliti in base al forno che viene utilizzato. Il consiglio dello chef: per un sapore ancora più deciso potete mettere 100 g di Taleggio al posto di 50 g.

Varianti

La pizza si sa, ha mille usi e soprattutto infinite farciture. Si può preparare la ricetta della pizza margherita con semplice pomodoro e mozzarella. Oppure la gustosa pizza marinara con passata di pomodoro, aglio e prezzemolo o ancora una semplice focaccia con la pasta della pizza condita con olio, sale e rosmarino.

Una variante della pizza taleggio e funghi porcini è la pizza con i funghi champignon. Stendete il panetto di pizza e farcitelo in superficie con passata di pomodoro e basilico. Poi mettete sopra i funghi champignon e la scamorza affumicata. Infornate a 220° in forno statico preriscaldato e servite ancora calda.

Se vi piace il formaggio, allora potrete preparare la pizza ai 4 formaggi. Dopo aver steso l'impasto della pizza, ponete sulla superficie, la provola, la scamorza affumicata, mozzarella e taleggio ed una manciata di scaglie di grana. Una volta farcito l'impasto, cuocete in forno statico preriscaldato a 220° per 15 minuti.

Inoltre potrete optare per la preparazione di una pizza contadina o una pizza primavera. Per quest'ultima pizza, vi basterà mettere in una ciotola il mix di 150 g di farina 00 e 150 g di farina Manitoba, 200 ml di acqua, lievito di birra, olio e sale. Azionate la planetaria. Ottenuto l'impasto, fatelo riposare per 3 ore. Stendetelo in una teglia e condite con pomodoro, mozzarella a cubetti e pancetta. Cuocete a 220° in forno statico preriscaldato per 15 minuti. Una volta cotta, mettete sopra il radicchio e servite.

Curiosità

Il condimento a base di funghi e taleggio è solo una delle possibili varianti con cui è possibile preparare una pizza gustosa, dal sapore intenso come la pizza taleggio e funghi porcini. Con il taleggio, infatti, potrete abbinare tanti ingredienti diversi e preparare una pizza sempre diversa. Provate ad esempio la pizza con taleggio e speck, quella con taleggio e patate oppure con le pere o il radicchio.

Il taleggio è un formaggio nostrano prodotto nelle regioni del Nord Italia. Si tratta di un formaggio a pasta cruda di latte vaccino che prende il nome dalla valle del Taleggio, situata nell'alto bergamasco.

Sembra che gli abitanti di quella zona avessero necessità di conservare il latte che avanzava ed è da questa esigenza che nasce la produzione di questo formaggio. Inizialmente il formaggio veniva chiamato “stracchino”, un termine che in genere indica tutti i formaggi molli a forma quadrata.

Il termine deriva dall'espressione dialettale "strach", che significa stanco, e potrebbe essere riferito alle condizioni delle mucche che giungevano in pianura dopo un lungo periodo estivo trascorso nelle zone più alte.