Santa LuciaPresenta

Piadina di farro con ricotta e verdure

Ricetta creata da Galbani
Prova con
Ricotta Santa Lucia
Ricotta Santa Lucia
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

Cosa c'è di meglio, quando si è di fretta, di una gustosa piadina? Si tratta di una ricetta intramontabile, che può essere realizzata in moltissimi modi diversi. Oggi vi proponiamo le piadine di farro, che rappresentano una variante particolare, molto gustosa e rustica, rispetto alla normale piadina romagnola di farina di grano duro. Vi diremo passo passo come realizzare un impasto con la farina di farro, sarà molto facile e veloce, in men che non si dica avrete le vostre piadine fatte in casa. Saranno perfette per preparare un pranzo al sacco da portare in ufficio o durante una gita fuori porta. Queste piadine possono inoltre essere una valida alternativa al pane, per accompagnare una cena, oppure anche una variante al solito panino al formaggio, per un pasto veloce.

Le piadine di farro hanno un gusto particolare ma molto delicato, e possono dunque essere farcite in modi diversi. Detto questo, la farina di farro è perfetta per dare una marcia in più a un ripieno di verdure e formaggio, per questo vi proponiamo un delizioso ripieno di zucchine, carote, peperoni e Ricotta Santa Lucia. Un abbinamento semplice e rustico, che vi conquisterà!

Se dovete preparare una cena al volo e non avete pensato alla spesa, nessun problema! La piadina di farro farcita con ricotta e verdure fa proprio al caso vostro. In pochi minuti potrete gustare questa deliziosa ricetta, rimanendo appagati dal suo gusto bilanciato! Vi basterà utilizzare le verdure rimaste in frigo e abbinarle alla ricotta. Pochi ingredienti saranno più che sufficienti, ma se avete del prosciutto crudo oppure del tonno potete inserirlo all'interno della piadina, otterrete un piatto unico e completo, da provare!

Media
4
60 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

Per le piadine:

  • 240 g di farina integrale di farro
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 150 g di acqua

Per la farcitura:

  • 1 zucchina
  • 1 carota
  • 1 peperone rosso e 1 peperone giallo
  • 200 g di Ricotta Santa Lucia Galbani
  • 30 g di parmigiano
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • 1 rametto di menta
  • pangrattato q.b.
  • sale e pepe q.b.

Preparazione

Seguite le indicazioni e otterrete delle piadine di farro davvero speciali, il procedimento è più semplice di quanto potete immaginare.

Prima di tutto lavate e fate e pezzi le verdure: zucchine, carote e peperoni. Potete cuocere le verdure gratinandole al forno con un filo d'olio, pangrattato, sale, pepe e parmigiano grattugiato. Tenete in forno a 200° per circa 20 minuti. In alternativa potete semplicemente saltare le verdure in padella con olio, sale e uno spicchio d'aglio.

Mentre le verdure cuociono potete dedicarvi all’impasto per le piadine. Unite la farina, il bicarbonato e il sale. Aggiungete l’olio e mescolate, unendo gradualmente l’acqua. Continuate ad impastare finché non otterrete un composto omogeneo, poi iniziate a formare dei dischi di pasta con il mattarello.

Riscaldate ora una padella antiaderente e disponete le vostre piadine per la cottura. Cuocete entrambi i lati e, appena pronte, stendete sulla superficie della piadina un velo di Ricotta Santa Lucia, le verdure e qualche fogliolina di menta.

Chiudete la piadina arrotolandola su se stessa e gustate quando è ancora tiepida. Buon appetito!

01

Prima di tutto lavate e fate e pezzi le verdure: zucchine, carote e peperoni. Potete cuocere le verdure gratinandole al forno con un filo d'olio, pangrattato, sale, pepe e parmigiano grattugiato. Tenete in forno a 200° per circa 20 minuti. In alternativa potete semplicemente saltare le verdure in padella con olio, sale e uno spicchio d'aglio.

02

Mentre le verdure cuociono potete dedicarvi all’impasto per le piadine. Unite la farina, il bicarbonato e il sale. Aggiungete l’olio e mescolate, unendo gradualmente l’acqua. Continuate ad impastare finché non otterrete un composto omogeneo, poi iniziate a formare dei dischi di pasta con il mattarello.

03

Riscaldate ora una padella antiaderente e disponete le vostre piadine per la cottura. Cuocete entrambi i lati e, appena pronte, stendete sulla superficie della piadina un velo di Ricotta Santa Lucia, le verdure e qualche fogliolina di menta.

04

Chiudete la piadina arrotolandola su se stessa e gustate quando è ancora tiepida. Buon appetito!

Varianti

Preparare il vostro impasto per le piadine di farro sarà davvero una soddisfazione, e sarà anche davvero molto semplice! Ma se avete poco tempo, potete utilizzare anche delle piadine già pronte e confezionate. Al supermercato potrete trovare diverse varianti, alcune delle più apprezzate sono le piadine con la farina di kamut o quelle integrali, perfette per questo tipo di ripieno con le verdure, ma anche per molti altri! Infatti, la particolarità delle piadine è che possono accogliere quasi ogni tipo di ripieno: da quelli dolci a quelli salati, tutti da provare! Sarà un vero piacere gustare le vostre piadine, se seguirete la vostra fantasia e vi lascerete trasportare dalla creatività in cucina.

Le piadine sono ideali per un pranzo veloce, un'alternativa alla pizza o al panino, perfette da gustare appena calde in compagnia dei propri amici. Vi consigliamo un abbinamento davvero prelibato, dal sapore gourmet: la piadina con cicoria, pomodori secchi e burrata. Si tratta di una ricetta molto sfiziosa, per cui vi basterà lessare la cicoria e assicurarvi di eliminare il liquido in eccesso, prima di aggiungere gli altri ingredienti.

Vi serve una ricetta per la stagione invernale? Provate la piadina con feta, zucca e bresaola, perfetta anche da fare a pezzettini e presentare come finger food durante un buon aperitivo. E se vi piacciono i gusti decisi, provate la piadina con salsiccia, pesto di rucola e caciotta, davvero stuzzicante, o una particolare piadina al salmone marinato, aneto e profumo di lime.

Consigli

Preparare in casa le vostre piadine di farro è davvero facile. Il procedimento non è complesso ed è molto veloce, in men che non si dica otterrete delle deliziose piadine dal gusto rustico, così buone che le consumerete anche da sole, al posto del pane! Nella preparazione delle vostre piadine dovete solo decidere alcuni aspetti, in base alle vostre preferenze. Ad esempio, nelle usanze regionali, le differenze più marcate da piadina a piadina riguardano lo spessore, la dimensione e il diametro.

Se volete mantenere la versione riminese, sappiate che la consistenza della piadina può essere sia morbida che croccante, scegliete in base a ciò che vi piace di più. Per ottenere un impasto molto morbido, perfetto da arrotolare, vi consigliamo di aggiungere un po' di latte all'impasto.

Una delle caratteristiche più riconoscibili della piadina romagnola è che è molto sottile e ampia. Alcune piadine riminesi raggiungono addirittura i 30 cm di diametro. Ovviamente per ottenere una piadina così sottile bisogna avere un po' di manualità, se avete difficoltà, non preoccupatevi, potete lasciare anche uno spessore più alto. Infatti, in molte zone le piadine sono molto più compatte e alte, rimanendo indubbiamente buonissime!

E se volete un impasto molto saporito utilizzate lo strutto invece dell'olio, che d'altro canto, renderà più croccante l'impasto.

Un altro importante consiglio riguarda la cottura: un fuoco troppo basso potrebbe rendere l'impasto troppo secco, mentre un fuoco troppo alto potrebbe bruciarlo. Regolatevi sempre su un fuoco medio e state molto attenti alla superficie delle vostre piadine. Per una cottura perfetta potete girare più volte le vostre piadine fino a distribuire bene il calore in maniera non troppo aggressiva. La padella che userete deve essere calda prima di porvi l'impasto, ma ricordatevi di abbassare un po' il fuoco quando inizierete a cuocere le piadine.

Curiosità

Abbiamo detto che ci sono tantissime varianti per le piadine, e questo dipende proprio dal loro gusto delicato adatto a ospitare qualsiasi ripieno. Un modo molto comune di consumare le piadine è sul lungomare di una bella riviera romagnola. Forse è proprio per questa idea così romantica e appetitosa che moltissimi chef hanno voluto giocare e reinterpretare questa semplice ricetta, creando delle combinazioni davvero pregiate. Spopolano infatti le varianti di piadine con il pesce, tutte buonissime e da provare!

Le piadine però sono state utilizzate spesso anche come "contenitore": molto popolare agli aperitivi,ad esempio, sono i tramezzini di piadina, oppure i deliziosi cestini di piadina. Dopo aver cotto la piadina potete modellarla e creare infatti la forma di un cestino, lasciare raffreddare il tutto e poi usarle per impiattare una gustosa insalata.

La piadina romagnola, cheviene anchechiamata anche "piada", nasce come un pane piatto senza bisogno di lievitazione, ed è questo che la rende così versatile e facile da realizzare anche a casa. Il modo migliore di cuocerla sarebbe utilizzare il testo. Si tratta di una padella larga e completamente piatta, con un bordo molto basso. In questo modo, il calore viene ben distribuito su tutta la superficie della piadina, donando una fragranza perfetta.

La piadina, insomma, è una bontà unica che, con origini molto più antiche di quanto si pensi, ha conquistato le campagne romagnole come piatto povero, ma oggi è diventato un vero e proprio street food simbolo della cucina italiana in moltissime parti del mondo.

Prova anche

Ti potrebbe interessare anche