Santa LuciaPresenta

Paillard di vitello

Ricetta creata da Galbani
Paillard di vitello
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

Non fatevi ingannare dal nome straniero: la paillard di vitello è un secondo di carne presente anche nella cucina nostrana. Si tratta di una semplice fettina di carne resa molto sottile perché battuta con l'aiuto di un batticarne.

Il punto di forza di questa preparazione, e quindi la sua caratteristica principale, è il modo in cui si cucina: la cottura deve essere ai ferri. Per essere precisi, si dovrebbe usare una graticola tenuta a 25 cm dalla fiamma, ma nella cucina di casa, si può ugualmente usare una piastra in ghisa, o in pietra, con le onde in rilievo che marchiano la carne con le righe di cottura.

La carne non va condita e si gusta al naturale. Per questo motivo, abbiamo pensato di abbinare la sottile paillard di vitello a una fetta di Mozzarella Santa Lucia: stesso tipo di cottura, ma la possibilità di alternare un boccone di bistecca più asciutto a un boccone di morbida e gustosa mozzarella esalterà ancor più il sapore del piatto.

Seguite la nostra ricetta e portate in tavola la paillard di vitello.


Facile
2
8 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 240 g di paillard di vitello
  2. 1 confezione Mozzarella Santa Lucia Galbani
  3. 250 g di pomodori rossi maturi
  4. olio extravergine di oliva q.b.
  5. sale q.b.

Preparazione

Per preparare la paillard di vitello accompagnata dalla morbida Mozzarella Santa Lucia, seguite questo procedimento:

01
Mettete la carne in mezzo a due fogli di carta forno e con il batticarne riducetela a fettine molto sottili.
02
Fate scaldare per bene la piastra in ghisa e, nel frattempo, lavate e mondate i pomodori e tagliateli a fettine usando un coltello seghettato, che aiuta a non rovinare la polpa morbida. Condite i pomodori con olio extravergine di oliva e un pizzico di sale e pepe.
03
Quando la piastra in ghisa sarà arrivata a temperatura, fate cuocere la paillard di vitello e la Mozzarella Grill Santa Lucia un minuto per parte.
04
Preparate due piatti da portata e in ognuno adagiate la paillard di vitello, una fetta di Mozzarella Grill Santa Lucia e metà dei pomodori. Buon appetito!

Varianti

Oltre alla ricetta della paillard tipica della Lombardia, in cui il piatto viene servito senza condimenti, vi proponiamo una versione molto saporita che darà al vostro piatto un gusto in più: la paillard con maionese e patate.

Iniziate a preparare la maionese: in una ciotola, unite i tuorli delle uova, aggiungete il succo di limone e l'aceto di vino bianco. Con l'ausilio di uno sbattitore elettrico, montate il tutto e aggiungete poco per volta l'olio di semi. Quando vi sembrerà di aver ottenuto la giusta consistenza, insaporite la maionese con il cumino.

Preparate a parte le patate: sbucciatele, tagliatele a dadi, insaporite con le spezie che preferite e fate cuocere in padella. Infine, preparate la paillard: cuocete la carne su una piastra in ghisa.

Un'altra variante molto gustosa è quella della paillard accompagnata da un'insalata condita con pomodorini, olive e capperi: pur essendo un piatto semplice conserva tutta la sua bontà.

Suggerimenti

La paillard è un piatto molto semplice in cui la carne - che può essere sia di manzo che di pollo - viene resa molto sottile e poi cotta ai ferri o alla griglia a fuoco dolce.

Nella cucina tipica italiana, la ricetta milanese prevede l'utilizzo della lombata o della fesa di vitello disossata e battuta molto sottile. Si tratta di una ricetta in cui la carne viene gustata semplice senza l'aggiunta di salsa o di altri condimenti.

L'unico consiglio che vi diamo è quello di insaporire la carne utilizzando solo un trito di erbe aromatiche a base di timo, rosmarino e salvia, un filo d'olio e del succo di limone o aceto balsamico a piacere. Servite il piatto accompagnato da un contorno di insalata mista, pomodoro a fette, patate al forno o altra verdura.

Curiosità

Pur essendo una pietanza tipica della gastronomia italiana, la paillard di vitello prende il suo nome da una storia tutta francese.

Siamo a Parigi, alla fine del XIX secolo, e tutti i personaggi più famosi dell'epoca, dagli artisti come Toulouse Lautrec al granduca di Russia, si danno appuntamento al Paillard Bellevue Palace. Il ristorante è uno dei migliori di tutta Parigi. Qui, lo chef Monsieur Paillard, crea i piatti più squisiti di tutta Parigi: famose le sue Pommes Georgettes, ovvero patate cotte nel forno, condite all'interno con un passato di granchio.

La ricetta della paillard di vitello che prende il suo nome nasce proprio qui, in questo ristorante parigino del XIX secolo: lo chef Paillard creò infatti questo piatto per un cliente che aveva problemi digestivi.

La semplicità di questa fettina di vitello cotta alla griglia lasciò comunque senza parole il cliente!

Prova anche

Scopri di più