Salumi Galbani Libero ServizioPresenta

Arrosto ripieno

Ricetta creata da Galbani
Vota
Media0

Presentazione

Un piatto degno di nota per una tavola importante. La ricetta che vi consigliamo è quella dell'arrosto ripieno. Un secondo piatto meritevole d'essere servito nelle grandi occasioni.

Una larga fetta di fesa di vitello accoglierà al suo interno una farcitura di spinaci che si abbinerà perfettamente col sapore delle fette di prosciutto cotto Galbacotto e con quello delle frittatine sottili al parmigiano. Il risultato sarà delizioso.

Una carne morbidissima e molto saporita per una portata succulenta quanto delicata. Una pietanza originale, che sarà una vera e propria soddisfazione da mettere nel piatto.
 

Difficile
6
120 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 1 larga fetta di fesa di vitello di circa 1 kg
  2. 1 confezione di prosciutto cotto Galbacotto Galbani da 120 g
  3. 700 g di spinaci
  4. 2 manciate di parmigiano
  5. 2 uova
  6. 80 g di Burro Santa Lucia Galbani
  7. 1 cucchiaio d'olio extravergine d'oliva
  8. 1/2 bicchiere di vino bianco
  9. sale e pepe

Preparazione

Quello che cucinerete sarà un rotolo di arrosto di vitello che ben presto diventerà un punto di riferimento importante del vostro ricettario personale, da inserire nella sezione dei secondi pasquali oppure natalizi. Vediamo insieme come preparare questa sfiziosa specialità!

01
Per realizzare l'arrosto ripieno dovete prima tutto mondare e lavare gli spinaci. Dopodiché, lessateli con la sola acqua rimasta dopo il lavaggio. Scolateli, strizzateli fra le mani e tritateli grossolanamente.
lavare gli spinaci
02
A questo punto fateli insaporire in padella con una noce di Burro Santa Lucia.
insaporire gli spinaci con il burro in padella
03
Insaporiteli con sale e pepe e, fuori dal fuoco, amalgamate anche una manciata di parmigiano.
aggiungere agli spinaci una manciata di parmigiano
04
A parte, rompete le uova dentro una scodella e battetele con sale, pepe e una manciata di parmigiano.
lavorare le uova con con sale, pepe e parmigiano
05
Con il composto di uova ottenuto preparate due frittate sottili.
prepare una frittata
06
Allargate la fetta di carne sul tagliere e battetela leggermente con il batticarne per pareggiare lo spessore.
battere sul tagliere la carne
07
Ad operazione conclusa, copritela prima con le fette di prosciutto cotto Galbacotto.
ricoprire la carne con il prosciutto cotto
08
Poi con le frittate.
aggiungere la frittata
09
E infine con gli spinaci, lasciando un bordo libero di due dita.
ricoprire con gli spinaci
10
Arrotolate la fetta di carne su sé stessa.
arrotolare la fetta di carne
11
Cucitela con un grosso ago e del filo robusto legandola in più punti con lo spago da cucina.
legare l'arrosto ripieno con lo spago
12
Scaldate olio e burro in un tegame e rosolate l'arrosto girandolo continuamente fino a quando avrà preso un bel colore uniforme. Insaporite con sale e pepe, sfumate con il vino e coprite ermeticamente abbassando la fiamma per circa un'ora di cottura. Ogni tanto girate il vostro arrosto ripieno e quando sarà necessario unite anche mezzo mestolo di acqua calda.
cuocere in padella l'arrosto ripieno
13
A cottura ultimata, fate riposare la pietanza per mezz'ora prima di tagliarla a fette non troppo sottili. Accomodate le fette di carne sul piatto da portata e nappatele con il sughetto che si sarà raccolto nel tegame. Questo secondo piatto sarà ottimo da consumare anche freddo.
a cottura ultimata far riposrae mezz'ora l'arrosto

Varianti

I rotoli di carne farciti sono tipici della regione Toscana: questi speciali arrosti rappresentano un piatto perfetto per i pranzi domenicali in famiglia. L’arrosto ripieno può essere preparato con varie tipologie di carne che prevedono ripieni diversi per esaltare i sapori della carne utilizzata.

Provate, ad esempio, con una fetta di carne di maiale. L’arrosto di maiale è ottimo e pieno di gusto se farcito con salsiccia e verdure tipo friarielli. Fate rosolare bene a fiamma vivace l’arrosto, prima di metterlo a cuocere in una teglia da forno con qualche rametto di rosmarino e un fondo di cipolla ed erbe. Durante la cottura, l’arrosto sprigionerà nella vostra casa un profumo irresistibile. Man mano che cuoce, bagnate la carne con dei cucchiai di brodo e al termine della cottura aggiungete una manciata di prezzemolo tritato molto finemente. Al termine della cottura della carne, togliete il rosmarino e con un mixer frullate tutto il fondo di cottura per ottenere una salsa che userete per irrorare le fette di carne.

Un altro modo di preparare l'arrosto ripieno al forno consiste nel realizzare un arrosto di maiale accompagnato da una deliziosa salsa alle castagne: prendete il pezzo di carne e avvolgetelo con delle fettine di lardo, quindi legatelo con lo spago; mettetelo in una pirofila insieme agli aromi (aglio, alloro, salvia), salate, pepate e bagnate con il latte; lasciate marinate per un paio d'ore in frigo, dopodiché aggiungete nel tegame le castagne sbucciate e cuocete la carne ripiena al forno per un'ora e mezza a 180°, bagnando eventualmente con un mestolo di brodo di carne.

Gli amanti dei gustiagrodolci possono seguire lo stesso procedimento per la preparazione dell'arrosto ripieno, abbinando il gusto della carne di maiale a quelle delle prugne secche. Se non amate il sapore delle prugne, potete sempre optare per un altro tipo di frutta secca, come i fichi, oppure per una farcia un po' morbida e un po' croccante a base di ricotta e gherigli di noci. Per dare sapore alla ricotta, potete lavorarla a crema con un paio di cucchiai d'olio extravergine d'oliva e un cucchiaino di erbe aromatiche secche, come il timo, il rosmarino e la salvia.

L'arrosto ripieno alla napoletana invece vede un rotolo di vitello farcito con prosciutto crudo, uova sode e un composto di spinaci insaporiti con aglio, origano, prezzemolo, uvetta e pinoli: una volta arrotolata la carne e legata con dello spago da cucina, dovete rosolare il vitello ripieno in una casseruola con olio extravergine d'oliva e un soffritto di cipolle tagliate a fettine sottili, carote e sedano; dopo aver sfumato con un bicchiere di vino bianco secco, aggiungete in pentola la passata di pomodoro e cuocete a fiamma bassa con il coperchio per un'ora, aggiungendo eventualmente un po' d'acqua al fondo di cottura; infine, dopo aver fatto quasi raffreddare l'arrosto di vitello farcito, procedete a tagliare le fette e a servirle con il sugo. E non dimenticate di fare la scarpetta nel sughetto con il pane!

Anche con la carne di manzo potete realizzare un goloso arrosto farcito, tipo quello ai funghi: cuocete i funghi porcini in padella con aglio, prezzemolo e grana grattugiato, quindi adagiate il composto su una fetta di carne; ripiegate l'arrosto di vitello ripieno e insaporite la superficie con sale, pepe e spezie; rosolate in un tegame capiente con una noce di burro e scalogno tritato, quindi bagnate con il latte caldo e cuocete col coperchio a fiamma bassa per 90 minuti. Nel frattempo preparate un contorno semplice di patate, tagliando queste ultime a dadini e cuocendole a 200° per un'ora su una teglia foderata di carta forno. Infine, tagliate a fette il roast beef ripieno e servitelo con il fondo di cottura ridotto in crema con un mixer e il contorno di patate.

Volete dare un tocco elegante al vostro vitello arrosto? Una volta cotto, laccatelo in superficie con un sottile strato di miele e avvolgetelo nella pellicola per pochi minuti per farlo insaporire. Ripassatelo in forno e servitelo caldo, tagliato a fette.

Questa ricetta è una vera delizia per il palato! E voi quale versione preferite? Quella di vitello, di manzo o di maiale?

Curiosità

Con lo stesso taglio di carne utilizzato per preparare il rollè di vitello farcito al forno, potete realizzare anche delle ricette di antipasti, come ad esempio il vitello tonnato: per questo piatto la carne va fatta cuocere per 45 minuti in pentola con carota, sedano, cipolla, aglio, alloro, chiodi di garofano, pepe nero in grani e vino bianco, ricoprendo il tutto con abbondante acqua; una volta raffreddata, si taglia a fette sottili e si condisce con una salsa densa a base di tonno, uova sode, le verdure del fondo di cottura, acciughe e capperi.