Cassata

Cassata
Dessert
DessertPT5MPT70MPT75M
  • 6 persone
  • Difficile
  • 75 minuti
Ingredienti:
Per l'involucro:

  • 400 g circa di pan di spagna
  • 300 g di marzapane verde
  • qualche cucchiaio di sciroppo di zucchero

Per la farcitura:

  • 700 g di Ricotta Santa Lucia
  • 350 g di zucchero semolato
  • 150 g di frutta candita assortita
  • una manciata di gocce di cioccolato

Per la glassa:

  • 300 g di zucchero a velo
  • succo di limone
  • 2 cucchiai di gelatina di albicocche
  • frutta candita assortita zuccata (zucca bianca candita)

presentazione:

La protagonista di questa ricetta è una torta famosissima, tipica della gastronomia del Mediterraneo: sua maestà la cassata siciliana.

Un dessert di origine araba che in passato veniva confezionato per il periodo pasquale, ma che oggi viene consumato durante tutto l'anno. Realizzato con una base di Pan di Spagna, arricchito da una farcia di ricotta lavorata con zucchero e frutta candita, questo dolce viene poi ricoperto da uno strato di pasta di pistacchi o di mandorle, quindi da una glassa bianca che sarà decorata a sua volta con canditi.

Preparazione:

Apparentemente semplice da confezionare, in realtà, per poter essere preparata nel migliore dei modi la cassata richiede molta attenzione; per questo motivo vi spiegheremo passo passo come fare per preparare un dolce di gran gusto che lascerà tutti a bocca aperta.

  1. 1.Per preparare la cassata siciliana munitevi prima di tutto di una ciotola, quindi al suo interno mischiate la Ricotta Santa Lucia Galbani con lo zucchero e lavoratela fino a ottenere una crema morbida, liscia e spumosa.
    cassata_1
  2. 2.Dopodiché aggiungete la frutta candita tagliata a dadini e le gocce di cioccolato. A questo punto mescolate bene il tutto.
    cassata_2
  3. 3.A operazione conclusa tagliate a fettine sottili il Pan di Spagna. Dunque, con l'ausilio del matterello stendete il marzapane fino a ottenere uno spessore di mezzo centimetro scarso. Una volta steso il marzapane procedete a foderare con la carta da forno una tortiera a bordi svasati di 26 centimetri di diametro. Quindi rivestitene il fondo con le fettine di Pan di Spagna sistemandole una vicino all'altra e senza lasciare spazi vuoti. Per rivestire la parete procedete a ritagliare dei piccoli rettangoli di uguale dimensione sia dal Pan di Spagna che dal marzapane, poi sistemateli tutto intorno alternando i colori.
    cassata_3
  4. 4.A questo punto spruzzate molto leggermente il Pan di Spagna con lo sciroppo di zucchero e infine rovesciate nella tortiera la crema di ricotta realizzata in precedenza. Dopodiché livellatela. Una volta che la crema sarà livellata rivestite tutta la superficie di Pan di Spagna e, a operazione terminata, adagiateci sopra un disco di carta da forno e infine un disco di cartone.

    Sistemato il tutto, premete leggermente la preparazione con la mano aperta in modo da far ben assestare la crema. Mettete poi il dolce in frigorifero a rassodare per qualche ora.
    cassata_4
  5. 5.Nel frattempo occupatevi della glassatura. Setacciate lo zucchero a velo dentro una ciotola e, sempre mescolando, diluitelo con il succo di limone filtrato, versando poche gocce per volta finché la glassa non avrà assunto la giusta densità. Terminato questo passaggio, diluite la gelatina di albicocche con un goccio d’acqua, quindi fatela sciogliere tenendola sul fuoco debolissimo.
    cassata_5
  6. 6.Concludete la vostra cassata siciliana prelevando lo stampo con il dolce dal frigorifero. Una volta prelevato, rovesciatelo su un piatto piano da portata, lasciando il disco di cartone sotto. A questo punto spennellate tutta la superficie della torta con un velo di gelatina diluita. Quindi versate al centro la glassa e, aiutandovi con una spatola, stendetela rivestendo tutta la cassata.
    cassata_6
  7. 7.Ora dedicatevi alla decorazione: tenendo a mente che la decorazione con la frutta candita dovrà essere eseguita prima che la glassa si asciughi, di modo che questa stessa funzioni da collante. La decorazione più classica della cassata è molto "barocca" e i suoi colori sono sgargianti.
    cassata_7

Varianti:

Nonostante la cassata palermitana sia un dolce classico con un procedimento e degli ingredienti precisi, esistono delle piccole varianti locali.

La cassata di Messina è, per esempio, meno dolce cioè con meno canditi e uno strato di glassa molto più sottile della ricetta appena citata.

In altre città siciliane, come Siracusa, troviamo, invece, una versione con il Pan di Spagna a strati alternato alla crema di ricotta; inoltre non è presente la glassa.

Le maggiori differenze, infatti, si concretizzano soprattutto nelle decorazioni: semplice e fatta solo di un leggero strato di glassa e uno o due frutti canditi oppure molto più elaborata con addirittura l’applicazione di confettini.

Il gusto inconfondibile della torta siciliana può essere insaporito con l’aggiunta di altri ingredienti, oltre alle gocce di cioccolato fondente, come i pistacchi, i pinoli o il liquore Maraschino.

Per quanto riguarda la bagna del Pan di Spagna, si può realizzare con acqua, zucchero e liquore mandarinetto (circa 3 cucchiai).

Esiste una variante della cassata che viene cotta in forno: è sicuramente una versione alternativa che vede la crema di ricotta, rigorosamente di pecora, all’interno di due dischi di pasta frolla. Tutto il dolce, infine, viene cotto al forno per mezz’ora a 180°.

Consigli:

Seguendo la ricetta della cassata siciliana passo passo potete star certi di ottenere una preparazione degna di una pasticceria.

Ecco qualche consiglio per rendere il vostro dolce perfetto. Unite alla farcia anche una dose di ricotta di pecora, dal gusto più deciso.

A proposito invece della base, vi consigliamo di preparare il Pan di Spagna il giorno prima di confezionare la cassata così che, quando andrete a foderare il fondo, il bordo sarà più compatto. Per quanto riguarda il marzapane, potete anche realizzarlo a casa seguendo queste semplici indicazioni.

Detto anche pasta reale, si prepara portando a ebollizione 125 g di zucchero e 50 ml di acqua. Dopodiché, lontano dalla fiamma aggiungete 125 g di farina di mandorle e una bustina di vanillina. Mescolate fino a ottenere un composto liscio che una volta raffreddato può essere lavorato. Se vi sembra troppo umido usate dello zucchero a velo come se fosse farina.

Grazie ai nostri suggerimenti avrete sicuramente imparato come fare la cassata siciliana. Non dimenticate di decorare come più vi piace la superficie della torta: scorza d’arancia e cedro canditi, sottili fettine di zucca caramellata o altro? C’è da sbizzarrirsi!


Curiosità:

La cassata è un dolce della pasticceria siciliana e in particolare della città di Palermo. Nato per festeggiare Pasqua è tutt'oggi consumato in tutti i periodi dell’anno.

Le sue origini, sebbene si pensi che siano da affondare nella bella isola, sono arabe: il suo nome, non a caso deriva da una parola araba “quas’at” che significa ciotola, bacinella.

La sua caratteristica più di spicco è la decorazione fatta con marzapane di colore verde arricchita e abbellita da un sottile strato di glassa bianca su cui sono posizionati dei frutti canditi colorati. Si usano principalmente delle strisce di zucca bianca candita.

Le strisce di zuccata, lunghe, sottili e incurvate, simulano i petali di un fiore, mentre l’altra frutta candita viene disposta in maniera armoniosa a coprire gli spazi.

A proposito di piatti regionali provate la ricette di altri classici della Sicilia, come i cannoli e i ravioli dolci fritti, oppure un dolce classico della pasticceria napoletana, la pastiera, anche questo farcito con ricotta e canditi!


I vostri commenti alla ricetta: Cassata

sepia56
la cassata siciliana racchiude nel suo dolce guscio un cuore di profumi e aromi della terra di sicilia e trasferisce a chi la degusta una incredibile guduria che rasenta la felicità!
Ornella
Finalmente una ricetta chiara della "complicatissima" cassata!

Lascia un commento

Massimo 250 battute