Arrosto di tacchino, salsa di Certosa e patate al rosmarino

Arrosto di tacchino, salsa di Certosa e patate al rosmarino
Secondi Piatti
Secondi PiattiPT70MPT5MPT75M
  • 4 persone
  • Media
  • 75 minuti
Ingredienti:
  • 800 g di fesa di tacchino
  • 2 carote
  • 1 grossa cipolla dorata
  • 1 costa di sedano
  • olio extra vergine d’oliva
  • 1 confezione da 165 g di Certosa Galbani
  • 400 g di patate novelle
  • 2 rametti di rosmarino
  • 10 foglie di salvia
  • 3 foglie di alloro

Abbiamo utilizzato:

in alternativa puoi utilizzare:

presentazione:

L’arrosto di tacchino è un piatto molto goloso, una valida alternativa al classico arrosto di manzo che troneggia sulle tavole della domenica.

Preparazione:

La particolarità di questo piatto è la sua deliziosa salsa d’accompagnamento; la consistenza cremosa e particolarmente gustosa conferisce prelibatezza e garantisce la perfetta riuscita di questo piatto.

  1. 1.Per preparare l’arrosto di tacchino, innanzitutto, pelate le carote e tagliatele a cubetti piuttosto piccoli; mondate il sedano, lavatelo accuratamente e tagliatelo a cubetti piuttosto piccoli; infine mondate la cipolla e tritatela finemente.
    arrosto_tacchino_1
  2. 2.In una pentola piuttosto capiente, scaldate 5 cucchiai d’olio extravergine d’oliva, quindi unite il misto di sedano, carote e cipolla, e fate rosolare qualche minuto, poi aggiungete un rametto di rosmarino, 5 foglie di salvia e due foglie di alloro. Ora adagiate la fesa di tacchino e fate rosolare bene da tutti i lati.
    arrosto_tacchino_2
  3. 3.Quando il tacchino sarà dorato, trasferitelo su una placca da forno assieme alle erbe aromatiche e cuocete in forno per altri 20 minuti a 180°.
    arrosto_tacchino_3
  4. 4.Ponete la Certosa nel fondo di cottura, e fate sciogliere lentamente fino a ottenere una salsa densa e omogenea. Lavate e asciugate le patate novelle, ponetele in una teglia da forno, quindi condite con olio extravergine d’oliva, sale, rosmarino, salvia e alloro. Cuocete in forno a 180° per 45 minuti.
    arrosto_tacchino_4
  5. 5.Affettate finemente l'arrosto di tacchino e disponetelo su un piatto da portata, quindi servite guarnendo con la salsa alla Certosa e le patate.
    arrosto_tacchino_5

Varianti:

La carne tenera e particolarmente gustosa del tacchino si presta a essere preparata in molte maniere, portando in tavola un tocco di creatività.

L’arrosto di fesa di tacchino è un piatto delizioso e, per un’occasione speciale come un pranzo di festività in famiglia o una cena tra amici, dovete assolutamente provare la versione ripiena!

Potete creare un ripieno di ricotta e verdure, tagliando e cucinando una carota, una zucchina, mezzo peperone e dei piselli. Oppure, per una farcitura più sostanziosa, potete optare per la salsiccia fresca da cuocere in modo veloce, insieme ai funghi in una padella in cui avrete fatto soffriggere uno spicchio d’aglio nell’olio. Un tocco in più per questo arrosto di tacchino al forno sicuramente lo darà la salsa.

Per preparare una buona crema con cui accompagnare il tacchino arrosto ripieno o anche l’arrosto di tacchino al rosmarino si può davvero lavorare con la fantasia e provare diversi alimenti.

Una salsa veloce per arrosto può essere realizzata, ad esempio, con cipolle, sedano e carote tagliati a pezzetti e cotti nella stessa casseruola in cui avrete cotto il tacchino. Durante la cottura irrorate la carne con il brodo vegetale e condite con il rosmarino. Solo infine, quando il tacchino è cotto, frullate tutte le verdurine per la salsa di accompagnamento al piatto.
Oltre che condito con una gustosa salsa, il tacchino arrosto è perfetto con le patate, come la ricetta suggerisce. Ha un sapore delicato e dagli aromi inebrianti. Se gradite, potete sostituire le patate con un piatto semplice di verdure.

È una ricetta che si presta molto bene a essere servita durante una cena conviviale, il suo sapore è molto aromatico grazie soprattutto al mix di erbe che insaporiscono e profumano l’arrosto donando un gusto davvero piacevole e accattivante al piatto.

Consigli:

Se realizzate l’arrosto di tacchino al forno, ripieno o meno, richiudete la fesa come se fosse un rotolo, aiutandovi con uno spago da cucina per sigillare bene la carne. In generale, la sigillatura con lo spago permette alla carne di mantenere una forma compatta da affettare facilmente una volta pronta per essere servita.

Per realizzare una buona rete con lo spago, passatelo sotto e poi sopra la carne lungo la lunghezza. Fermate bene i capi dello spago alle due estremità lasciando una parte più lunga. Poi usate lo spago lungo per tornare indietro sul pezzo di carne, fare il nodo e formare la base della rete. A questo punto create un cappio e fate passare la carne all’interno, tirate e stringete l’asola intorno al pezzo di carne. Fate questa operazione per tutta la lunghezza della fesa.

Un consiglio, invece, per la cottura: qualsiasi ripieno sceglierete, fate rosolare l’arrosto prima in una casseruola in modo che tutti i lati siano dorati. Poi, adagiate l’arrosto in una teglia e irroratelo con un bicchiere di vino bianco secco o con della birra. In questo modo, con il calore e il liquido si creerà un saporito sugo, reso ancora più gustoso se userete spezie come il pepe nero.

Volete un segreto per mantenere la carne di tacchino morbida? Infarinatela. In questo modo, la farina sigillerà le fibre della carne impedendo che perda liquidi e diventi troppo secca.

Potete anche optare per la cottura in pentola a pressione: i tempi si dimezzano e, non essendoci fuoriuscita di vapori, la morbidezza della consistenza è garantita.


Curiosità:

L’arrosto di tacchino con salsa, presentato in questa pagina, è solo una delle preparazioni da realizzare con il tacchino, carne dal gusto delicato e buono.

Tradizionalmente, soprattutto se farcito, il tacchino viene preparato in occasioni di festività, come il pranzo di Natale. Ma, a voler essere internazionali, in realtà il tacchino intero, arrosto e ripieno di frutta secca è una tipica preparazione da servire durante il pranzo del giorno del Ringraziamento, festa americana.

Tornando, però, agli ingredienti della nostra terra, anche il nostro tacchino con patate al forno è assolutamente eccezionale. È un piatto molto amato anche dai bambini*, soprattutto se preparato con l’aggiunta di latte e burro al posto del vino o della birra.

Non solo rollè di tacchino al forno con le patate! Se usate delle fettine, anziché la fesa intera potete realizzare anche degli ottimi involtini farciti da servire come piatto unico; degli straccetti o, ancora, uno spezzatino di tacchino al forno.

* sopra i 3 anni


I vostri commenti alla ricetta: Arrosto di tacchino, salsa di Certosa e patate al rosmarino

angelus
buonissima nn vedo l'ora di farla!!!!!!!

Lascia un commento

Massimo 250 battute