Arancini di riso bianchi

Arancini di riso bianchi
AntipastiPT0MPT95MPT95M
  • 6 persone
  • Facile
  • 95 minuti
Ingredienti:
Per gli arancini:
  • 500 g di riso
  • 1 confezione di Galbanino Galbani
  • 1 confezione di prosciutto cotto Galbacotto Galbani
  • 40 g di Burro Santa Lucia Galbani
  • pangrattato
  • sale q.b.
  • olio di semi d'arachide per friggere

Per la pastella:
  • 250 g di farina
  • 350 ml d'acqua
  • pepe

presentazione:

Definire golosa la ricetta che vi stiamo per proporre non rende giustizia alla sua bontà accattivante! La preparazione proposta è una pietanza tipica della gastronomia siciliana: gli arancini di riso bianchi.

Un semplice involucro di riso in bianco, insaporito dal Burro Santa Lucia che racchiuderà un cuore speciale e fondente a base di Galbanino e prosciutto cotto Galbacotto. Le prelibatezze che realizzerete allieteranno il vostro palato con un amalgama di sapori tanto delicato quanto importante.



Preparazione:

In questo spazio troverete tutti gli accorgimenti per realizzare al meglio questa specialità regionale dal profumo sfizioso e dal sapore definito.



  1. 1.Per realizzare gli arancini di riso bianchi dovete prima di tutto cuocere il riso facendo sì che l'acqua salata di cottura venga assorbita totalmente dal cereale.
  2. 2.Una volta che il riso sarà cotto, aggiungete il Burro Santa Lucia. Ora amalgamate per bene. Disponete il riso su un vassoio e fatelo raffreddare. Nel frattempo, tagliate il Galbanino a cubetti.
  3. 3.Ad operazione eseguita, procedete a dar forma agli arancini. Compattate con le mani il riso dandogli la forma di una palla. Create al centro un foro ed inseriteci il ripieno di formaggio e prosciutto cotto Galbacotto ridotto precedentemente in straccetti.
  4. 4.Chiudete i vostri arancini bianchi e tuffate ogni polpetta di riso nella pastella che avrete preparato in precedenza unendo l'acqua, il pepe e la farina. Infine, passate il tutto nel pangrattato.
  5. 5.Una volta impanati, friggete gli arancini in olio di arachidi ben caldo. A cottura raggiunta, scolateli, adagiateli su carta assorbente e serviteli.

Varianti:

Nella nostra ricetta degli arancini di riso in bianco il riso Carnaroli viene prima cotto in abbondante acqua salata, condito con provola e prosciutto cotto a dadini e poi racchiuso in una pastella croccante fritta in abbondante olio bollente.

Le varianti con cui preparare gli arancini sono davvero tante. Ad esempio, potete provare gli arancini farciti con mozzarella e funghi porcini: fate dorare i funghi in un padella a fuoco medio con un filo d'olio e uno spicchio d'aglio schiacciato, dopodiché riduceteli a pezzetti molto piccoli; a quel punto utilizzateli come ripieno per le vostre palle di riso, aggiungendo anche qualche cubetto di mozzarella.

Lo stesso procedimento è valido anche con altri ingredienti, tipo piselli, spinaci, melanzane fritte oppure olive verdi denocciolate. Volendo, potreste inserire all'interno delle vostre crocchette anche dei würstel, dei dadini di speck oppure dei bocconini di pollo sminuzzati.

Per regalare un gusto più intenso alle vostre palline impanate, provate ad insaporire il riso con salse e erbe aromatiche: potete cuocerlo nel brodo con un tocco di zafferano, tostarlo e sfumarlo con del vino bianco prima di portarlo a cottura, o magari aggiungere dei cucchiai di parmigiano grattugiato o un po' di pesto al composto finale.



Consigli:

Gli arancini di riso bianchi sono uno dei piatti siciliani tipici della gastronomia regionale, serviti sia come antipasto che come piatto unico. La pietanza è più che adatta per un picnic e perfetta da presentare nei buffet o durante gli aperitivi.

Il procedimento per cucinare questa ricetta è piuttosto semplice; la cosa più importante da fare sarà sicuramente quella di far raffreddare il riso prima di dar forma a queste delizie. Per questa operazione potete utilizzare una ciotola capiente oppure un vassoio: nel primo caso, vi suggeriamo di rigirare il riso di tanto in tanto per velocizzare il processo di raffreddamento.

Per realizzare gli arancini potete usare le varietà di riso che usereste per un timballo, quindi Arborio o Carnaroli, ma se avete voglia di sperimentare potete provare anche con il riso Venere: ricordate sempre di aggiungere un pizzico di sale all'acqua durante la cottura. Volendo, con lo stesso procedimento di preparazione del ripieno e della panatura potete dar vita anche a dei golosi timballi di pasta.


Curiosità:

Se vi sono piaciuti i supplì di riso bianchi, provate anche gli arancini al ragù.

Iniziate con un soffritto di carota, cipolla, patate e sedano. Unite prima la carne macinata e infine la passata di pomodoro facendo cuocere per circa due ore. Preparate il riso tenendolo al dente e senza brodo. Alla fine aggiungete una bustina di zafferano oppure la scorza di un'arancia. Mantecate con burro e parmigiano (o caciocavallo) e lasciate raffreddare. Componete gli arancini tenendo una parte di riso nel palmo di una mano e mettendo al centro un po' di ragù. Infine passate gli arancini prima nella farina, poi nell’uovo sbattuto e nel pane grattugiato e friggete!


I vostri commenti alla ricetta: Arancini di riso bianchi

Lascia un commento

Massimo 250 battute