Arancini di riso al ragù con Galbanino

Arancini di riso al ragù con Galbanino
Arancini di riso al ragù con Galbanino
Arancini di riso al ragù con Galbanino
Primi Piatti PT10M PT60M PT70M
  • 6 persone
  • Media
  • 70 minuti
  • + 2 ore per far raffreddare il riso
Ingredienti:
PER IL RAGÙ:

  • 250 g di carne di vitello macinata
  • 250 g di carne di maiale macinata
  • 200 g di passata di pomodoro
  • 40 ml di vino bianco
  • 60 g di sedano
  • 100 g di cipolla
  • 180 g di piselli
  • sale e pepe q.b.

PER IL RIPIENO:


  • 100 g Galbanino Galbani

PER IL RISO:

  • 500 g di riso vialone nano
  • sale q.b.
  • 2 l di brodo vegetale

PER FRIGGERE:


  • pangrattato q.b.
  • olio per friggere q.b.

Galbani

Galbanino l'originale

di Galbanino ti puoi sempre fidare perché il suo filo mette tutti d'accordo: gli ingredienti nelle tue ricette e i tuoi ospiti a tavola! Galbanino, l'unico, l'Originale. Scopri le curiosità

presentazione:

Sono una perla della cucina siciliana e si chiamano arancini di riso. Il ripieno è variegato e solitamente viene distinto in rosso e bianco: il primo è condito con ragù di carne, come nel caso della nostra ricetta, mentre il secondo con mozzarella.

Di solito gli arancini di riso sono una pietanza che si serve come merenda o come colazione mattutina, ma possiamo garantirvi che queste prelibatezze della cucina regionale siciliana possono essere anche un'ottima soluzione da presentare in tavola come piatto unico o antipasto. Vi consigliamo quindi di prepararne in quantità e con vari ripieni per soddisfare il palato di tutti.

La ricetta di quest'oggi dunque vi farà mettere le “mani in pasta” per la preparazione di un piatto che già dall'apparenza è molto speciale. Piccoli timballi di riso perlopiù di forma rotonda e fritti, sono una vera e propria goduria per il vostro palato e per quello dei vostri ospiti, soprattutto per gli amanti della buona cucina.

Dettaglio finale, ma non ultimo per importanza, con gli arancini di riso vogliamo farvi riscoprire il gusto di una pietanza antica che, nel caso della nostra ricetta, viene resa ancora più appetitosa dal Galbanino.

Curiosi di gustare questa prelibatezza? Scoprite la ricetta degli arancini di riso al ragù con Galbanino!

Preparazione:

Per realizzare gli arancini dovete prima di tutto cuocere il riso nel brodo vegetale. Una volta cotto, scolatelo per bene, dopodiché versatelo in una terrina capiente e fatelo raffreddare. Nel frattempo dedicatevi al ragù:

Tritate la cipolla e il sedano e fateli soffriggere all’interno di un tegame largo con un filo d’olio.
Una volta che il soffritto è pronto, aggiungete la carne macinata e fatela rosolare a fuoco medio.
Aggiungete anche i piselli, il vino bianco, per far sfumare il tutto, e la passata di pomodoro.
Mescolate bene per far amalgamare il composto dopodiché abbassate la fiamma. Aggiungete a questo punto il sale e il pepe e lasciate cuocere finché il sugo non si sarà rappreso. Nel frattempo tagliate il Galbanino a tocchetti e tenetelo da parte per il ripieno degli arancini.

Una volta che il ragù sarà pronto, potete dare forma ai vostri arancini:

Con un cucchiaio prelevate un po’ di riso, apritelo sul palmo della vostra mano inumidita con l'olio extravergine d'oliva o l’acqua, e farcitene il centro con un po’ di ragù e qualche tocchetto di Galbanino.
Ora modellate il vostro arancino di riso fino a ottenere una pallina. Concludete la preparazione passando la pietanza nel pane grattugiato e friggendola nell’olio bollente.
Una volta che l'arancino avrà la superficie dorata, scolatelo e adagiatelo in un foglio di carta assorbente affinché perda l'olio in eccesso. Procedete in questo modo fino a esaurimento degli ingredienti.

Servite i vostri arancini di riso con ragù e Galbanino ancora caldi. Sentirete che bontà!

Curiosità:

L’arancino (o arancina nella parte orientale della Sicilia) è sicuramente una delle ricette più rappresentative della Sicilia nel mondo. La preparazione originale prevede la cottura del riso nel brodo di carne in modo da ottenere un risotto a cui, nella zona di Palermo e di Catania, si è soliti aggiungere dello zafferano, in modo da dargli il caratteristico colore giallo.

Per quanto riguarda il ripieno, le ricette più tipiche prevedono una farcitura con il ragù di carne, il caciocavallo e i piselli, oppure prosciutto cotto e mozzarella.

Dopo aver farcito l’arancino si passa alla panatura composta da una pastella a base di farina e acqua; poi gli arancini vengono passati nel pangrattato e fritti in abbondante olio di semi.

I vostri commenti alla ricetta: Arancini di riso al ragù con Galbanino

Lascia un commento

Massimo 250 battute