Aperitivi di Natale

Galbani
Galbani
Aperitivi di Natale
Le festività natalizie ci permettono di rivedere amici e parenti, di trascorrere dei momenti di gioia con loro, di condividere pranzi e cene.
Il menu della cena della Vigilia di Natale, e quello del pranzo del 25 Dicembre, vengono spesso studiati con settimane di anticipo. Chi ama cucinare, infatti, aspetta questi giorni di festa per potersi mettere alla prova, portando in tavola piatti che non faranno rimpiangere i menù dei ristoranti. Per non parlare della cura con cui si prepara il cenone di Capodanno, per salutare l’anno che va via e il nuovo che arriva con originalità e bellezza.

Durante il pranzo di Natale, in molte case vengono serviti almeno due primi piatti, diversi secondi e dolci in abbondanza, per la gioia di grandi e bambini*.
Ma come spezzare la fame, in attesa che arrivino tutti? Semplice, preparando un aperitivo sfizioso, da poter gustare ancor prima dell’antipasto, tra saluti e racconti. Scopriamo insieme qualche idea per preparare degli aperitivi natalizi simpatici, facili e veloci, in grado di soddisfare tutti. Mettete in tavola la vostra gioia accompagnata da stuzzichini per aperitivo e bevande, e non dimenticate qualcosa di frizzante!

* sopra i 3 anni

Bignè, muffin, torte salate, biscotti e tiramisù

bigne Per un tocco originale da dare al vostro aperitivo natalizio, provate a stupire i vostri ospiti portando in tavola le rivisitazioni di piatti dolci in chiave salata. Basta pensarci un attimo per creare e riadattare le ricette che più preferite.

Generalmente i bignè vengono farciti con dolci creme e sono serviti come dessert, ma perché non capovolgere il loro scopo, in vista di una cena o di un pranzo importante? Il loro sapore delicato, solo vagamente dolce, permette di utilizzare queste piccole forme di pasta choux come meglio crediamo. Potete scegliere di preparare la pasta in casa oppure acquistare i bignè già pronti, per risparmiare un po’ di tempo e di fatica. Potrete realizzare un ripieno con una morbida crema di formaggio alla noci, da realizzare in poco tempo e con la frutta secca che nel periodo natalizio non manca mai nelle nostre case.
Oppure potrete optare per una crema al salmone; farcitura che si presta bene soprattutto per gli aperitivi della Vigilia di Natale, quando il menu della cena è principalmente a base di pesce, a differenza del pranzo di Natale che principalmente è a base di carne. Per realizzare una crema al salmone di una buona consistenza, vi occorrono: 230 g di salmone affumicato, 200 g di ricotta, 50 ml di panna fresca, pepe, prezzemolo, mezzo limone. Cominciate spremendo il limone e filtrandone il succo ottenuto; tagliate, poi, il salmone in piccoli pezzi. In una ciotola aggiungente la ricotta, il salmone, il pepe, il succo di limone e il prezzemolo. Lavorate prima con una spatola, per amalgamare bene gli ingredienti, continuate poi a lavorare con il frullatore a immersione. La crema dovrà essere liscia ma non troppo liquida. Coperta con pellicola, si può conservare in frigo per qualche giorno; potrete quindi prepararla in anticipo e farcire i bignè al momento.
Se invece preferite i salumi, potrete realizzare una sfiziosa e gustosissima mousse di mortadella.

Anche i muffin, quei fantastici dolcetti soffici che ci accompagnano durante la merenda o la colazione, possono trasformarsi in simpatici antipasti. Utilizzando dei piccoli stampi, avrete dei simpatici muffin salati, da mangiare in un sol boccone. Anche in questo caso, le ricette sono davvero molte e riescono ad accontentare tutti i gusti. Potrete aggiungere dei pezzetti di prosciutto cotto, di salame oppure, per delle alternative vegetariane, formaggio e verdura di stagione.

Le torte salate, da realizzare con la pasta sfoglia o la pasta brisée, sono una buona alternativa per accontentare i gusti dei vostri ospiti. Potrete farcirle con formaggi, verdure, funghi, patate e portarle in tavola già affettate in piccole porzioni, magari accompagnate con delle forchettine monouso.
Con la pasta sfoglia o la pasta brisée potrete ritagliare delle formine che richiamino i temi natalizi, come stelle o alberi, che poi potrete accompagnare con delle salse o una mousse salata.

Con la pasta frolla potete preparare dei biscotti salati e aromatizzati. Come i biscotti al rosmarino, da accompagnare con della semplice ricotta fresca o con del gorgonzola. Realizzare i biscotti al rosmarino è molto semplice, vi occorrono: 250 g di farina, 125 g di burro, 30 ml di latte, 1 cucchiaino di sale, 2 uova, rosmarino.
Dopo aver lavato e asciugato il rosmarino, privatelo della parte più legnosa. Tritalo con un mixer o con un buon coltello e tenetelo da parte. In una ciotola lavorate il burro freddo con il latte e le uova intere, preferibilmente usando delle fruste elettriche. Quando avrete ottenuto una crema aggiungete il sale, il rosmarino e la farina setacciata e continuate a lavorare. Lasciate riposare la pasta ottenuta in frigo per un paio di ore. Passato il tempo necessario, stendete l’impasto e ricavate le forme che preferite. Infornate in forno preriscaldato, per circa 13 minuti a 180°.

Anche il più classico dei dessert italiani può essere riadattato e portato in tavola, per una ricetta che lascerà davvero tutti stupiti. Stiamo parlando del tiramisù salato e quale migliore occasione per uscire dalla cucina trionfanti, se non il pranzo di Natale? Con questa pietanza potrete giocare anche molto sui colori, creando delle vere e proprie composizioni. Potrete preparare questo aperitivo il giorno prima e impiattarlo come preferite: ad esempio portando in tavola una pirofila in cui ognuno dovrà servirsi, delle ciotoline, oppure creare delle porzioni direttamente nel bicchiere, valorizzandone i colori e le consistenze.

Il vostro aperitivo sarà davvero perfetto, ricco di gusto, colori e forme.

Tartine, pane e stuzzichini

tartine Le tartine non possono assolutamente mancare in un aperitivo, soprattutto se a buffet. Sono sfiziose e veloci da preparare e con qualche idea simpatica, potrete portare in tavola delle gustose preparazioni, mai banali.
Le tartine e il pane tostato possono essere accompagnati con salse fredde. Come una salsa alla menta, l’hummus di ceci, una salsa alle olive, al limone oppure, perché no, una mousse al tonno.
Potrete creare anche delle finte tartine, utilizzando la frutta. Ormai è risaputo, l’accoppiata formaggi-frutta è vincente, se l’abbinamento è fatto bene. Ad esempio, potete creare delle finte tartine procurandovi delle mele e ricavando da queste delle fette spesse almeno 7 millimetri. Potrete accompagnare le fette con il gorgonzola, per un sapore fresco e allo stesso tempo corposo e gustoso.
Volete qualche altra idea fuori dal comune? Accompagnate delle fette di pane tostato con un crema di zucca un po’ piccante, su cui verserete delle gocce di cioccolato fondente fuso. Facile, veloce e di grande effetto.
Con la pasta sfoglia o la pasta brisée potete creare anche degli stuzzichini molto semplici ma sfiziosi: ritagliate delle strisce dalla pasta, cospargetele con un po’ di semi di papavero e un pizzico di pepe; quindi infornate. Anche i grissini, nella loro semplicità, sono sempre molto piacevoli soprattutto se accompagnati con delle salse.

Tra gli stuzzichini potrete preparare anche dei simpatici rotolini: bresaola e formaggio spalmabile oppure fesa di tacchino con rucola e formaggio, ma anche uno sfizioso rotolo di piadina con salmone e avocado.

Polpette e fritture

polpette Non possono mancare, in ogni caso, anche piatti classici della tradizione culinaria italiana, tipici delle feste natalizie. Come ad esempio delle polpettine, sia di carne che di zucchine, per avere anche una scelta vegetariana.
Ci sono anche le frittelle, da realizzare con gli ingredienti che preferite: salmone, cavolfiore, zucchine, baccalà, olive e tanto altro.
In questo caso, è meglio non prepararle con troppo anticipo ma gustarle subito dopo la cottura e appena iniziano a raffreddarsi, in modo da non perdere la croccantezza.

Qualche idea per servire e preparare la tavola

idee Festeggiare il Natale in compagnia è una bella fortuna, riuscire a preparare una cena e un pranzo impeccabile può sembrare un’impresa difficile e molto impegnativa, in realtà basta essere furbi e organizzare bene il menu e i tempi.
Dopo l'impegno in cucina, a seguire questa o quella ricetta, è bene valorizzare i piatti che abbiamo preparato, portandoli in tavola con stile.

L’aspetto estetico valorizzerà anche il gusto dei piatti, invogliando le persone ad assaporare le vostre preparazioni, in attesa che il pranzo cominci.
Per accompagnare l’aperitivo, non potranno mancare lo champagne, il prosecco e il vino, sia bianco che rosso. Potrete anche preparare dei cocktail non molto elaborati, preferibilmente analcolici. Le bottiglie possono essere decorate con temi della tradizione natalizia, quindi fiocchi e nastrini tematici.

Quando i vostri ospiti arriveranno, fate in modo che sia già tutto pronto, per evitare caos e accoglierli subito in un clima piacevole, di tranquillità e armonia.

Le decorazioni potranno essere in rosso, ma anche il bianco e il dorato sono molto eleganti. Non dimenticate la ghirlanda e la stella di Natale che, pur essendo elementi molto classici, riescono sempre a strappare un sorriso!

La ghirlanda può essere acquistata già pronta oppure potrete divertirvi a crearla in casa durante una domenica piovosa. Può essere realizzata con dei tappi di sughero, messi da parte durante i mesi precedenti, con pagine di vecchi libri (che potrete anche acquistare appositamente sulle bancarelle), cartoncini colorati o con le caramelle! Con il cartoncino potrete anche preparare dei segnaposto, con forme diverse: stella, renna, babbo natale, albero, fiocco di neve, ecc.
Anche le palline di natale, con colori e forme diverse, possono essere usate come segnaposti. Se acquistate con cura, oppure decorate bene manualmente, possono essere un ulteriore regalo che gli ospiti potranno portare via come ricordo.

Avanti con le idee e lasciatevi consigliare anche dai più piccoli: del resto il Natale è soprattutto la loro festa!