Come Cucinare i Cetrioli

Galbani
Galbani
Come Cucinare i Cetrioli
Appartenenti alla famiglia delle Cucurbitacee, i cetrioli sono tra gli ortaggi addomesticati più antichi del mondo. Le prime coltivazioni risalgono, infatti, a quasi 5000 anni fa, ai piedi dell’Himalaya. Sia cotto che crudo, il cetriolo è il vero protagonista delle ricette estive, veloci, fresche e saporite. In cucina, è perfetto sia per insaporire le insalate, sia come aperitivo, proprio perché il suo gusto delicato e leggero, esalta il sapore degli altri ingredienti. Vediamo come cucinarlo in tanti svariati modi, uno più buono dell’altro. E voi come lo preferite?

Come utilizzarli crudi

Come utilizzarli crudi Nella cucina nostrana, i cetrioli sono utilizzati prevalentemente crudi, come ingrediente per le insalate o da mangiare leggermente conditi con sale e olio extravergine d'oliva, come contorno ad altre pietanze, sia di carne che di pesce, accompagnato da qualche altro ortaggio o come ingrediente per le minestre. Per le sue proprietà rinfrescanti è molto utilizzato anche nella cosmesi, come base per una crema e per le maschere di bellezza naturali, spesso abbinato allo yogurt.

Nella cucina orientale, invece, il cetriolo crudo è utilizzato per realizzare il sushi, in particolare l’hosomaki, rotolini di riso ripieni di tanti ingredienti a scelta. I pezzi di cetriolo, a volte accompagnati da avocado, sono avvolti nel riso e nell’alga nori, poi tagliati e gustati con salsa di soia.

L’ideale sarebbe utilizzare il cetriolo fresco nell’insalata, magari con rucola e ravanelli, o un’altra verdura fresca a vostro piacimento, alimenti che troviamo facilmente nella stagione estiva. Per utilizzarlo, basta lavare bene il cetriolo, togliendo, con un pelapatate, la buccia esterna (che può risultare molto spessa), tagliare le estremità e affettare il cetriolo a rondelle. Lavate la rucola e i ravanelli, tagliandoli, poi, a fettine sottili. Ponete le vostre verdure in una ciotola capiente e condite con olio, sale e aceto. In alternativa, per un condimento più saporito, potete aggiungere anche una salsa allo yogurt. Basta unire, pepe, sale e un po’ di erba cipollina allo yogurt bianco al naturale.

Da provare è sicuramente anche l’insalata greca, molto semplice da preparare e da mangiare anche al mare come pranzo al sacco. Iniziate pulendo 2 cetrioli e tagliandoli a rondelle. Fate lo stesso con 2 pomodori, togliendo i semi in eccesso. Prendete qualche foglia di lattuga, una cipolla rossa, 2 manciate di olive nere denocciolate, e tagliate 200 g di feta a cubetti. Unite tutti gli ingredienti in una ciotola capiente e condite con abbondate olio, sale e delle erbe aromatiche: l'origano è l'ideale.

Se volete provare piatti nuovi, un secondo piatto originale a base di cetrioli, è sicuramente questa fantasiosa ricetta: le torrette capresi con cetrioli, perfette anche come antipasti. Si tratta di una preparazione molto semplice, che prevede l'alternarsi di fettine di mozzarella, pomodori e cetrioli e che piacerà a tutti, compresi i bambini*. O ancora, potete preparare una ricetta tipica toscana: la panzanella. Quest’ultimo è un piatto estivo tipico contadino, che si realizza utilizzando dei pezzetti di pane raffermo, conditi con pomodorini, olive nere e una dadolata di cetrioli freschi. Anche la panzanella è una pietanza che vi consigliamo per le calde serate estive, per una cena veloce e saporita.

Il cetriolo può essere utilizzato anche per fare dei gustosi aperitivi. Prendete i cetrioli freschi e dopo averli puliti, tagliateli a fettine nel senso della lunghezza, servendovi di un pelapatate. Preparate dei crostini di pane, utilizzando delle fette di pancarré. Tostatele leggermente in forno, utilizzato il grill del forno, a circa 200°. Quando sono pronte, spalmate uno strato sottile di formaggio e ponetevi sopra le fettine di cetriolo, condite con sale e pepe nero e un filo d’olio extravergine d’oliva.

Proprio per il suo sapore fresco e dissetante, il cetriolo è l’ingrediente perfetto per realizzare delle buonissime e salutari centrifughe, sia con altre verdure, (come per esempio il sedano) che con la frutta (in particolare, la mela e il kiwi, magari accompagnati da una grattugiata di zenzero). Preparare una centrifuga richiede pochissimi passaggi. Vediamo come preparare quella con mela, kiwi e zenzero: lavate con cura un cetriolo e togliete soltanto le estremità, ma conservatene la buccia. Preparate anche una mela e un kiwi. Unite tutta la frutta e il cetriolo in un mixer e azionate per qualche minuto, fino a quando il composto non vi sembrerà liscio e omogeneo. Aggiungete il succo di mezzo limone e una grattugiata di zenzero. Servite freddo o con qualche cubetto di ghiaccio e qualche fogliolina di menta.

Al posto del centrifugato, è molto facile da preparare anche il succo di cetriolo. Per circa 2 bicchieri di succo, prendete due cetrioli grandi. Tagliateli a dadini, togliendo anche la buccia. Triturateli finemente, utilizzando un mixer, scolatelo lentamente utilizzando un colino, in modo da eliminare la polpa. Aggiungete un cucchiaio di miele e il succo di mezzo limone. Servite freddo o con qualche cubetto di ghiaccio.

*sopra i 3 anni

Come cucinare i cetrioli - la cottura

Come cucinare i cetrioli - la cottura Sebbene le ricette più comuni con i cetrioli, non prevedano la cottura ma una preparazione fredda, in realtà ci sono tanti modi per cucinarli e utilizzarli anche in buonissimi primi piatti, in sughi di condimento per la pasta. Potrete realizzare, quindi, ricette sfiziose e semplici da preparare, che piaceranno a tutti, anche in famiglia. I cetrioli possono essere cucinati in tanti modi, dalla padella al forno. Vediamo come.

I cetrioli in padella possono essere utilizzati sia per preparare dei contorni che dei secondi piatti. Come contorno a un piatto di carne o di pesce (come per esempio il salmone), vi consigliamo i cetrioli allo zenzero. Dopo aver lavato 2 cetrioli, tagliateli a dadini, spessi circa 1 cm. Fate riscaldare 2-3 cucchiai di olio in una padella capiente e lasciate cuocere per qualche minuto. Aggiungete un cucchiaino di zenzero tritato e un pizzico di sale. Servite quando è ancora caldo.

In alternativa ai cetrioli allo zenzero, potete preparare quelli al basilico. Il procedimento è pressoché lo stesso: lavate e pulite i cetrioli, tagliateli a dadini o a rondelle e in fase di cottura, quando i cetrioli saranno diventati verde opaco, aggiungete qualche foglia di basilico fresco. Salate e pepate a piacere e servite con qualche pomodorino tagliato fresco, come contorno a un piatto di carne, per esempio delle buonissime polpette.

Per una ricetta più sostanziosa, ideale come secondo piatto, potete cucinare i cetrioli al forno. Prendete 3 cetrioli grandi, lavateli e togliete la buccia. Tagliateli a dadini e adagiateli in una pirofila da forno, cospargetela di burro. Lasciate cuocere i cetrioli per circa 30 minuti a 180°. Montate leggermente 150 g di panna da cucina, con sale, pepe e il tuorlo di due uova. Ricoprite con la panna i cetrioli e cuocete, con il grill, a 200 gradi per 5-6 minuti. Servite ancora tiepido.

Per coloro che fossero alla ricerca di un primo piatto a base di cetrioli, consigliamo la zuppa di cetrioli e yogurt. Buonissima e facile da preparare. Iniziate cucinando del brodo vegetale, poi tagliate 3 cetrioli a dadini e lasciateli cuocere in qualche cucchiaio di olio extravergine d’oliva, insieme a mezza cipolla rossa. Fate appassire per bene i cetrioli, versando di tanto in tanto il brodo caldo e continuate a cuocere con il coperchio per altri 5 minuti. A cottura ultimata, fate raffreddare e utilizzate il mixer per creare una crema omogenea e senza grumi. Aggiungete l’aneto e la scorza di limone grattugiata. Dopo aver versato un vasetto di yogurt greco, amalgamate per bene gli ingredienti. La ricetta è pronta, basta soltanto servire, magari con qualche crostino all’aglio.

Come usare i cetrioli sottaceto

Come usare i cetrioli sottaceto I cetriolini sottaceto sono facilissimi da reperire e arricchiscono i vostri piatti con un pizzico di sapore sfizioso in più.

Sono un tipo di conserva che si prepara soprattutto nel periodo estivo o con cetrioli non ancora giunti a maturazione o con cetrioli dalle dimensioni ridotte per natura.

Nelle ricette della cucina italiana vengono utilizzati per accompagnare altri piatti.

Preparate, ad esempio, il bollito di carne bianca o rossa che, con il sapore acidulo dei cetriolini sottaceto, acquista un gusto particolare. Sono comunissimi da trovare nei classici hamburger insieme al formaggio, ai pomodori e, a volte, alla cipolla.

I cetriolini sottaceto possono essere utilizzati in tante altre ricette. Potete trovarli come ingredienti dell’insalata russa, come ripieno per sandwich e tramezzini, o anche per insaporire le insalate. In particolare, sono perfetti per condire l’insalata di riso. Dopo aver fatto bollire il riso in abbondante acqua salata, lasciatelo raffreddare e conditelo come più vi piace: cetriolini, olive nere, tonno, pomodorini… lasciatevi ispirare dalla fantasia! Non solo utilizzati come accompagnamento a ricette più elaborate, i cetriolini sottaceto vengono usati anche per la realizzazione di alcune salse, ad esempio la salsa tartara.

I cetrioli nel gazpacho

I cetrioli nel gazpacho Il gazpacho è una tipica zuppa fredda, originaria dell’Andalusia. Sebbene ne esistano tante versioni, alcuni ingredienti sono essenziali per realizzarla come i cetrioli e i pomodori ramati.

Per prepararla iniziate pulendo e tagliando 2 cetrioli a rondelle. Tagliate 500 g di pomodori e togliete i semi in eccesso. Unite l’aglio, la cipolla rossa e 100 g di mollica di pane raffermo, precedentemente bagnata nell’acqua e aceto. Azionate il mixer e create una crema omogenea, salate e pepate. Lasciate raffreddare per almeno un’ora in frigorifero, va servita infatti quasi ghiacciata. Offrite in bicchiere o coppette, magari accompagnando il gazpacho con finocchio, carote e crostini.

I cetrioli nella salsa tzatziki

I cetrioli nella salsa tzatziki Tra tutte le salse, quella tzatziki è sicuramente tra le più amate. È una squisita e tipica salsa greca a base di cetrioli e yogurt. È davvero molto comune, infatti, viene di solito servita sempre in accompagnamento alle pietanze principali, siano esse a basse di pesce o di carne, preferibilmente. In particolare, infatti, accompagna solitamente il gyros, un altro tipico piatto greco, una sorta di kebab. Oppure è buonissima anche come condimento a un’insalata di patate, semplicemente bollite, con l’aggiunta di una manciata di prezzemolo tritato fresco.

Si prepara grattugiando, senza eliminare la buccia, un cetriolo abbastanza grande, che si lascia poi scolare, per circa un’ora, con l’aiuto di un colino. Nel frattempo si trita finemente l’aglio e si aggiunge, insieme al cetriolo grattugiato, a un vasetto di yogurt greco, a 20 ml di olio e aneto tritato quanto basta. Si mescola accuratamente e si lascia riposare in frigorifero. Può essere anche gustata sui crostini o come condimento per la carne ai ferri o il pollo arrosto.

Della salsa tzatziki esistono diverse versioni. Si possono aggiungere le olive nere denocciolate, per un salsa più corposa; o ancora si può aggiungere del peperoncino per un sapore più deciso e piccante; del limone, se invece si preferisce una versione più densa.

Come fare gli involtini di cetriolo

Come fare gli involtini di cetriolo Un secondo alternativo e gustoso è sicuramente quello che prevede gli involtini di cetriolo, facili da preparare e perfetti anche per i bambini*. Anche di questa ricetta esistono tante versioni, potete scegliere quella che vi piace di più o sperimentare la vostra ricetta, seguendo il vostro gusto e la vostra fantasia.

Iniziate la preparazione lavando e asciugando per bene 3 cetrioli, che dovranno essere abbastanza grandi. Nel pulirli non eliminate la buccia, che in questo caso serve a dare consistenza alle fettine di cetriolo. Tagliate il cetriolo a fette, nel senso della lunghezza, aiutandovi con un pelapatate. Le fettine non dovranno essere troppo spesse, in modo da arrotolarle facilmente. Dopo aver tagliato le fettine, preparate la salsa a base di formaggio morbido, o anche ricotta, pepe nero, sale e origano. Per 3 cetrioli serviranno 250 g di formaggio. Mescolate gli ingredienti accuratamente, e cospargete di crema una fettina alla volta. Prendete una fettina dell’affettato che preferite, come per esempio la bresaola, e adagiatela sulla fetta di cetriolo.

Arrotolate per bene i cetrioli, avendo cura di non far uscire il condimento e fermate con uno stuzzicadenti. Potete anche fare un vero e proprio spiedino di verdure. In alternativa agli affettati, potete realizzare una versione completamente a base di verdure. Arrotolate nella fettina di cetriolo, sulla crema al formaggio, carotine, finocchi e un pezzo di peperone giallo. Il piatto è pronto.

*sopra i 3 anni