Come condire i pomodori secchi

Galbani
Galbani
Come condire i pomodori secchi

Il pomodoro è uno dei frutti più buoni e più utilizzati in cucina. L’uso che si fa di questo alimento è variegato e si presta a moltissime interpretazioni.

I pomodori arrivano in tavola con l’aperitivo o tra gli antipasti, arricchiscono gustosi primi piatti, sostengono il gusto di carne e pesce e sono buonissimi come contorno.

Ed è proprio di questo che oggi parleremo, di un contorno speciale, che può essere impiegato i mille altri modi e che piace sempre a tutti: il pomodoro sott’olio. Si tratta di un prodotto che subisce un processo di essiccazione che lo rende particolarmente gustoso.

Oggi vedremo insieme i trucchi per prepararli in casa, come condirli e come impiegarli in tante buonissime ricette per fare sempre bella figura con i vostri ospiti.

Come condire i pomodori già secchi

Come condire i pomodori già secchi

I pomodori secchi si trovano generalmente in pratici sacchetti di plastica che ne preservano la fragranza e la consistenza. Per poterli utilizzare, dovrete procedere a un preventivo ammollo a cui seguirà o l’impiego in una ricetta o il condimento per farcire bruschette crostini e focacce.

Dovrete reidratarli per poterli condire o utilizzare nelle ricette. Vediamo insieme come.

Gli ingredienti che vi serviranno per reidratarli sono semplici e sempre reperibili in ogni cucina: stiamo parlando di acqua e aceto. Nel caso della reidratazione dei pomodori secchi, l’acqua dovrà essere calda.

Se volete reidratare 500 g di pomodori secchi, aggiungete 1 l d’acqua in una pentola e portatela a bollore. Mettete i pomodori in una ciotola e versatevi sopra l’acqua; unite 4 cucchiai di aceto e lasciate riposare per 30 minuti. Trascorso questo tempo, i pomodori saranno completamente reidratati e pronti all'uso.

Come condirli e come usarIi, vi starete chiedendo. Le idee sono davvero tante.

Cominciamo da una delle più golose, la pizza. Una buona pizza dal bordo croccante e dal cuore morbido e filante diventa ancora più appetitosa se arricchita dal sapore di pomodori secchi. Potete allora aggiungere i pomodori secchi su una gustosa pizza al tonno, si tratta di un connubio di gusti davvero indovinato.

Come condire i pomodori secchi di pachino

Come condire i pomodori secchi di pachino

Dalla forma diversa dai San Marzano, i pomodorini pachino sono anch'essi perfetti per trasformarsi in pomodori secchi, buoni in ogni occasione.

Su fette di pane per una merenda salata semplice ma sfiziosa, aggiunti agli ingredienti di un risotto dai sapori forti, buonissimi per arricchire tartine o per condire fette di pane carasau, inseriti in secondi piatti o nei contorni di verdure per regalare al palato ancora più sapore.

Il procedimento per essiccare al sole i pomodori pachino è lo stesso che viene seguito per i San Marzano. I pomodori pachino devono essere tagliati per il senso della larghezza e non della lunghezza, come per gli altri. Dovrete cospargerli di sale e lasciarli ad asciugare al sole.

Se non avete un balcone o un giardino che vi permettano di procedere con questa operazione, potete anche utilizzare il forno della vostra cucina. Come? È presto detto.

Sciacquate bene i pomodorini, privateli dei semi e tamponateli, per asciugarli, con la carta assorbente. Sistemateli su una leccarda rivestita di carta da forno e spolverizzateli con una presa di sale e con un cucchiaio di zucchero (a seconda delle dosi). Infornateli in forno preriscaldato a una temperatura mediamente bassa (100-110°) e lasciateli cuocere per circa 4 ore. Una volta che si saranno ammorbiditi, sfornateli, lasciateli raffreddare e procedete al condimento.

Se li volete conservare nei barattoli di vetro, potrete condirli a vostro piacimento, non mancando mai di ricoprirli con l’olio extravergine di oliva. Potrete poi aggiungere gli aromi che più vi piacciono e, se volete, anche spezie a scelta.

Perfetti per legarsi al sapore dei pomodorini pachino, vi suggeriamo questi aromi: l’origano, il timo, l’aglio, ma anche i capperi, il prezzemolo tritato, le foglie di basilico o di menta, le mandorle a lamelle o i pinoli, che regalano al boccone un bel contrasto di consistenza.

Come condire i pomodori secchi comprati

Come condire i pomodori secchi comprati

Se non avete il tempo di preparare i pomodori secchi in casa, niente paura perché tra gli scaffali del supermercato o della vostra gastronomia di fiducia ne troverete di tutti i tipi. Vi basterà acquistarne un barattolo, portarlo a casa e dare sfogo alla vostra fantasia.

Aggiungere i pomodori secchi sott’olio alla vostra tavola sarà un gioco da ragazzi perché sono un alimento che si abbina con tanti sapori diversi, versatile e particolarmente buono. Noi vi suggeriamo qualche idea, ma siamo sicuri di indovinare i vostri gusti perché questi abbinamenti non possono deludere.

Se siete amanti della cucina e sapete come fare la focaccia in casa, non potrete esimervi dal provarla con un ripieno di pomodori secchi.

In un’insalata di verdura di stagione, i pomodori secchi sapranno essere l’ingrediente che fa la differenza. Sono buonissimi anche in accompagnamento a uova sode o uova in camicia. E, a proposto di questa semplice ricetta, vi suggeriamo un piatto particolarmente gustoso, che potrà risolvere molte delle vostre cene perché i pomodori secchi si sposano bene anche con il sapore dei legumi.

Vi serviranno: 2 uova; 60 g di pomodori secchi sott’olio; 1 cucchiaio di aceto; 200 g di ceci precotti; 1 spicchio d’aglio; 3 cucchiai di olio extravergine di oliva q.b.; sale e pepe q.b.

In un pentolino, portate a bollore l’acqua con 1 cucchiaio di aceto; nel frattempo, in una padella fate soffriggere l’aglio schiacciato con 3 cucchiai di olio. Aggiungete i ceci e cuocete a fiamma bassissima per 5 minuti, mescolando con un cucchiaio di legno. Unite i pomodori, mescolate e spegnete il fuoco.

Tuffate nell'acqua un uovo alla volta, fatele cuocere per 3 minuti, scolatele con un ragno da cucina e mettetele in un piatto, insieme ai ceci e ai pomodori. Servite con fette di pane casereccio abbrustolito e gustate questa saporita bontà.

E se vi è piaciuto l’abbinamento con i legumi, potrete aggiungere i pomodori secchi anche alle vostre minestre. Arricchita dal sapore dei pomodori, una minestra di fagioli risulterà davvero accattivante.

Come condire i pomodori secchi alla siciliana

Come condire i pomodori secchi alla siciliana

I pomodori secchi alla siciliana sono un gioiello della gastronomia regionale. Nella dispensa di una famiglia siciliana difficilmente mancherà un barattolo di pomodori sott’olio.

Il sapore dei pomodori sott’olio alla siciliana è davvero molto intenso. Conditi con l’immancabile olio extravergine di oliva che deve ricoprire abbondantemente i pomodori, si arricchiscono anche di altri sapori: capperi, aglio, origano e peperoncino sono alla base del condimento di questa ricetta buonissima.

Se preparati in casa, dopo l’essiccazione, verranno sistemati nei vasi insieme a 1 aglio per barattolo tagliato a lamelle sottili, con l’origano secco, una manciata di capperi dissalati e 1 peperoncino tagliato a rondelle.

Alcune ricette prevedono anche l’aggiunta di formaggio, basilico o acciughe. Se volete quindi portate in tavola il sapore della Sicilia, non vi resta che predisporre tutti gli ingredienti necessari per realizzare un tipico barattolo di pomodori secchi sott’olio alla siciliana.

Come gustarli? Facile: su fette di pane casereccio abbrustolite, accompagnati da uno strato di crema di carciofi, come farcia per una torta salata, insieme a una semplice mozzarella come antipasto sfizioso, come marcia in più per dare gusto a panini farciti.

Come condire i pomodori secchi calabresi

Come condire i pomodori secchi calabresi

La ricetta calabrese dei pomodori secchi prevede anche l’aggiunta del basilico. Si mescolano dunque aromi e sapori intensi per un ingrediente che si farà apprezzare in tantissimi modi diversi.

Quindi, dopo aver essiccato i vostri pomodori come precedentemente spiegato, procedete con il condimento alla calabrese.

Mettete i pomodori secchi nei barattoli, aggiungete 1 spicchio d’agio tagliato a lamelle sottili, 1 cucchiaio di capperi, una manciata di origano, 1 peperoncino tagliato a rondelle e 7-8 foglie di basilico sminuzzate. Coprite come sempre con abbondante olio d’oliva e chiudete ermeticamente i coperchi.

Vi suggeriamo una ricetta facile e veloce per dare ancora più sapore a un piatto di petto di pollo da servire per una semplice cena in famiglia.

Vi serviranno: 4 fette di petto di pollo; 200 g di pomodori secchi alla calabrese; 1 cucchiaio di olive verdi; 1 bicchiere di vino bianco; 70 g di funghi; 1 ciuffo di prezzemolo tritato; 1 spicchio d’aglio; olio extravergine di oliva; sale e pepe nero.

Per rima cosa, battete delicatamente con un batticarne i petti di pollo fino a renderli sottili. In un mixer, unite i pomodori, le olive e 3 cucchiai di olio e frullate fino a ottenete un composto cremoso. Se necessario, unite anche un cucchiaio di acqua.

In una padella, fate soffriggere per pochissimi minuti l’aglio schiacciato con 4 cucchiai di olio, quindi cuocetevi i funghi e aggiungete il prezzemolo tritato. Salate, proseguite la cottura per circa 10 minuti, quindi spegnete il fuoco e tenete da parte.

Spalmate sui petti di pollo il composto cremoso, avendo cura di lasciare puliti i bordi almeno per 2 cm; aggiungete i funghi al centro, arrotolate la carne e fermatela con uno spago da cucina.

In una padella antiaderente, fate scaldare 3 cucchiai di olio, quindi mettetevi i petti di pollo farciti e cuoceteli per circa 3 minuti; sfumate con il vino bianco, coprite e continuate la cottura per altri 10 minuti, avendo cura di rigirarli ogni tanto e aggiustando di sale e pepe.

Con un buon contorno di funghi e patate in padella sarà un piatto unico delizioso.

Come condire la pasta con i pomodori secchi

Come condire la pasta con i pomodori secchi

La pasta con i pomodori secchi è davvero una delizia. Aggiunti al sugo, nei primi piatti, regalano la giusta sapidità e una consistenza particolare che renderà anche il piatto di pasta più semplice una gustosissima pietanza.

Pennette, spaghetti, mezze maniche ma anche gnocchi e riso: sono tutte basi con cui realizzare un perfetto piatto condito con i pomodori secchi.

Se volete qualche suggerimento, prendete nota.

Vi proponiamo una sfiziosa pasta con zucchine, melanzane, pomodori secchi e granella di pistacchio. Un piatto pieno di tanto sapore, un gusto intenso che si saprà far ricordare.

Vi serviranno: 350 g di pennette; 2 zucchine; 1 melanzana piccola; 50 g di pomodori secchi sott’olio; 2 cucchiai di granella di pistacchio; 6 foglie di menta; 1 spicchio d’aglio; olio extravergine d’oliva; sale e pepe nero.

Per prima cosa, portate a bollore l’acqua della pasta. Nel frattempo, tagliate a dadini le zucchine e la melanzana e fatele saltare in padella con l’aglio schiacciato e 4 cucchiai di olio. Aggiungete le foglie di menta sminuzzate, aggiustate il sale e spolverizzate con un po’ di pepe nero. Cuocete per circa 15 minuti, mescolando spesso, quindi, a fine cottura, aggiungete i pomodori precedentemente sminuzzati con un coltello. Fate cuocere la pasta al dente e scolatela, tenendo da parte 1 mestolo di acqua di cottura.

Trasferitela nella padella con il condimento e l'acqua di cottura, mescolate bene, aggiungete la granella di pistacchio e servite. Che ve ne pare?

E cosa dire del matrimonio perfetto tra i pomodori secchi e i broccoli? Il loro sapore riuscirà a dare a questa verdura una spinta in più e mangiare questo piatto di pasta sarà un piacere assoluto. C’è una particolarità, però, con in broccoli preparerete una salsa.

Vi serviranno: 300 g di pasta corta; 300 g di broccoli; 50 g di pomodori secchi; 1 spicchio d’aglio; olio extravergine d’oliva; il succo di ½ limone; 1 peperoncino; sale.

Per prima cosa, cuocete al vapore i broccoli, quindi sistemateli in un mixer, aggiungete lo spicchio d’aglio tritato, 4 cucchiai di olio e il succo del limone. Frullate fino a ottenere una salsa. Mettetela da parte, quindi fate bollire l’acqua della pasta e sminuzzate su un tagliere i pomodori. Uniteli alla salsa e trasferite tutto in una capiente padella. Aggiungete anche il peperoncino tagliato a rondelle.

Cuocete al dente la pasta e aggiungete un mestolo di acqua di cottura alla salsa di broccoli. Scolate la pasta al dente, trasferitela in padella e mescolate a fuoco lentissimo. Amalgamate bene affinché la pasta venga avvolta da questa gustosa salsa e servite.

Per rendere il piatto ancora più invitante, vi consigliamo di sbriciolare grossolanamente due fette di pane e di soffriggerle in padella con 2 cucchiai di olio: unita alla pasta cremosa, la consistenza croccante della mollica fritta renderà il piatto sublime.