Come cucinare i wurstel

Galbani
Galbani
Come cucinare i wurstel
Difficilmente in cucina mancano i wurstel, sia di carne bovina che suina, perché sono perfetti per qualsiasi occasione: da mangiare da soli con un gustoso contorno di patate o legumi, o anche in aggiunta ad altri ingredienti, come per esempio, quando si vuole preparare l’insalata di pasta.

I wurstel possono essere preparati in molti modi, grigliati, lessati, affumicati o scottati in padella, per cui sono un ingrediente versatile che vi aiuterà a preparare ottimi piatti in poco tempo.

Sono tantissime, infatti, le ricette che prevedono i wurstel tra gli ingredienti, sia primi piatti che sfiziosi antipasti appartenenti alla cucina etnica e nostrana. Eccovi qualche idea golosa!

Come cucinare bene i wurstel

Come cucinare bene i wurstel I wurstel sono dei salsicciotti a base di varie tipologie di carne. In commercio, infatti, ci sono sia quelli di pollo e tacchino, sia quelli di carne di manzo e di maiale. Anche se sono tipici di Austria e Germania, in realtà, negli anni si sono diffusi moltissimo come ingrediente base di tanti piatti italiani, e sono diventati anche la base di due piatti tipici americani: i famosissimi hot dog e i corn dogs, wurstel fritti avvolti in una croccante e saporita pastella. Il successo dei wurstel si deve, oltre che al sapore, anche alle modalità di preparazione: sono, infatti, davvero facili da preparare e sono pronti in pochi minuti. Possono essere cotti alla griglia, al forno, persino al microonde e rimangono sempre inimitabili.

Prima di cuocere i wurstel, per ottenere una cottura omogenea, bisogna sempre bucherellarli, con l’aiuto di una forchetta o di uno stuzzicadenti, soprattutto se sono molto grandi. Il tipo di cottura, forse più comune, prevede l’uso della padella. Procedete facendo scaldare bene la padella antiaderente, con o senza olio (a seconda di come li preferite). Dopo cuocete per 3-4 minuti, senza aggiungere sale.

Una volta cotti, prendete un pane morbido, come per esempio un panino per gli hot dog, tagliatelo a metà e farcitelo con uno o due wurstel e conditelo con tutte le salse che amate di più: senape, ketchup, maionese o altre salse che preferite. Se vi va, aggiungeteci anche un contorno di patatine fritte, un grande classico, che piacerà soprattutto ai bambini*.

Ci sono anche tanti piatti unici che prevedono l’utilizzo di wurstel crudi tra gli ingredienti, come per esempio l’insalata di farro, di riso o di pasta o ancora degli invitanti spiedini di wurstel, buoni come secondo piatto, da mangiare durante una cena sfiziosa.

Iniziate tagliando a cubetti sia delle carote crude che un formaggio a pasta filante. Affettate anche dei cetrioli, dei pomodorini e qualche wurstel, cercando di tagliare tutto della stessa dimensione, per ottenere degli spiedini uniformi. Infilate un ingrediente alla volta in dei bastoncini e condite con abbondante salsa barbecue.

Sempre in tema di piatti unici, assieme ad altri tipi di carne, come quella di maiale, di vitello o di pollo, i wurstel possono essere uno degli ingredienti gustosi della fonduta alla bourguignonne.

Se volete poi provare un piatto semplice e veloce, potete tagliarli a fette di uguale spessore e cuocerli in un tegame assieme a patate, funghi e prezzemolo, per ottenere una padellata rustica perfetta per il vostro menù invernale.

* sopra i 3 anni

Come cucinare wurstel e crauti

Come cucinare wurstel e crauti Un grande classico dello street food tedesco sono sicuramente i wurstel con i crauti, accompagnati da una birra artigianale, ma anche prepararli in casa è davvero semplicissimo e ricco di soddisfazione.

In una padella antiaderente, fate imbiondire 1 spicchio d’aglio in 2-3 cucchiai di olio e aggiungete degli aromi che avete in casa, come per esempio alloro e maggiorana. Scolate e lavate sotto l’acqua corrente 300 g di crauti in scatola e soffriggeteli nella padella, sfumando di tanto in tanto con qualche goccia di vino bianco. Aggiungete 1 cucchiaino di pepe in grani e lasciate insaporire per qualche secondo. Fate cuocere la verdura per almeno 20 minuti, con il coperchio, aggiungendo qualche mestolo di brodo. Nel frattempo in un’altra pentola, fate bollire per circa 10 minuti 4 wurstel. Quando saranno cotti insaporiteli nei crauti e serviteli con abbondante senape, interi o tagliati a rondelle.

Come cucinare i wurstel al forno

Come cucinare i wurstel al forno Anche al forno sono tantissime le ricette sfiziose che potete realizzare con i wurstel. Oltre a poter preparare patate e wurstel, semplici e buonissimi allo stesso tempo, potete cimentarvi anche nella realizzazione di mini rustici di pasta sfoglia, l’ideale da mangiare come finger food durante una festa o a un aperitivo.

Prendete una sfoglia rettangolare e tagliatela a striscioline, non troppo sottili. Prendete un piccolo pezzetto di 1 di 8 wurstel, circa 2 centimetri, e avvolgetelo in una strisciolina di sfoglia, quasi a formare degli involtini e spennellatene la superficie con uno sbattuto d’uova. Sistemate i mini rustici su una teglia rivestita di carta da forno e cuocete per circa 25 minuti a 180°. Per aggiungere una nota croccante, avvolgete i rustici con delle fette di speck.

Se invece preferite realizzare un saporito secondo piatto, potete realizzare delle torte salate a base di wurstel con l’aggiunta di altri ingredienti, come per esempio i peperoni e le cipolle. Oppure potete realizzare un pan brioche salato o ancora una pizza con wurstel, pomodoro e mozzarella.

Il procedimento è davvero molto semplice. Preriscaldate il forno a 220° e preparate il condimento, tagliando a dadini mozzarella, pomodorini e wurstel. Stendete la pasta della pizza sulla teglia, che avete preparato e fatto lievitare in precedenza impastando acqua, farina, un pizzico di sale e lievito di birra q.b.. Mettetela in una teglia unta con un filo d'olio extravergine di oliva e cospargetela di sugo di pomodoro, basilico e un pizzico di sale. Aggiungete tutti gli altri ingredienti e cuocete in forno a 220° per 20 minuti e sfornate quando il bordo risulterà molto dorato.

Oltre che sulla pizza e nei rustici, nella cucina regionale partenopea, i wurstel sono utilizzati anche per condire alcune torte salate tradizionali, preparate, particolarmente, nel periodo di Pasqua.

Per prepararne una, mettete ad appassire 150 g di spinaci e 150 g di bietole in una pentola con dell'olio d’oliva. Nel frattempo, sminuzzate 1 cipolla e lasciatela soffriggere, per qualche minuto, in una padella capiente con dell’olio d’oliva. Tagliate 4 wurstel piccoli a dadini piccoli e aggiungeteli al soffritto di cipolla. Aggiungete a quest’ultimo delle erbe aromatiche, per insaporire, come per esempio maggiorana e basilico. Cuocete per altri 10 minuti e lasciate raffreddare.

Alle verdure, unite 4 uova e una manciata abbondante di parmigiano. Dopo aver amalgamato il composto accuratamente, srotolate una pasta sfoglia e foderatevi una tortiera, bucherellando il fondo con una forchetta. Farcite la sfoglia con il condimento di verdure e wurstel e aggiungete anche una manciata di tocchetti di stracchino. Coprite la tortiera con un altro strato di sfoglia e sigillate bene i bordi con una forchetta. Spennellate la superficie con un uovo sbattuto e infornate per circa 30 minuti a 180°, con forno ventilato, fino a quando la torta non è diventata bella dorata in superficie.

Come cucinare i wurstel al microonde

Come cucinare i wurstel al microonde Se volete preparare velocemente dei gustosi secondi, potete utilizzare anche la cottura al microonde, che permette di risparmiare tempo, senza perdere sapore e senza aggiungere olio o altri condimenti.

Per cuocere le salsicce al microonde, procedete scegliendo un contenitore adatto a questo tipo di cottura, meglio se con un coperchio. Prima di iniziare qualsiasi procedimento, ricordatevi di bucherellare sempre i vostri wurstel, per ottenere una cottura omogenea. Una volta pronti, adagiate i wurstel distanziati tra loro e poi cuoceteli per circa 2 minuti, alla massima potenza.

Dato che i tempi di cottura variano secondo le dimensioni e lo spessore degli alimenti, prima di toglierli dal forno al microonde, controllate che siano cotti a puntino. In caso contrario, potete ripetere il procedimento fino a quando non sarete soddisfatti.

Un modo semplice per verificare la cottura è notare se i taglietti, praticati in superficie, sono un po’ aperti. Dopo potete condirli come più vi piacciono. Potete sia mangiarli, aggiungendo semplicemente una salsa, come per esempio il ketchup, sia accompagnarli con un contorno di verdure. In alternativa, tagliateli a cubetti e uniteli ad altri ingredienti per condire per esempio delle insalate a base di cereali, tra i tanti anche il farro.

Come cucinare i wurstel al vapore

Come cucinare i wurstel al vapore Al vapore possono essere preparati anche i wurstel, che conservano tutto il sapore e la consistenza. Per cuocerli al vapore, prendete circa 8 salsicce di suino e 8-10 patate di media grandezza.

Bollite le patate e privatele della buccia. Tagliatele, poi, a dadini di circa 2 centimetri. Prendete i wurstel e incideteli col coltello in lunghezza. In una vaporiera, versate circa 5 centimetri di acqua e adagiate le patate sul cestello soprastante e iniziatele a cuocere. Dopo 10 minuti circa, adagiate anche i wurstel e continuate la cottura per altri 10 minuti. A cottura ultimata, servite le patate e i wurstel con senape, olio d’oliva o altre salse.

Come cucinare i wurstel alla griglia

Come cucinare i wurstel alla griglia Nel menù di una grigliata tra amici o in famiglia, non possano assolutamente mancare i wurstel, perché sono amatissimi da grandi e bambini*. Cottura e preparazione richiedono davvero pochi passaggi. Basta, innanzitutto, far riscaldare per molto tempo la griglia sulla quale andranno a cuocere le salsicce. Se li metterete sulla griglia ancora fredda, infatti, non solo correrete il rischio di ottenere dei wurstel gommosi e freddi, soprattutto se hanno il cuore ripieno di formaggio, ma se sono mal cotti, la parte esterna del wurstel risulterà meno croccante e sfiziosa.

Quando la griglia è ardente, disponete le salsicce, bucherellate in superficie, abbastanza distanti tra loro, in modo da ottenere una cottura omogenea. Con una pinza, rigirateli accuratamente lasciandoli cuocere pochi secondi per lato. In generale, i wurstel non prevedono nessuna marinatura prima della cottura. La cosa migliore è, infatti, utilizzare soltanto successivamente i condimenti, come salsa barbecue, maionese o tanto altro, e accompagnare con una focaccia bella calda o inserirli in dei golosi panini caldi. A vostro gusto potete anche tagliarli a fette o tocchetti spessi e utilizzarli per comporre degli sfiziosi spiedini, perfetti per essere accompagnati da un contorno a base di insalata e patate.

In alternativa alla griglia, può essere utilizzata anche alla piastra, per realizzare un delizioso panino con il wurstel.

*sopra i 3 anni

Come cucinare i wurstel bolliti

Come cucinare i wurstel bolliti I wurstel, anche se bolliti, come prevede la tradizione tedesca, conservano tutto il gusto e la consistenza. Esistono diversi modi per bollire questo particolare tipo di salsiccia. Potete immergerli in abbondante acqua fredda e toglierli dalla pentola, quando l’acqua inizierà a bollire. Oppure potete far bollire prima l’acqua, ovviamente senza sale, e poi potete lasciarli bollire circa 5 minuti o, ancora, potete tuffarli in una pentola d’acqua molto calda, ma a fuoco spento, e lasciarli raffreddare al suo interno fino a quando non li dovrete servire.

Se volete cucinare un tipico piatto alla bavarese, bollite e servite i wurstel con crauti e patate lesse e conditeli con della mostarda forte. Come varietà di wurstel potete usare i Weißwurst, ossia i wurstel bianchi bavaresi realizzati con carne di vitello e pancetta di maiale, che devono essere lessati in acqua calda e non in acqua bollente perché sono piuttosto delicati.

Un’interessante variante di questa ricetta prevede l’utilizzo delle mele, in sostituzione ai crauti. Se volete provarla, tagliate 2 patate e 2 mele piuttosto sottili, poi, oliate una pirofila e disponete le fettine in file alternate. Salate e pepate a piacere e mettete in forno per circa 20 minuti a 180°. Nel frattempo, fate bollire 6 wustel per 5 minuti e poi disponeteli in forno sul letto di patate e mele. Sfornate la teglia e condite con della senape. Il successo di questo piatto è assicurato, perché piacerà a tutti in famiglia, sia come secondo che come piatto unico.

Una volta lessati i wurstel, sono tante le ricette con le quali cimentarvi. In particolare, potete utilizzare wurstel bolliti per condire le insalate, come per esempio quella alla viennese a base di pomodori, cetrioli e cubetti di formaggio. Oppure potete utilizzare i wurstel bolliti anche per farcire una frittata, con uova, parmigiano, sale e pepe nero.

Sono facili e veloci da realizzare anche questi buonissimi vol-au-vent con wurstel, ottimi soprattutto come aperitivo, come sfizioso antipasto per i bambini* o come spuntino salato per accompagnare il tè.

Fate bollire 5 wurstel per 5 minuti e tagliate, nel frattempo, 150 g di pomodorini a dadini, condendoli con sale, pepe e un filo di olio extravergine d’oliva. Tagliate a cubetti 150 g di formaggio a pasta filante e mettete a riscaldare 12 cestini per fare i vol-au-vent per qualche minuto in forno già caldo a 200°. In seguito, farciteli con uno strato di formaggio, uno di wurstel, anch’essi tagliati a dadini, e uno strato di pomodorini. Servite i vostri cestini ripieni ancora caldi.

*sopra i 3 anni