Come insaporire il pesce

Galbani
Galbani
Come insaporire il pesce
La bontà del pesce riesce a conquistare tutti grazie alla grande quantità di ricette variegate in grado di dare vita a piatti invitanti dal gusto raffinato e sfizioso.

Insaporire il pesce a regola d’arte diventa essenziale per arricchire antipasti, primi e secondi, esaltando profumi e sapori con l'utilizzo di ingredienti perfetti e sempre diversi in base al tipo di pesce e alla modalità di cottura.

Se desiderate imparare a insaporire il pesce nel modo migliore, continuate a leggere!

Come insaporire il pesce con il limone

Come insaporire il pesce con il limone Il limone è l’ingrediente che non manca quasi mai per insaporire il pesce: anche una spruzzata veloce regala sapore a diverse pietanze. Pensate ad esempio al sapore unico dei frutti di mare esaltato da una spruzzata di succo di limone, o ancora alle alici impanate nel pangrattato e fritte in padella, che acquistano un sapore più goloso se spruzzate di limone durante la cottura.

Una ricetta veloce e davvero golosa che ha il limone come protagonista, sono i gamberi alla piastra.

Per 2 persone, mettete a marinare 150 g di gamberi in una ciotola con il succo di 2 limoni, 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva, 1 spicchio d’aglio, un pugno di prezzemolo tritato e qualche fogliolina di menta.

Fate riposare i gamberi per 10 minuti dentro il sughetto ottenuto. Passato questo tempo, metteteli a cuocere alla piastra per 5 minuti e infine servite con un contorno di cipolle in agrodolce. Ecco fatto!

Una salsa a base di limone assolutamente da provare è la salsa agli agrumi, perfetta per insaporire spiedini di pesce alla griglia, come gamberi, pesce spada, seppie e calamari.

Per preparare questa gustosa salsa agli agrumi vi servono: 1 limone; 2 pompelmi rosa; 1 arancia; 2 rametti di timo; 1 spicchio d'aglio; ½ cucchiaino di sale: ½ cucchiaino di pepe rosa: 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva; ½ cipolla.

Sbucciate l’arancia e il pompelmo e tagliateli a spicchi sottili. Dopodiché tritate l’aglio, la cipolla e le erbe aromatiche. Mettete tutti gli ingredienti in una terrina, compresi il succo di limone e l’olio. Fate riposare la salsina ottenuta per 2 ore e, passato questo tempo, immergetevi il pesce e fatelo insaporire per un quarto d’ora prima di cucinarlo. Se volete, potete usare la stessa salsina come condimento dopo la cottura.

Come insaporire il pesce con le spezie

Come insaporire il pesce con le spezie Spezie e erbe aromatiche sono un ottimo aiuto per insaporire il pesce e lo rendono ancora più invitante e appetitoso. A seconda del tipo di pesce che dovete cucinare, potete scegliere spezie ed erbe aromatiche diverse.

Lo zenzero, spezia dal sapore pregiato e vivace, si adatta particolarmente al carpaccio e alle tartare, il cui sapore deciso acquista ancora più personalità, per un tripudio di gusti davvero irresistibile.

I crostacei insaporiti dalle giuste spezie e erbe aromatiche, acquistano un sapore squisito, che ne esalta tutta la bontà. Ad esempio, i gamberi vanno impreziositi con l’erba cipollina o con la mentuccia.

Vongole e cozze diventano ancora più saporite se condite con un’emulsione di succo di limone e un trito di prezzemolo e aneto, a cui va aggiunta una spolverizzata di peperoncino o di pepe nero macinato al momento.

L’aneto da solo, invece, rende saporito il carpaccio di pesce crudo e anche il salmone.

Tonno, sardine, acciughe e il pesce azzurro in generale, sono buonissimi se insaporiti con tre ingredienti in particolare: l’aglio, il succo di limone e il prezzemolo. Il tonno, in particolare, se cercate un condimento alternativo, diventa una vera delizia se insaporito con una salsa aromatica composta da menta, basilico, coriandolo e scorza di buccia d’arancia.

Sogliola e merluzzo sono perfetti se accompagnati da un tocco di erba cipollina e coriandolo.

Per condire il pesce spada provate un composto a base di menta, timo, salvia e origano e, se volete, aggiungete qualche cappero. Mescolate gli ingredienti in una terrina, aggiungendo anche 1 cucchiaio di olio extravergine d' oliva einsaporite i tranci uno ad uno.

Solo per voi, una ricetta davvero speciale: il branzino alle spezie. Delicatissima e raffinata, questa ricetta irresistibile porterà in tavola gusto e bontà.

Per due persone vi serviranno: 200 g di filetto di branzino; 200 g di patate; 160 g di riso; ½ panetto di burro; 1 cucchiaino di semi di coriandolo; 1 cucchiaino di cannella in polvere; 150 g di finocchio; 1 cucchiaino di semi di sesamo; ½ cucchiaino di sale; una punta di pepe rosa.

Pelate, tagliate e fate lessare le patate insieme al finocchio precedentemente lavato e tagliato. Dopo averli scolati, metteteli in un robot da cucina (va bene anche il passaverdura) e tritate fino a ottenere un composto omogeneo. Salate e pepate e con il composto ottenuto realizzate con le mani due polpette della stessa dimensione.

Mettete a cuocere il riso e, dopo che ha raggiunto il punto di ebollizione, fatelo cuocere per 7 minuti. Nel frattempo, in una padella fate rosolare il burro, aggiungendo anche il coriandolo tritato, la cannella e i semi di sesamo, cuocete a fuoco dolce e aggiungete anche le fettine di branzino, cucinando 2 minuti per lato.

Passato questo tempo, non vi resta che sgranare il riso e saltarlo in padella per un paio di minuti insieme al burro e alle spezie. Servitelo in un piatto di portata insieme alle morbide polpette di finocchio e patate, un filo di olio a crudo e una spolverizzata di aneto.

Come insaporire il pesce alla griglia

Come insaporire il pesce alla griglia Il pesce alla griglia acquista tutto un altro sapore se preparate una marinatura aromatica con gli ingredienti giusti. Ecco gli ingredienti per una marinata facile ma di impatto: 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva; 1 cucchiaio di succo di limone; ½ cucchiaino di sale; ½ cucchiaino di pepe nero.

Prima di tutto mettete il pesce a marinare per 30 minuti prima di cuocerlo. Questa marinatura è ottima per tantissimi tipi di pesce, come l’orata, la spigola, il pesce spada o il branzino alla griglia.

Invece, per marinare le tartare prima di farle alla griglia provate questo semplice mix: 1 cucchiaio di zenzero grattugiato; 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva; 1 cucchiaio di succo d’arancia; ½ cucchiaino di pepe nero; 2 rametti di timo; ½ cucchiaino di sale. Anche in questo caso, fate marinare le tartare per mezz’ora prima di servirle.

Seppie, calamari, vongole e molluschi in genere, ma anche prelibati crostacei come aragoste e gamberi rossi, possono essere cotti in maniera sorprendentemente deliziosa se marinati con il succo di ½ limone, un pugno di prezzemolo, qualche foglia di basilico, un pugno di rosmarino, 4-5 foglie di salvia, 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva, ½ cucchiaio di sale e ½ cucchiaio di pepe. Provatela anche per insaporire ancora di più gli spiedini di pesce alla griglia!

Mettete l’olio in una terrina, aggiungete le erbe aromatiche tritate e marinate il pesce all’interno, spennellando ciascuna fetta (o ciascun pezzo) prima di grigliarla.

Come insaporire il pesce al forno

Come insaporire il pesce al forno Partiamo con un consiglio: per cucinare il pesce al forno e avere un risultato saporito e morbido senza correre il rischio che risulti troppo asciutto, mettetelo a marinare mezz’ora prima di cuocerlo.

Preparate una marinata con 1 spicchio d’aglio, ½ cucchiaino di pepe nero macinato al momento, ½ cucchiaino di sale, ½ bicchiere di vino bianco, 4 foglioline di alloro e 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva: la bontà di questa marinata conquisterà all’istante i palati di grandi e bambini*!

Una ricetta davvero saporita da provare è la spigola al forno con pinzimonio di verdure.

Per realizzarla per due persone vi servono: 200 g di spigola (se lo desiderate, va bene anche usare il branzino); 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva; 2 carote; 2 zucchine; 1 cipolla; 2 coste di sedano; 4 peperoni; 100 g di fagiolini; 1 cucchiaio di aceto balsamico.

Lavate e mondate le verdure, poi tagliatele a bastoncini, lessatele e mettetele da parte. Dopodiché eliminate le lische del pesce, disponetelo su una teglia ricoperta da carta forno e versatevi sopra l’aceto balsamico.

A questo punto salate, mettete il pesce in forno e fatelo cuocere per 20 minuti a 200°. Passato questo tempo, servite la spigola con il pinzimonio di verdure come contorno.

*sopra i 3 anni

Come insaporire il pesce al vapore

Come insaporire il pesce al vapore Il pesce cotto a vapore è ottimo per la preparazione di sughi di pasta, brodo, zuppe vegetariane, minestre e risotti, oltre a essere perfetto se gustato da solo. Essendo un piatto molto versatile, anche il condimento del pesce a vapore si può allineare perfettamente ai vostri gusti e al vostro menu di partenza.

Per cucinare il pesce a vapore (dentice, spigola, orata, branzino), iniziate prima di tutto a eliminare le squame, la testa e la pelle e mettetelo poi a cuocere nell’apposita pentola.

Preparate il condimento con gli ingredienti che preferite. Ad esempio, per 2 persone mescolate 2 cucchiai di maionese allo yogurt, 10 olive snocciolate e 8 pomodorini e accompagnate il vostro pesce con questo delizioso condimento!

Una ricetta davvero gustosa è quella del tonno rosso con riso a vapore.

Cuocete a vapore 200 g di riso Arborio per circa 20 minuti. A 10 minuti dalla fine della cottura, aggiungete 100 g di piselli, 100 g di filetti di tonno rosso, 30 g di burro, 1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva, ½ cucchiaino di sale e ½ cucchiaino di pepe. Infine, servite ben caldo. Buon appetito!