Come usare il baccello di vaniglia

Galbani
Galbani
Come usare il baccello di vaniglia
La vaniglia pare che già ai tempi della corte di Francia venisse utilizzata, proprio come oggi, sia come spezia che come profumo per ambienti. In questo articolo vi racconteremo qualche curiosità sul baccello di vaniglia e vi daremo consigli su come utilizzarlo al meglio in cucina per aromatizzare creme e dolci.

Quanti tipi di vaniglia esistono?

Tipi di vaniglia Dal baccello di una bellissima orchidea bianca, vengono fuori tantissimi minuscoli semini neri che regalano alla pasticceria un aroma inconfondibile. Grazie all’essiccazione al sole per 3 mesi, si ottengono baccelli di lunghezza e carnosità diverse, aspetti che ne determinano il valore insieme all’intensità dell’aroma. I baccelli contengono la vanillina, che dapprima è inodore ma, con la fermentazione, si trasforma in vanillina libera dando il caratteristico aroma al baccello.

Potete trovare la vaniglia in baccelli (solitamente racchiusi in fiale di vetro) e estratti in polvere.

In commercio vi sono tre specie di vaniglia, sebbene ne esistano in realtà circa un centinaio.

La vanilla planofilia dalla quale si ricava la vaniglia Bourbon; la vanilla tahitiensis dalla quale si ricava la vaniglia di Tahiti e la vanilla pompona, originaria delle Indie occidentali.

Va sottolineata la differenza che c'è tra vaniglia e vanillina che molti, erroneamente, confondono. La vanillina, infatti, altro non è che la molecola che regala alla vaniglia l’aroma e viene sintetizzata e venduta in polvere o in fiale, in forma liquida.

Come aprire il baccello di vaniglia

Baccello Un baccello di vaniglia di qualità si riconosce dalla sua carnosità e dalla lunghezza. Non deve essere troppo secco e deve poter essere attorcigliato senza spezzarsi. Deve inoltre presentare una punta arrotondata che indica che il baccello è stato raccolto nel momento giusto.

Per aprire un baccello di vaniglia, dotatevi di un tagliere, di un coltellino dalla lama affilata e di un cucchiaino.

Sistemate il baccello sul tagliere e con la punta del coltello incidete la parte superiore e proseguite per il senso della lunghezza. Aprite il baccello in due, senza separare le due metà e con un cucchiaino (o con la punta stessa del coltello) raschiate via i semi e uniteli al composto che intendete aromatizzare.

Una volta che avete privato il baccello dei suoi semi, potete metterlo in una ciotola con il latte e lasciarlo in infusione per preparare frullati al profumo di vaniglia.

Come usare il baccello di vaniglia per aromatizzare le creme

Crème I semi del baccello di vaniglia vengono spesso utilizzati in pasticceria per aromatizzare le creme. Dalla crema pasticcera alla crema chantilly, fino ad arrivare alla crema inglese: si tratta di preparazioni che si prestano ad accogliere questi piccoli semini neri e a farsi profumare con un aroma intenso e inconfondibile.

La crema inglese è uno dei dolci al cucchiaio più versatili e facili da realizzare. Servito in coppa o nelle feste di Natale, accanto a pandoro e panettone, arricchisce di dolcezza i vostri momenti di relax con amici e famiglia.

Il procedimento è semplice. Vi serviranno: 150 g di zucchero; 150 ml di panna liquida; 150 ml di latte; 5 tuorli; 1 bacca di vaniglia.

Per prima cosa, aprite come già descritto la bacca di vaniglia nel senso della lunghezza, ricavate con la punta del coltello i semini e trasferiteli in una ciotola; aggiungete i tuorli, lo zucchero e cominciate a montarli fino ad ottenere un composto omogeneo; in un pentolino, portate a bollore il latte con la panna; versatelo bollente sul composto per stemperare, quindi trasferite la crema nel pentolino e continuate a cuocere fino a raggiungere una temperatura di 85°. Filtrate la crema in un colino a maglie strette, coprite con la pellicola a contatto e lasciate raffreddare a temperatura ambiente.

Potete arricchire la crema pasticcera, la più celebre delle creme che serve per farcire crostate e Pan di Spagna ma che è buonissima anche gustata in una coppa con pesche sciroppate o confettura di visciole (e che arricchisce di dolce morbidezza zeppole e bigné), con i preziosi semini di vaniglia. Vi serviranno: 500 ml di latte; 50 g di farina; 3 tuorli; 120 g di zucchero; 1 stecca di vaniglia.

In una pentola, versate il latte; poi su un tagliere dividete per il senso della lunghezza la stecca di vaniglia e prelevate con la punta di un coltellino tutti i semini, aggiungeteli al latte e accendete la fiamma, facendo scaldare a fuoco basso. Nel frattempo, in una planetaria, montate i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso; aggiungete la farina setacciata e continuate a mescolare. Versate la metà del latte caldo a filo nella ciotola, staccatela dalla planetaria, amalgamate gli ingredienti con una frusta e, una volta ottenuto un composto liscio e senza grumi, versate il resto del latte; amalgamate ancora, quindi trasferite di nuovo il latte nella pentola. Fate scaldare sul fuoco fino a raggiungere la giusta consistenza. Se vi piace l'aroma di limone, unite al latte insieme ai semini di vaniglia, anche la scorza di un limone (ben lavato) che eliminerete una volta trasferito il latte sul composto di uova e farina.

Buonissima se mangiata al cucchiaio come merenda e perfetta per le vostre torte di compleanno.

Anche la crema Chantilly, preparata con panna e zucchero a velo, si impreziosisce con il profumo di questa dolce spezia.

Montate a neve 250 ml di panna fredda in una ciotola per qualche secondo, aggiungete 1 cucchiaio di zucchero a velo e i semi di ½ baccello di vaniglia e finite di montare a neve ben ferma. Coprite la crema chantilly con la pellicola e mettetela a riposare in frigorifero per circa 30 minuti prima di utilizzarla.

Anche la famosa crema al mascarpone del tiramisù incontra con piacere l’aroma di vaniglia.

Inoltre, per dare più sapore alla vostra colazione, potete aromatizzare alla vaniglia anche un morbido composto di mele e yogurt fatto in casa.

Tagliate una mela a dadini, prelevate i semi di ½ baccello e aggiungeteli nella ciotola; lasciate macerare per 10 minuti, quindi unite lo yogurt e fate riposare per altri 15 minuti, mescolando di tanto in tanto. Versate il composto sui vostri cereali e servite.

Come usare il baccello di vaniglia per aromatizzare le torte

Torte Si possono aromatizzare alla vaniglia anche torte e dolcetti. I muffin, adatti a tutte le ore del giorno, arrivano profumati di vaniglia e sono irresistibilmente golosi.

Sciogliete a bagnomaria 120 g di burro con 100 g di cioccolato; aggiungete 1 uovo, 250 ml di latte e i semi di un baccello di vaniglia. Incorporate 200 g di farina, ½ bustina di lievito, 200 g di zucchero di canna e una presa di sale. Mescolate velocemente e trasferite il composto negli stampini precedentemente imburrati. Cuocete in forno a 180°, sfornateli e, una volta freddi, spolverizzate ogni tortino con lo zucchero a velo vanigliato.

Buonissima se profumata alla vaniglia, è la torta di mele: soffice e saporita, è la ricetta evocativa dei pomeriggi d’infanzia a casa della nonna.

Infine, ottime se aromatizzate alla vaniglia sono anche le famose chiacchiere di carnevale.

Come usare il baccello di vaniglia per aromatizzare il cioccolato

Cioccolato Anche una crema al cioccolato può essere aromatizzata alla vaniglia per acquistare un aroma più intenso e avvolgente.

Perfetta per farcire profiteroles o tartellette di pasta frolla, è anche un buonissimo dessert, veloce da servire e da gustare con savoiardi o lingue di gatto.

Utilizzate la vaniglia Bourbon per essere sicuri che l’aroma del cioccolato non prevalga su quello della vostra spezia.

Vi serviranno: 500 ml di latte intero; 50 ml di panna; 3 tuorli; 100 g di zucchero semolato; 20 g di amido di mais; 25 g di cacao in polvere; 70 g di cioccolato fondente; 50 g di burro; 1 baccello di vaniglia Bourbon.

Prelevate i semini di vaniglia e metteteli in una casseruola con il latte e la panna; nel frattempo, nella ciotola di una planetaria, montate le uova con lo zucchero, aggiungete l’amido, il cacao e il cioccolato fuso. Versate il composto sul latte in ebollizione e mescolate con una frusta; aggiungete il burro, aspettate che la crema raggiunga la giusta consistenza e trasferitela in una ciotola per farla raffreddare, poi copritela con la pellicola a contatto e portatela a temperatura ambiente.

Come usare il baccello di vaniglia per aromatizzare i dolci al cucchiaio

Cioccolato La lunga lista dei dolci al cucchiaio oggi si arricchisce del dolce aroma di vaniglia.

Una panna cotta con le fragole, facile da preparare, sarà il dessert della prossima cena di San Valentino. Per la preparazione vi serviranno: 10 g di gelatina in fogli; 600 ml di panna; 80 g di zucchero semolato; 150 g di fragole; 1 baccello di vaniglia.

Ammollate la gelatina in acqua fredda per 10 minuti; tagliate il baccello, ricavate i semi con la punta del coltellino e metteteli in una casseruola con la panna, mescolate lo zucchero e fate cuocere per 10 minuti a fuoco basso. Filtratela attraverso un colino e trasferitela in una ciotola con la gelatina ben strizzata. Mescolate con un cucchiaio di legno e distribuite la panna in 8 bicchierini; metteteli in frigo coperti dalla pellicola per 12 ore. Lavate le fragole, tenetene qualcuna da parte e frullate le altre; passatele attraverso un colino e distribuite sulla panna cotta la purea ottenuta. Decorate con le fettine di fragole e qualche fogliolina di menta. Potete sostituire alle fragole i mirtilli se volete un contrasto più acidulo rispetto alla dolcezza della panna cotta alla vaniglia. Potete anche guarnirla con uno sciroppo a base di miele d’acacia o di castagno o con salse alla frutta.

E se ci sono bambini* in giro, riuscirete a tenerli seduti a tavola fino alla fine solo se prometterete loro una bavarese al cioccolato.

Preparatela con: 100 g di cioccolato fondente; 6 fogli di gelatina; 200 ml di latte; 1 baccello di vaniglia; 2 uova; 150 g di zucchero; 300 m di panna.

Fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria; aggiungete il latte e mescolate con una frusta; unite anche i semi di vaniglia e mettete da parte. In una casseruola, montate a fuoco basso i tuorli con lo zucchero, versate il cioccolato fuso e mescolate. In una terrina, sciogliete la gelatina, scolateli, strizzateli e uniteli al composto. Una volta pronto, passate il composto in un colino a maglie strette e trasferitelo in una ciotola di vetro. Montate la panna con 1 cucchiaio di zucchero a velo vanigliato; unitela delicatamente al composto e riempite uno stampo per budino; fate raffreddare in frigo per 3 ore. Un consiglio: sformate la bavarese immergendo lo stampo in acqua calda e capovolgetelo su un piatto da portata. Decorate il dolce con frutti di bosco e scaglie di cioccolato bianco.

E se di vaniglia stiamo parlando, dovete provare una golosa bavarese alla vaniglia o una mousse e un budino.

* sopra i 3 anni

Come usare il baccello di vaniglia per aromatizzare i biscotti

Biscotti I semi del baccello di vaniglia si inseriscono anche tra gli ingredienti della pasta frolla per aromatizzare dolci biscotti da servire all'ora del tè. Dolci delizie aromatiche perfette anche come idea regalo.

Gustosi frollini da aromatizzare alla vaniglia si preparano con: 200 g di farina 0; 200 g di farina di mais giallo; 200 g di burro; 200 g di maltitolo; 1 tuorlo; 2 uova; 1 cucchiaino di lievito; 1 baccello di vaniglia; sale. Amalgamate il burro con il maltitolo nella ciotola di una planetaria; una volta ottenuta una crema liscia, aggiungete le uova e i tuorli, unite la vaniglia e un pizzico di sale. Fate riposare l’impasto in frigo per 2 ore, quindi stendetelo in una sfoglia spessa ½ centimetro e tagliate dei dischetti con un coppapasta. Infornate a 170° per 15 minuti circa e fate raffreddare i frollini su una gratella.

Come fare il gelato alla vaniglia

Gelato Tra le tante idee, anche i gelati si possono aromatizzare con i semi di questo prezioso baccello.

Per preparare un gelato che potrete accompagnare con uno strudel o una golosa e tarte tatin, vi serviranno: 250 ml di latte; 100 g d zucchero; 250 ml di panna; 2 baccelli di vaniglia; 5 tuorli. In un pentolino, portate a ebollizione latte con la panna e semi di vaniglia. Togliete dal fuoco e aggiungete tuorli e zucchero montati insieme. Mescolate fino a raggiungere la temperatura di 85°, quindi mettete il composto in gelatiera per il raffreddamento.