Come fare gli amaretti

Galbani
Galbani
Come fare gli amaretti
Gli amaretti sono pasticcini tipici della cucina italiana dal sapore molto particolare. Potete prepararli in due versioni: ricetta croccante oppure versione morbida. Oggi imparerete a fare gli amaretti in casa, con alcuni semplici consigli sarete in grado di realizzare molte ricette dolci della cucina italiana: amaretti sardi, amaretti siciliani, amaretti duri, amaretti farciti. Con un po' di fantasia potrete usare questi dolcetti alla mandorla per realizzare dei gustosi baci di dama da servire come dolce per la feste: conquisteranno il palato di grandi e bambini*!

* sopra i 3 anni

Come fare gli amaretti in casa

Come fare gli amaretti in casa Questi piccoli dolcetti dal sapore intenso potete cucinarli in modo semplice e veloce. Scoprite come fare gli amaretti in casa e qual è l'ingrediente segreto che conferisce il sapore tipico agli amaretti.

- 200 g di mandorle dolci pelate o farina di mandorle
- 220 g di zucchero
- 80 g di mandorle amare pelate
- 2 uova
- 30 g di burro
- 1 cucchiaio di farina (facoltativo)
- 2 cucchiai di zucchero a velo

Prima di tutto preriscaldate il forno a 160°, poi dedicatevi all'impasto. Il procedimento è piuttosto semplice: tenete a portata di mano un mixer in cui andrete a tritare finemente le mandorle dolci e amare con lo zucchero. Rompete le uova, separate il rosso dal bianco e versate gli albumi nel mixer insieme al burro. Se preferite ottenere degli amaretti dalla consistenza ancora più fragrante, aggiungete anche la farina. Amalgamate il tutto e trasferite il composto in un sac à poche con la punta liscia. Disponete piccole porzioni d'impasto su una teglia rivestita di carta forno, gli amaretti dovranno essere grandi all'incirca quanto una moneta. Tenete vicina una tazzina d'acqua, bagnate l'indice e schiacciate leggermente la punta d'impasto in eccesso su ogni amaretto, così appariranno simili.
Spolverizzate con lo zucchero a velo e cuocete in forno per circa 20 minuti. Una volta cotti gli amaretti, capovolgeteli a forno spento e lasciateli raffreddare.

Adesso i vostri amaretti sono pronti, potete servirli come dolcetto insieme al caffè oppure utilizzarli per gustose ricette, sia dolci che salate.

Preparare gli amaretti, come avete visto, è facile e veloce. Se vi è piaciuta la ricetta appena descritta provate queste varianti per veri golosi.

Amaretti alle nocciole: se vi piacciono le nocciole, potete preparare gli amaretti con questo tipo di frutta secca, vi basterà frullare la stessa dose di nocciole e sostituirle delle mandorle.
Lo stesso consiglio vale anche per la preparazione degli amaretti alle noci e degli amaretti ai pistacchi: usate 200 g di pistacchi sgusciati non salati, oppure 200 g di noci al posto delle mandorle dolci.

Vi piacciono gli amaretti? Provateli nella ricetta salata dei casoncelli alla bergamasca, un formato di pasta ripieno molto gustoso.
Un'altra ricetta salata con gli amaretti è la pasta con la zucca, vale davvero la pena provarla.
Utilizzate 400 g di polpa di zucca, 360 g di pasta, 5 amaretti, 100 g di burro, 1 rametto di rosmarino, 1 spicchio d'aglio, 2 cucchiai di ricotta, 4 cucchiai d'olio, 1 noce di burro, sale e pepe.
Scaldate in padella l'aglio con il rosmarino e 2 amaretti sbriciolati. Una volta che lo spicchio ha preso colore, tagliate la polpa a cubetti e aggiungetela in padella. Versate mezzo bicchiere d'acqua e cuocete per circa 10 minuti.
Cuocete la pasta la dente, scolatela e conditela con la polpa di zucca, la noce di burro e gli amaretti sbriciolati rimasti.
Volete conoscere tutti i segreti per ottenere degli amaretti perfetti e buoni come quelli di pasticceria? Prendete nota dei consigli che abbiamo raccolto più avanti.

Come fare dei buoni amaretti

Come fare dei buoni amaretti Vediamo velocemente come fare dei buoni amaretti seguendo alcuni consigli utili e accorgimenti.

- Mandorle dolci: se volete risparmiare tempo acquistate la farina di mandorle. Se invece avete a disposizione delle mandorle con la buccia potete sbucciarle in pochi passaggi e ottenere un'ottima farina. Ammollate le mandorle in acqua tiepida per circa 10-15 minuti, questo passaggio vi servirà a togliere facilmente la buccia. Asciugatele con un panno pulito e tostatele in padella a fiamma bassa per alcuni minuti, in modo da far evaporare l'acqua residua.

- Mandorle amare: le mandorle amare non sono altro che le armelline, cioè i semi contenuti all'interno del nocciolo di albicocca. Per sbucciare le mandorle amare potete seguire lo stesso procedimento descritto per le mandorle dolci. Se non riuscite a reperirle usate una fialetta di aroma di mandorle amare, acquistatela nel reparto pasticceria dei supermercati o negozi specializzati per i dolci.

- Uova: se volete risparmiare tempo potete acquistare l'albume già pronto al supermercato. Il risultato migliore si ottiene con gli albumi fatti riposare in un bicchiere in frigo un paio di giorni prima di utilizzarli per la preparazione degli amaretti. La cosa importante è che utilizziate albumi a temperatura ambiente, perciò tenete le uova fuori dal frigo per 15 minuti in maniera da regolare la temperatura.

- Decorazioni e aromi: utilizzate lo zucchero a velo oppure zucchero semolato spolverizzato a metà cottura sui dolci. Se volete dare un sapore particolare a questi dolcetti potete aggiungere all'impasto un cucchiaino di cannella, la scorza di un'arancia grattugiata oppure un cubetto di zenzero grattugiato. Potete decorare gli amaretti anche con frutta candita e frutta secca: tritata dentro l'impasto o inserita intera in ciascun pasticcino.

- Strumenti: la cosa migliore è utilizzare il sac à poche con la punta arrotondata, la forma degli amaretti sarà più regolare. Se non avete a disposizione il sac à poche, potete tagliare la punta di un sacchetto per i surgelati, trasferire l'impasto all'interno e usarlo per creare i vostri amaretti.

Gli amaretti sono un'ottima base per realizzare tanti dolcifinger food sfiziosi e belli da vedere. Mai sentito parlare dei baci di dama? Sono dei piccoli biscotti alla nocciola tipici del Piemonte uniti da uno strato di cioccolato. Potete anche preparare la versione dei baci di dama con gli amaretti, continuate la lettura per scoprire come si fanno!

Come fare i baci di dama con gli amaretti

Come fare i baci di dama con gli amaretti Fare i baci di dama con gli amaretti è davvero molto semplice, potete preparare gli amaretti fatti in casa come abbiamo spiegato più indietro oppure utilizzare gli amaretti confezionati e creare un dolce in pochi minuti.

Il procedimento è molto facile: scegliete una farcitura, spalmatela sul lato liscio di un amaretto e chiudete a panino con un secondo amaretto. Ecco fatto! Vediamo nel dettaglio alcune ricette veloci e farciture sfiziose per servire un dolce veloce.

Partiamo con le ricette dei baci di dama al cioccolato. Se amate il cioccolato bianco seguite la ricetta dei baci di dama con amaretti e cioccolato bianco.

Potete anche preparare i baci di dama con gli amaretti ripieni di crema di nocciole e mascarpone. Per questa ricetta utilizzate 20 amaretti, 3-4 cucchiai di crema alla nocciola, 2 cucchiai di mascarpone a temperatura ambiente, 1 bicchiere di latte, 2 cucchiai di zucchero a velo.
Utilizzate un cucchiaino e spalmate un piccolo strato di crema di nocciole sulla parte liscia di un amaretto, ripetete l'operazione su un altro amaretto, ma questa volta usando il mascarpone. Pressate leggermente gli amaretti tra loro e sistemateli in un piatto. Procedete in questo modo fino al terminare gli ingredienti, poi ponete i baci di dama in frigo in modo da far indurire il cioccolato.
Trascorse 2-3 ore, toglieteli dal frigo, versate il latte in una scodella e immergete uno a uno i baci di dama, se necessario aggiungete altro latte. Fate sgocciolare su carta assorbente e portate in tavola con zucchero a velo.

Seguendo lo stesso procedimento potete preparare dei gustosi baci di dama con gli amaretti al tiramisù. Gli ingredienti necessari per questa ricetta sono 20 amaretti, 4 cucchiai di mascarpone, 1 cucchiaio di cacao amaro, 1 bicchiere di caffè.
Il procedimento è del tutto simile a quello appena illustrato: spalmate il mascarpone sul lato liscio di un amaretto e chiudete a sandwich con un secondo amaretto. Ripetete l'operazione fino a terminare gli ingredienti. Ponete in frigorifero per 2 ore, oppure in freezer per mezz'ora.
Inzuppate i baci di dama nel caffè, fate sgocciolare l'eccesso su un foglio di carta da cucina e portate in tavola dopo aver cosparso la superficie con il cacao amaro.

Se preferite potete decorare i baci di dama con il cocco grattugiato. Dopo averli farciti e inzuppati, vi basterà passarli in una ciotola con il cocco grattugiato e servirli.

Come fare un dolce con gli amaretti

Come fare un dolce con gli amaretti Vi piacciono tanto questi biscotti? Potete preparare dolci con gli amaretti in modo molto semplice. Esistono ricette per tutti i gusti a bassa difficoltà, vediamone alcune.

Provate il tiramisù con gli amaretti senza lattosio oppure la crema al mascarpone con mandorle e amaretti, cioccolato fondente e caffè.

Vi piacciono le cheesecake? Provate la ricetta della cheesecake agli amaretti a base di cioccolato fondente, burro e latte. Un altro abbinamento apprezzabile è con la frutta, date un'occhiata alla ricetta della torta pesche e amaretti, una vera delizia!

Se invece preferite gustare un dessert al cucchiaio senza cottura, la mousse all'amaretto è la ricetta che fa per voi.

Come fare gli amaretti morbidi

Come fare gli amaretti morbidi Preferite gli amaretti morbidi? Potete sperimentare tante ricette gustose per ottenere dei pasticcini morbidi e profumati.

Se cercate una ricetta di amaretti per 10 persone date uno sguardo alla ricetta degli amaretti accompagnati con crema alla ricotta, altrimenti seguite la prossima ricetta.

Per la preparazione degli amaretti morbidi gli ingredienti sono 300 g di mandorle pelate, 80 g di mandorle amare, 250 g di zucchero, 3 albumi, zucchero a velo.
Tritate le mandorle finemente in modo da ottenere una farina e mescolate bene il tutto con lo zucchero. In una ciotola montate gli albumi a neve con lo sbattitore fino a raggiungere una consistenza soda: se girate il contenitore il composto resterà attaccato alla ciotola. Ponete in frigo a riposare per circa mezz'ora.
Formate delle palline grandi come un chicco d'uva e disponetele su una teglia rivestita di carta forno. Cuocete a 140° in forno preriscaldato per circa 40 minuti. Sfornate gli amaretti morbidi e fate raffreddare prima di servire con lo zucchero a velo.

Potete arricchire il sapore dell'impasto con 50 g di cioccolato fondente tritato oppure con 2 cucchiai di pezzetti di frutta candita. Per un impasto super morbido mescolate all'impasto 3 cucchiai di ricotta, il risultato vi sorprenderà.
In alternativa potete decorare ciascun pasticcino con una mandorla intera o una amarena sciroppata, inseritela in ciascuna pallina con una leggera pressione prima della cottura. Se vi piacciono le marmellate potete anche inserire in ogni pallina mezzo cucchiaino di marmellata di albicocche o di pesche e poi cuocere in forno a 150° circa per 20 minuti.

Come fare gli amaretti siciliani

Come fare gli amaretti siciliani Gli amaretti sono protagonisti della pasticceria italiana e in particolare di quella siciliana. Per preparare questi dolci come si fa in Sicilia vi occorrono: 500 g di mandorle pelate, 50 g di mandorle amare, 250 g di zucchero semolato, 3 uova, 1 limone. Per decorare usate 20 ciliegie candite, daranno colore e un gusto fruttato ai vostri pasticcini.

Tritate le mandorle finemente insieme allo zucchero, la scorza grattugiata di limone. In una ciotola sbattete le uova con una forchetta e unitele al trito di mandorle e aromi. Amalgamate l'impasto e versatelo dentro un sac à poche fino con il beccuccio seghettato. Formate dei piccoli pasticcini con un movimento circolare su una teglia rivestita di carta forno, decorate con una ciliegia e cuocete in forno a 150° per circa 30 minuti. Appena prenderanno un colore leggermente ambrato saranno cotti. Capirete che gli amaretti siciliani sono pronti dal profumo che riempirà la vostra cucina, fateli raffreddare per gustarli al meglio.

Come fare gli amaretti sardi

Come fare gli amaretti sardi Gli amaretti sono dolci tipici anche della Sardegna, in questa regione esistono molte varianti ma la versione morbida è la ricetta più diffusa.

Per preparare gli amaretti sardi vi servono 400 g di mandorle pelate, 100 g di mandorle amare pelate, 340 g di zucchero semolato, 4 albumi, 1 baccello di vaniglia. Per la decorazione utilizzate 20 mandorle intere.

Tritate le mandorle finemente con lo zucchero e i semi del baccello di vaniglia. In una ciotola frullate gli albumi con le mandorle tritate. Amalgamate l'impasto nella ciotola fino a ottenere un composto morbido e fate riposare in frigorifero per circa 30 minuti.

Rivestite una teglia di carta da forno e con le dita inumidite disponetevi delle palline di impasto della grandezza di una noce. Disponete su ciascuna pallina una mandorla premendola leggermente nell'impasto. Cuocete in forno a 150° per circa 30 minuti.

Vi piacciono i dolcetti, pasticcini e quant'altro da mangiare con le mani? Scoprite come fare i bignè in tanti modi facili e veloci.