Torta sbrisolona

Torta sbrisolona
DessertPT60MPT20MPT80M
  • 10 persone
  • Facile
  • 80 minuti
Ingredienti:
  • 200 g di farina di mais fine
  • 200 g di farina 00
  • 200 g di zucchero
  • 150 g di mandorle pelate
  • 200 g di Burro Santa Lucia Galbani
  • 50 g di mandorle non pelate
  • 2 tuorli d'uovo
  • estratto di vaniglia
  • la scorza grattugiata di 1 limone

Inventatene un'altra

presentazione:

La protagonista della ricetta che vi presentiamo in questa pagina è una torta che appartiene alla tradizione gastronomica della città di Mantova, la torta sbrisolona.

Si tratta di un dolce fatto di ingredienti semplici che vengono impastati sommariamente. Farina bianca e gialla, uova e zucchero, mandorle tritate grossolanamente, scorza di limone, un pizzico di sale e burro danno vita ad un dolce che si sbriciola quando lo si taglia. Da qui il nome con cui è stato battezzato.

La nostra speciale ricetta viene impreziosita e resa ancor più appetitosa grazie all'impiego del Burro Santa Lucia. Il risultato? Un dessert profumato, duro ma friabile e anche molto facile da preparare e che dura nel tempo, dal momento che è possibile conservarlo, se ben riposto, anche per un mese.
 

Preparazione:

Allora? Che cosa aspettate a entrare in cucina e mettervi all'opera? La sbrisolona vi sta aspettando e vi darà grandi soddisfazioni!



  1. 1.Per realizzare la torta sbrisolona bisogna prima di tutto tritare, non troppo finemente, le mandorle pelate. In una terrina capiente amalgamate il Burro Santa Lucia (tenuto a temperatura ambiente) insieme ai tuorli d'uovo. Quindi, in una ciotola a parte, mescolate tutti gli ingredienti rimanenti tranne le mandorle non pelate. Queste ultime, infatti, non sono da aggiungere all'impasto, ma vi serviranno per la guarnizione finale del dolce.
  2. 2.Una volta che avrete ben miscelato tutti gli ingredienti aggiungete anche il composto di Burro Santa Lucia e uova. A questo punto lavorate il tutto velocemente con le mani in modo che l'impasto non risulti amalgamato completamente. Esso dovrà infatti rimanere granuloso.
  3. 3.A operazione conclusa, imburrate e infarinate una tortiera di 24 centimetri di diametro. Quindi versatevi dentro il preparato lasciandolo cadere a pioggia, cercando di sbriciolarlo con le mani e contemporaneamente, ma senza esagerare, compattandolo con i polpastrelli sul fondo della teglia. Concludete la torta decorandola con le mandorle non pelate tenute da parte in precedenza.
  4. 4.Dunque infornatela in forno statico alla temperatura di 180°C per 1 ora. La torta sbrisolona sarà pronta quando risulterà ben dorata. A cottura raggiunta prelevate il dolce dal forno e lasciatelo raffreddare prima di servirlo tagliato a rombi.

Varianti:

Lo sbrisolone mantovano è in sostanza una torta sbriciolata, perfetta per la prima colazione di tutta la famiglia insieme a una tazza di latte o per accompagnare il tè di metà pomeriggio. Si compone essenzialmente di briciole di pasta frolla arricchite di mandorle intere e ha una consistenza croccante quanto quella di un biscotto.

Oltre che nella versione più famosa, accompagnata in diversi ricettari anche da contenuti storici sulle origini del dolce, la sbrisolona si prepara anche in versioni più ricche. Un esempio? Tra le tante varianti ce n'è una in cui la preparazione viene arricchita con un po' di marmellata (le marmellate sono tutte perfette per la realizzazione di questo dolce, dunque sceglietele in base al vostro gusto), oppure insaporita con cacao, con gocce di cioccolato o con una farcia di ricotta e marmellata di zucca.

La sbrisolona alle mandorle può essere realizzata anche con zucchero di canna al posto dello zucchero semolato (nelle stesse dosi): questo passaggio conferirà al risultato finale un tocco ancora più rustico, meglio ancora se abbinerete direttamente la farina di riso o di mandorle a quella di mais, al posto della tipica farina di grano (per una sbrisolona senza glutine).

Se amate i dolci dalla consistenza morbida e cremosa preparate una variante della torta sbrisolona ripiena di crema pasticcera. Il procedimento è altrettanto semplice e senza difficoltà. Basterà infatti dividere in due porzioni l'impasto preparato con le stesse quantità della nostra ricetta e aggiungere al centro uno strato di crema pasticcera.


Se invece preferite l'abbinamento della frutta secca con la frutta fresca, la variante giusta per voi è la sbrisolona alle mele. Si tratta di un dolce molto goloso in cui il sapore dolce delle mele si contrappone a quello salato delle mandorle sgusciate. Il tutto viene poi arricchito dal profumo delle spezie.

L'impasto di questa torta infatti viene realizzato con le mele tagliate a pezzetti e saltate in padella con lo zucchero di canna, un cucchiaino di succo di limone e la cannella. Mentre le mele cuociono, preparate la frolla seguendo il procedimento della nostra ricetta. Sbriciolate metà dell'impasto in una teglia, disponete le mele cotte e gli amaretti, e ricoprite con la frolla rimasta. Infornate a 180° per 45 minuti e servite!

Per i più audaci, c'è anche la sbrisolona in versione salata: l'impasto è praticamente identico, con farina 00 e di mais, mandorle tritate, burro e tuorli, ma al posto dello zucchero vanno utilizzati parmigiano grattugiato, sale e pepe; anche in questo caso è possibile aggiungere un ripieno, magari a base di formaggi e affettati, perfetto per una cena insolita e sfiziosa.



Consigli:

State cercando qualche altro consiglio su come fare la sbrisolona? Ecco tutti i nostri suggerimenti.

La lavorazione di questo dolce deve essere eseguita velocemente
con la punta delle dita in modo da ottenere un impasto non omogeneo. Utilizzate burro morbido a temperatura ambiente, in modo che risulti più facilmente lavorabile insieme al tuorlo.

Potete anche non setacciare le farine
, dal momento che l'impasto sbriciolato non dovrà risultare liscio al palato, ma non dimenticate di aggiungere una nota di profumo al tutto con l'essenza di vaniglia o con una bustina di vanillina. Se preferite un risultato più agrumato, sostituite la bustina di vanillina con la buccia grattugiata di un limone o di una arancia. Se invece volete dare un tocco più dolce potete aggiungere all'impasto un cucchiaino di miele al posto dello zucchero.

Imburrate sempre lo stampo
in cui andrete a cuocere la vostra sbrisolona o per lo meno foderatelo con un foglio di carta da forno: le mandorle con la buccia vanno adagiate in superficie in maniera disordinata, ma volendo potete anche posizionarle secondo un disegno preciso.

Cuocete in forno preriscaldato
ma fate raffreddare completamente la torta prima di gustarla; a piacere, potete decorarla con una spolverizzata di zucchero a velo prima di servire.


Curiosità:

Dolce tipico della pasticceria mantovana, la sbrisolona (anche chiamata rosegota o fregolotta) è una torta di origini povere, semplice da preparare e buona da gustare. Un'idea originale da servire per le feste.

Oggi questa delizia si prepara con due farine e con lo zucchero in parti uguali
, mentre in passato la farina impiegata era solo quella di mais, che insieme allo strutto e alle nocciole creava un dolce molto gustoso. La versione odierna, comunque, non ha nulla da invidiare a quella del passato.

Proprio per il fatto che la ricetta di oggi prevede di amalgamare la farina gialla, la farina bianca e lo zucchero nelle stesse quantità questo dolce viene chiamato anche con il soprannome di "torta delle tre tazze".

Questo dessert si caratterizza per la sua consistenza irregolare e quando viene servito, accompagnato dalla grappa o da un vino liquoroso, non deve essere tagliato a fette, ma spezzato con le mani. La tradizione lombarda vuole che questo dolce venga servito rigorosamente tagliato in rombi. Importante è tenere bene a mente che i rombi dovranno esser creati quando la torta è ancora dentro la tortiera.


I vostri commenti alla ricetta: Torta sbrisolona

Lascia un commento

Massimo 250 battute