Ravioloni di zucca, burro e salvia

Primi Piatti
Primi PiattiPT10MPT5MPT15M
  • 4 persone
  • Facile
  • 15 minuti
Ingredienti:
  • 1 confezione di ravioloni di zucca (almeno da 20)
  • 150 g di Burro Santa Lucia Galbani
  • 8 foglie di salvia
  • 80 g di formaggio grattugiato
  • 50 g di semi di papavero
  • sale e pepe q.b.

presentazione:

Se amate la pasta ripiena, magari fatta in casa, e i condimenti delicati e senza sughi, la ricetta dei ravioli burro e salvia è quello che fa per voi! Si tratta di una preparazione molto semplice e dal profumo invitante, che potete realizzare con pochi ingredienti e stando davvero poco tempo ai fornelli. Quindi è perfetta per un pranzo veloce ma pieno di gusto.

Elemento immancabile per il condimento è il Burro Santa Lucia, da usare abbondantemente, in abbinamento a un po’ di formaggio grattugiato, per legare tra loro tutti gli ingredienti del vostro piatto di ravioloni di zucca, burro e salvia.

Preparazione:

Se volete sapere si più sui tortelloni burro e salvia, non dovete fare altro che leggere attentamente questo facile procedimento.

  1. 1.Per preparare la ricetta dei ravioli burro e salvia, ottimi e golosi, fate sciogliere in un pentolino il Burro Santa Lucia a bagnomaria e conditelo con del pepe e con le foglie di salvia, lavate ed asciugate.
  2. 2.A questo punto, cuocete i ravioloni di zucca in acqua bollente e salata, lessate seguendo i tempi e i consigli di cottura indicati sulla confezione.
  3. 3.Una volta pronti, scolateli, versateli in una padella e mantecateli a fuoco dolce con il burro e il parmigiano grattugiato (o un altro formaggio grattugiato a vostra scelta). Prima di servire la vostra pasta burro e salvia, decorate con i semi di papavero.

Varianti:

La pasta con burro e salvia è una pietanza semplice ma molto raffinata, che si presta molto bene ad un menu delle feste. Il formato di pasta ideale per accompagnare questo condimento è quello della pasta ripiena, come ravioli, agnolotti e tortelli di ogni forma e gusto. Anche i tortellini si prestano bene a questa ricetta, non crediate che siano buoni solo in brodo.

La versione alla mantovana dei tortelli di zucca vede una farcia a base di polpa di zucca, amaretti sbriciolati, formaggio e mostarda di mele cotogne, ma potete scegliere anche altri tipi di ripieno, tipo dei semplici ravioli ai funghi o al prosciutto crudo. Li avete mai provati con un cuore di patate lesse schiacciate, pancetta e formaggio? Molto buoni sono anche quelli di pesce, ripieni di gamberi, branzino oppure baccalà. Fra i primi piatti di ravioli con ricotta, ottimi anche quelli ripieni di melanzane, di pesto alla genovese e quelli con ricotta spinaci burro e salvia.

Per condire i ravioli potrete scegliere una salsa a base di burro fuso, salvia e scorza di limone grattugiata: un abbinamento classico e molto gustoso. Una variante interessante della scorza di limone è la granella di amaretti oppure quella di noci. In alternativa potrete preparare un sugo alle zucchine oppure potrete scegliere un condimento a base di funghi e salsiccia. Per quest’ultimo abbinamento, rosolate la salsiccia a pezzetti in padella con un paio di cucchiai di olio e uno spicchio d’aglio. Separatamente cuocete i funghi (porcini, misti oppure champignon in base ai gusti) e poi aggiungeteli alla salsiccia.

Consigli:

Per gustare un sugo al burro e salvia buono come quello dei piatti preparati al ristorante, c'è bisogno di avere alcuni piccoli accorgimenti. Lavate sempre con cura le foglioline di salvia prima di unirle al burro nel tegame, scegliendone le dosi in base a quanto intenso volete che sia il sapore della salsa.

Fate sciogliere il burro a fiamma bassa: dovete fare attenzione a non bruciarlo per non rovinare il gusto del sughetto. Per rendere quest'ultimo più corposo e le porzioni più sfiziose, potete aggiungere 100 ml di latte o qualche cucchiaio di panna da cucina, per poi far addensare il tutto come una crema a fuoco medio per pochi minuti.

I tortelli burro e salvia si possono preparare in versione rossa, aggiungendo al condimento delle cipolle finemente tritate e della polpa di pomodoro: lasciatela cuocere circa 20 minuti prima di unirvi la pasta.


Curiosità:

Se volete rendere ancora più speciale ed originale questo primo piatto di ravioli, potete usare della pasta particolare, come i ravioloni alla zucca che vi proponiamo in questa ricetta, e spolverizzarli a fine cottura con dei semi di papavero, per godere di una nota aromatica e saporita in più.

In questa ricetta abbiamo utilizzato dei ravioloni già pronti che potrete trovare nel banco frigo del supermercato. Tuttavia, se avete un po’ di tempo, potrete preparare la sfoglia della pasta all’uovo direttamente con le vostre mani. Innanzitutto dovrete preparare la pasta fresca disponendo la farina di grano su una spianatoia, formando al centro una fontana e rompendovi le uova. Aggiungete poi un pizzico di sale e versate dell’acqua tiepida. Impastate con le mani fino ad ottenere il tipico panetto, avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare per un’ora.

Nel frattempo pulite la zucca, tagliatela a pezzetti e cuocetela in forno a 180° per 25 minuti. Una volta cotta, schiacciatela con una forchetta fino ad ottenere una purea. Versate il composto in una ciotola e conditelo con del parmigiano grattugiato e della noce moscata.

Riprendete la pasta e stendetela fino ad ottenere una sfoglia sottile. Con un cucchiaino, disponete su metà sfoglia dei mucchietti di ripieno a uguale distanza l’uno dall'altro. Ripiegate sopra la sfoglia e ritagliate i ravioli con una rotella (o con un coltello) sigillando con cura i bordi. Ora potete cuocere i ravioli per pochi minuti in una pentola, in abbondante acqua salata in ebollizione. Quando ciascun raviolo sarà venuto a galla, unitelo al condimento.


I vostri commenti alla ricetta: Ravioloni di zucca, burro e salvia

Lascia un commento

Massimo 250 battute