Pide

Ricetta creata da Galbani
Pide
Vota
Media0

Presentazione

La pide è una specialità che viene definita anche 'pizza turca', proprio perché si tratta di un impasto lievitato alla stregua della pizza e modellato a forma di barchetta, che viene farcito in vari modi, principalmente con carne e verdure. La versione più famosa è la Kiymali Pide, che viene realizzata con carne di agnello o montone (noi utilizzeremo il manzo), verdure e una cascata di spezie: ed è questa che andremo ad analizzare nel dettaglio. In Turchia la pide è la regina dello street food, il quale ha un posto di rilievo nelle abitudini alimentari del posto, perché si potrebbe dire che è l'equivalente dei fast food americani. Durante la pausa pranzo i turchi sono soliti mangiare un pasto veloce nei ristorantini adiacenti ai luoghi di lavoro e la pide è uno dei piatti più consumati. Vediamo di seguito come prepararla, come condirla in modo alternativo e vi racconteremo qualche curiosità sulle consuetudini culinarie turche.

Media
6
75 minuti
2 ore e 30 minuti lievitazione
Vota
Media0

Ingredienti

Per la base: acqua tiepida 100 ml; farina tipo 00 200 g; lievito di birra 12 g; olio extra vergine di oliva 20 ml; latte 100 ml; sale 10 g;

Per la farcitura: carne macinata di manzo 200 g; Galbanino l’originale; concentrato di pomodoro 1 cucchiaino; olio extra vergine di oliva 50 ml; cipolla piccola tritata 1 (oppure 1/2 se grande); peperoni 1/2 rosso e 1/2 verde; aglio 1 spicchio; succo di limone 15 ml; pomodoro 1; cumino un pizzico; paprica q.b.; prezzemolo q.b.; peperoncino q.b

Preparazione

Abbiamo accennato che utilizzeremo la carne di manzo per la pide, in quanto più vicina al nostro gusto e perché più semplice da trovare. Iniziamo però con la base della nostra ricetta, ovvero l'impasto

01

Passate al setaccio la farina e disponetela su un piano di lavoro creando una cavità nel mezzo. In una ciotola sbriciolate il lievito e versate l'acqua tiepida con l’olio extra vergine di oliva, aggiungete il sale: mescolate bene. Versate il composto ottenuto nella farina che avete preparato e iniziate a impastare con le mani. Aiutatevi con un cucchiaio o qualunque altro utensile vi aiuti a raccogliere la farina che deborda. Se notate che il composto è troppo asciutto, inumiditelo con dell'acqua poco a poco. Fate anche delle aggiunte di farina, se invece risulta troppo colloso. L'obiettivo sarà ottenere una pasta morbida e liscia.

02

Per finire, ungetela con dell'olio, mettetela in una capiente ciotola e copritela con un canovaccio. Lasciatela riposare per 2 ore e mezzo, in un luogo privo di aria (il vostro forno con luce accesa andrà bene)

03

Mentre attendete il completamento della lievitazione, che dovrà raddoppiare il volume iniziale dell'impasto, preparate la farcitura nel seguente modo: tagliate a cubetti il pomodoro, eliminando le parti acquose, e riducete a tocchetti i peperoni e mettete tutto da parte. Fate un trito di aglio, cipolla e peperoncino e soffriggete il tutto in una padella con due cucchiai di olio. Dopo un paio di minuti, aggiungete la carne, Galbanino l’originale, i peperoni, il pomodoro tagliato, il pomodoro concentrato diluito con un po' d'acqua, il pizzico di cumino e date una spolverizzata di paprica (potete sceglierla dolce o piccante secondo il vostro gusto). Cuocete per 10 minuti, terminate la cottura col succo di limone e aggiustate di sale. Spegnete tutto e fate raffreddare il vostro ripieno.

04

A questo punto è arrivato il momento di dare la forma alle vostre pide. Appiattite la pasta e dividetela in sei parti. Le pide dovranno essere sottili e non superare 1 cm di spessore. Cominciate a modellarle ottenendo una forma ovale e farcitele col vostro ripieno, facendo attenzione a lasciare abbastanza spazio per il bordo, che dovrà essere sollevato, proprio come una barchetta. Chiudete bene le punte delle vostre pide e spennellate tutti i contorni con il latte.

05

Mettete le vostre pide su una teglia grande (o due più piccole, che ne contengano al massimo tre) rivestita di carta da forno. Infornate a 220° in un forno statico preriscaldato. Cuocete per 15 minuti e le vostre pide saranno finalmente pronte per essere servite! Guarnitele con prezzemolo a piacere prima di portarle in tavola.

Varianti

Per chi non ama la carne, la variante al formaggio è quella che fa per voi. Si chiama Peynirli Pide e naturalmente i Turchi utilizzano i prodotti locali. Voi potrete usare un misto di Gorgonzola D.O.P. Gim, Bel Paese Forma Galbani e Mozzarella Per Pizza Santa Lucia. Sarà sufficiente tagliare tutto a pezzetti e al momento di infornare aggiungere questa farcia alle vostre pide. Per un gusto più deciso, guarnitele con dell'erba cipollina nel finale!

Suggerimenti

Il ripieno delle pide secondo le ricette ufficiali è quello che vi abbiamo appena indicato nella ricetta e nelle varianti. Tuttavia si tratta di un piatto che si presta a mille interpretazioni diverse e che può adattarsi ai vostri gusti. Per esempio, se amate la pasta ripiena, potrete realizzare le vostre pide con una farcia di spinaci bolliti e della Ricotta Santa Lucia. È la stessa farcitura che usereste per una torta salata, ma il gusto è eccellente, anche se non stiamo seguendo il diktat turco.
Se invece volete saperne un po' di più sui piatti veloci e le ricette sfiziose, provate le girelle di pizza o le barchette di zucchine ripiene: potrete affiancarle alle vostre pide, se organizzate un aperitivo con gli amici.

Per coloro che amano la pizza, ma non sanno da dove cominciare, ora che abbiamo visto la pizza turca, imparate a cucinare quella italiana con i suggerimenti di pizza passo passo.

Consigli

Il ripieno delle pide secondo le ricette ufficiali è quello che vi abbiamo appena indicato nella ricetta e nelle varianti. Tuttavia si tratta di un piatto che si presta a mille interpretazioni diverse e che può adattarsi ai vostri gusti. Per esempio, se amate la pasta ripiena, potrete realizzare le vostre pide con una farcia di spinaci bolliti e della Ricotta Santa Lucia. È la stessa farcitura che usereste per una torta salata, ma il gusto è eccellente, anche se non stiamo seguendo il diktat turco.
Se invece volete saperne un po' di più sui piatti veloci e le ricette sfiziose, provate le girelle di pizza o le barchette di zucchine ripiene: potrete affiancarle alle vostre pide, se organizzate un aperitivo con gli amici.

Per coloro che amano la pizza, ma non sanno da dove cominciare, ora che abbiamo visto la pizza turca, imparate a cucinare quella italiana con i suggerimenti di pizza passo passo.

Curiosità

Lo street food in Turchia è un'istituzione. Per strada è possibile trovare tantissimi venditori ambulanti che propongono le migliori specialità del Paese. Hanno dei carretti colorati e servono, oltre alle pide, diversi tipi di carne (naturalmente non di maiale), dove i pezzi più gettonati sono quelli di montone e agnello. Le pide vengono anche farcite con degli spezzatini composti dalle interiora di questi animali e sono molto apprezzate! Non è un cibo per tutti ma se siete curiosi potrebbero fare al caso vostro! Se vi recate in Turchia, come un po' tutti i paesi mediorientali, fate attenzione alle spezie, perché ne usano in quantità veramente esagerate e gli occidentali non sono tutti in grado, per esempio, di tollerare cibi piccanti portati all'estremo. Molte delle ricette turche sono presenti anche nelle zone balcaniche, tanto che possiamo trovare le pide anche in Grecia e in Albania, da dove si pensa che provengano. Non si tratta di un’imitazione della pizza, ma di una preparazione di tutto rispetto che, per la sua bontà, è ormai conosciuta in tutti i paesi del mondo, grazie anche alle comunità dei migranti turchi che hanno esportato la loro cultura culinaria.

Prova anche

Scopri di più