Santa LuciaPresenta

Penne gratinate alla siciliana

Ricetta creata da Galbani
Prova con
Ricotta Santa Lucia
Ricotta Santa Lucia
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

La Sicilia, con i suoi colori e i suoi sapori, offre sempre mille spunti in cucina per la preparazione di piatti gustosi e sfiziosi come le nostre penne alla siciliana. Seguite la nostra ricetta per scoprire il procedimento per la realizzazione di questo primo piatto.

In questa versione, abbiamo scelto di utilizzare le penne, che meglio trattengono il sugo a base di pomodoro, Ricotta Santa Lucia e le immancabili melanzane soffritte. La pasta verrà sottoposta a una doppia cottura: dapprima in pentola e poi in forno, insieme al sugo, per ottenere una leggera gratinatura. Il tocco finale? Una bella manciata di mandorle lamellate donerà a questo piatto un sapore in più.

Facile
4
15 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 320g di pasta corta
  2. 1 melanzana
  3. 100g polpa di pomodoro
  4. olio d'oliva
  5. 1 cipolla
  6. 1 spicchio d'aglio
  7. foglie di basilico
  8. sale e pepe
  9. 150g di Ricotta Santa Lucia
  10. 10g di mandorle filettate

Preparazione

Le penne alla siciliana sono perfette per essere portate in tavola durante un pranzo in famiglia o con gli amici. Provatele!
01
Per preparare le penne alla siciliana, pulite la melanzana, privatela delle estremità, sciacquatela e tagliatela prima a fettine e poi a dadini.
02
In una padella versate un filo d'olio e fatevi rosolare la cipolla tagliata a fettine e lo spicchio d'aglio. Aggiungete anche le melanzane e fatele soffriggere per qualche minuto. Ora versate la polpa di pomodoro, condite con sale e pepe e fate cuocere il tutto per 5 minuti.
03
Nel frattempo cuocete la pasta in abbondante acqua salata. Scolatela al dente e unitela al sugo insieme a metà della Ricotta Santa Lucia.
04
Mescolate il tutto, quindi versate la pasta condita in una pirofila unta con un po' d'olio. Cospargete con la restante ricotta e guarnite con le mandorle. Fate gratinare le penne alla siciliana in forno a 240° fino a che risulteranno gratinate in superficie, quindi servitele calde.

Varianti

La pasta alla siciliana viene preparata di solito di domenica, quando si ha tempo di realizzare squisiti manicaretti, tipici della cucina siciliana, come la pasta alla norma, o le polpette alla palermitana.

La nostra ricetta si presta a essere variata secondo i vostri gusti e le vostre preferenze: al posto delle penne, per esempio, potrete utilizzare dei rigatoni oppure degli spaghetti che dovrete scolare molto al dente, in modo che completino la cottura direttamente in forno.

Il sugo può essere arricchito con ingredienti come la Mozzarella Santa Lucia a cubetti e qualche foglia di basilico, ma potete aggiungere al condimento anche della salsiccia sbriciolata rosolata velocemente in padella insieme a un paio di spicchi d'aglio.

Volendo, potreste preparare un tegame di pennette alla siciliana in una variante di mare, aggiungendo alla salsa delle acciughe sminuzzate; anche il pesce spada tagliato a bocconcini è ottimo per questa ricetta.

Curiosità

Se per voi la pasta al forno è una bontà davvero irresistibile, provate a trasformare le penne alla siciliana in uno sfizioso timballo. Invece di tagliare le melanzane a cubetti e amalgamarle al sugo, riducetele in fette nel senso della lunghezza e grigliatele su una piastra di ghisa bollente per un minuto da entrambi i lati (in alternativa potete infarinarle e friggerle velocemente nell'olio).

Ungete di burro un tegame e utilizzate le fette di melanzane per foderarlo: a quel punto sistemate all'interno la pasta col sugo e la ricotta, distribuendola nello stampo in modo uniforme, e chiudete la superficie con altre melanzane. Cuocete il timballo in forno preriscaldato a 180° per almeno 30-40 minuti e lasciate riposare il timballo per 5 minuti prima di tagliarlo a fette.